Piedino elezioni COMUNALI

 

Anziana derubata di denaro e gioielli

12 Apr 2019
291 volte

Furto a casa di una anziana. È successo oggi nella tarda mattinata a Macerata. I carabinieri si sono recati nell’abitazione di un’anziana 89enne del posto poiché era stato segnalato un furto. I militari hanno appurato che l’anziana, poco prima, aveva ricevuto la “visita” di una donna ad ella sconosciuta la quale, con il pretesto di ottenere informazioni circa presunti conoscenti comuni, è riuscita ad accedere nell’abitazione. Dopo che la donna se n’è andata, l’anziana ha scoperto che le mancava il portafoglio, qualche centinaia di euro ed alcuni gioielli. Evidentemente la scaltra malfattrice aveva lasciato la porta aperta e permesso l’accesso di un complice che, approfittando della distrazione dell’anziana, aveva perpetrato il furto. I carabinieri, che più volte hanno incontrato gli anziani per offrire loro consigli per evitare di essere raggirati, passando per i vari quartieri della città, anche in collaborazione con i servizi sociali di Macerata, raccomandano di prestare massima attenzione ad ogni situazione anche solo potenzialmente sopsetta e di contattare il “112” per qualsivoglia evenienza.

La Pasta di Camerino: qualità e trasparenza vincono sempre. Jury Chechi testimonial ufficiale

12 Apr 2019
409 volte

“Siamo gli unici a garantire prodotti 100 per cento Made in Italy e completamente tracciabili”. Questa, in pillole, è la ricetta del successo de La Pasta di Camerino, della famiglia Maccari, che stamattina ha presentato il nuovo piano di comunicazione insieme al testimonial ufficiale Jury Chechi. 

A fare un quadro dell’andamento dell’azienda è stato l’amministratore delegato Federico Maccari che, per l’occasione, ha presentato anche il completamento del passaggio generazionale dalla gestione dei genitori Gaetano e Mara Maccari con l’ingresso già da qualche mese del fratello Lorenzo. 

“Nonostante il trend decrescente del mercato della pasta - ha spiegato il giovane dirigente - La Pasta di Camerino sta comunque crescendo sia per volumi che per valore. La nostra ricetta è la trasparenza di tuta la filiera, siamo gli unici a garantirla, e l’altissima qualità dei prodotti completamente italiani. Siamo gli unici anche nella lavorazione artigianale, con triplo impasto lento a bassa temperatura, lenta estrusione, trafilatura al bronzo, essiccazione lenta a bassa temperatura su celle statiche. Forse è proprio per la qualità ha 360 gradi - ha aggiunto - che siamo passati da un fatturato di 12,8 milioni nel 2014 a 22 milioni del 2018”.

La Pasta di Camerino è anche leader nelle Marche tra i pastifici di pasta secca e lo scorso anno ha presentato la linea Hammurabi che è una varietà che appartiene alla specie del monococco le cui origini risalgono nel 10mila a.C. Ha caratteristiche nutrizionali straordinarie e uniche, ad alto contenuto di magnesio, potassio, ferro, proteine, fosforo e fibre. Presenta anche un indice glicemico bassissimo. Insomma, risponde alle caratteristiche richieste oggi dal mercato. Al momento di questa linea vengono prodotti tortiglioni, spaghetti e penne ma a breve sarà aggiunta anche una linea specifica di farine alimentari.

pasta 2

Maccari ha poi presentato le attività in cui La Pasta di Camerino sarà protagonista: oltre a proseguire la collaborazione con Lube Volley, sarà il top sponsor della Nove Colli: “Si tratta della principale manifestazione ciclistica amatoriale di tutta Italia con 12mila iscrizione. Invece il nostro testimonial ufficiale è Jury Chechi che rispecchia tutto ciò che Hammurabi vuole rappresentare per il consumatore, un esempio positivo a livello sportivo e umano. È un atleta che ha dimostrato resilienza e resistenza”. Caratteristiche, queste ultime, ampiamente dimostrate dall’azienda stessa che, all’indomani del sisma del 30 ottobre di due anni fa, ha ampliato lo stabilimento produttivo con un investimento di oltre 3 milioni di euro. 

“Crediamo molto in questo territorio - ha affermato Maccari - e continuiamo a investirci”.

Entusiasta della collaborazione, Jury Chechi ha detto di riconoscersi nel progetto della famiglia e nei valori: “Sento sopratutto un legame con ciò che racconta il progetto Hammurabi. Dietro c’è un lavoro incredibile come ce n’è in un minuto di performance sportiva alle Olimpiadi. Non faccio molta pubblicità, non accetto sempre le proposte che mi vengono fatte perché scelgo solo dei progetti in cui credo, altrimenti non mi sento a mio agio e qui c’è davvero molta condivisione. Su questo prodotto - ha concluso - ci metto la faccia, è nuovo, diverso e funzionale a far star meglio le persone”.

g.g. 

pasta 3

Caldarola, Lambertucci fuori dalla lista di De Angelis

12 Apr 2019
1013 volte

Anche l’ex sindaco di Caldarola, Fabio Lambertucci, è fuori dalla lista “Il futuro per Caldarola” che vede come candidato sindaco il giovane Davide De Angelis. Se l’uscita di scena dell’ex primo cittadino Mauro Capenti era stata ufficializzata da lui stesso, annunciando comunque di essere pronto a sostenere il gruppo e a mettere a disposizione la sua esperienza, quella di Fabio Lambertucci sarebbe una indiscrezione dell’ultima ora. L’ex sindaco, noto a Caldarola per aver affiancato Fedro Buscalferri nella ricostruzione del paese dopo il sisma del 1997 e per la mostra su Simone De Magistris, non farebbe quindi parte della lista che alle prossime elezioni concorrerà con quella del sindaco uscente Luca Maria Giuseppetti. Nelle prossime ore la presentazione ufficiale del gruppo. Intanto “Il futuro per Caldarola” ha già diffuso le date dei prossimi incontri con i cittadini da cui ne scaturirà il programma elettorale. Primo appuntamento questa sera alle 21:00 al circolo di Pievefavera e domani alle 18 al capannone della ex Millecolori.

GS

"Progetto Legalità": gli alunni della Bezzi in visita alla stazione dei Carabinieri

12 Apr 2019
239 volte

Nell’ambito del progetto “Legalità” i bambini delle sezioni A e B della Scuola dell’Infanzia Bezzi, hanno effettuato un’uscita didattica presso la stazione dei Carabinieri di Tolentino. Dopo una calorosa accoglienza nel bell’atrio della caserma, i bambini hanno iniziato la visita andando a vedere le temutissime prigioni. “Hanno delle righe da dove entra l’aria” ha ricordato Giorgia. All’interno di questa cella c’erano tanti elmetti, scudi e bastoni e vedendoli Riccardo ha subito detto: “E’ come il mio scudo di Capitan America”. I bambini, con le loro insegnanti, sono andati poi nel cortile della stazione e… meraviglia delle meraviglie hanno visto da vicino l’auto dei Carabinieri. Prima ad ogni bambino i carabinieri hanno fatto vedere da vicino queste speciali auto, poi hanno acceso le loro potenti sirene. La visita al comando è termina andando al piano superiore dell’edificio, dove, attraverso una grande radio, i bambini si sono messi in contatto con la volante che era di servizio a Tolentino. Pieni di entusiasmo per l’esperienza vissuta, i bambini hanno fatto ritorno a scuola sapendo che potranno contare sull’aiuto dei loro amici Carabinieri.

foto 2 bezzi

 

“Hazzard”a Macerata: contro la dipendenza dal gioco d’azzardo

12 Apr 2019
219 volte

La brillante conduzione del Dott. Federico Bollini ha siglato la chiusura del Progetto “HAZZARD” promosso dalla onlus tolentinate G.L.A.T.A.D. in convenzione con l’A.S.U.R. territoriale, che ha visto protagonisti le studentesse e gli studenti delle classi del biennio all’I.I.S. “M. Ricci” di Macerata. Supportati dalle Prof.sse Stefania Borghini e Giulia Compagnucci, i giovani hanno presentato i propri lavori frutto di un percorso di approfondimento svolto con la consulenza di psicologi ed esperti, nel contesto di un accordo di rete per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio da gioco d’azzardo patologico. Ospite d’eccezione nell’Auditorium “M.Tombolini” dell’Istituto, accolto dal Vice Preside Prof. Dario Matteucci, è stato Riccardo Tobaldi, giocatore di pallavolo e allenatore dell’Under 16 “Volley Macerata” con cui si è potuto condividere il concetto positivo di gioco, basato sui principi della collaborazione, del sacrificio e della sana passione, valori da custodire gelosamente nell’attuale società reticolare.

HAZZARD 2

HAZZARD 3

Si ribalta con la macchina. Paura per una ragazza

12 Apr 2019
420 volte

Finisce fuori strada e si ribalta nel fossato. Soccorsa una ragazza. È successo ieri sera intorno alle 23:15. Una ragazza alla guida della sua auto ha perso il controllo per cause non ancora chiarite ed è finita fuori strada ribaltandosi nel fossato lungo la carreggiata della sp 361, territorio di Treia. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, il 118 e la Polizia Stradale. La giovane è stata trasportata all’ospedale di Macerata per gli accertamenti ma le sue condizioni non dovrebbero essere gravi.

Banca Macerata ha inaugurato il Punto Consulenza di Fiuminata

11 Apr 2019
486 volte

Inaugurato a Fiuminata il nuovo Punto Consulenza di Banca Macerata; va ad aggiungersi agli altri tre BPrM della regione e alle cinque filiali già presenti sul territorio marchigiano. Taglio del nastro festoso e, nonostante la pioggia battente, riscaldato da una bella luce di speranza per un nuovo inizio che dona positività all’istituto bancario e agli stessi abitanti del paese. Nella centralissima via Giacomo Matteotti, a disposizione della comunità il nuovissimo ufficio dei Consulenti finanziari accogliente e innovativo, che ospiterà un ATM intelligente 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con la possibilità per i residenti di eseguire alcune delle principali operazioni bancarie in qualsiasi momento della giornata.

 IMG 0902

Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco Ulisse Costantini, il prefetto Iolanda Rolli, il presidente di Banca Macerata Ferdinando Cavallini, il Direttore generale Rodolfo Zucchini, il presidente onorario Loris Tartuferi, le autorità militari. Presente anche la sindaco di Serrapetrona Silvia Pinzi, nel cui comune è stato da poco attivato un analogo punto di consulenza. All’inaugurazione sono seguiti la benedizione dei locali da parte del parroco don Cherubino Ferretti e, presso il teatrino comunale, gli interventi di saluto e illustrazione da parte delle istituzioni presenti. Un segnale di vicinanza e attenzione da parte di Banca Macerata e della stessa prefettura che hanno accolto il grido di disperazione dei primi cittadini per il timore di essere abbandonati nei bisogni essenziali della collettività, ancora più difficile da digerire in un momento di dura prova per i territori. Moderni e funzionali gli spazi appena inaugurati, dove è prevista un’area dedicata all’accoglienza della clientela corredata da supporti tecnologici avanzati. All’ingresso uno sportello bancomat che permette di effettuare facilmente le principali tipologie di operazioni bancarie. Garanzia di un’assistenza professionale ed esperta, la presenza in ufficio di un Consulente a disposizione della comunità per le varie necessità bancarie, finanziarie ed assicurative.

inau teatrino

“ Una gioia concludere questo percorso- ha esordito il prefetto Iolanda Rolli- Togliere uno sportello da una comunità, significa togliere un elemento della vita di una comunità. Poco prima di Natale, il sindaco Costantini mi ha esternata la sua preoccupazione e, da parte mia e della Prefettura che rappresento - ha aggiunto- c’è stato il mettere in rete le risorse del territorio per rispondere alle esigenze di Serrapetrona e Fiuminata. La soluzione si è trovata e, dopo Serrapetrona, oggi possiamo brindare all’apertura di un punto consulenza anche a Fiuminata. E’ un’ occasione quella che ci è stata data di rendere un servizio alla comunità, che ritengo sia lo scopo principale mio e della Prefettura”.

Inau Filiale

Soddisfazione è stata espressa dal presidente onorario Tartuferi per la conclusione di un percorso molto significativo: “ Un piccolo e modesto progetto, ma dal contenuto sociale molto importante; l’aver accolto un grido di allarme da parte di due piccole comunità del territorio, è per noi motivo d’orgoglio. Banca Macerata, ligia al principio con la quale è nata 13 anni fa, ha in progetto di crescere il più velocemente possibile e questo può realizzarsi con l’aiuto di tutta la comunità. Tutti dunque dobbiamo essere orgogliosi per aver contribuito alla nascita, alla crescita e sviluppo dell’istituto bancario.”

Il Direttore Generale Rodolfo Zucchini ha quindi spiegato le caratteristiche del Punto consulenza e la diversità rispetto ad un tradizionale sportello bancario.” Noi, primi cittadini dei piccoli comuni in via di spopolamento- ha detto il sindaco Ulisse Costantini- spesso siamo vittime delle economie di scala. Da sindaci combattiamo per mantenere servizi e, questo è un traguardo che la comunità meritava e del quale ringraziamo Banca Macerata per averci creduto”. Dello stesso tenore l’intervento di Silvia Pinzi che ha portato l’esperienza positiva dell’analogo servizio aperto nel suo comune. “ Territori così colpiti non potevano essere abbandonati – ha concluso il presidente Ferdinando Cavallini- Abbiamo risposto con convinzione, perché noi ci sentiamo futuro. Investiamo sul futuro e crediamo nel futuro di queste terre”.

C.C. 

IMG 0881

Inau Filiale da alto

Inau Fiuminata bancomat

INAU 2

IMG 0892

IMG 0888

 

 

Camerino, incidente tra auto e moto

11 Apr 2019
1599 volte

Trasferito all’ospedale Torrette di Ancona il centauro che oggi nel primo pomeriggio era in sella alla sua moto e che, per cause ancora da chiarire, si è scontrato con una macchina. Da definire se sia stata l’auto a invadere la corsia opposto o la moto con una manovra sbagliata. 

Sul posto è immediatamente intervenuto il 118 che ha disposto il trasferimento del centauro all’ospedale Torrette di Ancona. 

Un piazzale per le sorelle Serracchiani

11 Apr 2019
130 volte

Mercoledì 17 aprile la cerimonia di intitolazione. Un’iniziativa, parte del progetto di Toponomastica femminile, per ricordare le donne che hanno lasciato il segno. L’assessora Pennesi: “Importante occasione di dare ulteriore risalto a figure femminili che hanno contribuito a costruire la storia d’Italia”

Sarà dedicato alle sorelle Seracchiani, storiche partigiane di Matelica, un spiazzo nel cuore della città, lungo via Venezian. Un’iniziativa fortemente voluta dall’assessora alla cultura Cinzia Pennesi, in collaborazione con l’Anpi, nell’ambito del progetto di Toponomastica femminile, nato con l’obiettivo di comare il divario di genere nell’intitolazione di strade e piazze. 

La cerimonia si terrà mercoledì 17 aprile, a una settimana dalla Festa della Liberazione, proprio per valorizzare l’impegno delle matelicesi Ines, Cesira, Edmea e Leda Seracchiani, in prima linea per la libertà durante la Seconda Guerra Mondiale. 

“L’iniziativa – afferma l’assessora Pennesi – rappresenta un’importante occasione di dare ulteriore risalto a figure femminili che hanno contribuito a costruire la storia d’Italia, mantenendone vivo il ricordo nella comunità”. 

La targa in memoria delle sorelle Seracchiani verrà scoperta mercoledì 17 aprile, alle 10.45. All’inaugurazione saranno presenti anche gli studenti delle scuole matelicesi e del Consiglio comunale dei Ragazzi, che si riuniranno, alle 9.30, al Teatro Piermarini, per una riflessione sull’eredità della Resistenza, prima di dirigersi verso i luogo della cerimonia. 

La scelta è ricaduta sulle sorelle Seracchiani dopo un approfondito studio da parte dell’assessora Pennesi e dell’Anpi. 

Ines e Cesira Seracchiani prestarono servizio come infermiere nella Banda di Roti e furono preziose informatrici. Insieme alle sorelle Edmea e Leda, il 17 aprile del 1944, vennero accusate di vestire a lutto per simulare la morte del fratello Dino, e sottoposte a lunghi e sfibranti interrogatori.

Al Benedetto XIII, 140 bambini in scena con “Alice nel paese delle meraviglie”

11 Apr 2019
637 volte

Il palcoscenico del Centro polifunzionale Benedetto XIII di Camerino, si appresta ad accogliere ben 140 bambini della Scuola primaria Betti. Recitazione, ballo, canto, in un crescendo di emozioni, li vedranno protagonisti del musical -spettacolo “Alice nel paese delle meraviglie”, in programma  nella serata di mercoledì 17 aprile all’auditorium Benedetto XIII. Uno spettacolo che per qualcuno segna il passaggio alla scuola secondaria di primo grado e che per tutti, vuol essere un segnale di forza e volontà per un ritorno alla normalità. E’ attraverso il linguaggio teatrale che dirigente scolastico, maestre e bambini, hanno inteso veicolare messaggi forti di rinascita, invitando la cittadinanza tutta a condividerli. Del resto, quella di “Alice nel paese delle meraviglie” è una storia che suggerisce tante metafore rivolte a tutte le fasce di età.

alice chiave

"Sarà uno spettacolo magico e – preannuncia la maestra e regista Sabrina Conocchioli-, lo sarà innanzitutto per la presenza di tutti i bambini della Scuola primaria Betti di Camerino, ognuno dei quali, avrà il suo importante ruolo. Di particolare rilievo sarà la recitazione dei bambini della classe quinta che vivono il passaggio dalle primarie alla scuola secondaria; sono la loro insegnante e debbo dire che, sin da subito, hanno vissuto questa esperienza con grande entusiasmo. Ormai è diventato di rito chiedere ogni giorno di provare il copione e, i ragazzini più piccoli che nello spettacolo balleranno, nei confronti dei più grandi alle prese con la preparazione delle scene, nutrono un senso di ammirazione e un pizzico d’invidia. Con le mie colleghe- spiega l’insegnante – abbiamo deciso di portare in scena questo testo, proprio perché rappresenta una crescita e, ci auguriamo che i bambini riescano a bene interpretarlo. Per i bambini – sottolinea Sabrina Conocchioli – il coinvolgimento è stato di particolare significato in quanto, dà una chiave di lettura ad ogni passaggio che loro stanno vivendo e, in questo, il teatro è salvifico. Per loro anche l’opportunità di sperimentare nuove tipologie di linguaggio, capaci di far scaturire emozioni forti. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito e, la scuola primaria Betti, sarà felice di condividere questa esperienza con l’intera comunità ”.

C.C.

Alice 1

locandina Alice

Terremotati in piazza il primo giugno. “Dobbiamo essere uniti e arrabbiati”

11 Apr 2019
495 volte

1 giugno 2019 è la data da segnare sul calendario. Nelle ultime settimane si sono susseguiti incontri fra diversi gruppi di terremotati con l’intenzione di organizzare una manifestazione di protesta per dire basta alle lungaggini che hanno imbrigliato e immobilizzato i territori del cratere. Una situazione drammatica in tutti quei casi in cui il sisma ha distrutto tutto e l’avvicendarsi di tre commissari per loro non ha portato a soluzioni concrete. Così i terremotati hanno deciso che non è più possibile aspettare e hanno deciso di scendere in piazza nella speranza di coinvolgere anche associazioni, comitati, ordini professionali e cittadini solidali con la parte di Marche che dopo due anni e mezzo sta soffrendo. Tutti i dettagli della giornata saranno resi noti a breve, anche sulla pagina Facebook “La voce dei terremotati”. La data del 1 giugno è stata scelta poiché successiva alle elezioni al fine di evitare strumentalizzazioni: “Manifestiamo nei confronti delle istituzioni tutte - si legge - con l'obbiettivo che si cambi passo e si inizi con la ricostruzione vera delle nostre case e dei nostri territori. D'altronde tre governi e altrettanti commissari ma la musica è sempre la stessa. Dobbiamo essere uniti e arrabbiati per chiedere a tutti un cambio di passo, no a strumentalizzazioni politiche e elettorali”.

g.g.

Organizzazione e sicurezza per la visita del papa a Camerino

11 Apr 2019
546 volte

Si è svolta a Macerata, presieduta dal Prefetto, dott.ssa Iolanda Rolli, una riunione tecnica di coordinamento per la definizione degli aspetti organizzativi e di sicurezza relativi alla visita del Santo Padre a Camerino, il giorno 16 giugno.

Alla riunione hanno preso parte l’Arcivescovo di Camerino, Monsignor Francesco Massara, il Presidente della Provincia di Macerata, i rappresentanti del Comune di Camerino, il rettore dell’Università di Camerino, il direttore regionale della Protezione Civile,i rappresentanti delle Forze dell’ordine, il Comandante dei vigili del Fuoco,i delegati del raggruppamento CTRGPT Umbria-Marche,il comandante della Polizia stradale, i delegati della croce rossa italiana, del servizio 118 e della CONTRAM spa.

Durante la riunione sono stati analizzati gli aspetti della cornice di sicurezza dell’evento che vedrà il concorso sinergico di tutte le Forze di polizia, della Polizia locale, del volontariato di protezione civile nonché l’impiego di mezzi e uomini per eventuali emergenze di tipo sanitario.

A conclusione della riunione, il Prefetto di Macerata ha evidenziato l’importante apporto di tutte le componenti istituzionali coinvolte per garantire sia il continuo e costante presidio dell’area interessata dall’evento che per assicurare il sereno svolgimento di una manifestazione che è di rilevanza epocale non solo per il comune di Camerino ma per l’intera provincia.

Belforte approva il progetto Pil nel Gal Sibilla

11 Apr 2019
286 volte

Approvato l’accordo di programma previsto all’interno del Progetto PIL “Laghi e Dintorni nell’Appennino Maceratese” tra i Comuni di Belforte del Chienti, Bolognola, Caldarola, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Fiastra, Valfornace e che vede come capofila scelto dai vari sindaci il Comune di Serrapetrona. “Il progetto PIL – scrive in una nota il sindaco di Belforte, Roberto Paoloni -  avviato in maniera sperimentale dalla Regione Marche e dai vari GAL, è stato un importante tavolo di confronto e condivisione tra le diverse amministrazioni, sui temi di valorizzazione turistica che interessano i vari territori, anche grazie all’introduzione del supporto vincolante degli investimenti privati nell’attuazione degli interventi di natura pubblica, che ha mosso gli amministratori a confrontarsi con problematiche specifiche ed opportunità di interesse dei concittadini. L’obbiettivo che ci siamo dati è stato quello valorizzare i territori ed aumentarne l’attrattività in chiave turistica, promuovendo interventi sia pubblici che privati, avvalendosi di un progetto condiviso che vedesse il laghi come elemento di unione tra i vari territori”. Il progetto presentato da Belforte del Chienti, approvato a livello di progettazione preliminare in consiglio comunale intende realizzare, attraverso la ristrutturazione di una parte dell’ edificio di proprietà comunale (Ex Mattatoio nonché Casa Ecologica), di un centro di informazione turistico di riferimento (Info Point) a servizio di tutti i comuni interessati dal progetto e dei turisti che cercano supporto durante il loro soggiorno a partire dai trasporti, alle esperienze che possono acquisire sul territorio fino alla conoscenza di tutte le tipicità gastronomiche locali. Il costo per l’intervento previsto per la sistemazione della struttura a servizio del territorio sarà di circa 135.000, dove l’80% sarà coperto da fondi europei, attraverso il GAL, e solo la rimanente parte vedrà la compartecipazione del Comune di Belforte del Chienti.

Una programmazione seguita in modo particolare dall'assessore Francesco Losego, delegato per il Comune di Belforte del Chienti.

 
 GS   

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo