Notizie di cronaca nelle Marche
Giovedì, 25 Luglio 2019 16:15

RisorgiMarche, Bennato spostato al 31 luglio

Sarà rinviato a mercoledì 31 luglio il concerto di Edoardo Bennato che era in programma per domenica prossima nel cartellone di RisorgiMarche.
A dare l'annuncio è stata l'organizzazione  nella pagina Facebook dell'evento dove si legge: "Ce l'abbiamo fatta! E, come sempre, lavoriamo per voi! Considerata per domenica 28 luglio la quasi certa presenza di temporali e raffiche di vento, in accordo con le istituzioni coinvolte abbiamo deciso di RINVIARE A MERCOLEDÌ 31 LUGLIO IL CONCERTO DI EDOARDO BENNATO, in programma ai Piani di Monte Gemmo. Con un impegno incessante per cercare tutte le possibili soluzioni alternative, la produzione di #RisorgiMarche è riuscita a posticipare questo appuntamento molto atteso dal pubblico e dalle comunità di Castelraimondo, Esanatoglia, Fiuminata e Pioraco. Un risultato raggiunto soprattutto grazie alla preziosa collaborazione dell'artista e del suo management, che si sono subito resi disponibili a recuperare l'appuntamento in altra data, l'unica possibile (Grazie! Grazie! Grazie!!!). Rimangono invariati il luogo del concerto - i Piani di Monte Gemmo - le mappe, il percorso e le condizioni tecniche già comunicate nei giorni scorsi su tutti i social e sul sito di #RisorgiMarche".
Una decisione che probabilmente arriva a seguito dell'esperienza del concerto di Bollani a San Severino dove la pioggia costrinse a sospendere lo spettacolo.
GS
Pubblicato in Cultura e Spettacolo
I professionisti scendono in campo per la solidarietà. Gli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili delle Marche e L’Associazione Formazione Professionisti, con il patrocinio del Comune di Monte San Giusto, promuovono una manifestazione sportiva all’insegna dell’amicizia e della generosità. È in programma domani, venerdì 26 luglio, la settima edizione del Torneo A.Fo.Prof. COPPA MARCHE COMMERCIALISTI, tra le rappresentative degli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Camerino, Pesaro Urbino.
La competizione si svolgerà dalle ore 18 allo Stadio Comunale di Monte San Giusto in Contrada San Filippo. L’ingresso è gratuito e nel corso della serata sarà promossa una raccolta fondi per iniziative sociali a favore della Anffas Sibillini e della Costruzione della Casa del Cuore di Pian di Pieca.


Il progetto promosso da Anffas Sibillini, da maggio 2013 ha base operativa nel territorio dell’Unione Montana dei Monti Azzurri e nasce dalla volontà di alcuni genitori dell’entroterra maceratese, di creare un'associazione in grado di mettere in atto iniziative per la tutela dei diritti delle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale e di sostenere le loro famiglie. Annovera circa 80 familiari iscritti ed un numero sempre maggiore di ragazzi con difficoltà partecipa alle nostre attività.

ll sisma del 2016 ha lesionato la sede dell’associazione, le case di molte famiglie iscritte e, soprattutto lasciato dei segni sugli equilibri che, non senza fatica, si erano costruiti. L’obiettivo che da diverso tempo sta perseguendo Anffas Sibillini, è appunto la costruzione di una struttura in loc. Pian di Pieca di San Ginesio. Verrà realizzata in un terreno prossimo alle Sae e vicino alla parrocchia che a tutt’oggi ospita l’associazione. Ultimata la piattaforma nel mese di aprile scorso , in questi giorni l’azienda appaltatrice sta provvedendo al montaggio della struttura con l’obiettivo della conclusione di tutti i lavori entro i primi di settembre. Si tratta di una struttura prefabbricata a due piani, di circa 200 mq a piano, più una veranda chiusa di 70 mq, antisismica e in classe A , la cui collocazione avverrà su una superficie di circa 1800.

casa cuore

Il piano terra verrà completato subito per poter procedere con attività laboratoriali e di lavoro protetto; il primo piano dello stabile  verrà invece ultimato via via che ci saranno risorse per dare vita al “Dopo di Noi”. Al momento, sono attivi i laboratori pomeridiani frequentati da oltre 15 ragazzi che provengono da molti comuni dell’entroterra maceratese e il progetto di “Alternanza Scuola Anffas “ che vede la partecipazione di 8 ragazzi, pensato per avviare i giovani degli ultimi anni delle scuole superiori ad affrontare l’uscita dalla scuola e l’inserimento nel mondo del lavoro. Prossimo obiettivo per settembre 2019 è l’inizio dell’attività lavorativa nelle serre e negli orti delle aziende agricole partner, laboratori di cucina con preparazione delle nostre specialità di sale e zucchero aromatizzati, acquisizione e affinamento di abilità atte alla preparazione di cibi, per migliorare ed ampliare le personali autonomie.


Pubblicato in Politica
Un pauroso incidente stradale si è verificato nel primo pomeriggio lungo la strada che da Chiesanuova conduce verso Treia. Una donna di Appignano, probabilmente a causa di un malore, ha perso il controllo della vettura sulla quale viaggiava che si è capovolta invadendo la corsia opposta di marcia. Fortunatamente nessun veicolo proveniva in senso opposto. Sul posto immediato l'arrivo dei vigili del fuoco che hanno provveduto ad estrarre la donna dalle lamiere, con i sanitari del 118 che l'hanno poi trasportati al pronto soccorso dell'ospedale di Macerata. Tanta paura, ma nessuna conseguenza di rilievo.

vigili incidente
Pubblicato in Cronaca
Una Carta dei servizi degli studenti nel sistema universitario marchigiano che unifica a livello regionale gli strumenti di erogazione per circa 45mila iscritti.
La presentazione è avvenuta in Regione alla presenza di tutti i protagonisti: Regione Marche, Erdis (ente regionale diritto allo studio), i quattro atenei regionali, Ubi Banca e alcuni rappresentanti dei consigli studenteschi.
Attraverso la Carta dei servizi che, in quanto carta unica regionale rappresenta un unicum a livello italiano, si potrà accedere a mense, a sconti vari anche su attività culturali, gestire il proprio denaro e farsi accreditare rimborsi, grazie all’ Iban e conto collegato come prepagata e potrà essere utilizzata anche come chiave elettronica per la propria stanza di studentato.
 L’ha definita “una chiave virtuale sinonimo di accoglienza e qualità negli atenei marchigiani,  il Governatore delle Marche Ceriscioli, sottolineando anche la "scelta di unificare con una riforma, il diritto allo studio nelle Marche".
Pubblicato in Cultura e Spettacolo
Giovedì, 25 Luglio 2019 13:05

Delsa, mezzo secolo di sogni

Ha festeggiato il mezzo secolo di storia l’azienda di Belforte del Chienti che dal 1969 realizza i sogni delle spose di tutto il mondo. Questa mattina, nella sede della Delsa, la consegna delle targhe in occasione del 50esimo anniversario della fondazione, da parte del direttore di Confindustria Macerata, Gianni Niccolò, e del sindaco di Belforte del Chienti, Alessio Vita, in una cerimonia a cui ha partecipato anche il comandante della compagnia dei carabinieri di Tolentino, Giacomo De Carlini.

“Questa azienda rappresenta il brand di questo territorio - ha detto Gianni Niccolò - . Quel giusto connubio che deve esserci tra l’arte del sapere fare e l’artigianato di qualità, che sono anche i temi delle radici e dell’unione con questo territorio nato dal modus operandi dei nostri operai e collaboratori. Qui vediamo quanto sia difficile un settore come quello degli abiti da sposa in cui bisogna conservare questa arte e conoscenza. È importante non perdere il legame con queste aziende che rappresentano forse la cinghia di trasmissione più importante con il territorio, anche in termini relazionali”.

Orgoglioso di questa realtà che ha portato il nome di Belforte in tutto il mondo, il primo cittadino: “È segno di grande imprenditorialità restare in un paese piccolo come il nostro ed esportare capolavori in tutto il mondo - ha detto Alessio Vita - . Significa che una azienda portata avanti da persone che fanno la differenza hanno lavorato molto bene. La targa del Comune è il minimo segno di riconoscenza ad una azienda che ha  dato e continua a dare tanto per il nostro territorio”.

WhatsApp Image 2019 07 25 at 13.03.55
I titolari con il sindaco Vita e il direttore di Confindustria Gianni Niccolò

Una realtà produttiva fondata da una donna, Maria Cristina Craglia, insignita del titolo di Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana e che oggi viene portata avanti dai figli, Gian Luca, Gabriele, Gigliola e Rosella Salvucci e dalla nuora Teresa Lucaroni.
Accanto a loro, la nipote, Anna Cristina Salvucci.
“Siamo finalmente arrivati a questo grande traguardo, è stato un lungo cammino, un bellissimo percorso, tante belle esperienze - dice Gian Luca Salvucci - ma anche difficoltà.  Comunque siamo qui ancora uniti e appassionati di questo bellissimo lavoro. Un traguardo raggiunto grazie alle lavoratrici e ai lavoratori che da cinquant’anni portano avanti con dedizione e passione il loro mestiere realizzando i sogni di tutte le spose”.

WhatsApp Image 2019 07 25 at 13.04.19
Il modello più venduto con la torta

A fare da sfondo alla cerimonia, la torta realizzata dal maestro pasticcere Roberto Cantolacqua con la riproduzione del modello 4725, l’abito più venduto nei 50 anni della Delsa di cui è stato esposto il campione originale. Solo una parte della mostra che l’azienda ha realizzato per raccontare il mezzo secolo di abiti e che aveva esposto all’hotel Horizon di Montegranaro e all’hotel Klima di Milano in occasione della presentazione delle collezioni 2020.

Giulia Sancricca

WhatsApp Image 2019 07 25 at 13.03.10
le maestranze

WhatsApp Image 2019 07 25 at 13.04.04


Pubblicato in Economia
Approvata dal Consiglio regionale, la mozione presentata da Fratelli d’Italia per l’istituzione di una Sezione della Direzione Distrettuale Antimafia nelle Marche. I rischi e le problematiche connesse al fenomeno in crescente aumento delle infiltrazioni mafiose, hanno motivato la capogruppo di FdI Elena Leonardi, a richiedere un atto che impegnasse in concreto la Regione in tal senso.

Nel suo intervento in aula, Elena Leonardi ha posto l’accento sul sempre più frequente rimbalzare di notizie di cronaca legate alla presenza delle organizzazioni criminali nell'economia e nel tessuto sociale regionale: droga, terremoto e riciclaggio di denaro sporco, urbanistica e insediamenti turistici, i maggiori settori di interesse di ‘ndrangheta, camorra, mafie nigeriana e albanese.
“Soggetti legati a queste associazioni mafiose o con attività riconducibili al loro modus operandi sono spesso stati arrestati ed è proprio la Direzione Investigativa Antimafia che con un periodico dossier a parlare chiaro- ha detto Leonardi-. Difficile stimare le dimensioni economiche e ancor più i più i danni sociali, culturali, economici ed ambientali di questo vero e proprio flagello. E‘ opportuno pertanto – continua la capogruppo di Fratelli d’Italia – evitare che si instauri un regime di complicità e omertà che favorisce proprio le infiltrazioni mafiose nella nostra regione, un tempo immune da queste situazioni. Uno dei punti cardine di Fratelli d’Italia è proprio il contrasto alla criminalità e, a quella organizzata, ancora più subdola e pericolosa".
Per una risposta più efficace alle attività di indagine e contrasto alle infiltrazioni mafiose, Leonardi ha anche chiesto al Governo nazionale il potenziamento delle forze dell’ordine e della Guardia di Finanza. Da parte della capogruppo di Fratelli d’Italia, annunciata anche la presentazione di una proposta di legge che valga da integrazione alla legge regionale sulla promozione della cultura della legalità e che, per quanto di competenza regionale, introduca strumenti più efficaci in tema di contrasto al fenomeno delle infiltrazioni mafiose.


Pubblicato in Politica
Giovedì, 25 Luglio 2019 08:57

Camerino, in attesa del consiglio comunale

Potrebbe essere un consiglio comunale bollente, non solo per le temperature, ma anche per i temi trattati quello in programma a Camerino il prossimo 30 luglio alle 21.
Quattordici i punti all'ordine del giorno, tra cui due interrogazioni del gruppo Radici al futuro sull'incarico di collaborazione a Vincenzo Luzi, Sauro Tambroni e Stefano Caroni, ma anche sull'inizio dei lavori per la sostituzione del telo in pvc della palestra geodetica di via Seneca.

Al centro del dibattito anche il bilancio di previsione 2019/2021 per il quale sono previste una variazione di assestamento generale e una verifica dell'equilibrio di bilancio e dello stato di attuazione.

Sono già diversi i temi su cui la minoranza ha chiesto delucidazioni e ha mostrato contrarietà all'amministrazione Sborgia. Primo fra tutti le perimetrazioni come avvenuto nell'ultimo consiglio comunale.


GS
Pubblicato in Politica
Nessun motivo di allarme docenti per l’avvio del prossimo anno scolastico. L’Ufficio scolastico regionale per le Marche rassicura le famiglie e gli alunni delle scuole della regione rispetto ai dati circolati che vedevano la mancanza di insegnanti nella regione.


“I posti dell’organico di diritto delle Marche attualmente coperti da personale docente di ruolo della scuola sono oltre il 91%, pari a 18.940 su un totale di 20.725 – si legge nella nota dell’ufficio scolastico regionale - .

La rimanente quota, determinata in particolare dal personale, che come tutti gli anni, andrà in pensione a decorrere dal 31 agosto sarà coperta con le nuove nomine a tempo indeterminato, per il numero comunicato dal Ministero, che saranno perfezionate entro agosto, e con gli incarichi di supplenza, che saranno assegnati con le procedure e i tempi previsti dalla norma, sinora rispettati. Il tuttoin modo da assicurare la presenza a scuola, entro l’inizio delle lezioni, di tutto il personale necessario al regolare avvio dell’anno scolastico”.

Poi una precisazione sulla situazione dei dirigenti scolastici: “Dopo che il Consiglio di Stato ha sospeso la sentenza di annullamento del concorso del TAR, nei prossimi giorni si avvierà la procedura di assegnazione delle sedi ai vincitori (80 per le Marche), al termine della quale pressoché tutte le 218 scuole marchigiane normodimensionate disporranno, dal prossimo 1 settembre, di un proprio dirigente scolastico titolare. Per le 19 scuole marchigiane sottodimensionate, che non sono state accorpate per disposizione regionale e quindi non possono per legge avere un proprio dirigente titolare, si provvederà entro l’1 settembre, come di consueto, all’attribuzione di un incarico di reggenza annuale”.

GS
Pubblicato in Cultura e Spettacolo
Questo pomeriggio, a Sarnano, la cerimonia di inaugurazione  dei lavori di ricostruzione della scuola elementare resa inagibile dal terremoto del 2016.
Alla  cerimonia hanno partecipato la presidente di ANIA, Maria Bianca Farina, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Vito Crimi, il Commissario Straordinario alla ricostruzione post sisma, Piero Farabollini,  il sindaco di Sarnano.

IMG 20190724 WA0016

"Sono stato ad Amatrice ieri per l'inaugurazione di una scuola - ha detto Vito Crimi - , oggi sono a Sarnano, domani andiamo ad Accumoli. Sono segnali di rilancio. La ricostruzione c'è, partiamo dalle scuole messe in evidenzia fin dal principio, questa scuola è stata cofinanziata grazie all'Ania, la collaborazione tra pubblico e privato dà i suoi frutti".

IMG 20190724 WA0020

Poi il punto della situazione sulla ricostruzione in generale: "Un appello è quello di non cercare alibi per giustificare i iritardi. Ci sono diverse questioni che vanno risolte. Alcune le abbiamo 
affrontate nel decreto Sblocca cantieri, velocizzando l'affidamento delle progettazioni fino a 40mila euro e per i Comuni che hanno le aree perimetrate. Altre iniziative potremo metterle in campo a breve. Abbiamo dato la possibilità ai Comuni di prendere in carico direttamente i danni lievi dove non c'è bisogno il lavoro istruttorio. Ora si tratta di cominciare a vedere i frutti di queste scelte". 

IMG 20190724 WA0027


L'ANIA,  Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, finanzierà la ricostruzione dell'edificio che ospiterà 150 bambini, con aule moderne e laboratori polivalenti e che rappresenterà un polo attrattivo per l’intera popolazione di Sarnano, con un’area per le attività extrascolastiche alle quali potranno accedere tutti i cittadini.

GS

IMG 20190724 WA0037

IMG 20190724 WA0036



Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 24 Luglio 2019 13:47

Civitanova, arrestato un latitante partenopeo

La lotta al crimine continua ad essere incessante sul territorio della provincia di Macerata, come dimostra l'ultima operazione messa a segno dai Carabinieri del Nucleo Investigativo dei Reparto Opelrativo del Comando Provinciale di Macerata. 
Ieri, in tarda serata, hanno arrestato a Civitanova Marche, mentre si trovava all'interno di un ristorante lungo costa, un 42enne napoletano, latitante dal febbraio 2017 a seguito di una rapina ad un ufficio postale della provincia. 
L'arrestato deve scontare una pena residua di anni 2 e mesi 9 di reclusione per rapina 
aggravata, commessa in Recanati insieme ad un altro soggetto.

Dopo il suo arresto, i militari hanno perquisito la sua abitazione dove è stato trovato un fucile 
sovrapposto cal.12.

Attualmente l'uomo è detenuto nella Casa di Reclusione di Fermo. 
Pubblicato in Cronaca

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo