Tra i danni causati dal maltempo che ieri sera si è abbattuto in provincia anche una quercia secolare abbattuta all'ingresso della biglietteria dello stadio universitario Livio Luzi di Camerino.
Le forti raffiche di vento unite alla pioggia hanno sradicato la pianta caduta sulla strada dove spesso si trovano parcheggiate le auto dei genitori che accompagnano i figli agli allenamenti.
Ma quello di Camerino non è di certo l'unico danno causato dal maltempo: nel tardo pomeriggio di ieri i vigili del fuoco hanno ricevuto decine di chiamate per interventi simili di rami e alberi caduti sulle strade, intervenendo da Macerata a Tolentino, San Severino, Civitanova e Corridonia.

GS

38c52896 07af 43d7 8c36 9afdfbc06ee6

812e6c1c d74a 439c 90bd a68b35954536
E' stato necessario l'intervento dei Vigili del fuoco per liberare un automobilista rimasto incastrato nell'abitacolo a seguito di incidente stradale. Il sinistro si è verificato nel pomeriggio a Maiolati Spontini in via Cornacchia. Nell'incidente è rimasta coinvolta solo una vettura il cui conducente, per cause in corso d'accertamento da parte della Polizia municipale intervenuta per i rilievi, perso il controllo del mezzo è andato a sbattere contro un cancello. Nell'urto l'auto si è ribaltata su un fianco. 
Intervenuta sul posto, la squadra dei Vigili del Fuoco ha provveduto ad estrarre la persona alla guida dal portellone posteriore, utilizzando cesoie e divaricatore idraulico, in collaborazione con i sanitari del 118 che poi hanno potuto prestare soccorso e  le cure del caso al conducente. 
c.c.



Paura in superstrada questa mattina: erano circa le 11 quando una Mercedes condotta da una donna, che viaggiava in direzione mare lungo la Valdichienti, ha preso fuoco.
Non appena la donna si è resa conto del pericolo ha avuto il sangue freddo di parcheggiare l'auto sulla piazzola di sosta tra lo svincolo di Montecosaro e Civitanova.
Immediatamente ha avvisato i vigili del fuoco che sono intervenuti per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza il mezzo alimentato a metano, ma le fiamme avevano già divorato l'intera auto.
Fortunatamente non sono stati coinvolti altri mezzi e non ci sono stati feriti.

GS


incendio
I Vigili del fuoco sono dovuti intervenire a Torrette di Ancona in via Flaminia per la rimozione di tegole pericolanti da un vecchio fabbricato lungo la strada.
Con l'ausilio dell'autoscala, la squadra dei Vigili del fuoco ha provveduto a rimuovere le parti che rischiavano di cadere e a mettere in sicurezza la zona sottostante.
Parti pericolanti 0
Un altro intervento ha riguardato lo spegnimento di un incendio a Fabriano sulla SS 76. A prendere fuoco. la motrice di un autoarticolato. Le fiamme sono state spente da una squadra dei pompieri arrivati sul posto con due autobotti.La zona dell'intervento è stata poi messa in sicurezza. 
La strada è rimasta chiusa al traffico fino alle ore 17:30 circa ,per consentire le operazioni di spegnimento Non si segnalano persone coinvolte.
c.c.
Incendio camion 2

Incendio camion 0




Sono ancora al lavoro i vigili del fuoco per un incendio divampato ieri sera a Recanati lungo provinciale 61 in via Sambucheto, per l'incendio di un fienile di circa 160 metri quadrati con 400 quintali di paglia e fieno.
Sul posto, oltre alle squadre di Macerata, anche i colleghi di Civitanova e Tolentino.


L'intervento è attualmente in corso poichè, dopo aver spento le fiamme, i vigili del fuoco si stanno occupando della bonifica.

(Servizio aggornato)

GS
Hanno proseguito fino a stamattina le operazioni dei vigili del fuoco che da domenica pomeriggio sono stati impegnati in oltre 300 interventi a causa del maltempo.
Non solo i givili del fuoco di tutta la provincia di Ancona, ma anche quelli di Macerata ed Ascoli Piceno hanno aiutato nel far fronte ai danni causati da grandine e vento che hanno colpito l'Anconetano.

Sono stati rimossi alberi e rami sulle sedi stradali, in cortili e parchi, sono stati messi in sicurezza vetrate, comignoli, antenne, grondaie, tende, tettoie e insegne pericolanti e incombenti su aree pubbliche.

I vigili del fuoco dorici, diretti dal Comandante Mariano Tusa, hanno potenziato il dispositivo di soccorso con ulteriori squadre operative ed il supporto di mezzi speciali delle altre province proprio per rispondere con la massima tempestività e gradualità alle richieste di intervento.

GS

41 1
Vigili del fuoco impegnati, questa mattina, al Molo Gasparroni del porto di Civitanova dove, a causa del maltempo, una vongolara ha cominciato ad imbarcare acqua.
Subito sul posto sono intervenuti i soccorsi che, con le motopompe stanno cercando di prosciugare la vongolara.
Probabilmente, la causa del danno, un malfunzionamento delle pompe del mezzo, ma l'immediato intervento dei vigili del fuoco ha impedito alla vongolara di affondare.
Nessun intervento, nella notte appena trascorsa, per i vigili del fuoco nel Maceratese. Alcuni di loro però, in forza al comando provinciale di Macerata, sono in aiuto ai colleghi della provincia di Ancona dove il maltempo ha causato maggiori danni.
Per tutta la notte, infatti, a causa della perturbazione transitata ieri su Ancona e nelle zone limitrofe, in totale sono stati effettuati circa 80 interventi per rimozione alberi dalla sede stradale, coppi e antenne pericolanti e rimozione di guaine bituminose staccate dal vento. 

GS

1
Due distinti incendi di sterpaglie hanno richiesto un lungo lavoro dei Vigili del Fuoco impegnati con più mezzi e uomini per avere ragione delle fiamme. Il primo si è sviluppato in contrada Piaggia nel comune di Apiro. Le operazioni di spegnimento hanno visto operare la squadra di Macerata intervenuta con un'autobotte e tre mezzi e la suadra di Apiro sul posto con altri tre mezzi. Interessata un'area di circa quattro ettari. 
Meno laboriose le operazioni di spegnimento del rogo che ha interessato un canneto in località Chiarino nel comune di Recanati. Sul posto le squadre di Macerata  con 3 mezzi e di Civitanova intervenuta con un mezzo.
c.c.
Intervento dei Vigili del fuoco in un'abitazione di Pollenza dove, per cause al momento sconosciute, hanno preso fuoco dei pannelli fotovoltaici. Messi in allarme dai proprietari, i pompieri si sono immediatamente recati sul posto e in breve sono riusciti ad aver ragione delle fiamme che si erano sviluppate, isolando la parte restante dell'impianto.  Momenti di apprensione dunque ma nessuna conseguenza per le persone.
c.c.
Nuovo intervento dei Vigili del Fuoco per un incendio di vegetazione e sterpi che a Jesi  dalle prime ore del pomeriggio, in via Gangalia Alta ha interessato un'area di circa sei ettari. Per spegnere le fiamme, sono intervenute con tre autobotti e tre mezzi 4x4, la squadra di Jesi e la squadra di Ancona. Sul posto anche due direttori operazioni spegnimento ( d.o.s) dei Vigili del Fuoco, l'elicottero antincendio regionale e i volontari, resisi indispensabili per le operazioni di bonifica, come da convenzione con la Regione Marche per la lotta contro gli incendi boschivi. 
c.c.
13
Pagina 1 di 8

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo