PIEDINO Appenn a casa 2021
Notizie di cronaca nelle Marche
“Non c’è tempo da perdere, servono le riforme per evitare di perdere il Sistema Italia”.

Guarda al nuovo governo con fiducia il presidente di Confindustria Macerata, Sauro Grimaldi:  “Come ha detto anche il presidente nazionale di Confindustria, siamo soddisfatti di questa scelta, la riteniamo giusta e dovuta. Credo che Mario Draghi in questo momento sia la persona più indicata a guidare l’Italia.

Mi auguro solo che possa avere il mandato pieno per lavorare. Abbiamo visto che c’è una coralità di partiti che hanno aderito a questo salvataggio perché non ci possiamo più permettere di posticipare i termini delle riforme: abbiamo bisogno di entrare in Europa quanto prima, di entrarci a testa alta e mettere a posto i conti.

Credo che per questo Draghi sia la persona giusta anche come interlocutore con l’Europa.

È importante abbandonare questa continua campagna elettorale e andare subito alle riforme, non c’è tempo da perdere”.

Un grido d’allarme che racchiude in sé la preoccupazione di tutti gli industriali maceratesi, già provati prima della pandemia: “La situazione era già difficile prima del Covid – ammette Grimaldi - , l’emergenza sanitaria ha accentuato i problemi.

Noi ci stiamo organizzando per far sì che si possa creare una rete e supportare le priorità delle industrie, per affrontare un mercato globale.

Stiamo lavorando sulla comunicazione e sulla cultura d’impresa. Due elementi fondamentali per permettere lo sviluppo delle nostre aziende. La pandemia è stata un duro colpo al sistema industriale a cui stiamo cercando di reagire, ma purtroppo il termine non è programmabile, sappiamo solo che dobbiamo farci forza e unirci per sopravvivere”.

L’intervista integrale con approfondimenti anche riguardanti la ricostruzione post sisma sarà pubblicata nell’edizione del settimanale L’Appennino Camerte della prossima settimana.

GS
Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 19 Febbraio 2021 08:44

Scontro tra auto, due feriti al pronto soccorso

Scontro questa mattina a Macerata, intorno alle 7, in via dei Velini.
Per cause in corso di accertamento si sono scontrate due auto.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118.
I pompieri sono stati impegnati nell'estrazione di uno dei due conducenti che era rimasto incastrato all'interno del proprio mezzo.
I due automobilisti sono stati trasportati al pronto soccorso dell'ospedale di Macerata.

GS

16137151700520000


Pubblicato in Cronaca
Emanuela Leli è un’albergatrice, una ristoratrice e soprattutto una donna eclettica che sa reinventarsi continuamente. Gestisce con la sua famiglia una attività ricettiva a Pintura di Bolognola. Dopo la mancata riapertura degli impianti di risalita, siamo andati a trovarla e a vedere di persona come era la situazione in un giorno infrasettimanale in un posto che vive grazie ai flussi turistici.

Oggi a Pintura di Bolognola c’erano famiglie, bambini, ragazzi, persone adulte a godersi la montagna, il sole e la neve. Tutti erano ben distanziati. “La gente è venuta comunque, è da lunedì che è tutto pieno. La gente ha voglia di montagna, poi con le giornate belle, il tappeto per scivolare con bob e slittini, le famiglie sono accorse”. Questo lascia ben sperare in una situazione abbastanza complicata. “Sì, ci lascia sperare. Purtroppo la chiusura dello sci è stata una grossa batosta ma semplicemente perché è stata detta all'ultimo minuto. L'importante era non dare delle false aspettative alle persone.” Il turismo lo sappiamo crea lavoro e crea un indotto importantissimo. “In un posto come questo, credo che il turismo sia la prima risorsa economica della vallata del Fiastrone. Noi viviamo di turismo e anche la maggior parte delle famiglie che sono qui vivono di turismo che dà lavoro.” Tra te e i tuoi colleghi e anche con gli impianti scioviari, più o meno quante persone sono impiegate? “Sono circa trenta persone e per una realtà piccola come questa è un numero molto importante.”

Emanuela, cosa ti auguri per il futuro? “Mi auguro che questa pandemia possa terminare, che i vaccini funzionino perché li vedo come l'unica forma per venirne fuori e di poter tornare alla normalità.”



Barbara Olmai
Pubblicato in Cronaca
Barbara Cacciolari è stata nominata vice presidente nazionale di Unionturismo con delega alle regioni colpite dal terremoto del 2016 (Marche, Umbria, Abruzzo, Lazio) e alla rappresentanza presso le Commissioni Parlamentari produttive della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Tra le motivazioni della nomina l’impegno profuso nella difesa dei prodotti marchigiani, nella lotta per il riscatto e per la ricostruzione delle zone distrutte dal sisma e nella promozione della lotta istituzionale dell’Unionturismo per il recupero delle comunità abbandonate dal governo centrale che solo recentemente ha avviato un processo decisionale libero dagli intralci della burocrazia.

“Sono davvero onorata per questa nomina – dichiara la Cacciolari – che mi rende orgogliosa per l’attaccamento che ho nei confronti del mio territorio. Nello stesso tempo avverto forte la responsabilità nei confronti delle popolazioni che rappresento. La nostra è una terra ferita dal terremoto e dalla pandemia, che hanno inferto colpi da cui è difficile riprendersi. Unionturismo da sempre difende il mantenimento dei piccoli borghi delle aree interne, che sono radicati nella storia e tramandano tradizioni millenarie. Il mio impegno sarà anche per la tutela degli operatori economici che si sono visti fortemente penalizzati da queste due emergenze”.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
Sono 236 le classi delle scuole di ogni ordine e grado attualmente poste in quarantena dall’autorità sanitaria in tutta la regione Marche. Il dato, che comprende anche le scuole paritarie, emerge dalla primarilevazione effettuata ieri, 17 febbraio, sulla base delle informazioni inserite dalle istituzioni scolastiche nella piattaforma predisposta dal sistema informativo creato dall’Ufficio scolastico regionale.

Le classi interessate rappresentano il 2,26% delle 10.464 sezioni e classi censite, dalla scuola dell’infanzia alle secondarie di secondo grado. I dati vedono la provincia di Macerata con 46 classi in quarantena. La piattaforma consente il monitoraggio in tempo reale della situazione per ordine e grado di scuola e per provincia, offrendo anche a tutte le istituzioni interessate la base fattuale per monitorare costantemente la situazione e valutare eventuali decisioni da assumere in merito alle eventuali misure da adottare a fronte dell’evoluzione dell’incidenza nel tempo della pandemia sul sistema scolastico regionale.

La decisione di attivare la piattaforme è stata presa all’unanimità nel corso dell’ultimo tavolo di confronto convocato dall’Ufficio scolastico regionale lo scorso 10 febbraio, cui hanno partecipato anche gli assessori regionale Latini e Saltamartini e i rappresentanti di UPI e ANCI.
Pubblicato in Cronaca
In controtendenza rispetto ai dati nazionali nel trend delle nuove nascite, anche se la popolazione residente subisce una diminuzione. Questi i dati riguardanti la popolazione nel comune di Treia resi noti dall’ufficio anagrafe del comune. Nel 2020 sono stati 72 i nuovi nati, con un tasso dello 0.82% in continua crescita dal 2017 (dallo 0,52%, 48 nati del 2017 al +28 dell’anno 2020). Di contro sono stati 123 i decessi per un tasso di mortalità dell’ 1,34% (in aumento dal 2016 – 1,15% - ad oggi).

Per quanto riguarda le fasce di età la popolazione è così suddivisa: 433 tra gli 0 e I 6 anni, 890 tra 7 e 16 anni, 1063 tra I 17 e il 29 anni, 4488 tra I 30 e I 65 anni, 2278 gli over65.

Tra i cittadini extracomunitari residenti 38 provengono dal Perù, 39 sono i senegalesi, 107 i marocchini, 25 provengono dalla Guinea, 66 i cinesi, 50 i macedoni, 180, la colonia più nutrita, vengono della Romania, 65 gli albanesi e 20 le persone provenienti dalla Bulgaria.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
Nel corso dei servizi di controllo sulla circolazione dei veicoli, in modo particolare quelli adibiti al trasporto delle merci al fine di contrastare i fenomeni dell’abusivismo, gli agenti della polizia stradale di Macerata hanno sottoposto a sequestro amministrativo un mezzo commerciale svizzero perché condotto da persona residente in Italia, mentre sono stati sottoposti a fermo amministrativo un altro mezzo commerciale svizzero che svolgeva cabotaggio (l’attività effettuata da autotrasportatori in uno Stato membro UE diverso da quello in cui risiedono) e un autocarro straniero a seguito di violazione delle leggi specifiche sul trasporto internazionale di merci. Ai conducenti dei tre mezzi sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 5.618 euro.

Nel corso del servizio, svolto tra i caselli autostradali di Loreto e Civitanova è stato, altresì, individuato un autocarro che trasportava prodotti lattiero/caseari privi della documentazione attestante la tracciabilità, tanto che sono intervenuti gli ispettori del Dipartimento di Prevenzione - Servizio Igiene alimenti di origine animale dell’Asur Area di Macerata, che hanno proceduto al sequestro dei generi alimentari.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
Grande commozione in tutta la comunità dell'entroterra e tra i tanti colleghi professionisti della sanità, ha destato la scomparsa del dott. Fabrizio Moretti, noto e preparato cardiologo in servizio per tanti anni all'ospedale di Camerino. Lo piangono la città ducale e Fiuminata dove il dott. Moretti viveva da tempo con la moglie Stefania. La scomparsa all'età di 67 anni, è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri, a seguito di un male incurabile. 
Ne traccia un affettuoso e commosso ricordo il sindaco di Fiuminata Vincenzo Felicioli che, seppur con diversa specialità, ne ha condiviso la professione medica.
"Conoscevo Fabrizio da una vita - afferma Felicioli-. Aveva un anno più di me e abbiamo frequentato entrambi il Liceo Classico A. Varano di Camerino. Una persona carica d'umanità, sempre sorridente e sincera; capitava di incontrarci spesso, sia negli anni della gioventù, sia a ragione della professione medica in seguito sebbene le nostre specialità fossero diverse, lui cardiologo a Camerino, io ginecologo a San Severino Marche- continua Felicioli-. Non ho mai visto Fabrizio arrabbiato e il ricordo è quello di una grandissima persona, sempre disponibile, accogliente e serena. E' una perdita. La morte di Fabrizio è davvero una grandissima perdita; io lo ricorderò sempre con il suo bellissimo sorriso, pronto alla battuta, disponibile e sincero come sa essere un vero amico". 
I funerali si svolgeranno questo pomeriggio alle ore 15.00, nella Basilica di San Venanzio a Camerino. 
c.c.

Pubblicato in Cronaca
Sentirsi vicini anche se obbligati a mantenere le distanze. È forse questo l'insegnamento più profondo che si può trarre da questa pandemia e l'esempio è nei luoghi come la casa di riposo di Pioraco.
"Putroppo questo è ancora l'unico modo che abbiamo per esservi vicini". È il messaggio scritto dai volontari dell'Unitalsi di Pioraco e Fiuminata alla casa di riposo del piccolo centro dell'entroterra dove prima erano impegnati quotidianamente e a cui, da circa un anno, possono far sentire la loro presenza solo da lontano.
Il biglietto che ha accompagnato una donazione in denaro che hanno fatto arrivare alla struttura.

"Sentire la vicinanza delle persone per noi è fondamentale perchè - commenta la direttrice della Casa Albergo di Pioraco, Antonella Finelli (nella foto) - ormai la prossima settimana sarà un anno da quando abbiamo chiuso gli ingressi dall'esterno. L'Unitalsi si è sempre dimostrata molto solidale, non ha mai fatto sentire la sua assenza, sotto tante forme. Per noi, sapere di non essere soli in questa battaglia quotidiana, significa avere la forza per affrontare l'emergenza di cui non conosciamo la fine.
Per noi, e soprattutto per gli anziani, ogni piccolo gesto, una telefonata, un pensiero, significano molto".

L'Unitalsi era presente tutti i giorni nella casa di riposo per portare un sorriso e un po' di compagnia agli anziani, ora che non è possibile dimostrare la vicinanza di persona lo fa in altri modi: "Hanno fatto una raccolta fondi e ce l'hanno fatta pervenire con un biglietto che esprime la vicinanza e l'affetto. Ora si possono avvicinare a noi solo in questo modo, ma la speranza è che presto possano farlo personalmente. Il nostro ringraziamento va a Beatrice, portavoce dell'Unitalsi di Pioraco, che si è sempre dimostrata attenta alle necessità degli anziani.

Con questo contributo cercheremo di sopperire alle esigenze degli ospiti: anche di tanti che purtroppo non vedono i parenti da quasi un annoperchè vivono in altre regioni e non possono venire sotto la finestra a salutarli".

Attualmente la casa di riposo ospita 23 anziani ed è sempre stata Covid Free: "Veniamo monitorati ogni due settimane con i tamponi - conclude - . Tutti gli anziani hanno già fatto la seconda dose di vaccino, così come il personale".

GS

151537496 890139451769302 9170492391856416636 o
Pubblicato in Cronaca

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo