Stampa questa pagina

Insegnanti, la Regione rassicura: Tutti a scuola dal 1° settembre

Giovedì, 25 Luglio 2019 08:50 | Letto 640 volte   Clicca per ascolare il testo Insegnanti, la Regione rassicura: Tutti a scuola dal 1° settembre Nessun motivo di allarme docenti per l’avvio del prossimo anno scolastico. L’Ufficio scolastico regionale per le Marche rassicura le famiglie e gli alunni delle scuole della regione rispetto ai dati circolati che vedevano la mancanza di insegnanti nella regione. “I posti dell’organico di diritto delle Marche attualmente coperti da personale docente di ruolo della scuola sono oltre il 91%, pari a 18.940 su un totale di 20.725 – si legge nella nota dell’ufficio scolastico regionale - . La rimanente quota, determinata in particolare dal personale, che come tutti gli anni, andrà in pensione a decorrere dal 31 agosto sarà coperta con le nuove nomine a tempo indeterminato, per il numero comunicato dal Ministero, che saranno perfezionate entro agosto, e con gli incarichi di supplenza, che saranno assegnati con le procedure e i tempi previsti dalla norma, sinora rispettati. Il tuttoin modo da assicurare la presenza a scuola, entro l’inizio delle lezioni, di tutto il personale necessario al regolare avvio dell’anno scolastico”. Poi una precisazione sulla situazione dei dirigenti scolastici: “Dopo che il Consiglio di Stato ha sospeso la sentenza di annullamento del concorso del TAR, nei prossimi giorni si avvierà la procedura di assegnazione delle sedi ai vincitori (80 per le Marche), al termine della quale pressoché tutte le 218 scuole marchigiane normodimensionate disporranno, dal prossimo 1 settembre, di un proprio dirigente scolastico titolare. Per le 19 scuole marchigiane sottodimensionate, che non sono state accorpate per disposizione regionale e quindi non possono per legge avere un proprio dirigente titolare, si provvederà entro l’1 settembre, come di consueto, all’attribuzione di un incarico di reggenza annuale”.GS
Nessun motivo di allarme docenti per l’avvio del prossimo anno scolastico. L’Ufficio scolastico regionale per le Marche rassicura le famiglie e gli alunni delle scuole della regione rispetto ai dati circolati che vedevano la mancanza di insegnanti nella regione.


“I posti dell’organico di diritto delle Marche attualmente coperti da personale docente di ruolo della scuola sono oltre il 91%, pari a 18.940 su un totale di 20.725 – si legge nella nota dell’ufficio scolastico regionale - .

La rimanente quota, determinata in particolare dal personale, che come tutti gli anni, andrà in pensione a decorrere dal 31 agosto sarà coperta con le nuove nomine a tempo indeterminato, per il numero comunicato dal Ministero, che saranno perfezionate entro agosto, e con gli incarichi di supplenza, che saranno assegnati con le procedure e i tempi previsti dalla norma, sinora rispettati. Il tuttoin modo da assicurare la presenza a scuola, entro l’inizio delle lezioni, di tutto il personale necessario al regolare avvio dell’anno scolastico”.

Poi una precisazione sulla situazione dei dirigenti scolastici: “Dopo che il Consiglio di Stato ha sospeso la sentenza di annullamento del concorso del TAR, nei prossimi giorni si avvierà la procedura di assegnazione delle sedi ai vincitori (80 per le Marche), al termine della quale pressoché tutte le 218 scuole marchigiane normodimensionate disporranno, dal prossimo 1 settembre, di un proprio dirigente scolastico titolare. Per le 19 scuole marchigiane sottodimensionate, che non sono state accorpate per disposizione regionale e quindi non possono per legge avere un proprio dirigente titolare, si provvederà entro l’1 settembre, come di consueto, all’attribuzione di un incarico di reggenza annuale”.

GS

Letto 640 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo