Impianti Frontignano, la posizione di Contram

Venerdì, 30 Agosto 2019 13:07 | Letto 1424 volte   Clicca per ascolare il testo Impianti Frontignano, la posizione di Contram Sulla possibilità che sia Contram a gestire gli impianti sciistici di Frontignano, sui quali da anni vengono chiesti chiarimenti per la riapertura a seguito del sisma, interviene il presidente dellazienda di trasporti, Stefano Belardinelli: Si tratta di una cosa complessa - dice - che riguarda anche il ripristino formale degli impianti, quindi immagino che il Comune di ussita stia lavorando sulle manutenzioni straordinarie. Sul discorso della gestione, noi siamo a disposizione, così come lo siamo per i servizi scolastici e la mobilità delle persone. Auspichiamo e caldeggiamo che ci siano soluzioni di trasporto integrato. Bisogna andare verso situazioni moderne dove non ci siano rotture di carico, dove una persona si possa recare dal mare alla montagna in maniera facile.Limpegno di Contram era già attivo dallo scorso inverno per gli impianti di Frontignano: Nei fine settimana abbiamo organizzato un servizio bus che ha sostituito la seggiovia le Saliere portando gli sciatori con gli sci, percorrendo la cosiddetta Passeggiata degli innamorati. Abbiamo ripetuto questa esperienza nei week end di agosto arrivando fino al Cristo delle Nevi con appassionati di trekking e biciclette, e questo ha dato sollievo anche agli operatori della zona.Ancora nulla di definitivo, quindi, sul futuro degli impianti verso cui ha manifestato interesse anche la società che gestisce gli impianti di Bolognola, con il direttore Francesco Cangiotti.Largomento sarà approfondito nella edizione de LAppennino Camerte della prossima settimana.GS
Sulla possibilità che sia Contram a gestire gli impianti sciistici di Frontignano, sui quali da anni vengono chiesti chiarimenti per la riapertura a seguito del sisma, interviene il presidente dell'azienda di trasporti, Stefano Belardinelli: "Si tratta di una cosa complessa - dice - che riguarda anche il ripristino formale degli impianti, quindi immagino che il Comune di ussita stia lavorando sulle manutenzioni straordinarie. Sul discorso della gestione, noi siamo a disposizione, così come lo siamo per i servizi scolastici e la mobilità delle persone. Auspichiamo e caldeggiamo che ci siano soluzioni di trasporto integrato. Bisogna andare verso situazioni moderne dove non ci siano rotture di carico, dove una persona si possa recare dal mare alla montagna in maniera facile".

L'impegno di Contram era già attivo dallo scorso inverno per gli impianti di Frontignano: "Nei fine settimana abbiamo organizzato un servizio bus che ha sostituito la seggiovia le Saliere portando gli sciatori con gli sci, percorrendo la cosiddetta "Passeggiata degli innamorati". Abbiamo ripetuto questa esperienza nei week end di agosto arrivando fino al Cristo delle Nevi con appassionati di trekking e biciclette, e questo ha dato sollievo anche agli operatori della zona".
Ancora nulla di definitivo, quindi, sul futuro degli impianti verso cui ha manifestato interesse anche la società che gestisce gli impianti di Bolognola, con il direttore Francesco Cangiotti.

L'argomento sarà approfondito nella edizione de L'Appennino Camerte della prossima settimana.

GS

Letto 1424 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo