PIEDINO Appenn a casa 2021
Notizie di cronaca nelle Marche
 L’amministrazione Citracca inaugura il secondo mandato con una nuova Giunta Comunale, composta da Ivan Cecola in qualità di vice Sindaco e Domenico Iori, che affiancheranno il primo cittadino nei prossimi 5 anni.

Tra i primi provvedimenti adottati, si segnala lo stanziamento di 3.000,00 euro a favore delle famiglie degli alunni iscritti alla prima classe della scuola secondaria di primo grado di Valfornace nell’anno scolastico 2022/2023 per l’acquisto di testi scolastici, al fine di incentivare l’aumento degli iscritti e scongiurare la mancata formazione delle classi che rappresenterebbe un elemento negativo e penalizzante per l’intero plesso scolastico e, in prospettiva, dell’intera comunità locale.

L’investimento del Comune in favore della scuola è maturato dalla consapevolezza che l’iscrizione alla classe prima della scuola secondaria di primo grado risulta potenzialmente la più onerosa per le famiglie in considerazione della dotazione libraria necessaria per il nuovo ciclo di studi. La misura pertanto si pone sulla scia delle agevolazioni volte a contrastare i processi di spopolamento dell’entroterra e potenziare i servizi in un territorio che rischia di scontare più di tutti gli effetti delle politiche dei tagli.”
Pubblicato in Cronaca
Cordoglio in tutto l’entroterra per la morte di Michele Sensini. Il corpo senza vita del 47enne addetto stampa del comune di Fiastra e del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, oltre che guida escursionistica nell’Appennino centrale, è stato rinvenuto nella tarda serata di ieri in fondo ad un canalone nella zona di San Lorenzo al lago, nel territorio comunale di Fiastra. In quell’area era stato visto per l’ultima volta da due abitanti della frazione. Era uscito per un giro in mountain bike martedì e da allora se ne erano perse le tracce. Una tragedia che ha gettato nello sconforto tutta la comunità montana, dove Sensini e la sua famiglia sono molto conosciuti (il fratello, Mario, è a capo dell’Ufficio stampa del Commissario straordinario alla ricostruzione, Giovanni Legnini).

Le ricerche, andate avanti senza sosta fino al triste epilogo, hanno coinvolto anche il primo cittadino di Fiastra, Sauro Scaficchia. Proprio il sindaco e tre volontari della Protezione civile hanno rinvenuto per primi il corpo. Scaficchia, commosso, ricorda Sensini come «un fratello – confida –. Devo ringraziare i miei collaboratori della Protezione civile: sono stati loro i primi a trovarlo, eravamo in quattro quando abbiamo trovato Michele. Non ho parole per descrivere quello che stiamo provando, per me era come un fratello. Perdiamo una figura importantissima per il nostro territorio. Un amico, un collaboratore prezioso per il comune e una personalità ammirata e rispettata da tutta la comunità. Una persona solare, aperta, capace nella sua professionalità di addetto stampa così come in quella di guida turistica. Un ragazzo sensibile, che amava la famiglia e che sapeva essere attivo anche per la comunità montana: negli ultimi tempi faceva la guida anche ai Laghi di Pilato e nelle montagne abruzzesi. È una disgrazia che colpisce tutto il territorio montano, non solo quello di Fiastra. Sarà un’assenza, la sua, che tutti sentiremo dentro».

Sul corpo di Sensini è stato disposto l'esame autoptico, eseguito in mattinata. Non è stata ancora fissata la data del rito funebre.
Pubblicato in Cronaca
I progetti del Pnrr al centro dei primi giorni di lavoro della nuova amministrazione comunale. A poco più di due settimane dalla vittoria elettorale, la giunta guidata dalla sindaca Daniela Ghergo ha mosso i primi passi per la realizzazione di diverse opere pubbliche in città. Sono cinque gli interventi previsti dai progetti depositati nei giorni scorsi dall’Ufficio tecnico comunale e sottoposti all’approvazione della struttura commissariale guidata da Giovanni Legnini. Se approvati, saranno finanziati grazie ai fondi del Piano complementare al Pnrr per le aree colpite dai terremoti del 2009 e del 2016.

Nella fattispecie, gli oltre due milioni di euro stanziati per Fabriano verranno utilizzati per la riqualificazione urbana e per la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi. Proprio per le strade comunali e per i marciapiedi della città sono previsti fondi per 440mila euro. Attenzione alta, come in altri comuni, anche alla riqualificazione del verde urbano: 170mila euro saranno destinati ai lavori nei parchi Unità d’Italia, della Pisana e in quello di via Don Minzoni. Investimenti anche sul tema della sicurezza e del decoro urbano in centro storico dove, grazie a 410mila euro, il comune provvederà alla realizzazione della nuova illuminazione pubblica. Lavori importanti anche per alcuni degli edifici e zone storiche della città: piazzale XXVI settembre 1997 e l’edificio comunale subiranno interventi di riqualificazione per 785mila euro, mentre per il teatro nell’area dell’Istituto scolastico “Vivarelli” e per la realizzazione di un percorso carrabile da Sala Ubaldi il comune ha previsto una spesa di 282mila euro. In questo progetto rientra anche la realizzazione di una rampa di accesso al parcheggio già esistente.

Progetti dunque consegnati, che saranno ora sottoposti al vaglio del commissario straordinario alla ricostruzione.

Pubblicato in Cronaca
Un cocktail alcolico servito a un minorenne nel giugno del 2020. È questo il motivo per cui un bar del centro storico di Macerata resterà chiuso per i prossimi tre mesi. Lo ha stabilito il Giudice di Pace di Macerata, dopo le indagini della Compagnia dei carabinieri del capoluogo e della Polizia Locale.

Nel corso dei controlli effettuati dalle forze dell’ordine dopo la fine del primo lockdown, era emerso che un socio del bar aveva servito a un quindicenne un vodka lemon senza essersi prima accertato che il cliente fosse maggiorenne. Il primo provvedimento nei confronti dell’attività era arrivato qualche giorno dopo: cinque giorni di chiusura. Le indagini sono proseguite con le analisi dell’Arpam, grazie alle quali i militari e gli agenti della municipale hanno dimostrato che il drink fosse a tutti gli effetti alcolico. A questo punto è scattata la denuncia per il reato di “Somministrazione di alcolici a minori o infermi di mente”, che prevede – oltre alla multa – anche la sospensione dell’esercizio commerciale.

Il titolare dell’attività ha presentato ricorso in Cassazione, un ricorso dichiarato però inammissibile lo scorso 7 giugno. Il Giudice di Pace ha quindi chiuso definitivamente il procedimento, condannando il titolare al pagamento delle spese processuali, ad un ammenda di 4mila euro e, appunto, alla chiusura dell’esercizio a partire dal 28 giugno.
Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 29 Giugno 2022 15:47

Fiastra:trovato morto Michele Sensini

Tragico epilogo nelle ricerche di Michele Sensini, il quarantasettenne scomparso da ieri pomeriggio dopo essere uscito per un giro in bici. Il cadavere dell'uomo, infatti, è stato ritrovato in fondo ad un canalone nella zona di San Lorenzo di Fiastra dove Sensini era stato visto per l'ultima volta da due abitanti del luogo.

Secondo le prime ricostruzioni Sensini sarebbe caduto nel canalone a causa del cedimento per una frana del sentiero che stava percorrendo.

Una tragedia che getta nello sconforto non solo la famiglia (il fratello Mario, che aveva anche lanciato un appello social dopo la scomparsa, è capo dell'ufficio stampa del commissario Legnini), ma un intero territorio dove l'opera e la persona di Michele Sensini, tra l'altro guida escursionistica del Parco dei Sibillini, di cui era stato anche addetto stampa così come del comune di Fiastra, era conosciuta e apprezzata.

articolo precedente:

Proseguiranno senza sosta anche durante la notte
, con l'arrivo di squadre e personale specializzato, le ricerche di Michele Sensini, il quarantasettenne di cui non si hanno più notizie dal pomeriggio di ieri dopo che l'uomo, molto conosciuto nella zona per la sua professione di guida escursionistica e per essere stato anche addetto stampa del comune di Fiastra e dell'ente Parco dei Sibillini, era uscito per fare un giro in bici.

Alcuni testimoni dichiarano di averlo visto imboccare un sentiero che conduce nella zona della diga sul lago di Fiastra, dopo di che di Michele Sensini si sono perse tutte le tracce.

A dare l'allarme è stata la compagna che lo attendeva a Roma, dove vive, in mattinata e che non riuscendo a raggiungerlo neppure telefonicamente ha allertato i soccorsi.

Per l'intera giornata la zona è stata battuta da carabinieri, carabinieri forestali, vigili del fuoco, volontari della protezione civile, uomini dell'ente Parco dei Sibillini e del soccorso alpino. La zona è stata costantemente sorvolata anche da un elicottero dell'aerenoutica militare. Purtroppo, però, le ricerche non hanno dato ancora alcun esito.

articolo precedente:

Apprensione a Fiastra dove dal pomeriggio di ieri si sono perse le tracce di un uomo di 47 anni, Michele Sensini, guida escursionistica e già addetto stampa del comune e dell'ente Parco dei Sibillini, fratello di Mario capo ufficio stampa del commissario Legnini. 

L’uomo è stato visto uscire in bici nel tardo pomeriggio dalla propria abitazione e percorrere un sentiero che conduce nella zona della diga. L’allarme è stato dato nella mattinata di oggi dalla compagna, che risiede a Roma, e che il quarantasettenne avrebbe dovuto raggiungere.

Sono così scattate le ricerche, finora senza alcun esito, nella zona intorno al lago dove sono impegnate forze dell’ordine, vigili del fuoco, volontari della protezione civile, uomini del soccorso alpino anche con l’ausilio di un elicottero dell'aerenoutica militare.

(servizio in aggiornamento)
Pubblicato in Cronaca
Condannato a 4 anni di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti a seguito di un’indagine condotta dalla Guardia di Finanza un 26enne si è spontaneamente consegnato agli agenti della questura di Fermo dopo 3 mesi di latitanza.

I fatti risalgono al giugno del 2020 quando l’uomo era stato fermato per un controllo dai finanzieri della Tenenza di Portorecanati e trovato in possesso di 6 dosi di cocaina nascoste nella sua auto. Il successivo esame della vettura, condotto con l’ausilio dei cani antidroga, permise ai militari di scoprire un ingegnoso nascondiglio ricavato dietro il pannello del cruscotto nel quale erano nascosti altri 100 grammi di cocaina purissima oltre a denaro contante provento dello spaccio.

Per questo il 26enne, ritenuto responsabile della cessione di complessivi 177 grammi di stupefacente, che gli avevano permesso di incassare circa 17mila euro, era stato arrestato e successivamente condannato.
Pubblicato in Cronaca
Prorogati i tempi di presentazione dell’istanza per mantenere il Cas o gli altri benefici abitativi emergenziali. Arriva anche la possibilità della delega. L’ultima ordinanza del Capo dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, contiene l’integrazione richiesta dalla regione Marche che permette la possibilità di far compilare da terzi, su delega espressa dell’interessato, l’istanza sulla piattaforma informatica di gestione commissariale.

La ricostruzione post sisma 2016 passa anche attraverso la digitalizzazione: presto sarà pienamente operativa la nuova piattaforma informatica di gestione, che permetterà agli utenti di avere un accesso telematico e quindi più comodo alle proprie pratiche e una presentazione delle domande di accesso ai contributi più semplice. Allo stesso tempo la struttura commissariale avrà a disposizione un maggior numero di dati per l’erogazione dei contributi e per lo smaltimento delle stesse pratiche. Il prezzo potrebbe però gravare sulle spalle dei non nativi digitali, gli anziani. Per questo la Regione Marche ha spinto per l’inserimento della possibilità di delega nella presentazione delle domande.

“La costante attenzione che la Regione Marche riserva alle istanze provenienti dal territorio, in particolare dalle fasce più fragili della popolazione colpita dal sisma ci ha permesso di ottenere questa modifica - spiega l’assessore alla Ricostruzione Guido Castelli -. È certamente una buona notizia per le persone anziane che possono trovare difficoltà nell’utilizzo di mezzi di autenticazione digitali e piattaforme informatiche. L’integrazione, voluta dalla Regione Marche, è volta infatti favorire coloro i quali hanno difficoltà con smartphone, identità Spid, tablet e pc, quindi impossibilitati a presentare la domanda. Hanno ora a disposizione un ulteriore strumento per l’espletamento della pratica: soluzione inizialmente non contemplata”.

Le linee principali contenute nell’ultima ordinanza, sulla scia di quanto emerso durante la recente Cabina di coordinamento sisma incentrata sull’introduzione e sulla tempistica dei nuovi termini, prevedono la proroga al 15 settembre per presentare l’istanza che attesta la persistenza dei requisiti per il mantenimento del CAS, SAE, MAPRE, immobili “invenduti” o realizzati in sostituzione delle SAE. Mentre la nuova scadenza per presentare progetti di ripristino, con miglioramento o adeguamento sismico degli edifici gravemente danneggiati o per la ricostruzione di quelli distrutti, viene fissata al 15 ottobre.
Pubblicato in Cronaca
Dopo Pieve Torina anche a San Severino arriva l’ordinanza contro l’emergenza siccità. Il sindaco Rosa Piermattei, ha infatti emesso un provvedimento che vieta l’utilizzo di acqua potabile per il lavaggio di cortili e piazzali, il lavaggio dei mezzi di trasporto, il riempimento di piscine private e fontane da giardino, l’innaffiamento dei giardini e quello degli orti. Questi ultimi potranno essere innaffiati nelle ore notturne, dalle 22 alle 6. L’ordinanza è già in vigore e lo sarà fino al prossimo 15 ottobre o fino alla sua revoca formale.

Con la stessa ordinanza, il comune invita ad adottare comportamenti virtuosi sul tema del risparmio idrico, come il controllo periodico dei contatori per scongiurare perdite, l’installazione dei frangi getto per contingentare il flusso di acqua dai rubinetti, limitare l’uso degli sciacquoni, evitare di utilizzare acqua corrente per risciacquare le stoviglie e utilizzare l’acqua di lavaggio di ortaggi e frutta per innaffiare le piante.

Sarà la polizia municipale a vigilare sul rispetto dell’ordinanza, in collaborazione con il personale dell’Assem, gestore del servizio idrico. Per le infrazioni sono previste multe fino a 500 euro.
Pubblicato in Cronaca
A caccia di biglietti per il concerto di Vasco Rossi sui social, truffato per 460 euro. È la disavventura di un giovane che il 15 giugno scorso aveva denunciato un raggiro subito nel tentativo di acquistare biglietti per il concerto del rocker allo stadio del Conero di Ancona. Il responsabile, un uomo originario di Napoli, è stato denunciato per truffa.

Il tutto esaurito ha spinto il ragazzo a cercare i biglietti attraverso un gruppo Facebook. Una ricerca che sembrava essere andata a buon fine. Il giovane, chattando su Messenger, ha trovato un accordo con una donna, S. P. le sue iniziali, e ha pattuito il pagamento di 170 euro tramite bonifico. Operazione ripetuta anche per acquistare altri quattro biglietti, stavolta da un uomo, A. M., per ulteriori 290 euro. Dopo qualche giorno dal pagamento e con il concerto ormai all’orizzonte, il ragazzo ha cominciato a reclamare l’invio dei tagliandi non ancora ricevuti. La donna lo ha bloccato, impedendogli così di continuare a contattarlo.

A questo punto, avendo capito di essere stato truffato, il giovane ha cercato di ripetere l’acquisto con un altro contatto Facebook. La stessa donna ha offerto anche in questo caso la possibilità di comprare i biglietti con le stesse modalità, fornendo lo stesso iban e lo stesso nominativo dell’uomo, A. M.. Proprio quest’ultimo, una volta contattato telefonicamente per reclamare i biglietti già pagati, ha reagito con minacce e insulti nei confronti della vittima.

Il giovane si è quindi rivolto ai carabinieri della Compagnia di Tolentino per sporgere denuncia. Le indagini dei militari, eseguite tramite accertamenti sui social, tabulati telefonici e verifiche dei conti bancari, hanno portato ad un soggetto originario di Napoli, gravato da precedenti simili. Il responsabile è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere dei reati di truffa e delle minacce rivolte alla vittima.
Pubblicato in Cronaca
Frena per evitare l’impatto con l’auto che precede che rallenta per la presenza dell’autovelox, perde il controllo del furgone su cui viaggia e centra il guardrail schiantandosi contro il palo dell’autogrill.

Il grave incidente si è verificato lungo la superstrada 77 Valdichienti nel territorio di Tolentino lungo la direttrice monti-mare.

Ad avere la peggio il conducente del furgone, un ragazzo di 27 anni che viaggiava insieme ad una ragazza, che è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale regionale di Torrette, mentre la ragazza ha riportato solo lievi ferite.

Sul posto, oltre ai sanitari del 118, i vigili del fuoco che hanno provveduto a liberare dalle lamiere i due occupanti del furgone e la polizia stradale, che ha provveduto a regolare il traffico deviato all’interno dell’autogrill.
Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 10

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo