Giro delle Marche in Rosa, San Severino rilancia col ciclismo al femminile

Mercoledì, 11 Settembre 2019 16:23 | Letto 197 volte   Clicca per ascolare il testo Giro delle Marche in Rosa, San Severino rilancia col ciclismo al femminile Partenza da San Severino per la seconda edizione del Giro delle Marche in Rosa, la tre giorni (dal 19 al 21) dedicata al ciclismo tutto al femminile che farà tappa anche a Loreto e Offida. Stamattina è stata presentata a San Severino con il sindaco Rosa Piermattei e, fra gli altri, il collega offidano Luigi Massa, l’assessore regionale Moreno Pieroni, uno degli organizzatori dell’evento, Roberto Baldoni e Marco Scarponi, fratello dell’atleta Michele deceduto a seguito di un incidente stradale. “Non è stato facile organizzare questa seconda edizione - ha detto Baldoni - ma grazie ai risultati e al successo ottenuti lo scorso anno, ci siamo riusciti. Alla kermesse prenderanno parte 120 atlete tra cui cicliste proveniente da 20 nazioni”. Confermata la tappa finale sul circuito di Offida, apertura affidata a San Severino e tappa del venerdì a Loreto- Riviera del Conero. Scenari suggestivi e carichi di storia e fascino per esaltare la bellezza delle Marche. Iscritti tanti team italiani e stranieri provenienti da Spagna, Svizzera, Nuova Zelanda, Polonia,  Francia, Brasile, Belgio e Norvegia, Germania, Inghilterra.La Regione - ha affermato l’assessore regionale Pieroni - sta investendo molto in progetti che riguardano la mobilità sostenibile e le ciclovie. Abbiamo messo in conto di spendere 44 milioni di euro per questo tipo di turismo. Vogliamo farci conoscere anche dai Paesi del nord Europa e soprattutto essere attrattivi anche nella destagionalizzazione”.  Questo Giro al femminile è anche un messaggio forte per la valorizzazione dellambiente, la promozione delle bellezze del territorio marchigiano nonché ovviamente un modo per essere vicini alle popolazioni terremotate. Per l’assessore settempedano allo sport il Giro sarà anche un modo per spronare la nascita di un movimento di cicliste femminile in città: “ avere questa gara a San Severino è un importante “la” per il movimento ciclistico femminile che ora è solo embrionale. Aiuterà a valorizzare il Comune e farà vedere tutte le nostre bellezze, e per gli appassionati, avere la partenza qui, sarà un’occasione per vedere il dietro le quinte di una gara di ciclismo“.g.g.
Partenza da San Severino per la seconda edizione del Giro delle Marche in Rosa, la tre giorni (dal 19 al 21) dedicata al ciclismo tutto al femminile che farà tappa anche a Loreto e Offida. Stamattina è stata presentata a San Severino con il sindaco Rosa Piermattei e, fra gli altri, il collega offidano Luigi Massa, l’assessore regionale Moreno Pieroni, uno degli organizzatori dell’evento, Roberto Baldoni e Marco Scarponi, fratello dell’atleta Michele deceduto a seguito di un incidente stradale. 
“Non è stato facile organizzare questa seconda edizione - ha detto Baldoni - ma grazie ai risultati e al successo ottenuti lo scorso anno, ci siamo riusciti. Alla kermesse prenderanno parte 120 atlete tra cui cicliste proveniente da 20 nazioni”. Confermata la tappa finale sul circuito di Offida, apertura affidata a San Severino e tappa del venerdì a Loreto- Riviera del Conero. Scenari suggestivi e carichi di storia e fascino per esaltare la bellezza delle Marche. Iscritti tanti team italiani e stranieri provenienti da Spagna, Svizzera, Nuova Zelanda, Polonia,  Francia, Brasile, Belgio e Norvegia, Germania, Inghilterra.
"La Regione - ha affermato l’assessore regionale Pieroni - sta investendo molto in progetti che riguardano la mobilità sostenibile e le ciclovie. Abbiamo messo in conto di spendere 44 milioni di euro per questo tipo di turismo. Vogliamo farci conoscere anche dai Paesi del nord Europa e soprattutto essere attrattivi anche nella destagionalizzazione”.  
Questo Giro al femminile è anche un messaggio forte per la valorizzazione dell'ambiente, la promozione delle bellezze del territorio marchigiano nonché ovviamente un modo per essere vicini alle popolazioni terremotate. 
Per l’assessore settempedano allo sport il Giro sarà anche un modo per spronare la nascita di un movimento di cicliste femminile in città: “ avere questa gara a San Severino è un importante “la” per il movimento ciclistico femminile che ora è solo embrionale. Aiuterà a valorizzare il Comune e farà vedere tutte le nostre bellezze, e per gli appassionati, avere la partenza qui, sarà un’occasione per vedere il dietro le quinte di una gara di ciclismo“.
g.g.

Letto 197 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo