"Contratti non conformi alla Provincia" sulla Pedemontana comincia lo sciopero

Venerdì, 19 Febbraio 2021 10:11 | Letto 346 volte   Clicca per ascolare il testo "Contratti non conformi alla Provincia" sulla Pedemontana comincia lo sciopero Dopo la proclamazione dello stato di agitazione del 15 febbraio e le assemblee straordinarie che si sono svolte ieri, i lavoratori dellaPedemontana cominciano lo sciopero.Si tratta della protesta nei confronti della Astaldi spa che dopo 16 mesi - spiegano i sindacati - non ha ancora rispettato il Contratto Integrativo Edili Industria vigente nella provincia di Macerata nei confronti delle maestranze impiegate in attività all’interno del territorio della provincia per il cantiere della Pedemontana delle Marche.Le organizzazioni sindacali, su mandato unanime dei lavoratori impiegati nella realizzazione della galleria Croce di Calle, prevista nel secondo stralcio della Pedemontana delle Marche, hanno comunicato il blocco immediato dei turni di lavoro a ciclo continuo, sette giorni su sette, fino alla sottoscrizione di un eventuale accordo tra le parti e lo sciopero di otto ore per ogni turno di lavoro previsto per oggi.A lanciare lallarme, martedì scorso, in videoconferenza, erano stati Massimo De Luca di Fillea Cgil, Andrea Casini di Feneal Uil e Giuseppe Quinzi di Filca Cisl.GS

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo