banner Politeama 21 22 1022x200
Notizie di cronaca nelle Marche
Mercoledì, 30 Giugno 2021 19:31

Sarnano: paura per un bambino di 5 anni

Avrebbe potuto aver conseguenze ben più drammatiche l'incidente avvenuto al Parco Giochi di Sarnano e che ha visto suo malgrado protagonista un bambino di 5 anni. Il piccolo, mentre stava giocando, è caduto riportando lesioni all'osso sacro. Lanciato l'allarme sul posto sono giunti i sanitari del 118 che hanno anche allertato l'eliambulanza che si è alzata in volo e ha raggiunto la località alle pendici dei Sibillini.

L'equipe sanitaria ha provveduto a stabilizzare il piccolo ritenendo non necessario il trasferimento in eliambulanza all'ospedale regionale di Torrette e provvedendo al trasporto in ambulanza del bambino all'ospedale di Macerata dove il piccolo, giunto in codice giallo traumatico, si trova ricoverato.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
Il giorno che da tempo si attendeva è arrivato, quello della chiusura del Covid Center di Civianova Marche a seguito del positivo andamento dell’evoluzione pandemica. Gli ultimi due pazienti, in terapia intensiva, sono stati trasportati nei rispettivi ospedali di provenienza, mentre le professionalità utilizzate, in particolare internisti e anestesisti, sono tornate in attività presso le strutture ospedaliere dell’Area Vasta 3 (Macerata – Civitanova – Camerino).

Presidi ospedalieri che, quindi, tornano alla normale attività con la direttrice dell’Area Vasta 3 Daniela Corsi che definisce “primaria l’attenzione per l’ospedale di Camerino”.  

“Un ospedale – dichiara la direttrice Corsi – dove abbiamo visto riprendere prevalentemente l’attività chirurgica e siamo in attesa dell’espletamento del concorso per la nomina del primario di ortopedia. Il risultato che vogliamo raggiungere, anche se non facile, è quello di aumentare le risorse dei medici a disposizione, problema comune anche negli altri ospedali”.

Nuovi progetti annuncia la direttrice dell’Area Vasta per l’unità di Cardiologia. “Progetti – conclude la dottoressa Corsi – che interessano anche la Medicina dello Sport e nel frattempo stiamo bandendo il concorso per il primariato di Medicina. C’è sempre un’attenzione particolare per questa realtà e, come più volte detto, nelle nostre progettualità non c’è la volontà che l’ospedale di Camerino sia messo da parte”.

f.u.

Pubblicato in Cronaca
Secondo incontro al Mise, Ministero dello Sviluppo economico, con il vice ministro Alessandra Todde, le parti sindacali, i rappresentanti dell’azienda Elica, il sindaco di Fabriano Gabriele Saltarelli e la Regione Marche sulla vertenza Elica, che coinvolge i lavoratori degli stabilimenti di Mergo e Cerreto d’Esi.

“Dal nostro di vista – ha spiegato l’assessore regionale al Lavoro Stefano Aguzzi - si è evidenziata una novità che ha riguardato soprattutto il modo di porsi nell’affrontare il dialogo da parte dei rappresentanti di Elica: l’azienda si è detta disponibile a sospendere il piano che aveva immaginato e precedentemente presentato, ponendo sul tavolo alcune questioni di estrema novità, come l'acquisizione di alcune aziende locali che potenziano il settore motori nelle Marche e la proposta di alcune iniziative di reshoring di alcune linee produttive precedentemente delocalizzate che possono incentivare la presenza di Elica sul nostro territorio e la diversificazione delle attività.

L’azienda – continua l’assessore - ha effettivamente ribadito anche la possibilità di un parziale rientro di attività dalla Polonia, soprattutto quella di alta gamma, mentre non si è soffermata su quali rami delocalizzare. E’ emerso, in definitiva, che dopo l’acquisizione di aziende e un potenziale rientro dalla Polonia, si potrà parlare anche di reindustrializzazione e di nuovi eventuali interventi. Questa azioni non escluderanno probabilmente una parziale delocalizzazione, ma per la prima volta l’azienda ha dimostrato chiaramente un atteggiamento più costruttivo rispetto agli altri incontri”.

Un parziale cambio di rotta accolto positivamente anche dalle parti sindacali, con la regione che si è detta convinta che questo sia l’inizio di un cammino diverso, e sotto certi aspetti migliore, di quello intrapreso finora.

f.u.

Pubblicato in Cronaca
Un'amicizia perpetuata dal tempo, rinsaldata nelle sventure e resa solenne dalle carte ufficiali, ultima in ordine di tempo la firma del "Patto di amicizia tra San Ginesio e Siena, ha trovato un approdo anche su un palcoscenico. Nella spettacolare Fortezza Medicea senese, domenica 27 giugno, La Strana Compagnia di Macerata ha messo in scena lo spettacolo "Il Messo e il Savio", uno dei racconti del libro "Il ritorno degli Esuli", che la casa editrice senese Betti ha pubblicato all'indomani del terremoto di cinque anni fa.

La rappresentazione, realizzata in collaborazione con la Scuola Danza "El Duende", ricorda il rientro dei 300 ginesini esuli per anni a Siena, dove ricevettero accoglienza e rispetto e dove essi seppero guadagnarsi apprezzamento e considerazione. L'opera è un dialogo tra un consigliere dei Savi senese e un messo ginesino la notte prima dell'arrivo a casa: è un confronto sulla nostalgia della terra natale, la tolleranza, la giustizia, il potere, la religione e l'istruzione, sola arma che può riparare dalla barbarie.

Lo spettacolo, introdotto dal vicesindaco senese Andrea Corsi alla presenza del sindaco ginesino Giuliano Ciabocco, è stato un successo, tanto che i contatti con Siena continuano per organizzare una replica nei prossimi mesi a teatro. Lo spettacolo avrebbe dovuto esordire a San Ginesio il 20 giugno, ma motivi organizzativi ne hanno impedito la messa in scena, che sarà programmata nelle prossime settimane; successivamente, toccherà vari teatri del territorio.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
Su proposta del consigliere di minoranza Andrea Mozzoni, con l’appoggio del capogruppo di “Prima Treia” Vittorio Sampaolo e del consigliere Gianluca Gagliardini il consiglio comunale di Treia ha approvato all’unanimità la mozione per la promozione del progetto “Un euro a famiglia” proposto dal Forum delle Associazioni Familiari. L’assise ha votato il documento che impegna l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Franco Capponi, a inserire il link all’iniziativa del Forum delle Associazioni Familiari nel sito istituzionale del comune di Treia, diffondendone le modalità di partecipazione (sia come donatore, che come utenza) presso l’Assessorato ai Servizi sociali della stessa città, così come nei social network e a mezzo stampa.

#1euroafamiglia si presenta come una campagna di raccolta di micro-donazioni per aiutare le famiglie in difficoltà economica temporanea, anche a causa della pandemia. Attraverso un impegno minimo di 1 euro, si possono aiutare migliaia di persone che in questo periodo stanno avendo problemi a pagare la rata del mutuo o le bollette e stanno dando fondo ai risparmi accumulati. Il progetto non si ferma all’aiuto economico ma, attraverso una rete di consulenti familiari e associazioni specializzate, offre a chi ne ha bisogno servizi di supporto perqualsiasi necessità familiare.

Vivo apprezzamento per la decisione del consiglio comunale di Treia è stato espresso da Paolo Perticaroli, presidente del Forum delle Associazioni Familiari delle Marche, membro del Direttivo nazionale e della Fondazione Forum che si occupa di questo progetto, che ha sottolineato come il progetto “oltre ad alleviare le difficoltà temporanee delle famiglie è utilizzato per accompagnare le famiglie stesse, attraverso le reti del territorio, a uscire in maniera stabile dai problemi che le affliggono. Non si tratta di semplici aiuti spot, nessun nucleo familiare è poi abbandonato a se stesso”.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
Comunità settempedana in lutto per la scomparsa della più anziana nonnina residente in cittàSi è spenta all’età di 106 anni Luigia Vissani. Classe 1914, avrebbe compiuto 107 anni il prossimo 17 ottobre.

Rimasta orfana di padre in tenera età, fece da madrina al Gonfalone del Comune di San Severino Marche. Vedova da qualche anno, lascia in chi l’ha conosciuta un profondo ricordo.
Pubblicato in Cronaca
Premio Camerte dell’anno 2020 a tutto il personale dell’ospedale di Camerino. Ognuno dei 250 tra medici, infermieri, oss, addetti alle pulizie e alla mensa de nosocomio ha ricevuto una pergamena personalizzata mentre, ritirato dal direttore medico dell’AV3 Carlo Di Falco, il busto di Giulio Cesare da Varano è stato posizionato all’ingresso dell’ospedale. Un riconoscimento al coraggio e all’abnegazione con i quali, tutto il personale sanitario ha affrontato un periodo difficilissimo dimostrando grande professionalità e impegno senza precedenti. “Oltre al dramma della morte, infatti, avete dovuto fare i conti con la solitudine e la sofferenza dei malati dando sollievo e speranza a tutti - è scritto nella motivazione del premio ideato dall’associazione turistica Pro Camerino.
“Siamo davvero onorati di questa attribuzione che arriva a riconoscere dei sacrifici - commenta una delle infermiere facendosi portavoce del sentimento unanime delle varie componenti in servizio all’ospedale camerte -. È stata dura per noi operatori e per gli stessi familiari dei pazienti che ci hanno supportato e sostenuto in una situazione mai affrontata prima e che abbiamo gestito completamente ignari delle situazioni che ci si sarebbero prospettate. Alle paure e ai dubbi iniziali abbiamo contrapposto il coraggio e la determinazione a vincere quella che da subito ci si è mostrata come una dura battaglia- continua l’operatrice-. Ricevere questo premio ha un valore immenso soprattutto in un momento come questo in cui vediamo la struttura soffrire. E a risentirne è anche lo spirito con il quale ogni giorno varchiamo la soglia per andare a lavorare. La sensazione è quella di un ospedale in agonia, sempre più vuoto e con poche persone che si vedono circolare, il che incide su quello spirito sempre propositivo e su quella voglia di fare e rimboccarci le maniche che sempre ha caratterizzato il nostro modo di approcciare i vari aspetti del nostro servizio. Da parte nostra c’è voglia e determinazione a far ripartire una struttura eccellente, e la dimostrazione di quanto sia necessaria per l’utenza del territorio è anche solo nelle telefonate che riceviamo; vedere che il lavoro da fare invece si riduce è deprimente; è brutto da dire ma a volta ci ritroviamo a chiederci a cosa sono serviti i sacrifici fatti sia per il covid sia in generale - prosegue-. Eppure siamo tuttora disposti a sacrificarci. Ci hanno definiti soldati, ma senza trincea e senza campo di battaglia non siamo nulla. Tornare alla normalità e alle funzioni essenziali per un ospedale che serve ad un bacino d’utenza così ampio, è quello che tutti noi desideriamo con forza”.


c.c.
Pubblicato in Cronaca
Sanzioni salate per utilizzo indebito della Carta del docente. Le ha comminate la Guardia di Finanza della Compagnia di Macerata, dopo una serie di controlli mirati ad assicurare il congruo utilizzo della misura di sostegno.

Dalle indagini è emerso infatti che due esercizi commerciali della provincia hanno venduto beni non compresi all’interno del paniere previsto dall’agevolazione: la Carta del docente prevede un sostegno agli insegnanti di ogni ordine e grado di 500 euro per l’aggiornamento professionale.

Non essendo allineati a questa fattispecie, gli acquisti sono stati considerati illegittimi e di conseguenza puniti con una sanzione agli insegnanti pari al triplo di quanto speso, mentre per gli esercizi è arrivata una multa ben più salata: 5.600 euro al primo e 35.000 al secondo. All’esito del servizio, è stato attivato il M.I.U.R., affinché proceda all’azione di blocco e recupero delle fruizioni indebite acclarate nell’ambito delle attività svolte dai finanzieri maceratesi.

l.c.
Pubblicato in Cronaca
“Summer Time”: questo il nome che il Comune di San Severino ha scelto per la rassegna di eventi dedicata alla sua estate. Un calendario ricco, quasi a voler recuperare il tempo perduto durante i mesi invernali, contraddistinti dalle dure restrizioni dovute al Coronavirus. Mostre, mercatini, concerti, passeggiate ed escursioni. Ma anche spettacoli teatrali, sfilate, raduni di auto e cinema all’aperto. Pronto a partire, dunque, il programma di eventi e spettacoli che caratterizzeranno l’estate settempedana.

“Sarà un calendario aperto in cui ci divertiremo ad aggiungere altre sorprese – ha spiegato Rosa Piermattei, la sindaca - . Usciamo da un periodo lungo e difficile, avvertiamo l’esigenza di tornare a vivere la comunità ma lo faremo con grande attenzione alla sicurezza e nel rispetto della normativa che la pandemia ancora impone. Insieme al Comune sono tante le associazioni che si stanno dando da fare per la nostra amata Città, una delle più belle d’Italia”.

A fare eco alla prima cittadina, l’assessore al turismo, Jacopo Orlandani: “E’ un’estate per tutti quella che saluteremo in questo 2021. Dal San Severino Marche Blues Festival che quest’anno spegne 30 candeline, alle mostre, dal cinema sotto le stelle alla tappa di Risorgimarche e di altre rassegna di prestigioso, i mesi di luglio e agosto ci regaleranno davvero appuntamenti unici”.

Sabato 3 luglio “Borghi Jazz” fa tappa in piazza del Popolo con Zanchini Salis duo “Liberi”, sabato 10 doppio appuntamento con “Wagner Time”, tributo al grande compositore tedesco dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta da Marco Severini nella straordinaria cornice di piazzale Smeducci a Castello al Monte e poi, nel pomeriggio, passeggiata con guida “La via di Malamat” a cura del Circo El Grito. L’evento sarà riproposto a Castello al Monte anche domenica 11 luglio.

La stagione del Tau, il Teatro Antico Unito, lunedì 26 luglio presenta invece, nelle terme romane del Parco archeologico di Septempeda, le “Metamorfosi” tratte da Ovidio in una nuova produzione firmata dai Teatri di Sanseverino. Martedì 27 luglio, a Castello al Monte, arriva poi “RisorgiMarche” con lo spettacolo di Lucio Corsi “Cosa faremo da grandi”. Venerdì 30 e sabato 31 luglio, a palazzo Servanzi Confidati, giovani in concerto in due serate tra musica e tipicità.

Il mese di agosto si apre domenica 1 con una escursione a piedi a Buca d’Aria. In serata lo straordinario evento Giorgio Panariello Story in piazza del Popolo. Sabato 7 agosto l’associazione culturale per RiparTiAmo!Sibillini in Musica presenta, sempre in piazza del Popolo, “Insieme” opera sound. Il 21 agosto l’anello simbolo della Città di San Severino Marche ospiterà il tradizionale Gran Galà della Moda mentre il 27 agosto le auto storiche sfileranno per la manifestazione “Sibillini e dintorni”. Sabato 7 settembre “Borghi Aperti – Noi Marche” proporrà una visita guidata gratuita alla città.

Eventi, ma anche rassegne e mostre, a cominciare dalle tre esposizioni che San Severino Marche continuerà ad ospitare per tutta l’estate. A palazzo Servanzi Confidati doppio percorso con “Memorie di una Terra” e la riproposizione del Museo del Territorio e del Museo della Guerra. A palazzo della Ragione Sommaria e nella chiesa di Santa Maria della Misericordia, in piazza del Popolo, si potrà fare visita alla doppia personale di Paolo Gobbi e Adriano Crocenzi “Comune funamboli sul filo sospesi” mentre nella pinacoteca civica prosegue la mostra “Remo Scuriatti fotografo e pittore”.

Saranno invece tre le date, tra luglio e agosto, per il San Severino Blues Marche Festival che quest’anno compie trent’anni. Sabato 24 luglio nel piazzale degli Smeducci a Castello al Monte “Miramar” con Frankie Chavez e Peixe, venerdì 6 agosto Laura Cox nel largo Servanzi Confidati e, stesso luogo, venerdì 13 agosto vedrà protagonista Nine Below Zero con “Superdownhome”.

In collaborazione con il cinema San Paolo in piazza del Popolo torna la rassegna di film sotto le stelle “Una Piazza da Cinema”. Queste le proiezioni attese: giovedì 1 luglio “Anmore e malavita”, giovedì 8 luglio “Kirikù e la strega Karabà”, giovedì 15 “I love radio radio rock”, giovedì 22 “Cadillac Recors” e, infine, giovedì 29 “Passione”.

Sempre in piazza Del Popolo anche la mostra mercato di antiquariato, hobbistica e artigianato “Una Piazza d’altri Tempi” domenica 29 agosto. Ma tutti i mercoledì di agosto è atteso il ritorno del Mercatino che animerà anche il loggiato.

Per tutti gli eventi sarà obbligatoria la prenotazione presso la Pro Loco al telefono 0733638414 oppure all’indirizzomail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

l.c.
Pubblicato in Cronaca
Quest’anno le scuole dell’ Infanzia e primaria di Cessapalombo, avvalendosi dei vantaggi che hanno avuto le piccole scuole, hanno potuto riprendere il percorso con il Giardino delle Farfalle  intitolato “Aula verde”, bruscamente  interrotto lo scorso anno a causa del Covid.

"La nostra scuola- è scritto nella nota-  è stata infatti molto fortunata; avendo un piccolo numero di bambini e ridotto sensibilmente il rischio di contagio in tempi di Covid, ha avuto la possibilità di continuare a svolgere stimolanti attività.

 Gli alunni, nell’arco dell’anno,  hanno sperimentato e creato  percorsi ed elaborati in natura, pensati fondendo la didattica di Munari e Montessori alle intelligenze multiple di Gardner. Un approccio che rientra nell’ottica del “ learning by doing”; i bambini hanno costruito il loro apprendimento attraverso l’esperienza concreta, realizzando progetti reali, e imparando attraverso la riflessione e l’azione.

Così facendo- prosegue la nota della scuola-  hanno stimolato i sensi e appreso concetti di materie di studio, riuscendo così a percepire il senso di benessere generato dal contatto con la Natura, come suggerito dal  Ministero della Salute: fare attività aumenta le difese immunitarie e arricchisce i bambini di esperienze uniche.

A conclusione di questo emozionante percorso, c’è stata una gita tutti insieme ed una festicciola finale con relativa cena. Vi hanno partecipato bambini, genitori, insegnanti, Preside, Sindaca, Fabiana e Patrizio, il motore di questo meraviglioso progetto".

c.c.
Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 16

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo