Stampa questa pagina

Tolentino: consegnati i primi 21 appartamenti realizzati al posto delle Sae

Sabato, 09 Gennaio 2021 14:07 | Letto 938 volte   Clicca per ascolare il testo Tolentino: consegnati i primi 21 appartamenti realizzati al posto delle Sae Inaugurazione a Tolentino del complesso di Borgo Rancia con la consegna delle chiavi dei primi 21 appartamenti realizzati in sostituzione delle Sae, grazie al contributo della regione Marche, alle famiglie aventi diritto, come sancito dall’apposita graduatoria, alcune delle quali attualmente ospitate presso il Villaggio container.Presenti alla cerimonia il Capo del Dipartimento della Protezione Civile nazionale Angelo Borrelli, il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, l’Assessore alla Ricostruzione della Regione Marche Guido Castelli, l’Assessore alla Protezione Civile della Regione Marche Stefano Aguzzi, il Presidente dell’ERAP Marche Massimiliano Sport Bianchini, le più alte autorità a livello regionale e provinciale. I nuovi appartamenti sono stati benedetti dal parroco della Concattedrale di San Catervo Don Gianni Compagnucci. Parole di soddisfazione e orgoglio per gli importanti risultati raggiunti sono state espresse sia dal Sindaco che dall’assessore Castelli, dal Presidente Bianchini e dal Capo Dipartimento Borrelli. Un progetto particolarmente complesso, quello di Borgo Rancia, che ha visto la trasformazione di un manufatto industriale in un nuovo agglomerato abitativo con 46 appartamenti, realizzati con innovative soluzioni costruttive ed architettoniche.Gli appartamenti, di diverse metrature e assegnati in base al numero dei componenti delle diverse famiglie aventi diritto, sono stati consegnati a Capponi Raika, Casadidio Maria, Eleonori Mario, Gashi Halit, Gashi Labinot, Graziosi Armando, Guardati Maria Gabriella, Jashari Faik, Kaur Balwinder, Kumari Neelam, Maccaroni Roberto, Md Rasel, Mrad Mouez, Ndiaye Daouda, Orizi Rolando, Pallocchini antonello, Rosinete, Polegri marco, Scarpeccio Natale, Shehu Eliona, Kazmi Atif.   
Inaugurazione a Tolentino del complesso di "Borgo Rancia" con la consegna delle chiavi dei primi 21 appartamenti realizzati in sostituzione delle Sae, grazie al contributo della regione Marche, alle famiglie aventi diritto, come sancito dall’apposita graduatoria, alcune delle quali attualmente ospitate presso il Villaggio container.

borgo rancia inaugurazione gennaio3

Presenti alla cerimonia il Capo del Dipartimento della Protezione Civile nazionale Angelo Borrelli, il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, l’Assessore alla Ricostruzione della Regione Marche Guido Castelli, l’Assessore alla Protezione Civile della Regione Marche Stefano Aguzzi, il Presidente dell’ERAP Marche Massimiliano Sport Bianchini
le più alte autorità a livello regionale e provinciale. I nuovi appartamenti sono stati benedetti dal parroco della Concattedrale di San Catervo Don Gianni Compagnucci.

88675cfc 84ec 45a0 852a 55a1d2720201


Parole di soddisfazione e orgoglio per gli importanti risultati raggiunti sono state espresse sia dal Sindaco che dall’assessore Castelli, dal Presidente Bianchini e dal Capo Dipartimento Borrelli. Un progetto particolarmente complesso, quello di Borgo Rancia, che ha visto la trasformazione di un manufatto industriale in un nuovo agglomerato abitativo con 46 appartamenti, realizzati con innovative soluzioni costruttive ed architettoniche.

borgo rancia interno lavori


Gli appartamenti, di diverse metrature e assegnati in base al numero dei componenti delle diverse famiglie aventi diritto, sono stati consegnati a Capponi Raika, Casadidio Maria, Eleonori Mario, Gashi Halit, Gashi Labinot, Graziosi Armando, Guardati Maria Gabriella, Jashari Faik, Kaur Balwinder, Kumari Neelam, Maccaroni Roberto, Md Rasel, Mrad Mouez, Ndiaye Daouda, Orizi Rolando, Pallocchini antonello, Rosinete, Polegri marco, Scarpeccio Natale, Shehu Eliona, Kazmi Atif.


47a7ebf0 e185 4370 84d8 8b98a13a65e0




  

Letto 938 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo