Stampa questa pagina

A Cessapalombo un viaggio alla scoperta dei tesori nascosti

Venerdì, 10 Maggio 2019 10:39 | Letto 522 volte   Clicca per ascolare il testo A Cessapalombo un viaggio alla scoperta dei tesori nascosti Un viaggio tutto dedicato alla riscoperta dei tesori nascosti della Marca Maceratese. Prima tappa a Cessapalombo, nel fiabesco “Giardino delle Farfalle”. Un ricco pic-nic, passeggiate guidate tra le meraviglie naturalistiche di questo giardino “unico” nel suo genere in Italia, tantissime attività e dimostrazioni per conoscere i segreti della natura e dei monti Sibillini divertendosi. In un regno fantastico, fatto di profumi, colori, sapori e tante piccole emozioni, 14 postazioni permetteranno di vivere un pomeriggio unico. Ci sarà, quindi, la possibilità di scoprire i tesori nascosti della Marca Maceratese, conoscere i segreti delle farfalle dei Sibillini, incontrare il mastro birraio, l’erborista, con la fata che avvicinerà i bambini all’arte e ai colori. Inoltre la possibilità di un viaggio nella storia di questa terra attraverso la visione e l’interpretazione del paesaggio, conoscendo anche la storia di un giovane carbonaio che ha recuperato questa arte antica

Un viaggio tutto dedicato alla riscoperta dei tesori nascosti della Marca Maceratese. Prima tappa a Cessapalombo, nel fiabesco “Giardino delle Farfalle”. Un ricco pic-nic, passeggiate guidate tra le meraviglie naturalistiche di questo giardino “unico” nel suo genere in Italia, tantissime attività e dimostrazioni per conoscere i segreti della natura e dei monti Sibillini divertendosi. In un regno fantastico, fatto di profumi, colori, sapori e tante piccole emozioni, 14 postazioni permetteranno di vivere un pomeriggio unico. Ci sarà, quindi, la possibilità di scoprire i tesori nascosti della Marca Maceratese, conoscere i segreti delle farfalle dei Sibillini, incontrare il mastro birraio, l’erborista, con la fata che avvicinerà i bambini all’arte e ai colori. Inoltre la possibilità di un viaggio nella storia di questa terra attraverso la visione e l’interpretazione del paesaggio, conoscendo anche la storia di un giovane carbonaio che ha recuperato questa arte antica

Letto 522 volte

Clicca per ascolare il testo