Stampa questa pagina

Per Pasqua doni ai nonnini della Lazzarelli

Mercoledì, 08 Aprile 2020 10:19 | Letto 514 volte   Clicca per ascolare il testo Per Pasqua doni ai nonnini della Lazzarelli La comunità si è stretta intorno alla casa di riposo di San Severino sin dai primi giorni di emergenza sanitaria. Tante le iniziative di solidarietà, fra raccolte fondi, pacchi di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale e, nella giornata di ieri, anche tre televisori. Questultimo gesto di vicinanza ai nonnini della Lazzarelli è arrivato da Giorgio Zaganelli, imprenditore settempedano, in qualità di procuratore delleredità di Sigefrido Marinelli per le famiglie Zaganelli-Falcioni. Per effettuare lacquisto dei tre televisori (e anche di uno spremi agrumi) è stata utilizzata anche una parte dei proventi delle offerte ricevute durante le esequie del defunto Marinelli. Già allepoca gli eredi avevano manifestato lintenzione di devolvere la somma alla casa di riposo della città, e questo periodo è sembrato propizio per mettere in pratica questo desiderio. In questo modo i nonnini e le nonnine, avranno la possibilità di assistere in TV la messa Pasquale e avere momenti di svago. g.g.
La comunità si è stretta intorno alla casa di riposo di San Severino sin dai primi giorni di emergenza sanitaria. Tante le iniziative di solidarietà, fra raccolte fondi, pacchi di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale e, nella giornata di ieri, anche tre televisori. Quest'ultimo gesto di vicinanza ai nonnini della Lazzarelli è arrivato da Giorgio Zaganelli, imprenditore settempedano, in qualità di procuratore dell'eredità di Sigefrido Marinelli per le famiglie Zaganelli-Falcioni. Per effettuare l'acquisto dei tre televisori (e anche di uno spremi agrumi) è stata utilizzata anche una parte dei proventi delle offerte ricevute durante le esequie del defunto Marinelli. Già all'epoca gli eredi avevano manifestato l'intenzione di devolvere la somma alla casa di riposo della città, e questo periodo è sembrato propizio per mettere in pratica questo desiderio. In questo modo i nonnini e le nonnine, avranno la possibilità di assistere in TV la messa Pasquale e avere momenti di svago.

Giorgio Zaganelli
g.g.


Letto 514 volte

Clicca per ascolare il testo