Anselmi elezionI M. s. martino

 

Notizie di cronaca nelle Marche
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 22:00

La Prima Pietra. La Casa nel Cuore prende forma

È stata posata oggi la prima pietra della Casa nel Cuore a Pian di Pieca
”La giornata di oggi  è frutto di un lungo periodo di lavoro - scrive l’Anffas Sibillini - .Nei mesi passati abbiamo progettato, pianificato, valutato e raccolto i fondi necessari per cominciare.

B4298FC9 6123 4004 A408 AFECBC3A8144
Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno creduto in noi: le istituzioni che ci hanno dato fiducia, i volontari che hanno lavorato alle nostre iniziative e, soprattutto, la grande famiglia Anffas che ci ha sostenuto, le persone e le associazioni che hanno contribuito con una donazione, con l’acquisto dei gadget di Risorgimarche, con il Cinque per Mille, con raccolte fondi locali e in molti altri modi.

1D3D512B 535B 45F7 A103 3DA0E4D0D437

Abbiamo iniziato a lavorare a "La Casa nel Cuore" - spiegano i volontari -  dopo i devastanti terremoti di due anni fa e ogni volta che ci siamo trovati in difficoltà, ogni volta che questa impresa ci è sembrata troppo grande per le nostre forze, abbiamo ripetuto a noi stessi che “se un uomo sogna da solo il suo rimane solo un sogno, ma se tanti sognano insieme allora può trasformarsi in realtà”.

42FECFAB 6C7C 43C7 8FB3 487B231C0925
Qesta prima pietra è l’esempio tangibile che tutto è possibile se lo si cerca insieme.

Pubblicato in Cronaca

Squadra di volontari da San Severino per soccorrere il Veneto in difficoltà. Sono tre volontari, fra cui il coordinatore del gruppo comunale di Protezione Civile, Dino Marinelli, ad essere partiti con la colonna mobile delle Marche lunedì all’alba. Gli unici della provincia di Macerata. 

La prima tappa è stata all’aeroporto di Belluno dove poi hanno ricevuto istruzione sui luoghi da raggiungere. Attualmente si trovano a Pieve di Cadore: “Con l’idrovora stiamo liberando dall’acqua i magazzini di una ditta di marmi. L’acqua proviene dal sottosuolo, dove si è formata una vena molto grande. La fabbrica in questione si trova in mezzo ad una vallata dove l’acqua confluisce scendendo dalla montagna”.

La squadra è attrezzata anche per lavorare di notte, con fari e generatori per l’idrovora: “Probabilmente stanotte dovremo proseguire fino a tardi. Poi, salvo imprevisti, torneremo venerdì mattina, ma se la situazione dovesse peggiorare probabilmente dovremo rimanere fino a sabato pomeriggio. A quel punto dovremo però fare ritorno perché non abbiamo più vestiti”.

g.g.

alluvione

alluvione 2

alluvione 3

alluvione 4

Pubblicato in Cronaca

Si è conclusa l’esperienza di “Libriamoci” per i ragazzi dell’istituto Lucatelli di Tolentino con l’incontro di sabato scorso dedicato alla poesia e alla musica dal titolo” Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai”.

Protagonisti sono stati il giovane pianista Matteo Bezmalinovich e l’attore Paolo Magagnini.

Bezmalinovich con maestria e competenza ha entusiasmato il pubblico con brani che hanno spaziato dalla musica classica, alle colonne sonore, passando per il rock e blues. Paolo Magagnini ha declamato liriche e sonetti del grande poeta Giacomo Leopardi considerato una delle più importanti figure della letteratura mondiale. La profondità della sua riflessione sull’esistenza e sulla condizione umana ne fa anche un filosofo di notevole spessore. La straordinaria proprietà lirica della sua poesia lo ha reso un protagonista centrale nel panorama letterario e culturale europeo e internazionale, con ricadute che vanno molto oltre la sua epoca. La preside, Mara Amico, presente alla manifestazione, ha mostrato vivo apprezzamento per la notevole competenza dei due interpreti che con abilità hanno saputo emozionare il pubblico e per la qualità e valenza culturale dell’evento. 

GS

Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 17:16

Plastica addio. San Severino è "plastic free"

Stop all’uso della plastica monouso. Lo ha stabilito l’amministrazione di San Severino che ha approvato una mozione in consiglio comunale per eliminare, in maniera graduale, questo materiale.

Ad avanzare la proposta era stato il Movimento 5 Stelle, rappresentato in consiglio da Mauro Bompadre. 

“Sono molto soddisfatto - commenta - devo ringraziare la maggioranza per la sensibilità dimostrata ma anche i colleghi della minoranza che hanno integrato con alcune richieste, arricchendo ulteriormente la portata del documento. Il punto di partenza è ottimo al fine di migliorare la gestione dei rifiuti che ha raggiunto livelli preoccupanti”.

La mozione ha l’obiettivo di eliminare gradualmente da tutti gli uffici comunali l’uso di plastiche monouso. Questo poi è stato esteso a tutte le manifestazioni gestite o patrocinate dal Comune stesso e, in ultima battuta, grazie al contributo dei colleghi della minoranza, abbiamo aggiunto questo graduale divieto anche nelle manifestazioni di quartiere o delle frazioni. Ora tutto questo sarà elaborato dalla commissione ambiente nelle sue modalità e tempistiche. 

g.g.

Schermata 2018 10 31 alle 17.14.51

Pubblicato in Cronaca

Ha incuriosito e in certi casi creato anche una qualche apprensione nei cittadini, l'elicottero sentito e visto volteggiare sul territorio camerte anche a bassissime quote. Più volte ha sorvolato la vegetazione e i terreni, sostando pochi secondi prima di riprendere quota e sparire all’orizzonte.

eli case

 

Mistero svelato: si è trattato di uno dei check up aerei che e- distribuzione, società del gruppo Enel gestore della rete elettrica, sta effettuando sulle linee elettriche di Media Tensione con l’utilizzo di un elicottero specializzato, in grado di controllare in maniera minuziosa e dettagliata lo stato di salute degli impianti elettrici. Tramite una tecnologia laser di ultima generazione, il personale in volo , è in grado di ispezionare linee aree difficilmente controllabili da terra; la verifica rientra nell'ambito delle attività di prevenzione e manutenzione degli impianti che l'azienda persegue da anni. I voli a bassa quota sulle linee, consentono la rilevazione visiva ad elevata risoluzione di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti che poi verrà successivamente analizzata. Particolare attenzione la si è vista concentrata in presenza di piante e vegetazione nelle immediate vicinanze dei conduttori per ispezionare lo stato di conservazione dei sostegni, degli isolatori e dei posti di trasformazione su palo. Questo tipo d’intervento, come ha riferito personale Enel, viene effettuato con le linee elettriche in tensione, senza quindi ricorrere ad alcuna interruzione del servizio e pertanto senza arrecare disagio alle utenze. Analoghe ispezioni aree sono state effettuate più volte sul territorio provinciale, al fine di garantire la continuità e la qualità del servizio elettrico.

C.C.

eli cielo

eli terra

eli eli

eli 3

 

Pubblicato in Cronaca

L’Appennino camerte, il settimanale che leggi tutti i giorni, anticipa la distribuzione in occasione della Festa di Ognissanti.

Grazie, infatti, all’impegno e alla collaborazione di Poste Italiane, in particolare della responsabile dell’ufficio accettazione del Cnp di Ancona, Patrizia Paparelli, del responsabile dell’ufficio recapito per le Marche, Massimo Gagliardini e del direttore dell’ufficio distribuzione di Camerino, Antonio Montani, gli abbonati della zona di Camerino e dei centri limitrofi hanno potuto ricevere il giornale addirittura nella giornata di mercoledì 31 invece che venerdì 2 novembre.

Un servizio in più per i tanti affezionati lettori del nostro settimanale, che continuamente manifestano apprezzamento e stima per un settimanale che dà voce ad un territorio che, unito, cerca di rialzarsi dopo il dramma del terremoto.

Una redazione che, pronta a riservare ai propri lettori e abbonati ulteriori novità, come gli speciali a 40 pagine, intende ringraziare il lavoro di Poste Italiane, pronte a rispondere alle attese della popolazione che abita i più o meno piccoli centri dell’Appennino.

 Antonio Montani Poste

Antonio Montani direttore Ufficio Distribuzione di Camerino ad una recente premiazione per la carriera

DSCN4013

20181011 085904

la sede delle Poste di Camerino

unico1

1° pagina di questa settimana 

unico11

la pagina di Matelica di questa settimana 

unico15

la 1° pagina Settempedana di questa settimana 

Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 14:40

Sabato il Vaccaj avrà le sue panchine

Continuano gli eventi promossi in occasione della riapertura del teatro Nicola Vaccaj.

Sabato prossimo, alle 11, verranno ufficialmente posizionate le nuove panchine realizzate e donate dall’artigiano Andrea Cervigni.

Le due panchine, esposte in anteprima durante TolentinoExpo, sembrano nascere dal terreno, sono sorrette dalla lira, antico strumento tra l’altro dipinto nel soffitto del teatro e nello schienale riportano un pentagramma con le prime note dell’Inno di Mameli. Interamente realizzate a mano sono state ideate da Andrea Cervigni che ha voluto unire più segni distintivi in questa pregevole opera artistica.

Con l’occasione del posizionamento delle due panchine, parteciperanno anche il maestro pasticcere Roberto Cantolacqua che metterà in esposizione la sua scultura che ritrae il Teatro Vaccaj, interamente realizzata con pasta di zucchero e il Corteo Storico Città di Tolentino – Dono dei Ceri. 

GS

Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 14:35

Il Girasole: opere completate con un ascensore

Completate le opere al Glorioso per il centro per disabili Il Girasole. Grazie a una donazione della società Kone (azienda leader nel settore degli ascensori, delle scale, dei tappeti mobili e delle porte automatiche per edifici) il Comune di San Severino ha dotato la nuova sede del centro che ospita anche i locali destinati al progetto “Dopo di Noi” nell’ex chiostro del santuario della Madonna del Glorioso, di un ascensore

 DDF788A5 F2BB 4357 8E81 2A9370378327

La donazione era stata ufficializzata nei mesi scorsidall’amministratore delegato di Kone Spa, Angelo Bosoni, ma per l’installazione dell’ascensore si sono dovuti attendere i lavori alla struttura.L’ascensore, completo di incastellatura metallica, è entrato subito in funzione.

Pubblicato in Cronaca
Martedì, 30 Ottobre 2018 09:42

Maltempo, violente raffiche di vento

Il maltempo, che sta flagellando l'Italia, ha imperversato anche nell'entroterra maceratese dove a farla da padrone è stato il vento. Forti raffiche hanno, infatti, sferzato i comuni già alle prese con le problematiche legate al sisma. Molte le chiamate ai centralini dei vigili del fuoco per rami spezzati, qualche albero caduto, tegole, soprattutto nei centri storici ancora "zona rossa", caduti sulla sede stradale, ma fortunatamente i danni sono stati contenuti. Le maggiori problematiche nel territorio di Cessapalombo, dove le forti raffiche hanno portato via la copertura del tetto della chiesa dell'Annunziata, nella frazione Villa, messa in sicurezza dopo il terremoto e in attesa dei lavori di restauro. Ora è corsa contro il tempo per evitare che eventuali precipitazioni possano danneggiare l'affresco che si trova all'interno della chiesa stessa. Nota positiva, in risposta alle preoccupazioni degli abitanti delle Sae, è che i tetti delle casette hanno resistito e nelle relative aree non sono stati registrati particolari disagi. A San Severino Marche, dove il vento ha provocato la caduta di rami soprattutto nel rione Milani e nelle strade comunali che conducono alle località di Carpignano e Cusiano, sono anche stati chiusi precauzionalmente i giordini pubblici comunali "Giuseppe Coletti".

 A Tolentino un albero è caduto sulla SP 180 in contrada Le Grazie nei pressi dello svincolo ovest di Tolentino della superstrada Valdichienti. Fortunatamente nessuno si trovava sulla strada al momento della caduta Scampato un duplice pericolo perché l’albero è caduto sulla strada quando non passava nessuno. In mattinata è stata riaperta al traffico la strada provinciale. Nel pomeriggio si è completata l’opera di rimozione del tronco residuo e pulizia della sede stradale.

43D18BAF 3BB4 4820 BA8E 9411054AAF8F

 

vento villa

 

albero

 

cassonetti

 

giardini san severino

Pubblicato in Cronaca
Lunedì, 29 Ottobre 2018 19:35

Auto sfonda il guardrail e vola dal ponte

Grave incidente, poco dopo le 18.30, lungo la superstrada Valdichienti all'altezza dello svincolo di Caccamo di Serrapetrona.

Per cause ancora in corso di accertamento pare che un'auto abbia sbandato e sia volata oltre il ponte dell'ingresso della superstrada di Valcimarra sfondando il guardrail.

Un volo di oltre quaranta metri terminato nel burrone sottostante.

Sul posto i vigili del fuoco di Camerino per estrarre i feriti dalle lamiere.

Due, un uomo e una donna, le persone gravi che sono state soccorse da altrettante ambulanze del 118.

Per i rilievi la polizia stradale di Camerino.

950419A1 8557 47E8 900A 90BB53EEA229

29FF3AD4 7368 4D16 88B1 B840371E5944

725D01B8 EA3A 4212 AF50 582B21C709C1

3DF2A104 345E 493D 8BDE F352B5FB44E6

 26F16D58 8BE1 4BEF B396 D61B96DDBC02

87B30437 A900 42D7 B2F4 54A11AB68C21

WhatsApp Image 2018 10 30 at 09.00.01

WhatsApp Image 2018 10 30 at 09.00.04

WhatsApp Image 2018 10 30 at 09.00.05

WhatsApp Image 2018 10 30 at 09.00.06

(Servizio in aggiornamento)

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 11

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo