Furti in abitazione, in manette una banda di albanesi

Lunedì, 20 Gennaio 2020 14:48 | Letto 610 volte   Clicca per ascolare il testo Furti in abitazione, in manette una banda di albanesi Quattro cittadini albanesi, due uomini e due donne, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche in flagranza di reato, per furti in abitazioni. I quattro negli ultimi tempi avevano saccheggiato indisturbati numerose abitazioni del maceratese, e non solo. Anche nello scorso fine settimana la banda aveva cominciato a spostarsi in modo itinerante partendo da Civitanova Marche a bordo di una monovolume scura, arrivando fino a Centobuchi di  Monteprandone, dove ha deciso di mettersi all’opera. Ignari di essere seguiti, approfittando delloscurità, mentre le due donne facevano da palo spostandosi a bordo del veicolo nei pressi degli obiettivi, i due uomini a piedi si muovevano indisturbati nel centro abitato dove hanno violato diversi appartamenti fino a quando non sono stati definitivamente individuati e, proprio in concomitanza dell’ultimo di una serie di furti, sono stati bloccati dai carabinieri.Le successive ricerche consentivano di recuperare i monili in oro, orologi e preziosi appena trafugati raccolti in un vano appositamente ricavato nello sportello anteriore sinistro del veicolo, insieme a due paia di guanti professionali in tessuto, cappellini passamontagna, due torce portatili, un grosso cacciavite, un piede di porco e numerosi telefoni cellulari.E stato, inoltre, accertato che la banda si era resa responsabile di numerosi altri furti nelle abitazioni dellascolano e del maceratese.
Quattro cittadini albanesi, due uomini e due donne, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche in flagranza di reato, per furti in abitazioni. I quattro negli ultimi tempi avevano saccheggiato indisturbati numerose abitazioni del maceratese, e non solo. Anche nello scorso fine settimana la banda aveva cominciato a spostarsi in modo itinerante partendo da Civitanova Marche a bordo di una monovolume scura, arrivando fino a Centobuchi di  Monteprandone, dove ha deciso di mettersi all’opera. Ignari di essere seguiti, approfittando dell'oscurità, mentre le due donne facevano da palo spostandosi a bordo del veicolo nei pressi degli obiettivi, i due uomini a piedi si muovevano indisturbati nel centro abitato dove hanno violato diversi appartamenti fino a quando non sono stati definitivamente individuati e, proprio in concomitanza dell’ultimo di una serie di furti, sono stati bloccati dai carabinieri.
Le successive ricerche consentivano di recuperare i monili in oro, orologi e preziosi appena trafugati raccolti in un vano appositamente ricavato nello sportello anteriore sinistro del veicolo, insieme a due paia di guanti professionali in tessuto, cappellini passamontagna, due torce portatili, un grosso cacciavite, un piede di porco e numerosi telefoni cellulari.
E' stato, inoltre, accertato che la banda si era resa responsabile di numerosi altri furti nelle abitazioni dell'ascolano e del maceratese.

Letto 610 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo