Furti tra Gualdo e Cessapalombo: acciuffati gli autori

Venerdì, 21 Febbraio 2020 16:17 | Letto 3236 volte   Clicca per ascolare il testo Furti tra Gualdo e Cessapalombo: acciuffati gli autori In arresto un 39enne italiano e un 27enne marocchino. Sono accusati di furto aggravato, ricettazione in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Sono considerati gli autori dei furti in serie avvenuti la notte scorsa tra Cessapalombo, San Ginesio e Gualdo. Loperazione è stata condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativodel Comando Provinciale di Fermo, in collaborazione con i militari del Norm della Compagnia di Montegiorgio con il prezioso contributo della Compagnia di Tolentino.  Entrambi i soggetti sono residenti a Fermo e sono stati intercettati dai militari, ieri, mentre arrivavano nella periferia di Porto Sant’Elpidio, in via Cinque Giornate, a bordo di una Fiat Bravo di colore nero, rubata la stessa notte a Gualdo.Quando i militari hanno intimato ai malviventi di fermarsi, i due hanno tentato in tutti i modi di guadagnare la fuga sia a bordo dell’auto che a piedi, per poi aggredire i Carabinieri ferendone uno.Una volta bloccati, lauto con cui erano arrivati nel posto è stata ispezionata e allinterno sono stati ritrovati due passamontagna e svariati strumenti da scasso nonché tantissimi prodotti, risultati provento dei furti, tra cui farmaci, cosmetici, gratta e vinci, pacchetti di sigarette, giocattoli, prodotti farmaceutici, profumi, un computer portatile, un dipinto olio su tela, banconote e monete per circa 1.200 Euro. Analizzando la refurtiva recuperata, i Carabinieri del Reparto Operativo di Fermo, sostenuti dai militari della Compagnia di Montegiorgio e da quelli delle Stazioni di Sarnano e di San Ginesio, hanno ricostruito la scorribanda notturna dei due: avrebbero messo a segno colpi in ben sei farmacie (nei Comuni di San Ginesio, Cessapalombo, Gualdo, Montappone, Monte Vidon Corrado e Francavilla d’Ete), un bar market a San Ginesio e un supermercato a Gualdo. Nel territorio di competenza della compagnia di Tolentino, peraltro, sono state ritrovate dai militari locali due auto, una Fiat Punto e una Fiat Uno, rubate luna a Gualdo e laltra a Francavilla dEte. Erano state usate dai due malviventi per spostarsi da una località allaltra. Grazie a questa indagine, pochi giorni fa è stato denunciato anche un 48enne senza fissa dimora, domiciliato a Fermo, ritenuto responsabile in concorso di altri furti insieme agli altri due finiti in arresto. Il Carabinierè ferito è stato portato al pronto soccorso di Fermo con un politrauma guaribile in quattro giorni. Sono, in corso ulteriori indagini per riscontrare le responsabilità dei tre soggetti in numerosi altri furti commessi con le medesime modalità sia nell’ambito della Provincia di Fermo che di quelle limitrofe.g.g.

In arresto un 39enne italiano e un 27enne marocchino. Sono accusati di furto aggravato, ricettazione in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Sono considerati gli autori dei furti in serie avvenuti la notte scorsa tra Cessapalombo, San Ginesio e Gualdo. L'operazione è stata condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativodel Comando Provinciale di Fermo, in collaborazione con i militari del Norm della Compagnia di Montegiorgio con il prezioso contributo della Compagnia di Tolentino. 

Entrambi i soggetti sono residenti a Fermo e sono stati intercettati dai militari, ieri, mentre arrivavano nella periferia di Porto Sant’Elpidio, in via Cinque Giornate, a bordo di una Fiat Bravo di colore nerorubata la stessa notte Gualdo.

Quando i militari hanno intimato ai malviventi di fermarsi, i due hanno tentato in tutti i modi di guadagnare la fuga sia a bordo dell’auto che a piedi, per poi aggredire i Carabinieri ferendone uno.

Una volta bloccati, l'auto con cui erano arrivati nel posto è stata ispezionata e all'interno sono stati ritrovati due passamontagna e svariati strumenti da scasso nonché tantissimi prodotti, risultati provento dei furti, tra cui farmaci, cosmetici, gratta e vinci, pacchetti di sigarette, giocattoli, prodotti farmaceutici, profumi, un computer portatile, un dipinto olio su tela, banconote e monete per circa 1.200 Euro. 

Analizzando la refurtiva recuperata, i Carabinieri del Reparto Operativo di Fermosostenuti dai militari della Compagnia di Montegiorgio e da quelli delle Stazioni di Sarnano di San Ginesio, hanno ricostruito la scorribanda notturna dei due: avrebbero messo a segno colpi in ben sei farmacie (nei Comuni di San Ginesio, Cessapalombo, Gualdo, Montappone, Monte Vidon Corrado e Francavilla d’Ete), un bar market a San Ginesio e un supermercato a Gualdo. Nel territorio di competenza della compagnia di Tolentino, peraltro, sono state ritrovate dai militari locali due auto, una Fiat Punto e una Fiat Uno, rubate l'una a Gualdo e l'altra a Francavilla d'Ete. Erano state usate dai due malviventi per spostarsi da una località all'altra. Grazie a questa indagine, pochi giorni fa è stato denunciato anche un 48enne senza fissa dimora, domiciliato a Fermo, ritenuto responsabile in concorso di altri furti insieme agli altri due finiti in arresto. Il Carabinierè ferito è stato portato al pronto soccorso di Fermo con un politrauma guaribile in quattro giorni. 

Sono, in corso ulteriori indagini per riscontrare le responsabilità dei tre soggetti in numerosi altri furti commessi con le medesime modalità sia nell’ambito della Provincia di Fermo che di quelle limitrofe.
g.g.


Letto 3236 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo