Pienone agli "Aperitivi internazionali" per il via alle finali del Premio Urbani

06 Giu 2018
552 volte

Inizio entusiasmante per la serie di eventi del Premio Internazionale Massimo Urbani. Il via con gli apertivi internazionali e con una serata piena di ritmo e di energia. Gli spazi all’aperto del Campus di Unicam, sono stati letteralmente presi d’assalto da centinaia di studenti e cittadini; cocktail e birre artigianali, lunghe file agli stand e tavoli pieni dei gustosi menù delle varie nazioni.

IMG 20180606 195411825

IMG 20180606 194926776

Con il favore di un bel clima estivo, atmosfera gioiosa sin dal tramonto e per l’intera serata, resa ancora più irresistibile dalle improvvisazioni della P Funking Band e dal tocco originalissimo dei torinesi The Sweet Life society che mescolano elettronica e swing anni ’20 e ’30. Ritmi coinvolgenti , da ballare fino allo sfinimento, per un evento allegro e spensierato. Soddisfatto del successo, il presidente del Premio Urbani Daniele Massimi, responsabile dell’associazione Musicamdo Jazz:  “Davvero siamo partiti alla grande. Quarto anno per gli aperitivi universitari che hanno registrato un bel successo di pubblico; tantissimi i giovani universitari che hanno degustato i piatti preparati dai ristoratori camerinesi, in collaborazione con gli stessi studenti. Grazie alle due sorprendenti band, grande coinvolgimento anche per la musica live: da un lato la P funking di Perugia, dall’altro la Sweet Life Society di Torino. Serata dunque più che soddisfacente, nell’attesa di immergerci nei due prossimi eventi di venerdì e di sabato. Venerdì la finale del Premio Massimo Urbani con l’arrivo dei 10 talenti da tutta Italia e la proclamazione del vincitore della XXII edizione; tanti ospiti attesi a Camerino provenienti da altri Festival della penisola. Insomma, un bell’evento che tiene alto l’onore e il nome di Camerino in tutta Italia”. Presente anche il vicesindaco  Roberto Lucarelli: “Ringrazio Daniele Massimi e Musicamdo Jazz per averci regalato una bellissima edizione della serata aperitivi, la seconda qui al Campus dopo le due di successo in centro storico. Il pieno di ragazzi e di belle emozioni arricchite da un live travolgente e in un’atmosfera che è quella giusta per una città universitaria come Camerino, che crede nel futuro ed è decisa ad andare avanti con forza”.

IMG 20180606 195441943

IMG 20180606 215652

 

 

Incomprensioni con Morgoni su Facebook. Brambatti lascia il Pd

06 Giu 2018
983 volte

"Penso che la triste vicenda che mi ha visto coinvolto si sia conclusa e con essa anche la mia appartenenza al Pd".

Così il cardiologo Raul Brambatti che lo scorso anno si era candidato alle elezioni amministrative di Tolentino sostenendo il Pd ha annunciato di lasciare il partito dopo una incomprensione con il senatore Mario Morgoni.

"Tutto è iniziato da un post di un mio amico di infanzia che ritraeva una bara con il simbolo del Pd e un chiaro riferimento al senatore Morgoni - racconta Brambatti - . Ritenendolo di cattivo gusto ho commentato dicendo di lasciar stare e che noi, diversamente dai politici (ho utilizzato il plurale non rivolgendomi a Morgoni) siamo gente perbene, mentre i politici sono già morti, non essendo capaci di vita propria".

Un commento che al senatore Morgoni non è proprio andato giù, pensando che Brambatti si riferisse a lui, tanto che nella sua pagina ha scritto: "mi sconcerta che un professionista come il dottor Brambatti, dipendente e quindi stipendiato da un’azienda pubblica si lasci andare a considerazioni tanto meschine da sembrarmi inconciliabili con l’esercizio di una funzione pubblica. Visto che non è in grado di adottare un contegno decoroso - scrive Mario Morgoni - , spero che l’azienda pubblica per la quale lavora lo richiami a comportamenti pubblici consoni al suo ruolo e alla sua responsabilità".

Una nota che non è passata inosservata al cardiologo e a tanti altri esponenti del Pd che hanno dimostrato sostegno a Raul Brambatti.

"Con Morgoni mi sono chiarito spiegando che era mia intenzione far desistere il mio amico da certi post - spiega Brambatti - . Se ci fosse stata, da parte del senatore, la buona intenzione di capire subito il mio commento sarebbe stato diverso. Ma pensare che un senatore arrivi a rivolgersi all'Asur per farmi licenziare è davvero triste. Questo mi porta fuori dal Pd, perchè io credo in una politica diversa. Se lo incontrerò sarò pronto a stringergli la mano, ma con il partito è finita qui. Non sono questi i principi del Partito Democratico".

Cementificio: ecco l'aut aut. La svolta arriva dalla Regione.

06 Giu 2018
535 volte

“Finalmente dopo anni di letargo, passati a tergiversare, a riflettere, è uscito un primo documento alquanto significativo. In pratica una svolta epocale, l'inizio della resa dei conti, di un processo di cambiamento irreversibile”. Sono le parole del consigliere regionale Luigi Zura-Puntaroni che fanno seguito ad una comunicazione molto importante che la Regione ha inviato alla Cementir di Caltagirone. Si tratta di un vero e proprio ultimatum e, se verrà disatteso, ne conseguirà la conclusione definitiva del procedimento di riesame dell’autorizzazione impatto ambientale (Aia), per la riapertura dello stabilimento. 

Secondo la Regione, avrebbe in realtà dovuto porre fine al procedimento lo sportello unico per le attività produttive di Castelraimondo. Il Comune però non ha voluto procedere in tal senso facendo ricorso al Tar nei confronti della Regione, ritenendo che fosse quest’ultima a dover mettere la parola fine su questa vicenda. Alla fine, il 1 giugno la Regione stessa ha deciso di prendere in mano la situazione come autorità competente e di inviare un’ultima comunicazione alla Cementir in seguito alla quale la ditta avrà 10 giorni per inviare tutta la documentazione richiesta e mancante. Altrimenti si chiuderà definitivamente il capitolo del cementificio di Castelraimondo. 

cementificio ok

È numerosissima la documentazione ritenuta non adeguata o totalmente assente, a partire da quella relativa ad alcune direttive europee: “La documentazione sull’adeguamento alla direttiva Ied (emissioni industriali) presentata in allegato alla domanda di riesame è carente e non omogenea in quanto è pressoché la stessa di quella già presentata nel 2010 per l’Aia come impianto esistente senza adeguarla alle nuova normativa. Le Bat Conclusions (migliori tecniche disponibili) per il relativo settore di attività - si legge - dovevano essere applicate all’installazione entro il 7 aprile 2017, risulta pertanto decorso tale termine senza che la ditta abbia adempiuto agli obblighi di applicazione o abbia chiesto deroghe”. Sono anche altre le normative europee per cui non è stata presentata pertinente documentazione e mancano addirittura il quadro programmatico, progettuale e ambientale: “In relazione ai cicli produttivi, non è stato presentato lo schema a blocchi dettagliato dell’impianto e/o di ciascuna attività né descritte tutte le fasi e le operazioni che vengono effettuate per passare dalle materie in ingresso ai prodotti in uscita. È carente - prosegue la Regione - la descrizione delle linee produttive e delle apparecchiature […]”. Anche in merito all’inquinamento delle acque e dell’aria la Regione contesta la mancanza o l’inadeguatezza della documentazione presentata per poi arrivare ad un tasto estremamente “dolente”, quello dei rifiuti utilizzati come combustibile, il Css: "non sono state descritte dettagliatamente le operazioni di normale pratica industriale finalizzate all’utilizzo dei rifiuti non pericolosi nel processo produttivo”.

Non è stato adeguato nemmeno il piano di monitoraggio e controllo né è stato inviato il manuale delle procedure per le emergenze ambientali del sito e né, ancora, ci sono elementi oggettivi che provano la non contaminazione di suolo e acqua. 

Il 26 ottobre scorso la Regione ha trasmesso allo Sportello Unico Attività Produttive di Castelraimondo la richiesta di porre fine alla procedura come unico soggetto di riferimento per i procedimenti che abbiano ad oggetto attività produttive. Ma, visto il ricorso al Tar del Comune, la svolta arriva dalla Regione che scrive in ultimo: “I richiedenti hanno il diritto di presentare le loro osservazioni, corredate da documenti utili e pertinenti al superamento dei motivi ostativi all’accoglimento della domanda, entro il termine perentorio di 10 giorni dal ricevimento della presente comunicazione. In caso contrario - conclude - sarà emesso il provvedimento definitivo di diniego”.

luigi zura puntaroni ok

Soddisfatto il consigliere regionale Luigi Zura-Puntaroni, da sempre attivo per scongiurare la riapertura dell’impianto in nome della salute dei cittadini: “Finalmente gli uffici della regione Marche si sono mossi. Dopo anni di letargo, lunghissimo tempo dedicato a tergiversare, a riflettere (in realtà a pensare come venirne fuori senza farsi male) è uscito un primo documento alquanto significativo. In pratica una svolta epocale, l'inizio della resa dei conti, l'inizio di un processo di cambiamento irreversibile. Se tutti gli enti - sottolinea in conclusione - fino a oggi preposti alla salvaguardia dell'ambiente e della salute dei propri cittadini sapranno essere compatti si potrà ipotizzare addirittura una bonifica del sito”.

Risorgi MARCHE capitolo 2

06 Giu 2018
616 volte

Dopo il successo dello scorso anno che ha registrato oltre 80mila presenze, torna RisorgiMarche, il festival ideato e promosso da Neri Marcorè, volto a riportare il turismo attraverso concerti gratuiti nei parchi montani più suggestivi delle Marche e che si svolgerà nelle province di Macerata, Fermo ed Ascoli Piceno

Protagonisti di questa edizione, che avrà inizio il 1 Luglio, saranno Piero Pelù, Angelo Branduardi, Simone Cristicchi con GnuQuartet, Mario Biondi, Alex Britti, Clementino, Luca Carboni, Irene Grandi, Andrea Mirò, Paolo Belli & Big Band e le voci internazionali di Noa e Toquinho. Il festival si concluderà il 2 agosto, con un concerto di Neri Marcorè, accompagnato da GnuQuartet.  Data la gran quantità di pubblico di passaggio, sarà una buona occasione di visibilità per le aziende colpite, per le attività commerciali e culturali del territorio. Ci sarà bisogno del sostegno e dell’incoraggiamento di tutti, perché l’obiettivo qui non è certo quello di prendere medaglie o sistemarsi la coscienza, bensì contribuire alla rinascita di un territorio a partire dalle persone che lo abitano, che per potersi riconciliare col passato, rielaborando perdite e dolore, hanno bisogno di vivere un presente dignitoso e immaginare e progettare un futuro sereno e ricco di opportunità”.  

IL PROGRAMMA

Domenica 1 Luglio 2018
PIERO PELÙ
Forca di Presta 
Arquata del Tronto (AP)

 

Martedì 3 Luglio 2018
ANGELO BRANDUARDI
Piani di Crispiero - Monte d'Aria 
Castelraimondo / Camerino / Serrapetrona (MC)

 

Venerdì 6 Luglio 2018
SIMONE CRISTICCHI E GNU QUARTET
La Roccaccia / San Lorenzo 
San Severino Marche / Treia (MC)

 

Sabato 7 Luglio 2018
MARIO BIONDI
Pizzo Meta
Sarnano / Bolognola (MC)

 

Lunedì 9 Luglio 2018
ALEX BRITTI
Monte Torrone 
Ussita / Visso / Castelsantangelo sul Nera (MC)

 

Sabato 14 Luglio 2018
NOA
Prati di Monte Vermenone 
Fiuminata / Sefro (MC)

 

Domenica 15 Luglio 2018
CLEMENTINO
Piano della Minutella - Monte Corneto - Monte Scalette
Serravalle di Chienti (MC)

 

Martedì 17 Luglio 2018
LUCA CARBONI
Poggio della Pagnotta - Chiesa Santa Maria Maddalena 
Valfornace/Caldarola (MC)

 

Lunedì 23 Luglio 2018
IRENE GRANDI
Piani di Cagnano 
Acquasanta Terme (AP)

 

Venerdì 27 Luglio 2018
ANDREA MIRÒ
Monte La Torre - Quinzano 
Force (AP)

 

Sabato 28 Luglio 2018
PAOLO BELLI & BIG BAND
Campi di Vetice 
Montefortino (FM)

 

Martedì 31 Luglio 2018
FESTA A SORPRESA
Casalicchio 
Amandola (FM)

 

Mercoledì 1 Agosto 2018
TOQUINHO
Pian della Cuna di Fematre 
Visso / Pievetorina / Montecavallo (MC)

 

Giovedì 2 Agosto 2018
NERI MARCORÈ E GNU QUARTET
San Giacomo - Monte Piselli e Montagna dei Fiori
Ascoli Piceno (AP)

 

RIL 9748

Realizzata con il sostegno della Regione Marche, RisorgiMarche è una produzione TAM - Tutta un'Altra Musica di Giambattista Tofoni, direttore esecutivo del Festival, che aggiunge: “È con grande gioia che TAM Tutta un'Altra Musica torna, in qualità di produttore, ad occuparsi della gestione organizzativa e logistica di questa seconda edizione del festival RisorgiMarche.  RisorgiMarche è realizzato con la cooperazione dei Comuni Acquasanta Terme, Amandola, Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, Bolognola, Caldarola, Camerino, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Fiuminata, Force, Monte Cavallo, Montefortino, Pieve Torina, San Severino Marche, Sarnano, Sefro, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Treia, Ussita, Valfornace, Visso. E con Protezione Civile Marche, Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga, Collegio Regionale delle Guide Alpine, la partecipazione di Mibact,  Siae e il patrocinio di Touring Club. Partner del festival sono: BCC - Banca Credito Cooperativo, BMW, Faber Spa e Istituto Marchigiano Tutela Vini. Si ringraziano per la collaborazione: FBT Amplificazione, Confcommercio Federalberghi e Pallottini Antincendi.

 mannoia gente

 Risorgi Marchemannoia

Avis, Progetto Giovani: premiati 14 bambini (TUTTE LE FOTO)

06 Giu 2018
188 volte

Il “Progetto Giovani” dell’Avis di San Severino ha festeggiato la 21esima edizione. Quattordici bambini della primaria premiati , ieri, per le loro opere pittorico-visive.  Per ciascuno di loro un buono da 30 euro spendibile in tutte le cartolibrerie della città. I loro disegni andranno a comporre il calendario Avis 2019, con 2.500 copie circa. Il concorso, che consiste in una produzione pittorico - visiva sul tema della donazione di sangue, quest’anno aveva come titolo: “65 anni di gesti d’amore”. In 251 hanno realizzato i disegni, alunni delle classi terze, quarte e quinte della Luzio e del plesso di Cesolo.

Avis SS

 

La commissione giudicatrice, presieduta dal presidente dell’Avis settempedana, Anelido Appignanesi, è stata composta dalle insegnanti Silvana Piantoni, Adria Piantoni oltre che dai consiglieri avisini Albergo Pancalletti, Cinzia Fagiolini, Sandro Marasca, Antonietta Gasparroni, Valeria Colafrancesco e Graziella Aringolo. Gli alunni vincitori sono Simon Pietro De Martino, Elisabetta Coacci, Giorgia Ghergo, Valeria Anibaldi e Anita Palossi (classi terze), Giulia Palazzesi, Alice Diamantini, Benedetta Paolucci, Marika Falistocco e Benedetta Cardelli (classi quarte), Sofia Crescimbeni, Camilla Rocci, Tommaso Marcantonelli e Mauro Abosinetti (classi quinte).

“Sono ormai 25 anni - ha detto Alberto Pancalletti, dell’Avis - che noi andiamo nelle scuole di San Severino. I bambini erano entusiasti, poi abbiamo introdotto la promozione dell’associazione con i disegni e i calendari. Questo ha portato un successo enorme, e noi non possiamo fare a meno di questo progetto”.

Avis SS2

Alla premiazione ha preso parte anche il vicesindaco Vanna Bianconi, il consigliere Michela Pezzanesi e il presidente del consiglio comunale Sandro Granata. “L’Avis per San Severino è un fiore all’occhiello - ha osservato Bianconi - e l’importanza di questo progetto non sono tanto i disegni in sé quanto il messaggio che rimane nel cuore dei ragazzi. Un messaggio di amore e solidarietà. La scuola è molto attenta a questo, non solo alle materie curriculari”.

Avis SS3

Avis SS4

Avis SS5

 

Avis SS7

Avis SS8

Avis SS9

Avis SS10

 

Avis SS11 

Avis SS12

Avis SS14

Avis SS15

Avis SS 13

Avis SS16

Avis SS 17

AVis SS18

Autovelox in superstrada. Segnalazione di Baldelli al Prefetto

06 Giu 2018
5581 volte

È con un post su Facebook che il deputato di Forza Italia, Simone Baldelli, ha annunciato di aver chiesto al prefetto, su segnalazione di alcuni cittadini, di “verificare se le modalità di utilizzo dell’autovelox fa parte di alcuni Comuni abbiano una corrispondenza con le normative del codice della strada”. Il deputato fa riferimento, in particolare, ad una foto scattata sulla superstrada Valdichienti, in direzione mare,  all’altezza dell’uscita di Belforte del Chienti. Nello scatto, infatti sono ben visibili, oltre all’autovelox e ai vigili, le strisciate di una brusca frenata lasciata da un mezzo.

”Sono contrario ai Comuni che utilizzano gli autovelox per fare cassa. Molte volte la cassa è nemica della sicurezza - dice Baldelli - . I segni di frenata significano che in quel momento avrebbe potuto verificarsi un incidente e questo è sbagliato. Io sono dalla parte dei diritti dei cittadini. Ricordo che sono stato promotore in Parlamento di una mozione in merito e continuerò a battermi per questo”.

 

 

Prima seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Camerino

06 Giu 2018
783 volte
Prima seduta del Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Camerino. Dopo l'insediamento dello scorso 15 maggio,  primo tavolo di lavoro istituzionale per la "giunta junior" guidata dal neo sindaco eletto Francesco Palenacon l’importante compito di rappresentare il gruppo dei giovani amministratori nei prossimi mesi di mandato. Presente il sindaco Gianluca Pasqui che, in apertura , ha consegnato la fascia ufficiale a Francesco Palena che la conserverà per due anni.
Fascia
 
Vivace e stimolante  la prima riunione del CCR di Camerino, costituito grazie al supporto di Actionaid; una bellissima esperienza di condivisione nell''esercizio del diritto di espressione dei cittadini più giovani  e nel sentirsi parte della comunità e delle sue Istituzioni. Lo ha sottolineato anche il sindaco adulto Gianluca Pasqui  nel congratularsi con il suo collega junior e con tutte le ragazze  e i ragazzi della giunta che, attraverso la partecipazione attiva, contribuiscono concretamente alla qualità della vita e alla rinascita della comunità. "Il Consiglio comunale dei ragazzi - ha detto Pasqui- è un appuntamento serio, al quale presteremo la nostra costante attenzione. Strada facendo, capirete come si cerchi di fare delle cose e che non sempre ci si riuscirà. Il vostro è un percorso politico di fondamentale importanza, perchè tutto è politica; è una concreta esperienza educativa che educa alla rappresentanza democratica e noi lavoreremo sulle vostre proposte; meritano un'attenzione particolare perchè, partendo dalla base e dalla purezza, sono senza filtri. Comprenderete che tanti sono i problemi, molti dei quali non possono prescindere dal denaro, dall'essere legati ai bilanci e  rispetto delle regole".
CCR
 
Si è poi passati all'illustrazione delle attività proposte dal CCR comprendenti il torneo cittadino di tutti gli sport a settembre e, nel mese successivo, la sagra della Pasta di Camerino, nonchè una giornata di pulizia degli spazi pubblici da realizzarsi a primavera.  Tema delle richieste del Consiglio dei ragazzi:  strade asfaltate per Camerino, recipienti per la spazzatura e frazioni illuminate; cinema al'aperto;  pulizia dei giardini e degli spazi pubblici (sistemazione giochi, taglio erba); armadietti personalizzati individuali per la nuova scuola.
Argomenti ritenuti interessanti dal primo cittadino che riguardo a  torneo sportivo, cinema e sagra della pasta, si è detto propenso ad approfondire i temi con il coinvolgimento del Cus Camerino e della Pro Loco;  in ordine alla pulizia degli spazi pubblici, ha informato che gli uffici comunali stanno già lavorando per incaricare le ditte che possano eseguire il tutto. " Sappiate che ci sono delle procedure da seguire e sicuramente valuteremo le vostre richieste".
Quanto alle strade da asfaltare, i ragazzi hanno appreso che Camerino copre  circa 150 chilometri tra strade cittadine e delle 47 frazioni e 5 borghi.
"Si potrebbe fare insieme un giro per farvi comprendere e conoscere la realtà del territorio comunale e, al ritorno dalla gita,potrò farvi capire che ad esempio, trovare le risorse per strade da aggiustare e asfaltare, non è così facile". Di concerto con il Consiglio comunale degli adulti, Pasqui si è detto disponibile ad aiutare i giovanissimi nell'organizzazione di un'assemblea pubblica di presentazione del programma del CCR ai cittadini con la possibilità di  tavoli propedeutici di ascolto delle idee junior.  Congratulandosi per lo spirito propulsivo e stimolante della prima seduta, il primo cittadino ha ringraziato i ragazzi, la cui iniziativa è stata accolta come un bellissimo segnale di come " sotto forma di gioco", vi sia "tanto futuro".
IMG 20180606 150056 

Il titolo di Cavaliere della Repubblica a Claudio Bernardini. Sindaco Gentilucci: "Un onore per la comunità"

06 Giu 2018
1599 volte

Anche il vicebrigadiere della Guardia di Finanza tenenza di Camerino, Claudio Bernardini, è stato insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica. La cerimonia si è tenuta il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, a Macerata a palazzo Buonaccorsi. 

Bernardini, residente a Pieve Torina, è capo della pattuglia del nucleo mobile della finanza di Camerino. Il riconoscimento gli è stato conferito dal Prefetto Roberta Preziotti alla presenza del colonnello Amedeo Gravina, comandante provinciale della Guardia di Finanza, e del sindaco di Pieve Torina, Alessandro Gentilucci.

“È un motivo d’orgoglio - ha commentato il primo cittadino - per l’intera comunità avere un cittadino che si è distinto per i meriti acquisiti sul campo e a cui è stato conferito un tale riconoscimento. Esprimo le mie più sentite felicitazioni”.

Lo stesso giorno, all’ex rettore Unicam Flavio Corradini è stato conferito il titolo di grande ufficiale dell’ordine al merito della Repubblica Italiana, mentre la nomina a cavaliere è stata data, fra gli altri, anche a Marco Pazzelli, vice ispettore del distaccamento di polizia stradale di Camerino, Roberto Pupilli, Carabiniere in congedo di Castelraimondo.

Inserimento lavorativo attraverso lo SPORT

06 Giu 2018
145 volte

Cinquanta giovani marchigiani di età compresa tra 18 e 25 anni compiuti in condizione di Neets* (che non lavorano, non seguono studi né formazione) avranno l’opportunità di fare esperienze lavorative attraverso tirocini retribuiti grazie ad una rete di percorsi personalizzati che coniugano l’orientamento professionale con la formazione e la pratica sportiva.

E’ l’obiettivo del progetto “Campioni del mondo!”, percorso integrato sperimentale nella regione Marche, finanziato dal POR Marche FSE 2014/2020 e attuato da una associazione temporanea di imprese, con capofila il Cescot Pesaro, aggiudicataria dell’intervento.

“Si tratta di un bando rivolto ai giovani che non lavorano e non studiano, – spiega l’assessore al Lavoro, all’Istruzione e alla Formazione Loretta Bravi - un target difficile da intercettare. Lo scopo è avvicinare questi ragazzi, attraverso lo sport, al mondo della formazione e al tirocinio per favorire la loro inclusione sociale, una vita di squadra e restituire una motivazione a chi l’ha persa. Si tratta di una iniziativa sperimentale: per ora coinvolgiamo qualche decina di ragazzi per vedere se funziona ed eventualmente siamo pronti a rimpinguare l’intervento”.

 

Le domande di iscrizione dovranno essere consegnate a mano o inviate a mezzo lettera raccomandata A/R (farà fede il timbro postale) entro e non oltre il 16/06/2018 redatte su apposito modello scaricabile dal sito www.cescotancona.it.

I giovani selezionati saranno inizialmente indirizzati in un percorso di 6 ore, tra orientamento / profiling e bilancio delle competenze, che li aiuterà ad acquisire consapevolezza delle proprie competenze, capacità di attività sportive, aspirazioni formative e professionali.

La selezione dei 50 giovani Neets avrà l’obiettivo di individuare 4 gruppi che inizieranno un percorso formativo interamente gratuito di 400 ore per circa 6 mesi, al termine del quale conseguiranno un attestato di qualifica di I livello:

-14 giovani Neets residenti nella provincia di Ancona: aiuto cuoco.

-13 giovani Neets residenti nella provincia di Macerata: aiuto cuoco.

-10 giovani Neets residenti in provincia di Pesaro-Urbino: addetto riparazione / manutenzione / verifica apparecchi / sistemi / macchine sistemi termo idraulici.

-13 giovani Neets, di cui 9 della provincia di Ascoli Piceno e 4 della provincia di Fermo: addetto riparazione / manutenzione / verifica apparecchi / sistemi / macchine sistemi termo idraulici.

Parallelamente al corso di formazione, i giovani selezionati inizieranno un percorso sportivo gratuito, quale misura di accompagnamento del progetto formativo, all’interno di associazioni e società sportive marchigiane nelle quali parteciperanno ad attività sportive attrattive e inclusive, con valenza di “lavoro di squadra”. Gli allenamenti avranno un contenuto sportivo di qualità, con un’attenzione particolare ad aumentare l’autostima e la considerazione personale dei partecipanti, al rispetto delle regole, a ragionare per obiettivi, ad impegnarsi ed allo spirito di squadra.

Al termine del percorso formativo-sportivo, è prevista, per i migliori selezionati, la realizzazione di 25 tirocini retribuiti, dell’importo mensile di 450 euro per 6 mesi da svolgere presso imprese e studi professionali della regione.

 sport lavoro

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

In base alla provincia di residenza ed al corso scelto, il candidato presenterà a domanda ad uno dei seguenti indirizzi:

  • ·per il corso che si svolge a Pesaro: Cescot Pesaro, via Salvo d’Acquisto 9 - 61121 Pesaro.
  • ·per il corso che si svolge a Senigallia (An): Cescot Ancona, via Abbagnano 3 – 60019 Senigallia.
  • ·per il corso che si svolge a Macerata: Cescot Macerata, via Giovanni XXIII 45 – 62100 Macerata.
  • ·per il corso che si svolge a San Benedetto del Tronto (Ap): Cescot Ascoli Piceno e Fermo, via Manara 134 – 63074 San Benedetto del Tronto (Ap).

Sostegno ai genitori per i NIDI

05 Giu 2018
36 volte

L’ufficio Servizi Sociali del Comune di San Severino Marche informa che la Regione Marche ha recentemente adottato uno specifico provvedimento con il quale vengono definiti criteri e modalità di presentazione della domanda per sostenere i genitori che lavorano nelle spese per i nidi, intervento che si inserisce in una rete più ampia di azioni a favore della famiglia e, al suo interno, del sostegno all’occupazione femminile investendo su servizi che agevolino la conciliazione dei tempi di lavoro con quelli della vita sociale e familiare. Si tratta di un voucher annuo, del valore complessivo massimo di 2mila euro, che verrà elargito dalla Regione come contributo per le spese di frequenza dei servizi educativi quali nidi pubblici o privati, centri per l’infanzia, nidi domiciliari o sezioni Primavera della scuola materna.

L’avviso per partecipare scadrà alle ore 12 di lunedì 2 luglio. Le richieste di assegnazione del beneficio vanno presentate dalle famiglie esclusivamente online tramite il sistema informatico SIFORM2 all’indirizzo internet http://siform.regione.marche.it/.

Per il supporto tecnico è attivo un servizio di help desk cui è possibile rivolgersi tramite il seguente numero di telefono: 071/8063442 oppure tramite il seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

img corso psicomotricità1

Violento scontro auto furgone. Gravissimo il conducente della vettura

05 Giu 2018
1038 volte

Terribile incidente a Morrovalle. Un'Audi A3 e un furgone si sono scontrati. Feriti due uomini uno dei quali ha riportato serissime conseguenze ed è stato trasportato a Torrette in eliambulanza. Si tratta del conducente dell'auto, rimasto incastrato tra le lamiere ed estratto dai Vigili del Fuoco del Distaccamento di Civitanova Marche, intervenuti prontamente sul luogo dell'incidente, lungo la strada che da Trodica sale alla loc. Pintura (nei pressi del campo sportivo) . Erano circa le 15.00 quando si è verificato il violento scontro, la cui dinamica è in corso di ricostruzione da parte della polizia Stradale, intervenuta sul posto per i rilievi. La strada è stata chiusa al traffico per permettere le operazioni di soccorso degli equipaggi del 118 e delle forze dell'ordine. La squadra dei Vigili del fuoco ha provveduto alla messa in sicurezzadei mezzi coinvolti e del luogo dell'incidente.

0 1

     1    

Macerata: attenzione ai falsi controllori della raccolta porta a porta

05 Giu 2018
48 volte

Si fingono controllori della raccolta differenziata e bussano alla porta dei cittadini.

A dare l’allarme è proprio l’azienda di smaltimento dei rifiuti che precisa comenon è in corso, in nessun comune maceratese, alcun tipo di verifica o controllo del servizio di raccolta differenziata domiciliare “porta a porta”, né tanto meno campagne domiciliari informative.

La nota arriva a seguito della notizia che questa mattina un ragazzo e una ragazza con una maglietta nera e un falso tesserino recante il logo e la scritta del Cosmarisi sono impropriamente qualificati come controllori della raccolta differenziata nel Comune di Macerata.

Un fatto che ha messo in allarme i cittadini e ricorda, soprattutto alle persone più anziane, di non intrattenere alcun tipo di rapporto con persone che si presentano direttamente nelle case.

“Tutti i dipendenti di Cosmari – prosegue la nota - indossano divise facilmente riconoscibili e che ogni volta si qualificano agli utenti in base alle proprie mansioni e mai si recano direttamente, per effettuare controlli o altro, nelle abitazioni.

Purtroppo sempre più cittadinisono vittime di truffe o raggiri. Imbrogli sofisticati messi a segno da falsi operai o falsi controllori che potrebbero trarre in inganno anche le persone più attente. Qualche piccola attenzione, come una condotta diffidente, può aiutare a limitare il più possibile truffe, furti o raggiri ed in ogni occasione di pericolo è fondamentale rivolgersi alle forze dell’ordine.

Maccari invita il premier Conte a La Pasta di Camerino

05 Giu 2018
277 volte

"Saremmo particolarmente lieti se il Presidente del Consiglio prof. Giuseppe Conte volesse venire a Camerino a visitare un'azienda come la nostra che, nonostante il terremoto, non solo non ha mollato ma ha investito tanto per ampliare lo stabilimento

ed assumere già altre 21 persone tenendo alta la bandiera del made in Italy, del made in Marche e, orgogliosamente, anche del made in Camerino!". Così ha scritto Federico Maccari, Direttore di La Pasta di Camerino, principale azienda della città sul

suo profilo Facebook a proposito della dichiarazione del presidente Conte di scegliere le zone terremotate nella sua prima visita istituzionale. L'azienda ha 70 dipendenti ed un fatturato di circa 18 milioni di euro producendo pasta all'uovo e di semola in

chiave artigianale con materie prime 100% italiane e filiera tracciabile. All'indomani del sisma la famiglia Maccari ha deciso di ampliare lo stabilimento inaugurato il 15 settembre 2017, passando da 5.000 a 10.000 mq coperti ed assumendo altri 21

dipendenti tutti del territorio.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo