PIEDINO Appenn a casa 2021
Notizie di cronaca nelle Marche
L'ospedale di Camerino è Covid Free. Può dunque ripartire l'attività operatoria del reparto chirurgia e sembra che lo stesso possa avvenire presto anche per il reparto di ortopedia. Tira un piccolo sospiro di sollievo il primo cittadino della città ducale Sandro Sborgia che ha sempre messo il ripristino delle funzioni ordinarie del nosocomio al centro delle sue battaglie. 
"La notizia della curva in discesa sui casi di contagio e il fatto che le terapie intensive, diversamente da quel che era qualche giorno addietro, non siano ora di estrema importanza non può che farci piacere - afferma il sindaco Sandro Sborgia-. Dobbiamo però osservare che non ci risulta al momento che l'anestesia- rianimazione torni ad essere operativa. Inoltre, sembrerebbe che la Chirurgia dovrebbe  tornare a funzionare ma siamo stati informati che per il momento, saranno operative solo la Medicina e il Pronto soccorso per le questioni mediche.
Quello su cui  noi saremo vigili e attenti - continua il sindaco- è a che il reparto di terapia intensiva torni ad essere operativo all'interno del nostro ospedale e che quindi, tutto il personale che oggi è distaccato al Covid Center di Civitanova torni ad essere operativo all'ospedale di Camerino.
Senza la rianimazione e l'anestesia- sottolinea - l'ospedale purtroppo non può funzionare come dovrebbe, proprio perché non garantirebbe la necessaria sicurezza nel corso delle attività chirurgiche.
Secondo punto che mi preme rimarcare e sul quale è concentrata la nostra attenzione è quello dell'Ortopedia- continua Sborgia-, ortopedia che rimane  ancora con una sola unità e, non mi pare che fino a questo momento ci siano delle novità in arrivo. È vero, ci sono stati proclami ma nulla di fatto e nulla ancora di concreto. Questo per dire che,  bene il fatto che l'ospedale di Camerino torni ad essere libero da malati covid, bene che riprenda nelle proprie funzioni, ma il personale di anestesia e rianimazione deve tornare ad essere operativo all'ospedale di Camerino, così come devono tornare tutte quante le attrezzature che sono state portate via e poter dunque consentire la ripresa delle attività chirurgiche. Detto questo- prosegue  Sborgia-  mi auguro che tutto si sistemi e che tutto torni all'ordinarietà. Siamo in tempi purtroppo difficili, speriamo che il vaccino produca i suoi effetti e che quindi questa pandemia possa essere tenuta sotto controllo in modo da riuscire a riprendere la nostra quotidianità e normalità ma sull'ospedale siamo stati e continueremo ad essere vigili fino a che non saranno ripristinate tutte le funzioni, i reparti e il personale che il nosocomio ha sempre avuto  e ha sempre garantito. Prendiamo con un sentimento di positività questa riapertura graduale - conclude il sindaco- ma è chiaro che vogliamo vedere fatti concreti e combatteremo finchè quello che abbiamo chiesto finora, cioè il ripristino delle funzioni ordinarie, sia garantito e sia reso possibile quanto prima. Così come è avvenuto nelle loro attività ordinarie per gli ospedali di Macerata e Civitanova, anche l'ospedale di Camerino che serve una gran parte del territorio Provinciale, dovrà tornare a funzionare".

c.c.
Pubblicato in Cronaca
Firmato il protocollo d’intesa "Il Controllo del Vicinato" tra il Prefetto di Macerata Flavio Ferdani ed il sindaco di Loro Piceno Robertino Paoloni. 

Il protocollo rientra  nelle iniziative promosse dalla Prefettura, in stretto raccordo con le istituzioni del territorio, per garantire livelli sempre più elevati livelli di sicurezza, anche attraverso il coinvolgimento dei cittadini, che attraverso il Progetto di vicinato del Comune  e opportunamente informati e formati, potranno così dare il loro contributo.

È un modello di sicurezza partecipata che si estenderà ad un'altra area del territorio maceratese coinvolgendo i cittadini in una attività di osservazione nella propria zona di residenza e mettendo a disposizione delle Autorità di Pubblica Sicurezza “un ventaglio” di informazioni aggiornate e modulate sulla realtà territoriale del Comune.

Alla sottoscrizione del protocollo, seguirà una più stretta intesa di collaborazione istituzionale in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica, affinché l'attuazione dei progetti sia supportata dalle Forze di polizia, anche mediante momenti di informazione e formazione diretti ai coordinatori dei progetti che sono stati individuati e designati dalle Amministrazioni Comunali.

Il  Protocollo ha lo scopo di assicurare, a livello provinciale, un più incisivo contrasto ai fenomeni criminosi valorizzando forme di controllo sociale attraverso il recupero delle regole di "buon vicinato", di "attenzione e di protezione collettive” Salgono così a tredici i protocolli firmati nella Provincia che pongono le basi per lo sviluppo di nuove iniziative nel settore della sicurezza urbana e partecipata.


“La firma del protocollo è il risultato della leale collaborazione, e della vicinanza ai Sindaci e la testimonianza della volontà di un confronto costante nell’interesse del territorio e dei suoi cittadini”– ha dichiarato il Prefetto Flavio Ferdani.

“Il Controllo del Vicinato – ha commentato il Sindaco Robertino Paoloni – era uno dei punti del nostro mandato elettorale, fortemente voluto dall’Assessore Fabio Pisani. Un prezioso  aiuto al lavoro dei Carabinieri della locale Stazione dell’Arma, e da subito, i loresi si sono resi disponibili e pronti, così da vedere in poco tempo operativo il Progetto. Un grazie al Comandante Giorgio Bibini, che con intelligenza e sempre nel rispetto delle leggi ha affrontando e sta affrontando anche le problematiche legate alla pandemia”. 
Pubblicato in Cronaca
Una nuovo salotto per le opere d’arte a Camerino. Sarà inaugurato venerdì 28 il nuovo allestimento dell’edificio Venanzina Pennesi, luogo in cui sono custodite le opere delle collezioni civiche e dell’Arcidiocesi salvate dal sisma del 2016. Un vero e proprio restyling che vedrà cambiare completamente volto alla struttura, nata come deposito e diventata a tutti gli effetti sede museale.

“È un intervento che abbiamo pensato per la città nell’ottica della valorizzazione di tutto il suo patrimonio artistico e culturale – spiega l’assessore alla cultura Giovanna Sartori - Affinchè ciò avvenga devono essere al contempo valorizzati gli spazi che sono diventati parte della nostra quotidianità e che, anche se diversi rispetto a quelli precedenti al terremoto, possono e devono essere gradevoli ed accoglienti per noi stessi e per i visitatori che intendiamo ospitare e invitiamo in città. Camerino dispone di un patrimonio artistico meraviglioso e l’edificio Venanzina Pennesi vogliamo considerarlo non un deposito, ma uno scrigno che custodisce i gioielli delle collezioni in esposizione”.

Tra le opere esposte la Madonna di Macereto conservata nell’ex museo civico-diocesano di Visso, le sculture contemporanee di Bartoccini. Nel nuovo Venanzina Pennesi saranno inseriti degli allestimenti volti a rendere lo spazio ancora più accogliente, consentendo a tutti di muoversi con facilità in funzione dei propri interessi e delle proprie esigenze.
Pubblicato in Cronaca
Raddoppia il numero di vaccinazioni al centro delle Terme di Santa Lucia. L'Asur ha, infatti, aumentato a 220 dosi giornaliere il numero dei vaccini che potranno essere somministrati presso l'hub vaccinale. Una comunicazione accolta con soddisfazione del presidente dell'ASSM Stefano Gobbi.

Un importante banco di prova la settimana appena per i professionisti che operano quotidianamente nella sede tolentinate delle Terme, perché da lunedì 17 maggio sono riprese anche le normali attività legate alle terapie inalatorie, un settore fondamentale per il benessere dei cittadini, dedicato alla cura e alla prevenzione delle patologie delle alte vie respiratorie. Grazie alle acque termali infatti non solo è possibile rinforzare il sistema immunitario prevenendo numerose patologie, c’è l’opportunità di seguire una riabilitazione respiratoria post Covid per recuperare il più possibile la funzionalità polmonare.

Un sentito ringraziamento da parte del Presidente Gobbi va non solo all’Asur che ha rinnovato la fiducia nella struttura tolentinate raddoppiato il numero dei vaccini consegnati ogni giorno, ma anche a tutto il personale delle Terme che come sempre ha dimostrato grande professionalità anche nell’accoglienza dei pazienti, in piena sicurezza e in un ambiente gradevole.
Pubblicato in Cronaca
Si concretizza l’idea dell’amministrazione di Tolentino a sostegno dei commercianti della città nel periodo estivo.
È stata approvata ieri, in giunta, la delibera per il contributo “una tantum” alle attività che vorranno organizzare eventi nei mesi di giugno e luglio, soprattutto in vista dei “Mercoledì dello shopping” che permetteranno le aperture serali dei negozi.
“Abbiamo confermato una misura che avevamo preso già due stagioni fa – dice il consigliere delegato al Commercio, Andrea Crocenzi - . Si tratta di un incentivo economico che mettiamo a disposizione degli esercenti che vorranno organizzare eventi di intrattenimento: serate musicali, letture, per bambini e adulti.
A loro verrà concesso un piccolo contributo rilasciato non appena avranno effettuato l’evento”.

Distinzione tra chi si occupa di somministrazione di cibo e bevande e le altre attività: “Per i primi – precisa Crocenzi – la licenza prevede già la produzione Siae e possono quindi organizzare eventi musicali. Per loro metteremo a disposizione 200 euro ad evento, fino ad un massimo di tre contributi.
Per gli altri settori, invece, che organizzeranno eventi non soggetti a Siae, il contributo sarà di 100 euro per ciascun evento, sempre fino a un massimo di tre eventi. In questo modo, affidando l'organizzazione a ciascun commerciante, ogni attività potrà realizzare l'evento ad hoc per la propria clientela e saranno favoriti anche quelli nelle vie periferiche del centro”.

L’attuale delibera riguarda i mesi di giugno e luglio, ma non è detto, specifica Crocenzi, che il sostegno non possa proseguire anche nei mesi successivi: “Lo scorso anno – dice il consigliere delegato – da giugno ad ottobre sono stati erogati 2600 euro, mentre per questa edizione vorremmo ampliare il budjet. Resta inteso – aggiunge – che al termine degli eventi, se il fondo dovesse avere risorse avanzate saranno erogate alle attività che hanno organizzato più di tre eventi”.

GS


Pubblicato in Cronaca
Un arresto, due denunce e oltre 1.4 kg di sostanze stupefacenti sequestrate, sono il bilancio dell'operazione portata a termine dai Finanzieri della Compagnia di Civitanova Marche. L' articolata attività antidroga ha avuto inizio dal controllo di un veicolo condotto da un italiano, trovato in possesso di una modica quantità di marijuana; ne è seguito poi il  coinvolgimento di altri due soggetti collegati al primo , un italiano e un albanese, uno dei quali è stato tratto in arresto in quanto trovato in possesso di 1 chilo e 385 g di marijuana
Nel centro della città rivierasca, i Finanzieri hanno sottoposto a controllo un ventisettenne residente nel fermano. L’uomo, apparso particolarmente nervoso, ha subito esibito ai militari una piccola quantità di marijuana.
Le Fiamme Gialle hanno quindi esteso il controllo alla sua abitazione, rinvenendo ulteriori 15,8 grammi di marijuana e 3,4 grammi di hashish. Nel corso dell'operazione antidroga i militari hanno tuttavia potuto acquisire significativi elementi probatori circa il coinvolgimento di altre due persone collegate all’uomo, rispettivamente un albanese ed un italiano. Ritenendo che potessero occultare, sostanze stupefacenti  nelle rispettive abitazioni del fermano, vi hanno pertanto eseguito una perquisizione domiciliare.

Dalla perquisizione svolta nella residenza del cittadino albanese, sono saltati fuori 76 grammi di marijuana ed un grammo di hashish che sono stati sottoposti a sequestro; più fruttuosa la visita successiva nell'’abitazione dell’italiano, conclusasi con il sequestro di 1,385 Kg di marijuana. L'italiano è stato tratto in arresto e, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Fermo, condotto ai domiciliari, mentre gli altri due soggetti sono stati denunciati a piede libero alla medesima Autorità Giudiziaria.
Prezioso, anche in questa occasione, si è rivelato il fiuto del cane antidroga “Edir”, in forza alla Compagnia di Civitanova Marche.

c.c.

Foto 1 1

Pubblicato in Cronaca
Primo evento all'Accademia di Musica “Franco Corelli” di Camerino, realizzata dalla Andrea Bocelli Foundation e inaugurata il 1° ottobre 2020.
La Andrea Bocelli Foundation con Comune di Camerino e Associazione Adesso Musica presentano “Accade in Accademia”: un’iniziativa evento con il cantautore Giovanni Caccamo, l’attrice Serena Autieri, il tenore Francesco Meli, la soprano Serena Gamberoni, il pianista iraniano Ramin Bahrami e l’Orchestra Fiati della Città protagonisti delle prime registrazioni realizzate all’Accademia della Musica di Camerino. Finalità dell'evento che si svilupperà nelle due giornate di sabato 22 e domenica 23 maggio, quella di realizzare le prime registrazioni professionali testandone qualità e strumentazioni. Parteciperanno alle incisioni, collegati in distance, il fondatore Andrea Bocelli, David Foster, produttore americano vincitore di 16 Grammy Awards e il tenore Joseph Calleja. 
Gli spazi dello studio dell’Accademia ospiteranno due diverse session di registrazione: una dedicata al repertorio classico e jazz ed una di musica leggera/pop. La supervisione tecnica delle operazioni di registrazione e produzione sarà a cura di Marco Massimi e Andrea Vaccarini.
“Inaugurando questo posto abbiamo parlato di scatola musicale preziosa ed è proprio per questo che ci siamo attivati per organizzare queste giornate - dice Laura Biancalani, Direttore Generale ABF - per poter valorizzare questi spazi e il territorio nella volontà di farli divenire un punto
di riferimento per i tanti artisti e professionisti del settore. Con la nostra mission, da 10 anni, lavoriamo per creare opportunità di sviluppo per persone e comunità e ci auspichiamo che questa iniziativa possa essere un'ulteriore testimonianza di questo”.
Nel corso del fine settimana inoltre Giovanni Caccamo e l’Orchestra di fiati cittadina saranno impegnati nelle riprese di un video musicale inedito nei luoghi simbolo della città camerte. 
"Ci fa molto piacere dare, ancora una volta, il nostro contributo e supporto artistico ad una iniziativa ABF” dice Gilberto Spurio, Presidente Adesso Musica– “Saremo presenti con una delegazione ridotta della nostra orchestra di fiati che eseguirà un arrangiamento originale del nostro direttore Vincenzo Correnti scritto su un brano inedito di Giovanni Caccamo e con un nostra produzione jazz cameristica tributo a Henghel Gualdi". 
“Camerino sta rinascendo, grazie ai tanti interventi pubblici e private che in questi mesi interessano il territorio - Sandro Sborgia, Sindaco di Camerino - “Andrea Bocelli Foundation è testimonianza di questo, di un percorso fatto nel tempo dalla costruzione della nuova Accademia della Musica al supporto in tempi di emergenza COVID-19. Ora con questa iniziativa uniamo le forze per restituire a Camerino la sua dignità artistica, sperando di accendere riflettori importanti nazionali e internazionali”.
L’Accademia della Musica di Camerino, ABF intitolata a Franco Corelli maestro e collega di Bocelli, è stata ultimata in 148 giorni di lavori – nonostante lo stop dovuto all’emergenza emergenza Covid19 di un mese – ed è già attiva da alcuni mesi per i corsi di musica e canto tenuti
dall’Associazione Adesso Musica in coordinamento con ABF stessa che ne cura in particolare lo sviluppo del programma di approccio alla musica per i giovani studenti in età zero-dodici. La struttura è la terza opera d’intervento della Andrea Bocelli Foundation nei territori colpiti dal sisma
del 2016, dopo la scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale “G. Leopardi” di Sarnano e il Polo Scolastico “E. De Amicis” di Muccia, realizzate entrambe in 150 giorni cantiere, e operative sul territorio. La Fondazione, in ogni suo intervento, ha accompagnato il percorso di ricostruzione ad un rapporto di sinergia con le Istituzioni locali, al fine di rendere le nuove strutture dei luoghi di sviluppo e opportunità per i giovani talenti del territorio e non solo.
ABF continua la sua attività a sostegno delle situazioni più svantaggiate: specialmente in questo ultimo anno si è compreso come sia fondamentale rendere equo l’accesso all’istruzione per tutti i bambini e per sostenere i progetti educativi ABF csi può donare dare il proprio contributo al
numero 45516 con un sms da 2€ o con chiamata da rete fissa donando 5 o 10 €. Nel 2021 ABF festeggia i suoi primi 10 anni di “Empowering People and Communities”, mission che la Fondazione porta avanti dal 2011. “Siamo partiti ricostruendo scuole in contesti di
povertà ed emergenza, in Italia e nel mondo, che ci hanno permesso di mettere a punto una metodologia didattica innovativa che inseriamo in tutti i nostri progetti educativi in linea con il goal n. 4 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: fornire un’educazione di qualità equa e inclusiva.”
Veronica Berti Bocelli, Vicepresidente ABF.
La Andrea Bocelli Foundation: empowering people and communities. La Andrea Bocelli Foundation nasce nel 2011 dalla volontà del Maestro Bocelli e della sua famiglia, per aiutare le persone in difficoltà a causa di malattie, condizioni di povertà ed emarginazione sociale. ABF promuove e sostiene progetti nazionali e internazionali, che favoriscono il superamento di tali barriere e la piena espressione del proprio potenziale.
 
 
Pubblicato in Cronaca
La Stazione dei Carabinieri Forestali di Matelica ha un nuovo comandante: il Maresciallo Ordinario Diego Saragosa. Così, a seguito a questa nuova presenza la sede matelicese dei carabinieri foresatali è in piena efficienza numerica.

Per questo il sindaco Massimo Baldini ha voluto esprimere il proprio ringraziamento al Comando della Compagnia dei Carabinieri Forestali.

"Un grazie va doverosamente al Brigadiere Roberto Camoni che ha ricoperto l’incarico nel periodo vacante - dichiara il primo cittadino - ed anche agli altri carabinieri forestali che hanno sempre vigilato il territorio a loro assegnato ed in particolare i comuni di Matelica, Castelraimondo, Esanatoglia e Gagliole, al servizio dei cittadini ed al rispetto dell’ambiente. Al Comandante ed a tutti i Carabinieri della Stazione esprimiamo i migliori auguri di buon lavoro rinnovando la nostra collaborazione ed il nostro sostegno", conclude il sindaco Baldini.
Pubblicato in Cronaca
Un capriolo attraversa la strada e viene investito da un’auto in transito. L’incidente è avvenuto a Tolentino, in località Divina Pastora, dove il conducente di un’Alfa Romeo, residente a Tolentino, non ha potuto evitare lo scontro con l’animale selvatico che ha attraversato all’improvviso la sede stradale.

Violento l’impatto che ha causato danni all’automobile, che è stata rimossa con un carro attrezzi, e purtroppo la morte dell’incauto animale. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia Locale e il servizio veterinario dell’Asur.


f.u.
Pubblicato in Cronaca
"Salvaguardia e valorizzazione della montagna possono e devono coesistere". Così la Presidente di CNA Turismo Macerata, Emanuela Leli. L'imprenditrice ha sottolineato come sia necessario, quando l'estate sarà finita, iniziare a ragionare per la valorizzazione turistica, salvaguardando però i luoghi "di massima rilevanza ambientale. Per farlo - prosegue - sarà necessario offrire servizi che accompagnino i turisti e sappiano guidarli alla scoperta delle montagne marchigiane in sicurezza, per loro e per l'ambiente". Bene dunque, secondo la Presidente, il contingentamento degli afflussi che andrebbe a limitare le presenze, permettendo maggiori sicurezza e rispetto per l'ambiente.

"Considerati i numeri registrati nella breve finestra dell'estate scorsa e la grande voglia di vita all'aria aperta dopo il lungo periodo di costrizione, ci aspettiamo un grande afflusso di persone – ha commentato Leli –. Il patrimonio naturale che siamo chiamati da una parte a salvaguardare e dall’altra a valorizzare rendendolo fruibile, ci impone di risolvere alcune questioni logistiche. Problematiche che sono destinate ad aumentare, se non lavoriamo congiuntamente e fin da subito con un approccio propositivo e sostenibile. Qualsiasi azione deve essere votata alla salvaguardia dell'ambiente montano, che va considerato una preziosa risorsa naturale, prima ancora che economica. Bisogna pertanto scongiurare il diffondersi di iniziative tese allo sfruttamento intensivo di questi luoghi finalizzato alla realizzazione di un profitto immediato".

Due esempi delle idee della Presidente possono essere quelli legati a Elcito e alle Lame Rosse di Fiastra: due luoghi visitatissimi, dove "il turismo va incentivato, ma indirizzato. Si potrebbe programmare una logistica finalizzata a favorire un arrivo rispettoso da parte dei visitatori e in totale sicurezza. In alcuni siti, come Elcito o Canfaito per fare alcuni esempi, si potrebbero attivare bus e navette. Le bellezze non possono essere chiuse alle visite - afferma la Presidente Leli -: non avrebbe senso continuare a promuoverle se, al primo inghippo, si optasse per la chiusura. Bisogna raccogliere la sfida gestionale che comporta l’esigenza di maggiori e mirati servizi".

Da qui nasce una possibile soluzione: "Utilizzare la prossima stagione come test e monitoraggio - propone -. Moltiplichiamo gli sforzi per la sensibilizzazione. Tutti devono essere informati sulle necessarie accortezze da prendere per passare in tutta sicurezza una giornata in montagna, dall'abbigliamento adatto, ai comportamenti da evitare. È mia intenzione, sin dal mio insediamento - conclude -, aprire un momento di confronto con gli operatori del turismo e con tutte le istituzioni e gli stakeholder del territorio. Un tavolo orientato alla condivisione delle conoscenze e delle competenze, finalizzato all’individuazione delle linee guida per mantenere in equilibrio le ragioni del fare impresa con le ragioni della salvaguardia dei luoghi e dell'ambiente: in questo modo avremo un turismo sano, redditizio e di lunghe vedute".

l.c.
Pubblicato in Cronaca

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo