Le muffe nelle Sae, potenzialmente pericolose per la salute. L’opinione dell’esperto

Venerdì, 22 Marzo 2019 13:06 | Letto 1313 volte   Clicca per ascolare il testo Le muffe nelle Sae, potenzialmente pericolose per la salute. L’opinione dell’esperto Sarebbero pericolose per la salute le muffe che si riproducono all’interno delle Sae. A dirlo è il dottore di ricerca Valentino Palpacelli in un documento in cui spiega le caratteristiche del tipo di muffa che sta interessando moltissime casette dei terremotati. “Le Aspergillus Flavsu e le Aspergillus niger - scrive - sono le muffe evidenziate all’interno delle abitazioni danneggiate da umidità ubicate nelle zone del sisma 2016. Sono specie di funghi che si riscontrano facilmente nell’ambiente. È stato stimato che circa il 40 per cento di Aspergillus flavus producono aflatossine, Sostanze non propriamente innocue. Per quanto riguarda Aspergillus Niger, questo fungo ha la capacità di produrre due micotossine potenzialmente cancerogene. Varie ricerche - aggiunge - hanno dimostrato che  persone che hanno vissuto per tempi piu o meno lunghi in ambienti contaminati da muffe hanno contratto poi varie malattie”. Nel documento di Palpacelli si riportano anche i risultati di alcune ricerche presentate ad un convegno internazionale sulle muffe e le micotossine e infine suggerisce di prendere provvedimenti togliendo la causa del prolificare della muffa e purificare l’aria. Gaia Gennaretti   

Sarebbero pericolose per la salute le muffe che si riproducono all’interno delle Sae. A dirlo è il dottore di ricerca Valentino Palpacelli in un documento in cui spiega le caratteristiche del tipo di muffa che sta interessando moltissime casette dei terremotati.

“Le Aspergillus Flavsu e le Aspergillus niger - scrive - sono le muffe evidenziate all’interno delle abitazioni danneggiate da umidità ubicate nelle zone del sisma 2016. Sono specie di funghi che si riscontrano facilmente nell’ambiente. È stato stimato che circa il 40 per cento di Aspergillus flavus producono aflatossine, Sostanze non propriamente innocue. Per quanto riguarda Aspergillus Niger, questo fungo ha la capacità di produrre due micotossine potenzialmente cancerogene. Varie ricerche - aggiunge - hanno dimostrato che  persone che hanno vissuto per tempi piu o meno lunghi in ambienti contaminati da muffe hanno contratto poi varie malattie”. Nel documento di Palpacelli si riportano anche i risultati di alcune ricerche presentate ad un convegno internazionale sulle muffe e le micotossine e infine suggerisce di prendere provvedimenti togliendo la causa del prolificare della muffa e purificare l’aria. 
Gaia Gennaretti 

 AC8C2E4B C891 483A BF29 4C3674AFD655

Letto 1313 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo