Stampa questa pagina

E' già Corsa alla Spada. Terzieri in fibrillazione per la gara

Sabato, 21 Maggio 2016 13:28 | Letto 1947 volte   Clicca per ascolare il testo E' già Corsa alla Spada. Terzieri in fibrillazione per la gara Ore di grande fibrillazione a Camerino per la giornata clou della rievocazione storica. Proprio questa domenica è in programma la Corsa alla spada edizione numero 35 . Dieci atleti per ogni terziere sono pronti a sfidarsi lungo il percorso di 1130 metri  che va dalla piazza di San Venanzio fino a Santa Maria in via. Dalla salita alla discesa, fino all’ultimo tratto, macineranno energie metro per metro, accolti dalle grida delle tifoserie e del pubblico festante. A regalare un forte impatto scenografico sarà il sontuoso corteo storico con centinaia di figuranti in costumi d’epoca.,Una magica atmosfera invaderà vie e piazze del centro storico in un crescendo di emozioni cadenzate dal ritmo dei tamburi e dal suono delle chiarine. Armigeri, cavalli e cavalieri, arti minori e maggiori, leggiadre danzatrici e popolo in festa saluteranno questo giorno ricco di fascino e forti sensazioni. A vestire i panni dei Signori della città nellappuntamento clou della rievocazione storica camerte saranno questa domenica 22 maggio limprenditore Gaetano Maccari e la sua gentile sposa Mara Mogliani. Titolari di Entroterra S.P.A, realtà industriale ormai consolidata il cui fiore allocchiello Pasta di Camerino in soli 10 anni è diventato il 3° marchio più venduto in Italia, non potevano essere che loro i Signori da Varano. Particolarmente felice la scelta dellorganizzazione, in una edizione votata al territorio e alle eccellenze dei suoi prodotti. Intorno alle ore 18:00 è fissata la partenza della trentacinquesima Corsa alla Spada. Samuele Grasselli è il giovanissimo rappresentante del terziere di Sossanta e vincitore della spada dello scorso anno. Una squadra, quella bianco-rossa che si presenta particolarmente agguerrita. “Sono felicissimo di rappresentare questa squadra di ragazzi giovani che sicuramente hannota tanta voglia di correre- afferma Grasselli-; magari, dal punto di vista tecnico, siamo un po indietro, rispetto al terziere di Mezzo che è più competitivo però la corsa alla spada non si corre solamente con le gambe ma anche l’emozione ha la sua parte- aggiunge Samuele-, per cui spero e credo in ognuno dei miei compagni di squadra che si caricheranno e si motiveranno luno con laltro, per andare poi a conquistare qualcosa di concreto”. Quanto alla prestazione personale Grasselli sottolinea di essere molto allenato e di essersi impegnato tutto l’anno per raggiungere un bel traguardo:” Ci credo anche io un po- conclude- però, vinca il migliore, e non si può mai sapere”. Sette pali consecutivi per il terziere verde-nero di Di Mezzo che mira a portarsi a casa anche l’ottavo. “Personalmente – dichiara Giovanni Broglia- questanno la mia condizione atletica non è quella del 2015 perché ho avuto diversi problemi fisici, sono tuttavia orgoglioso dei miei compagni che stanno tirando avanti il gruppo e, mi piace questo spirito di squadra. Mi trovo bene con loro e speriamo di continuare con questa tradizione. Certamente non partiremo battuti e per noi che abbiamo collezionato sette pali consecutivi l’ambizione è forte. Sarebbe lottavo drappo, il che ci consentirebbe di eguagliare il record attuale di Muralto di otto pali consecutivi . Ci teniamo e ci batteremo per questo traguardo. Quanto ai primi posti in classifica, - continua Broglia-, forse Sossanta ha più possibilità, noi ci impegneremo comunque con un gioco di squadra per arrivare a questa impresa”.   “Noi partiamo un po’ svantaggiati – afferma Federico Lucarini portavoce degli atleti bianco-azzurri di Muralto- Abbiamo sinceramente ritrovato persone che ci danno una forte mano, il che ci fa molto piacere e ce la metteremo tutta. Personalmente- aggiunge- sono poco allenato per una corsa come questa; un mese fa ho fatto la Maratona di Roma e i ritmi sono totalmente diversi, tuttavia non ci mi mette paura nulla. Sono pronto a partire anche quest’anno perché per me è solo puro divertimento- sottolinea Lucarini; è una stracittadina, tengo a Camerino, mi piace la Corsa alla spada e finché riuscirò nella gara lo farò. La Corsa è comunque appannaggio di 30 persone e tutto può succedere. Ci tengo a dire che siamo un gruppo di 30 amici tutti agguerriti e ce la giocheremo. Quindi, non ci guarderemo in faccia nemmeno alla partenza”.

Ore di grande fibrillazione a Camerino per la giornata clou della rievocazione storica. Proprio questa domenica è in programma la Corsa alla spada edizione numero 35 . Dieci atleti per ogni terziere sono pronti a sfidarsi lungo il percorso di 1130 metri  che va dalla piazza di San Venanzio fino a Santa Maria in via. Dalla salita alla discesa, fino all’ultimo tratto, macineranno energie metro per metro, accolti dalle grida delle tifoserie e del pubblico festante. A regalare un forte impatto scenografico sarà il sontuoso corteo storico con centinaia di figuranti in costumi d’epoca.,Una magica atmosfera invaderà vie e piazze del centro storico in un crescendo di emozioni cadenzate dal ritmo dei tamburi e dal suono delle chiarine. Armigeri, cavalli e cavalieri, arti minori e maggiori, leggiadre danzatrici e popolo in festa saluteranno questo giorno ricco di fascino e forti sensazioni.

A vestire i panni dei Signori della città nell'appuntamento clou della rievocazione storica camerte saranno questa domenica 22 maggio l'imprenditore Gaetano Maccari e la sua gentile sposa Mara Mogliani. Titolari di Entroterra S.P.A, realtà industriale ormai consolidata il cui fiore all'occhiello Pasta di Camerino in soli 10 anni è diventato il 3° marchio più venduto in Italia, non potevano essere che loro i Signori da Varano. Particolarmente felice la scelta dell'organizzazione, in una edizione votata al territorio e alle eccellenze dei suoi prodotti.

Intorno alle ore 18:00 è fissata la partenza della trentacinquesima Corsa alla Spada. Samuele Grasselli è il giovanissimo rappresentante del terziere di Sossanta e vincitore della spada dello scorso anno. Una squadra, quella bianco-rossa che si presenta particolarmente agguerrita. “Sono felicissimo di rappresentare questa squadra di ragazzi giovani che sicuramente hannota tanta voglia di correre- afferma Grasselli-; magari, dal punto di vista tecnico, siamo un po' indietro, rispetto al terziere di Mezzo che è più competitivo però la corsa alla spada non si corre solamente con le gambe ma anche l’emozione ha la sua parte- aggiunge Samuele-, per cui spero e credo in ognuno dei miei compagni di squadra che si caricheranno e si motiveranno l'uno con l'altro, per andare poi a conquistare qualcosa di concreto”. Quanto alla prestazione personale Grasselli sottolinea di essere molto allenato e di essersi impegnato tutto l’anno per raggiungere un bel traguardo:” Ci credo anche io un po'- conclude- però, vinca il migliore, e non si può mai sapere”.

Sette pali consecutivi per il terziere verde-nero di Di Mezzo che mira a portarsi a casa anche l’ottavo. “Personalmente – dichiara Giovanni Broglia- quest'anno la mia condizione atletica non è quella del 2015 perché ho avuto diversi problemi fisici, sono tuttavia orgoglioso dei miei compagni che stanno tirando avanti il gruppo e, mi piace questo spirito di squadra. Mi trovo bene con loro e speriamo di continuare con questa tradizione. Certamente non partiremo battuti e per noi che abbiamo collezionato sette pali consecutivi l’ambizione è forte. Sarebbe l'ottavo drappo, il che ci consentirebbe di eguagliare il record attuale di Muralto di otto pali consecutivi . Ci teniamo e ci batteremo per questo traguardo. Quanto ai primi posti in classifica, - continua Broglia-, forse Sossanta ha più possibilità, noi ci impegneremo comunque con un gioco di squadra per arrivare a questa impresa”.

 

“Noi partiamo un po’ svantaggiati – afferma Federico Lucarini portavoce degli atleti bianco-azzurri di Muralto- Abbiamo sinceramente ritrovato persone che ci danno una forte mano, il che ci fa molto piacere e ce la metteremo tutta. Personalmente- aggiunge- sono poco allenato per una corsa come questa; un mese fa ho fatto la Maratona di Roma e i ritmi sono totalmente diversi, tuttavia non ci mi mette paura nulla. Sono pronto a partire anche quest’anno perché per me è solo puro divertimento- sottolinea Lucarini; è una stracittadina, tengo a Camerino, mi piace la Corsa alla spada e finché riuscirò nella gara lo farò. La Corsa è comunque appannaggio di 30 persone e tutto può succedere. Ci tengo a dire che siamo un gruppo di 30 amici tutti agguerriti e ce la giocheremo. Quindi, non ci guarderemo in faccia nemmeno alla partenza”.

Letto 1947 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo