Anselmi elezionI M. s. martino

 

Da Potenza e Giocasogni, nuova solidarietà per il "Betti" di Camerino

30 Apr 2019
366 volte

Si rinsalda il legame d'amicizia nato all’indomani del sisma, tra le comunità di Camerino e Potenza.  Nuova iniziativa di solidarietà da parte del gruppo teatrale dell’associazione Giocasogni, a favore dell’Istituto Comprensivo Betti. La scorsa settimana, il dirigente Maurizio Cavallaro e la sua vice Iole Alma, insieme a Germano Eustacchi della Pro Camerino, sono stati ospiti del capoluogo della Basilicata. Accolta dallo staff dell’associazione Giocasogni, nei due giorni di permanenza,  la delegazione camerte ha avuto modo di incontrare e rafforzare i rapporti anche con l’assessore alla cultura Roberto Falotico e il presidente della Pro Loco Antonio Barbalinardo. Di particolare emozione la serata di mercoledì 24 aprile , animata dallo spettacolo  “Apriamo il libro…Sipario”, andata in scena al Teatro Stabile di Potenza , quale saggio di fine anno del corso teatrale. Sul palco, i piccoli attori “Giocasogni”  hanno liberato tutta la loro creatività e bravura , testimoniando ancora una volta l’affetto per la città di Camerino. E’ così che, grazie alla generosità della comunità potentina, si è messa in movimento una nuova iniziativa di raccolta libri, pronta ad andare ad arricchire la biblioteca dell’Istituto Betti di Camerino.  

Sarnano Comix: nuovo appuntamento dedicato alla cultura pop

30 Apr 2019
312 volte

Domenica 5 maggio nel centro storico di Sarnano si terrà la prima edizione di Sarnano Comix, un festival del fumetto e della cultura pop ideato da un gruppo di giovani con l’obiettivo di attrarre nuovi gruppi di turisti nel paese montano che si sta riprendendo dopo il terremoto. Fumetto, ma non solo. Sarnano Comix, in programma a Sarnano domenica 5 maggio, si presenta come un connubio tra antico e contemporaneo: un evento dedicato alla cultura pop ambientato nella suggestiva cornice del centro storico medievale, ai piedi dei Monti Sibillini. Il festival, alla sua prima edizione, è stato ideato da Nicola Del Giudice che lo sta organizzando insieme a un gruppo di giovani sarnanesi, con il coordinamento dell’Associazione Il Circolo di Piazza Alta e della stessa Amministrazione Comunale. Espositori di fumetti, gadget, videogiochi, gara di cosplay, animazione a tema, tornei di giochi di ruolo, mostre artistiche, ma anche incontri con gli autori e conferenze, perché intorno al fumetto c’è grande fermento artistico e intellettuale, tanto che l’evento ha ottenuto anche il patrocinio dell’Università di Camerino. «Sono andato per la prima volta a una fiera del fumetto nel 2013, al Lucca Comics» racconta Nicola Del Giudice, sarnanese, 23 anni, laureato in Informatica, ideatore della manifestazione «Nonostante frequentassi questo mondo da un po’, quell’evento mi colpì particolarmente: mi ha fatto innamorare di una realtà fuori dagli schemi. Ho partecipato anche ad altre fiere, ma credo che il plus di Lucca sia proprio l’ambientazione nel centro storico. Così mi sono detto: proviamo a organizzarlo a Sarnano. L’ho proposto all’Amministrazione che si è subito mostrata entusiasta, ma non ce l’avrei mai fatta se non avessi trovato ottimi collaboratori come Daniele Polucci, Edoardo Murra e soprattutto l’Associazione Il Circolo di Piazza Alta, che ci ha creduto fin da subito e ci ha dato pieno sostegno dal punto di vista organizzativo. Abbiamo poi ottenuto il sostegno delle Terme di Sarnano in qualità di Main Sponsor, insieme a molto altre attività del territorio, e il supporto promozionale di VGN.it come Media Partner». Sarnano ha da sempre un’offerta di eventi molto variegata: dalle rievocazioni medievali alle gare automobilistiche nazionali come il Trofeo Scarfiotti appena concluso, dalle rassegne teatrali ai festival gastronomici.

sarnano comix

L’obiettivo di Sarnano Comix è attrarre un pubblico ancora diverso: quello degli appassionati del fumetto, un target ampio e trasversale per fascia d’età e interessi. «Dopo il terremoto non volevamo che il borgo restasse inutilizzato» racconta Claudia Pasimeni, presidente dell’Associazione Il Circolo di Piazza Alta «Il centro storico era stato la cornice di molti appuntamenti importanti e doveva continuare ad esserlo. Negli ultimi tre anni gli sforzi della nostra Associazione sono stati tutti rivolti a ricostruire un’offerta culturale che valorizzasse il più possibile il centro storico. Sarnano Comix rientra in questo macro-progetto che comprende svariati altri appuntamenti estivi, tutti all’aperto, perché il Teatro della Vittoria e molti altri edifici storici sono tuttora inagibili». «L’Amministrazione è grata a quanti si stanno impegnando da tempo per realizzare questa manifestazione» ha dichiarato il Sindaco Franco Ceregioli «l’offerta culturale del paese sta crescendo e lo dobbiamo anche e soprattutto all’impegno dei moltissimi giovani che fanno parte delle numerose associazioni sarnanesi».Tra gli ospiti di Sarnano Comix ci saranno i fumettisti Riccardo Cecchetti, sarnanese di nascita, e Mauro Cicarè, di origine maceratese, che presenteranno le loro ultime opere e sveleranno in anteprima nuovi progetti. Sono in programma due conferenze, una dedicata all’uso del videogioco come strumento di promozione del territorio e l’altra alla pratica satirica dei meme, simbolo della viralità del web. Tra i relatori Andrea Dresseno (Project Manager Italian Videogame Program), Francesco Tonniolo (docente Università Cattolica di Milano), Massimo Sargolini (docente Università di Camerino), Amerigo Cirelli, in arte IlCirox. Presenti anche Debora Ferrari e Luca Traini di Neoludica ® Game Art Gallery con una mostra per riflettere sull’importanza delle arti videoludiche che cambiano e aggiornano il modo di concepire l’impronta dell’artista nelle arti contemporanee. «Non abbiamo voluto chiamare nessun VIP del settore: è stata una scelta ben precisa» continua Del Giudice «Non volevamo un unico personaggio-civetta che attira migliaia di persone, ma catalizza tutta l’attenzione su di sé senza lasciare nulla al territorio. Vogliamo che le persone vengano per vivere l’evento nella sua interezza, che apprezzino il contesto e che abbiano voglia di tornare in altre occasioni. Quella del 5 maggio sarà la prima edizione: è un po’ un salto nel buio, ma finora abbiamo riscontrato moltissimo interesse da parte dei pubblici più diversi, perciò siamo fiduciosi».

San Ginesio all'inaugurazione della mostra su Monet

30 Apr 2019
214 volte

Il Sindaco di San Ginesio, Giuliano Ciabocco, ha partecipato nel pomeriggio di ieri alla prestigiosa inaugurazione della mostra “Claude Monet, ritorno in Riviera” ospitata nella duplice sede di Villa Regina Margherita a Bordighera e al Castello dei Doria di Dolceacqua. Ad inaugurare la mostra è stato il principe Alberto II di Monaco  con il classico taglio del nastro avvenuto insieme al Sindaco di Dolceacqua, Fulvio Gazzola (nonché Presidente Associazione Paesi Bandiera Arancione) e al Sindaco di Bordighera Vittorio Ingenito, al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e al prefetto di Imperia, Alberto Intini.

IMG 20190430 WA0013

Dopo aver visitato Villa Regina Margherita a Bordighera, che ospita l’opera “Vallée de Sasso. Effet de soleil”, capolavoro dell’artista impressionista Claude Monet proveniente dal Musèe Marmottan Monet di Parigi, sua altezza serenissima ha raggiunto il castello di Dolceacqua, che sarà custode, fino al 31 luglio 2019, di due tele di Monet: “Le Château de Dolceacqua”, anch’essa proveniente dal museo parigino, e “Monaco, vu de Roquebrune”, appartenente alla collezione privata dello stesso Alberto di Monaco. La mostra ha rappresentato la seconda occasione nel giro di poco tempo, in cui il Sindaco di San Ginesio, e Vice Presidente dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione, ha avuto modo di incontrarsi con sua altezza serenissima dopo l’evento che si è tenuto presso il Principato di Monaco per il Convegno dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione, organizzato proprio in collaborazione con la Fondazione Albert II di Monaco. Questa volta il Principe Alberto è stato omaggiato con prodotti tipici del territorio e l’invito ufficiale da parte del Sindaco di venire presto a San Ginesio e visitare personalmente questo autentico gioiello che , seppur ferito dal sisma, è ancora capace di far rivivere al suo visitatore un passato millenario pieno di fascino e azioni gloriose.

 

Tragedia a Serravalle: uomo accusa un malore mentre va a recuperare gli animali

30 Apr 2019
695 volte

Mucche escono dal recinto. Un gruppo di persone va a riprenderle ma un uomo si sente male e muore. È quanto accaduto oggi pomeriggio a Serravalle del Chienti, località Forcella. Si tratta di un uomo di 67 anni che è stato stroncato da un arresto cardiaco. Inutili i soccorsi del 118 che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sul posto per i rilievi i Carabinieri della Compagnia di Camerino.

Tolentino, Macerata e provincia: in sei nei guai per spaccio

29 Apr 2019
414 volte

 Un’altra brillante operazione portata a termine dai carabinieri della compagnia di Tolentino Insieme a quelle di Macerata, Civitanova e Bologna e al  reparto operativo di Macerata ma anche con l’ausilio delle unità cinofile della Guardia di Finanza di Civitanova.  Stamattina, nell’ambito di un’attività antidroga su tutto il territorio, i militari hanno deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio sei cittadini italiani,  cinque maschi e una femmina, di età compresa fra i 26 e 45 anni e residenti tra Tolentino, Macerata, Corridonia, Morrovalle e Potenza Picena.  Molti sono disoccupati e già noti all’Arma. Dopo una complessa e lunga attivit,  I militari del nucleo operativo e radiomobile di Tolentino hanno individuato i sei soggetti come spacciatori con una clientela molto giovane  di tutto il territorio provinciale. Nel corso di perquisizioni personali e domiciliari, i militari hanno rinvenuto e sequestrato 50 g di marijuana, 50 g di hashish, e 5 g di cocaina e 5 di ketamina già divisi in dosi. A sequestro anche due cellulari , due agendine  usate per annotare clienti, quantità e prezzi della droga venduta, 760 euro in contanti e bilancini e  materiale per il confezionamento. 

Caldarola: Inaugurata la casetta nell'area SAE donata da Edilcasa

29 Apr 2019
311 volte

Inaugurazione ufficiale ieri, alla presenza di alcuni donatori, della casetta contenente le asciugatrici a servizio dell’area Sae di Caldarola. All’interno della struttura in legno, donata dalla ditta Edilcasa Caccamo, sono state posizionate tre asciugatrici, due delle quali già in funzione da diverso tempo, frutto delle donazioni dell’Associazione Auser di Fusignano e della ditta Bernys di Tolentino. I macchinari sono di grande utilità per le oltre 100 famiglie che occupano le soluzioni abitative in emergenza e che purtroppo possono usufruire di spazi limitati, infatti soprattutto in inverno e nelle giornate piovose diventa praticamente impossibile riuscire a far asciugare i panni lavati. Le tre asciugatrici sono a loro completa disposizione, gratuitamente, dalle 8 del mattino alle 21 e saranno supervisionate da alcuni volontari che ne faranno rispettare il regolamento. Alla cerimonia era presente, oltre al Sindaco Giuseppetti e alcuni residenti delle Sae, anche il titolare dell’Edilcasa Caccamo Claudio Eustacchi. Alla benedizione di Don Vincenzo ha fatto seguito un veloce rinfresco. La struttura, che avrà anche il compito strategico di base d’appoggio per eventi e necessità particolari, è stata posizionata nei pressi del nuovo Centro di Comunità donato dalla Caritas, la cui inaugurazione ufficiale ci sarà sabato prossimo 5 maggio, in occasione della Celebrazione delle Cresime. Ad officiare la Cerimonia sarà l’Arcivescovo Emerito di Ancona, il Cardinale Edoardo Menichelli.

IMG 20190428 WA0009

IMG 20190428 WA0008

Banca Macerata tra innovazione e tradizione. Una banca locale e moderna.

29 Apr 2019
139 volte

Venerdì 26 aprile scorso si è tenuta l’assemblea dei soci di Banca Macerata che ha approvato all’unanimità il bilancio 2018. Nella sua introduzione il Presidente, Ferdinando Cavallini, ha sottolineato come, nonostante il 2018 sia stato un anno molto complesso per il Paese, per l'economia e per il sistema bancario, la raggiunta maturità reddituale, operativa ed organizzativa di Banca Macerata, unitamente alla fiducia crescente che l’Istituto sta riscuotendo sul territorio, hanno fatto superare con slancio quelle vicende. L’anno ha infatti registrato svariate positività: dall’aumento del 4,7% della raccolta complessiva da clientela, all’incremento degli impieghi del 17,8%; dalla riduzione del 28,5% dell’importante indice NPE ratio (rapporto NPLs lordi/impieghi lordi), alla riduzione del 13% dell’incidenza dei costi operativi sul margine di intermediazione. L’utile netto si è infine attestato ad € 2,3 milioni - in aumento del 40% rispetto al 2017, per effetto essenzialmente dell’aumento del 17,2% del margine di interesse e del 19,6% delle commissioni nette. I ricavi da negoziazione titoli sono restati sui livelli del 2017, mentre in significativo aumento è risultato il costo del credito (+33%) per effetto dell’applicazione dei nuovi principi contabili IFRS9. I costi operativi sono aumentati solo dell’1%, nonostante un aumento di sei unità del personale dipendente (+10%). Per effetto di tali andamenti, il ROE si è attestato al 6,7% e l’assemblea ha deciso di distribuire un dividendo dell’1,30% del valore nominale delle azioni. E’ il quarto anno consecutivo che Banca Macerata distribuisce dividendi. Anche gli indici patrimoniali hanno registrato livelli di assoluta soddisfazione, pure nel confronto con quelli del sistema: al 31 dicembre scorso il CET 1 ratio si è attestato al 15,14% ed il Total Capital ratio (TCR) al 16,34%. Da sottolineare il valore del Texas ratio che dal 94% del 2015 è ora al 61% con previsione di discesa sotto il 50% nel 2020. Il Direttore Generale, Rodolfo Zucchini, ha poi evidenziato come il 2018 di Banca Macerata non sia stato caratterizzato soltanto dai richiamati numeri positivi. E’ stato anche un anno di importanti fatti aziendali come la modifica della ragione sociale in Banca Macerata spa, il cambio di tutti i vertici aziendali, il rinnovo delle cariche sociali, la quotazione dell’azione BPrM sul mercato multilaterale Hi-MTF, la costituzione di un Fondo acquisto azioni proprie, l’inaugurazione del Punto Consulenza di Ancona, la donazione di un apparecchio sanitario al reparto oncologia dell’Ospedale di Macerata, l’erogazione di 36 ore di educazione finanziaria che hanno raggiunto 150 studenti appartenenti alle classi 3^ e 4^ di istituti superiori di Civitanova Alta, Tolentino e Recanati, un aumento di capitale e l’emissione del primo prestito subordinato della storia della Banca. La gestione complessiva e le risultanze di bilancio danno pertanto conto di una Banca in salute con prospettive di continua crescita, avente come costante faro il mantenimento assoluto degli equilibri aziendali e della adeguatezza patrimoniale. Il modello di servizio di Banca Macerata punta sempre più all’offerta fuori sede, fornita in regime di consulenza, con professionalità, correttezza, trasparenza. Il filo conduttore della strategia gestionale sta nel consolidare ed aumentare i livelli di operatività e di certezza organizzativa raggiunta ma, nello stesso tempo, porre le basi per la Banca Macerata del futuro che, pur al passo con i tempi, deve rimanere ben ancorata e al servizio del territorio di insediamento. Esempio di tale approccio è stata l’apertura dei punti consulenza di Fiuminata e Serrapetrona nei primi mesi del 2019, effettuata prevalentemente per evitare che due paesi dell’entroterra restassero privi di servizi bancari. Quindi, una Banca che coniughi sempre più innovazione e tradizione; che sia vicina alle famiglie, ai professionisti e alle piccole imprese; una Banca che svolga un’attività consulenziale “a tutto campo”, ma che educhi anche i clienti meno evoluti all’accettazione della tecnologia e alle migliori prassi amministrative di gestione familiare e aziendale; una Banca che curi l’educazione finanziaria della popolazione, al fine di evitare il ripetersi di quanto successo negli scorsi anni; una Banca che sia operativa nelle avanzate tecniche di business a distanza, ma che ponga in tale segmento di attività tutta la professionalità e l’approccio al mercato ormai consolidati nella quotidiana attività con i clienti tradizionali. Insomma, ha concluso il Presidente, una Banca locale moderna che crea valore aggiunto per gli azionisti e per il territorio il quale, da un lato, si vedrà riversare una crescente richiesta di prodotti e servizi, dall’altro lato vedrà aumentare le possibilità di occupazione giovanile locale, soprattutto quella ad elevata scolarità.

IMG 9279

Escavatore cade da un camion

29 Apr 2019
393 volte

È successo oggi intorno alle 11 a Casette Verdini, frazione di Pollenza. Per cause in fase di accertamento,  un escavatore, all'altezza della rotonda è caduta da un autotreno ribaltandosi sulla sede stradale. IVigili del Fuoco hanno messo in sicurezza il luogo con una autopompa e  cinque unità. Non si segnalano persone coinvolte.

Furto alla Choncimer: colpo da 500mila euro

29 Apr 2019
192 volte

È il secondo furto nel giro di poco più di un anno. La Choncimer di San Severino di nuovo nel mirino dei malviventi. Il primo furto causò un danno di 200mila euro ma questa volta, probabilmente sapendo già cosa andare a prendere e dove, il danno è stato maggiore: ben 500mila euro. È successo nella notte fra venerdì e sabato. I ladri si sono introdotti oscurando prima di tutto la rete di videosorveglianza e poi si sono dedicati alla scelta dei migliori concimi per l’agricoltura che l’azienda produce. Infine hanno caricato tutto su un camion e si sono dati alla fuga. Sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri.

Profili facebook falsi per influenzare le elezioni. L’allarme da Matelica

29 Apr 2019
471 volte

Una vera e propria pagliacciata, non c’è altra possibile definizione, per l’idea venuta evidentemente a qualche matelicese per influenzare, con tutta probabilità. le elezioni comunali. Nei giorni scorsi sono infatti comparsi numerosi profili Facebook creati di recente di persone che in realtà non esistono. Alcuni ad esempio, sono stati creati il 7 aprile e hanno inviato richieste di amicizia a numerosissimi Matelicesi. 

La tecnica è usare cognomi tipici del territorio e addirittura omonimie così da indurre le persone a cui viene richiesta l’amicizia ad accettare.

Si consiglia pertanto agli utenti di fare attenzione, controllando possibilmente l’inizio dell’attività dei profili scorrendo sulla bacheca e segnalando tutti quelli che vengono ritenuti sospetti.

G.G.

Scontro tra due auto. Interviene l’eliambulanza

29 Apr 2019
314 volte

Scontro tra due auto. Per uno dei due feriti è stato disposto il trasferimento a Torrette di Ancona. È successo stamattina, intorno alle 9, lungo la Carrareccia, in contrada Pieve a a Macerata. Le cause sono ancora da chiarire, fatto sta che due auto si sono scontrate. Sul posto immediato l’arrivo del 118 che ha chiesto l’intervento dell’eliambulanza per uno dei due feriti mentre l’altro, in condizioni meno gravi, è stato portato al nosocomio maceratese. Presenti anche i vigili del fuoco e la polizia stradale.

Cingoli, pomeriggio di incidenti per un motociclista e un responsabile di gara

29 Apr 2019
126 volte

Non riesce a fermarsi in tempo alla volata finale della Nove Fossi. Un ciclista ieri ha travolto un responsabile di gara mentre superava l’arrivo. Stava scattando delle foto per documentare gli arrivi. Lo scontro ha fatto sì che l’uomo cadesse a terra e battesse il capo anche se non ha mai perso conoscenza. È stato portato in ambulanza all’ospedale di Jesi per i controlli e pare non abbia riportato gravi conseguenze. 

Sempre a Cingoli, ma sulla pista di motocross, un motociclista è caduto ed ha riportato un trauma cranico. È stata allertata l’eliaambulanza che lo ha trasferito a Torrette di Ancona.

Stroncato da una malattia. Fiastra piange la scomparsa di Riccardo Forconi

29 Apr 2019
1923 volte

Se n’è andato ieri dopo aver lottato contro un male che non è riuscito a sconfiggere. È Riccardo Forconi, giovane papà 35enne di due splendide bimbe. Impossibile per i concittadini e per tutti coloro che lo conoscevano non essere addolorati per la sua scomparsa. Poche settimane fa, peraltro, aveva perso sua mamma. Lascia moglie e due bambine.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo