San Severino, si dirada la "nebbia" sui candidati

22 Mar 2016
1472 volte

È ufficialmente partita la campagna elettorale per le prossime comunali. La nebbia sui possibili candidati sindaco si sta pian piano dissipando e qualcuno si è già presentato. È il caso di Rosa Piermattei, e del gruppo I Borghi (già al secondo appuntamento pubblico).

“Sarà facile capire se sono sincera. Quando dico la verità guardo sempre le persone negli occhi e io con voi lo farò sempre. Vi ascolterò, valuterò e risponderò perché una risposta è dovuta a tutti”. Con queste parole si potrebbe riassumere, sommariamente, la personalità della candidata sindaco Rosa Piermattei, ai più sconosciuta e che venerdì sera ha finalmente mostrato il suo volto ai settempedani.

Classe 1960, è nata a San Severino dove ha frequentato il liceo linguistico. Dopo gli studi superiori si è trasferita in Inghilterra. Lì ha preso diversi diplomi in bussiness e management e attualmente è iscritta alla Columbia University. Non è solo un volto nuovo della politica, ma è anche dirigente responsabile del settore abbigliamento dei marchi Tod’s, Hogan e Fay da ben 17 anni. Perché proporsi per le prossime comunali? “Quando partivo per l’Inghilterra – racconta – guardavo la piazza per imprimerla nella mia mente, perché credevo che non sarei più ritornata. E ricordo questa città viva, felice, piena d’iniziative. Poi sono ritornata, e oggi, guardando quella stessa piazza, la trovo spenta. Così mi sono chiesta: perché non fare una lista apartitica? Perché non provare a gestire il Comune come fosse un’azienda, con degli obiettivi, cercando di capire le esigenze di tutti? Ci sarebbero tante cose da fare – aggiunge – e sento che insieme possiamo e dobbiamo fare qualcosa”.

Rivolgendosi alla platea gremita ha poi incalzato: “Vi chiedo di essere una comunità attiva, presente e orgogliosa. Non c'è destra o sinistra, dimentichiamo quello che è stato e rialziamoci. Ritrasmettiamo ai giovani la voglia di rimanere qui. L'esperienza altrove è positiva ma devono tornare. Per voi – conclude – sarò un libro bianco che voglio scrivere con voi”.

Di certo non sono mancati interventi pungenti, come ad esempio quello di Mauro Bompadre, del M5S di San Severino, ma comunque l’impressione generale è stata buona.

Contemporaneamente, anche l’associazione I Borghi, già al secondo appuntamento pubblico: temi della serata viabilità, sanità, inceneritore. Ospiti i consiglieri regionali Piero Celani e Elena Leonardi.

“È importante che San Severino diventi capofila di un gruppo di comuni – ha spiegato Celani – così da avere maggior peso nelle decisioni. L’atteggiamento del governatore Ceriscioli è stato irriverente, e mi riferisco alla vicenda del punto nascite. La vostra città aveva tutte le carte in regola perché richiedesse la deroga al ministero ma non ha voluto”. Celani si è poi soffermato anche su un altro tema importante, il turismo. “Viviamo in una regione straordinaria – ha detto – con paesaggi, storia e cultura incredibili. Tuttavia non riusciamo a promuoverli sufficientemente. La costa adriatica e i viottoli della montagna dovrebbero essere in sinergia, e il progetto della bretella San Severino-Tolentino, servirà anche a questo”.

Di concerto con Celani anche Elena Leonardi: “I turisti amano il mare ma anche visitare le bellezze dei nostri paesi. Bisogna fare squadra, basta pensare ognuno al proprio orticello, dobbiamo essere tutti uniti”.

Per il sodalizio Lega-Fratelli d’Italia non è ancora stato scelto il candidato sindaco. Il Consigliere regionale Zura-Puntaroni presto scioglierà le riserve: Leonardo Gheroni, altro volto nuovo della scena politica, o Massimo Panicari?

Gaia Gennaretti

Giovani: liberati per la libertà

21 Mar 2016
1274 volte

Un Auditorium Benedetto XIII gremito da oltre 400 giovani provenienti da tutte le vicarie della diocesi di Camerino-San Severino Marche ha fatto da cornice alla celebrazione diocesana della Giornata Mondiale della Gioventù sabato 19 marzo, vigilia delle Palme. "Ci ha liberati per la libertà" il filo conduttore dello spettacolo proposto, un viaggio nel fantastico mondo di Oz dove i partecipanti hanno "incontrato" Simone Riccioni, autore del libro "Eccomi: un'avventura appena iniziata" e protagonista del film "Come saltano i pesci" in uscita al cinema il prossimo 31 marzo. "Da alcuni anni stiamo tentando di puntare ad esperienze più vicine al mondo dei giovani – così suor Gina Masi – Credo che quest'anno siamo riusciti nell'intento attraverso uno spettacolo che ci ha parlato delle dipendenze da cui liberarci per essere liberi di vivere. "La libertà viene da Gesù, la libertà è fatta di valori familiari", il messaggio lanciato anche da Simone Riccioni che ha toccato il cuore dei giovani presenti".

 

giovanivescovo

Tentano il furto in un'auto, denunciate tre donne a San Severino

20 Mar 2016
1229 volte

Tre donne di Jesi (60, 50 e 31 anni), tutte note alle forze dell’ordine, mentre con la loro utilitaria si aggiravano nel territorio di Castelraimondo, sono state notate dai Carabinieri. I militari, sospettando che le tre potessero  commettere furti, le hanno tenute sotto controllo fino a che non hanno imboccato la provinciale dirigendosi  verso S.Severino Marche. Nel contempo hanno allertato i colleghi di S.Severino che sono messi sulle tracce delle donne. Quando queste sono giunte in località Ponte S.Antonio, i sospetti si sono rivelati più che fondati. Infatti, lungo la strada vi erano diverse auto in sosta, all’altezza delle quali  si sono fermate e dalla loro utilitaria sono scese in due: una si è posta in osservazione, mentre l’altra passava vicino alle auto in sosta guardandovi all’interno.  Ad un certo punto quest’ultima ha aperto prima uno sportello e poi il portellone posteriore di una Citroen,  frugandovi all’interno velocemente. Con la complice risaliva quindi velocemente sulla loro auto e ripartivano, ma venivano poco dopo bloccate dai Carabinieri.Le tre sono state denunciate per tentato furto.

Sotto terra 7 chili di hashish, due giovani finiscono in manette

18 Mar 2016
2001 volte

Stava raggiungendo Camerino probabilmente per spacciare droga nella serata della movida universitaria, ma è incappato in un controllo dei Carabinieri ed è finito in manette. Si tratta di giovane disoccupato di Montecosaro, Federico Adami, 21 anni, trovato in possesso di una busta in cellophan, che aveva nascosto nelle parti intime, contenente 20 ovuli di hashish del peso di 10 grammi l’uno e altri cinque grammi di marijuana, che sono stati sequestrati. La successiva perquisizione domiciliare in casa del giovane ha portato alla scoperta di un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi ed un’agenda con vari nomi e numeri. Per il 21enne sono scattati i domiciliari. Ulteriori approfondimenti hanno fatto convergere le attenzioni verso un altro giovane, Leonardo Gaudenzi, 22enne di Montegranaro, conoscente dell’arrestato, ritenuto essere il fornitore della droga. Sospetti fondati perchè in un fondo agricolo di proprietà della famiglia del giovane, i militari hanno rinvenuto 11 sacchetti sottovuoto contenenti 510 ovuli di hashish, 19 panetti della stessa sostanza, un bilancino di precisione, alcuni telefoni cellulari e materiale per il confezionamento delle dosi. Anche per lui sono scattati gli arresti domiciliari.

 

IMG 20160318 WA0025

Il rettore Corradini riceve il ministro dell'agricoltura dell'Albania

18 Mar 2016
992 volte

Il Rettore Unicam Flavio Corradini ha ricevuto stamattina in

Ateneo il Ministro dell’Agricoltura e Sviluppo rurale dell’Albania Edmond Panariti.

Il Ministro Panariti è in visita privata nel maceratese e non ha voluto mancare di visitare

anche l’Università di Camerino, in particolare la sezione di Medicina Veterinaria e

l’Ospedale Veterinario Universitario Didattico, la cui visita è stata guidata dal Direttore

sanitario e Pro Rettore Prof. Andrea Spaterna.

L’incontro è stato l’occasione per discutere di eventuali progetti di collaborazione sia per

attività di ricerca che di didattica, in sinergia tra Unicam e gli atenei albanesi nei settori

della medicina veterinaria  e dell’agroalimentare.

Nella mattinata di oggi il ministro Panariti, accompagnato dalla famiglia Rossi, ha

incontrato anche il Sindaco di Matelica Alessandro Delpriori ed l’Assessore del Comune di

Camerino Antonella Nalli.

Camerino, comune sotto scacco. La prima mossa di Pasqui

18 Mar 2016
1946 volte

Comune di Camerino sotto scacco. Da alcuni giorni nella città ducale non si parla che della bufera che sta colpendo il sindaco Gianluca Pasqui e il suo vice Roberto Lucarelli. Al punto che i consiglieri di minoranza, con un comunicato congiunto, hanno chiesto la convocazione urgente dell'assise comunale per avere chiarimenti sulla vicenda. A ciò si aggiunge la questione della farmacia comunale, dove – a detta del segretario Pd Andrea Caprodossi - “il criterio di valutazione del bando per l'assegnazione di posti di lavoro prevede quale requisito ai fini della selezione l'offerta di onorario più vantaggiosa”. Tanto che lo stesso Caprodossi parla di “farmacisti in saldo”, in ciò sostenuto anche da una nota del presidente provinciale dell'Ordine dei Farmacisti di Macerata Luciano Diomedi.

pasquiindica

Alla nota il sindaco Pasqui decide di rispondere con il seguente comunicato:

Il presidente dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Macerata – già consigliere nelle fila del Partito Democratico al Comune di Fermo - fa politica o persegue il bene della categoria che rappresenta? Non posso esimermi dal porre questa domanda dopo che ieri il presidente Diomedi ha mandato alle redazioni dei media locali un comunicato intorno alle ore 15,30, scrivendo in quelle stesse righe di aver inviato anche una lettera al sindaco e di non aver ricevuto ancora risposta. Peccato che quella lettera è arrivata in Comune, tramite PEC, alle ore 16,07 dello stesso giorno. Quindi ben oltre l’orario dell’invio del comunicato stampa e, soprattutto, in un lunedì pomeriggio quando il Palazzo Municipale è chiuso. Quando avrei dovuto rispondergli? O, forse, avrei dovuto avere la palla di vetro e preparare una risposta prima che mi venissero formulate le domande? Rilevo che l’intervento del presidente dell’Ordine dei Farmacisti è stato sollecitato, come si legge in articoli di stampa, anche da un consigliere comunale (ovviamente del PD e che ha talmente a cuore la Farmacia Comunale da volerla vendere). Intendo andare a fondo di questa vicenda e mi riservo ulteriori decisioni a tutela dell’istituzione che rappresento. Questa mattina, inoltre, ho cercato un appuntamento con il presidente nazionale dell’Ordine dei Farmacisti per segnalare l’accaduto.

In merito al bando contestato dall’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Macerata, infine, ricordo che la mia porta è sempre aperta. Sono pronto al dialogo e al confronto in qualsiasi momento, non ho alcun problema a fornire tutte le spiegazioni necessarie e, eventualmente, neanche a rivedere alcune decisioni. Tutto questo, però, nelle sedi istituzionali e non sulle pagine dei giornali, tanto care ai miei consiglieri di minoranza e ai loro amici.

Presentata la XVI edizione del Premio Betti per la drammaturgia

18 Mar 2016
857 volte

A Camerino, dopo una pausa durata 8 anni, il 2016 vedrà la ripartenza e il rilancio del Premio Ugo Betti per la drammaturgia. Presso il Palazzo Comunale Bongiovanni,ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione della XVI edizione, alla presenza del primo cittadino Gianluca Pasqui, del professor Pierfrancesco Giannangeli coordinatore del Premio e membro della giuria e della giornalista Maria Laura Pierucci del blog letterario ‘Scritture brevi’ dell'Università di Macerata. 74 i testi pervenuti da tutta Italia, qualcuno anche da paesi esteri in particolare da Belgio e Stati Uniti, saranno valutati dalla qualificata giuria presieduta dal professor Marco De Marinis docente al DAMS di Bologna, dal direttore dell’AMAT Gilberto Santini e dal critico teatrale Massimo Marino. Il conferimento del premio è previsto per il prossimo 29 aprile e per l’occasione è in programma anche un importante convegno. Il sindaco Pasqui ha tenuto a sottolineare quanto personalmente abbia tenuto al rilancio dell’iniziativa: “ Era un po' una difficoltà culturale che avevo dentro- ha affermato- perché aver sospeso per diversi anni questo premio di certo probabilmente non ha fatto bene alla Cultura di questa città. Lo sforzo della mia amministrazione principalmente è diretto a potenziare e non sminuire di certo l’aspetto della cultura e di conseguenza oggi poter di nuovo comunicare che si riparte a questa terra tutta , al di fuori di quelli che sono i confini meramente cittadini, considerato anche il numero di opere partecipanti da tutta Italia e anche dall'estero , dà grande soddisfazione.

Camerino, raid notturno negli impianti delle Calvie

18 Mar 2016
1413 volte

Continuano i raid ladreschi a Camerino. Dopo il furto perpetrato all'interno dell'Ipia "Ercoli" i malviventi hanno visitato gli impianti sportivi in località Le Calvie. Ad essere presi di mira tutti gli impiani presenti nella zona, i tre palazzetti e la piscina comunale. Al palasport "Orsini" i malviventi, penetrati all'interno dopo aver forzato una porta di sicurezza hanno messo a soqquadro gli uffici, cercando denaro nei cassetti e forzando i distributori automatici. Identico modus operandi al "Drago Gentili" dove sono entrati attraverso le porte nella zona dell'arrampicata sportiva. Visitato anche il palazzetto comunale, mentre i danni maggiori, anche alla struttura muraria, sono stati provocati all'interno della piscina dove i ladri si sono appropriati di contante. Sull'episodio indagano i carabinieri di Camerino, che stanno visionando le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza che hanno immortalato la banda, sembra composta da tre giovani, ovviamente resisi difficilmente identificabili.

FURTOCAMERINO

 

 

BUCOPISCINA

 

DANNISTRUTTURA

Mons. Stefano Russo è il nuovo vescovo di Fabriano

18 Mar 2016
2285 volte

E' mons. Stefano Russo, già responsabile dell’Ufficio nazionale beni culturali ecclesiastici della Cei e parrocco della parrocchia dei Santi Pietro e Paolo in Ascoli Piceno, il nuovo vescovo di Fabriano – Matelica. Succede a monsignor Giancarlo Vecerrica, dimessosi per raggiunti limiti d’età. Mons. Russo è nato ad Ascoli Piceno il 26 agosto 1961. Ha frequentato il Movimento diocesano dell’Opera di Maria; laureato in architettura a Pescara, ha iniziato il percorso formativo al sacerdozio a Grottaferrata, presso il Centro Gen’s (Generazione Nuova Sacerdotale), Comunità dei focolari, frequentando i corsi per il baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense. Il 20 aprile 1991 ha ricevuto l’ordinazione presbiterale presso la Cattedrale di Ascoli Piceno. L'annuncio è stato dato dal vescovo Vecerrica nella cattedrale di Fabriano. "Provengo da una antica diocesi del sud delle Marche e sono contento di venire a servire una chiesa che ha tante caratteristiche comuni con quella di Ascoli Piceno– il primo saluto rivolto da mons. Russo alla sua nuova comunità – So che quando in una diocesi c'è un passaggio particolare come l'arrivo di un nuovo vescovo sono tante le aspettative e le domande che salgono dalla comunità cristiana e da quella civile". "Questo passaggio di vescovi in questo Anno Santo – così mons. Vecerrica – è un ulteriore invito ad accogliere la misericordia di Dio, perchè la missione del vescovo è rendere presente Gesù Buon Pastore".

Vicenda Ugliano, deflagrazione inaspettata per San Severino

18 Mar 2016
1366 volte

Continua a tenere banco e a far discutere a San Severino Marche la vicenda dei capannoni con relativi impianti fotovoltaici in località Ugliano, questione che trova ampio spazio anche nelle pagine del settimanale L'Appennino camerte. Dopo le precisazioni al riguardo da parte del sindaco Cesare Martini e la provocazione pungente dell'esponente della Lega Nord Luigi Zura Puntaroni, secondo cui in tale vicenda “qualcuno ha barato”, un'interrogazione al sindaco è stata proposta dal capogruppo di “Una città da vivere” Gilberto Chiodi che parla di deflagrazione inaspettata che pregiudica gli sviluppi futuri della città.

Il Sindaco Martini e la sua amministrazione hanno di nuovo fatto il solito pasticcio. Questa volta a farne le spese sono i residenti di Ugliano che si sono visti effettuare nel territorio interventi, non in linea con gli intendimenti della stessa amministrazione.

La questione sta suscitando molto clamore in Città, non solo per la iniziativa proposta, quanto soprattutto per la confusione generata da Martini e dai suoi uomini. In questa fase pre-elettorale, ma anche prima, il sindaco era solito impegnarsi a prescindere, così come affermano gli stessi istanti, società Boscorosso e Agricola Rocchetta facenti capo all’ing. Ranzuglia.

È chiaro che tale questione, oltre che rilevante nel merito ha avuto una deflagrazione inaspettata nella forma, quando l’istante invia una lettera nella quale fa precise affermazioni in “un clima di massima trasparenza e collaborazione con tutti gli enti coinvolti nei procedimenti di autorizzazione, sono state preventivamente fatte delle verifiche informali sulla praticabilità del progetto (Sindaco del Comune di San Severino Marche …)”.

A parere degli scrivente questo appare quanto mai singolare, soprattutto in questa vicenda che ripercorre con molta precisione quanto avvenuto, per una questione analoga circa 4 anni fa.

La questione Ugliano, la questione irrimediabile del reparto materno-infantile, la prossima problematica del reparto pediatrico, impattano in modo pesantissimo sulla Città pregiudicandone irrimediabilmente i suoi sviluppi. Quanto accaduto non soltanto appare frutto una evidente disattenzione ma è anche foriero di dubbi e perplessità, per questo si è inteso portare l’intera questione in Consiglio Comunale con una interrogazione per ribadire la nostra posizione con forza e per fare luce su ombre potenzialmente pericolose.

Furti in serie a Sarnano, i malviventi riescono a fuggire

18 Mar 2016
851 volte

Quatto abitazioni sono state prese di mira dai ladri a Sarnano nella zona di viale della Rimembranza e di via Puccini, in appartamenti ubicati al primo e al secondo piano. I malviventi sono riusciti a raggiungere i balconi e forzando le finestre sono entrati. Hanno forzato anche la porta di un ambulatorio medico senza rubare alcunché. Magro il bottino visto che non hanno trovato denaro, ma si sono dovuti accontentare di qualche monile in oro per un valore complessivo di 1500 circa.  I Carabinieri, durante le ricerche dei ladri hanno individuato un suv Toyota Rav 4 di colore grigio, risultato rubato a Legnago (VR). Nonostante siano scattati immediatamente posti di blocco il vantaggio dei ladri sui carabinieri era tale che non è stato possibile bloccarli.

Esce di strada con l'auto, liberata dai vigili del fuoco

17 Mar 2016
1225 volte

Esce di strada con la propria auto, rimane intrappolata fra le lamiere dell'abitacolo, viene estratta dai vigili del fuoco. Il fatto si è verificato ad Appignano, lungo la strada provinciale 57, dove una donna che viaggiava a bordo di una Fiat Panda, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo della vettura che è finita in un campo. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale di Macerata che hanno provveduto ad estrarre la conducente dalla vettura mettendo in sicurezza la sede stradale.

 

 

soccorsi

Camion esce di strada a Chiesanuova, intervengono i pompieri

17 Mar 2016
839 volte

Straordinari per i vigili del fuoco di Macerata, che sono dovuti intervenire anche a Chiesanuova di Treia per un singolare incidente. Un camion, a causa dell'asfalto reso viscido dalla pioggia caduta con insistenza nella zona è fuoriuscito dalla sede stradale restando bloccato con le ruote nella cunetta ai lati della carreggiata. Il pronto intervento dei vigili del fuoco, che hanno operato con l'ausilio di un'autogru, ha consentito di rimettere il mezzo in carreggiata e liberare la strada restata parzialmente bloccata durante i lavori di recupero.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo