Stampa questa pagina

Presentato il progetto per la posa della nuova croce sul Monte Bove

Sabato, 12 Settembre 2020 16:09 | Letto 278 volte   Clicca per ascolare il testo Presentato il progetto per la posa della nuova croce sul Monte Bove Un pomeriggio in piazza ad Ussita per presentare liter progettuale e procedurale dellistallazione della nuova croce sulla cima del Monte Bove. Una giornata organizzata dal Comitato Croce di Monte Bove, che ha visto anche la presenza del commissario prefettizio Giuseppe Fraticelli che, al termine del suo mandato, ha voluto salutare la comunità che ha guidato per un anno dopo le dimissioni del sindaco Marini.Limportanza del progetto di riportare la croce sulla cima del Monte Bove è stata spiegata dal presidente del Comitato, nato dallunione e dalla volontà di residente e non, Giuseppe Riccioni. La croce è un simbolo della cima visto che da tempo immemore è presente sul Bove - le sue parole - Originariamente la croce era di legno e successivamente, nel 1982, fu realizzato il traliccio in metallo, issato sulla vetta grazie allopera di molti volontari che ne trasportarono a mano i diversi elementi. Purtroppo gli eventi sismici e le condizioni meteo avverse hanno provocato la caduta della croce di metallo, trasportata a valle grazie allintervento dei vigili del fuoco del comando provinciale di Macerata con lausilio del nucleo elicotteri di Pescara, ed ora siamo pronti a ricollocare sulla vetta del nostro Monte Bove questo nuovo manufatto realizzato con un acciaio diverso e con un nuovo percorso anche per la posa in opera.f.u.
Un pomeriggio in piazza ad Ussita per presentare l'iter progettuale e procedurale dell'istallazione della nuova croce sulla cima del Monte Bove. Una giornata organizzata dal Comitato Croce di Monte Bove, che ha visto anche la presenza del commissario prefettizio Giuseppe Fraticelli che, al termine del suo mandato, ha voluto salutare la comunità che ha guidato per un anno dopo le dimissioni del sindaco Marini.

L'importanza del progetto di riportare la croce sulla cima del Monte Bove è stata spiegata dal presidente del Comitato, nato dall'unione e dalla volontà di residente e non, Giuseppe Riccioni. "La croce è un simbolo della cima visto che da tempo immemore è presente sul Bove - le sue parole - Originariamente la croce era di legno e successivamente, nel 1982, fu realizzato il traliccio in metallo, issato sulla vetta grazie all'opera di molti volontari che ne trasportarono a mano i diversi elementi. Purtroppo gli eventi sismici e le condizioni meteo avverse hanno provocato la caduta della croce di metallo, trasportata a valle grazie all'intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale di Macerata con l'ausilio del nucleo elicotteri di Pescara, ed ora siamo pronti a ricollocare sulla vetta del nostro Monte Bove questo nuovo manufatto realizzato con un acciaio diverso e con un nuovo percorso anche per la posa in opera".

f.u.

Letto 278 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo