A Pintura di Bolognola "Donne dei Sibillini- Bellezza e dignità del territorio"

scritto Martedì, 12 Giugno 2018

Una domenica trascorsa ad ascoltare le voci femminili dei Sibillini e le storie di chi,a dispetto di tutto, resiste con caparbietà. Dopo la pioggia, un bellissimo sole a rendere ancora più piacevole la numerosa partecipazione all’eventoDonne dei Sibillini – Bellezza e dignità del territorio” , giornata ideata da Francesca Pedanesi, preparata dal comune di Bolognola, in collaborazione con la Pro loco e le associazioni Re- Cycle e “ Un aiuto Concreto per i Sibillini", col patrocinio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Un’iniziativa che si è voluta dedicare a Stefania Servili, moglie di Massimo Dell’Orso, scomparso il 1 maggio scorso.Nell’occasione la co-autrice Maria Cristina Garofalo ha presentato il suo libro “ La notte della polvere”.

Sui prati a 1340 metri di altezza di  Pintura di Bolognola, protagonista la forza delle donne, imprenditrici, allevatrici, madri, intervistate dalla giornalista Concita Di Gregorio, da sempre in prima linea nella difesa dei diritti delle donne. Marchigiane e umbre, “amiche sibilline” che vivono il confine come opportunità, si sono ritrovate sullo scorcio di un paesaggio mozzafiato per dar vita al loro fiero racconto, simbolo dell'appartenenza alla loro terra, segno di quel viscerale amore che diviene forza inarrestabile davanti a qualsiasi difficoltà. In molti casi e, dalla precarietà, hanno dovuto anche reinventare anche il loro lavoro, ma non si sono date per vinte. Un’organizzazione tutta al femminile dietro l’evento stesso: Cristina Gentili, sindaco di Bolognola, unico comune dell’area montana coinvolta nel sisma amministrato al femminile, donne della Pro Loco di Bolognola, Antonella Grana dell’associazione veneta Progetto Re-Cycle, già impegnata nel realizzare altre iniziative nelle zone terremotate, Cristina Colasanti e Anna Tarragoni del gruppo “Un aiuto concreto per i Sibillini”che ha per fondatrice la stessa Francesca Pedanesi. Donne anche le guide che hanno accompagnato gli escursionisti per i sentieri del Parco, molti dei quali partono dall’enorme piazzale di Pintura.Rifugi, sentieri che si aprono su scorci incantevoli per percorsi che, nonostante le difficoltà post terremoto, conservano la loro praticabilità. Alla giornata hanno partecipato anche altre associazioni impegnate sul territorio già dalla scossa del 24 agosto 2016: Legambiente Marche, presente con una mostra-racconto sui recuperi dei beni culturali da chiese, abbazie e musei danneggiati dal terremoto in collaborazione con l’associazione “Con in faccia un po’ di sole” e l’organizzazione internazionale ActionAid, fin dai primi momenti post-sisma al fianco delle popolazioni terremotate. Numerosi gli stand al femminile presenti sul posto, per illustrare le proprie attività.

Pintura Colasanti Tuon Grana

“ Belle emozioni, da una giornata che ha realizzato appieno l’intento dell’ideatrice Francesca Pedanesi”. Così il sindaco Cristina Gentili. “ E’ stata lei a partire per prima e a trascinare tutte le altre collaborazioni, in un risultato significativo; personalmente - aggiunge – posso essere soltanto che contenta per la scelta di Pintura di Bolognola per realizzarla. La montagna è il nostro respiro e l’intento era proprio quello di far capire che, nella loro fragilità, le donne sono forti e coraggiose. Un’iniziativa servita a far comprendere che non si è mai soli e che alla fine , anche se in maniera un po’ diversa, la stessa situazione è vissuta da tutti. La voglia di rimanere attaccati alle radici, l’amore spassionato che si ha per questo territorio, fa resistere a tanto altro. Le donne di oggi con tutto il contorno delle loro famiglie e delle loro aziende, dimostrano questo: per quanto qualcuno voglia farci abbandonare queste terre, noi assolutamente resistiamo e restiamo ”

IMG 20180610 125630155 1.

Stand

M. Cristina Garofalo

Claudia Mazzanti Actionaid

unnamed

  Clicca per ascolare il testo A Pintura di Bolognola "Donne dei Sibillini- Bellezza e dignità del territorio" scritto Martedì, 12 Giugno 2018 Una domenica trascorsa ad ascoltare le voci femminili dei Sibillini e le storie di chi,a dispetto di tutto, resiste con caparbietà. Dopo la pioggia, un bellissimo sole a rendere ancora più piacevole la numerosa partecipazione all’evento “ Donne dei Sibillini – Bellezza e dignità del territorio” , giornata ideata da Francesca Pedanesi, preparata dal comune di Bolognola, in collaborazione con la Pro loco e le associazioni Re- Cycle e “ Un aiuto Concreto per i Sibillini, col patrocinio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Un’iniziativa che si è voluta dedicare a Stefania Servili, moglie di Massimo Dell’Orso, scomparso il 1 maggio scorso.Nell’occasione la co-autrice Maria Cristina Garofalo ha presentato il suo libro “ La notte della polvere”. Sui prati a 1340 metri di altezza di  Pintura di Bolognola, protagonista la forza delle donne, imprenditrici, allevatrici, madri, intervistate dalla giornalista Concita Di Gregorio, da sempre in prima linea nella difesa dei diritti delle donne. Marchigiane e umbre, “amiche sibilline” che vivono il confine come opportunità, si sono ritrovate sullo scorcio di un paesaggio mozzafiato per dar vita al loro fiero racconto, simbolo dellappartenenza alla loro terra, segno di quel viscerale amore che diviene forza inarrestabile davanti a qualsiasi difficoltà. In molti casi e, dalla precarietà, hanno dovuto anche reinventare anche il loro lavoro, ma non si sono date per vinte. Un’organizzazione tutta al femminile dietro l’evento stesso: Cristina Gentili, sindaco di Bolognola, unico comune dell’area montana coinvolta nel sisma amministrato al femminile, donne della Pro Loco di Bolognola, Antonella Grana dell’associazione veneta Progetto Re-Cycle, già impegnata nel realizzare altre iniziative nelle zone terremotate, Cristina Colasanti e Anna Tarragoni del gruppo “Un aiuto concreto per i Sibillini”che ha per fondatrice la stessa Francesca Pedanesi. Donne anche le guide che hanno accompagnato gli escursionisti per i sentieri del Parco, molti dei quali partono dall’enorme piazzale di Pintura.Rifugi, sentieri che si aprono su scorci incantevoli per percorsi che, nonostante le difficoltà post terremoto, conservano la loro praticabilità. Alla giornata hanno partecipato anche altre associazioni impegnate sul territorio già dalla scossa del 24 agosto 2016: Legambiente Marche, presente con una mostra-racconto sui recuperi dei beni culturali da chiese, abbazie e musei danneggiati dal terremoto in collaborazione con l’associazione “Con in faccia un po’ di sole” e l’organizzazione internazionale ActionAid, fin dai primi momenti post-sisma al fianco delle popolazioni terremotate. Numerosi gli stand al femminile presenti sul posto, per illustrare le proprie attività. “ Belle emozioni, da una giornata che ha realizzato appieno l’intento dell’ideatrice Francesca Pedanesi”. Così il sindaco Cristina Gentili. “ E’ stata lei a partire per prima e a trascinare tutte le altre collaborazioni, in un risultato significativo; personalmente - aggiunge – posso essere soltanto che contenta per la scelta di Pintura di Bolognola per realizzarla. La montagna è il nostro respiro e l’intento era proprio quello di far capire che, nella loro fragilità, le donne sono forti e coraggiose. Un’iniziativa servita a far comprendere che non si è mai soli e che alla fine , anche se in maniera un po’ diversa, la stessa situazione è vissuta da tutti. La voglia di rimanere attaccati alle radici, l’amore spassionato che si ha per questo territorio, fa resistere a tanto altro. Le donne di oggi con tutto il contorno delle loro famiglie e delle loro aziende, dimostrano questo: per quanto qualcuno voglia farci abbandonare queste terre, noi assolutamente resistiamo e restiamo ” .

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo