POLITEAMA banner beethoven 1022x200

"La scuola al centro". Domani sera, giovedì 31 maggio, alle 21 nella Sala Aleandri è in programma l'assemblea pubblica per discutere della nuova scuola Luzio.

L'amministrazione di San Severino ha intenzione di farla edificare fra il quartiere del Glorioso e la frazione di Cesolo, dislocandola di fatto dal centro.

Fin ora le minoranze hanno più volte chiesto chiarimenti e spronato la giunta a prendere decisioni coinvolgendo la cittadinanza, tuttavia ciò non è avvenuto. Per questa ragione il gruppo "Centrosinistra per San Severino, rappresentato in consiglio comunale da Francesco Borioni, ha deciso di organizzare un'assemblea pubblica per affrontare finalmente l'argomento che, scrivono gli organizzatori, "è importante per il futuro della nostra città e merita il contributo aperto e libero dei cittadini, delle associazioni, delle istituzioni e dei rappresentanti delle forze politiche del territorio". L'incontro ha l'obiettivo di "discutere e capire insieme quali siano le strategie e gli strumenti migliori per realizzare il nuovo plesso scolastico per la primaria e l'infanzia Luzio di San Severino". 
g.g.

 

Carcere, strade, tribunale, attività produttive, messe in sicurezza, riduzione della zona rossa, situazione della chiesa di Santa Maria in Via, con chiarimenti dopo le polemiche scoppiate nei gironi scorsi, sono stati gli argomenti trattati dal sindaco di Camerino Gianluca Pasqui nel corso della partecipata assemblea pubblica che si è svolta presso i locali Contram, attuale sede del comune, e che ha segnato la ripresa del "Filo diretto" con il primo cittadino di Camerino nel nuovo format del contatto diretto con la cittadinanza. Per dovere di cronaca in molti hanno fatto notare l'assenza di tutti i consiglieri di minoranza, così come non sono mancate critiche alla gestione dell'emergenza sismica da parte dell'amministrazione.

In apertura di assemblea il sindaco ha riferito di un incontro avuto a Roma con il sottosegretario Ferri, grazie all'interessamento del senatore Boemi contattato dall'ex primo cittadino Dario Conti, avente ad oggetto la ricostruzione del carcere nella città ducale. In tal senso, nonostante la necessità di una delocalizzazione dell'istituto penitenziario, l'incontro si è rivelato proficuo con il sottosegretario Ferri che ha mostrato la propria disponibilità garantendo che solleciterà la questione della costruzione del carcere di Camerino alla prossima imminente riunione del Comitato Paritetico dell'Edilizia Penitenziaria.

Ascolta l'intera trasmissione

 

20170622 181814

Riguardo alle strade il sindaco, con rammarico, ha preso atto della situazione dissestata di alcune arterie mettendo i cittadini in guardia dal rischio che alcune strade potrebbero anche essere chiuse al traffico in un futuro prossimo a motivo della mancanza di risorse. Notizie positive, invece, sono state fornite dal maggiore Isidori, comandante della Polizia Locale, peraltro criticato per la gestione viabilità in viale Giacomo Leopardi e in Largo et poi si more sul versnate della viabilità cittadina, in particolare in via Madonna delle Carceri dove a breve inizieranno i lavori per il posizionamento della segnaletica orizzontale e verticale e per la costruzione di marciapiedi, il tutto nell'ottica di garantire una maggiore sicurezza.

20170622 175802

Trattando l'argomento Giudice di Pace interessante segnalazione quella dell'ingegnere Luciano Antonini che prendendo spunto da una notizia riguardante il tribunale di Bassano del Grappa, chiuso al pari del tribunale di Camerino, che ha iniziato a trattare via Skype le cause civili ha suggerito al primo cittadino di verificare se, attraverso il mantenimento dell'ufficio del Giudice di Pace, una soluzione analoga potrebbe verificarsi anche per Camerino.

Infine, su sollecitazione di alcuni cittadini, presenti e che hanno sollevato la questione telefonando in redazione, il sindaco ha voluto chiarire tutta la situazione, dal 26 ottobre, riguardante i ritardi nella messa in sicurezza della chiesa di Santa Maria in Via al fine di smorzare le polemiche che negli ultimi giorni hanno imperversato in città e sui social.

 

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo