Notizie di spettacolo nelle Marche

Viaggiava a bordo della sua Ford Fiesta quando il sole lo ha accecato. Così non ha visto un anziano attraversare la strada e lo ha travolto. È successo oggi pomeriggio intorno alle 18:30 in Via San Michele, l’autista, un 65enne di San Severino era appena uscito dalla rotonda che interseca via San Michele e viale Varsavia in direzione centro città. Appena imboccato il cavalcavia però, a causa del sole, non ha notato il vecchietto che stava attraversando, un 80enne, e lo ha travolto. Immediati i soccorsi del 118 che hanno trasferito l’uomo all’ospedale di Camerino. Al momento dell’arrivo dei sanitari era vigile e le sue condizioni non sarebbero gravi. Per gli accertamenti i Carabinieri della locale stazione e la Polizia Locale.

 

Pubblicato in Cronaca

Vigili del fuoco al lavoro in località Moline, nel territorio di San Ginesio, per una fuga di gas metano dovuta alla rottura di una tubazione della media pressione. L'incidente è stato provocato da un trattore agricolo il cui conducente, mentre stava lavorando il campo, non si è accorto della presenza della tubatura che è stata tranciata di netto. Sul posto i pompieri del distaccamento di Tolentino che hanno provveduto alla messa in sicurezza del condotto tramite l'occlusione di fortuna del foro fino alla chiusura definitiva della tubazione da parte del personale addetto. Fortunatamente non si registrano danni a persone.

 

vigile gas

Pubblicato in Cronaca

Sport e solidarietà: il Tennis Club di San Severino riceve in dono 3mila euro. L’eccezionale gesto è del circolo piemontese Tennis Vallebelbo che ha avviato, esattamente un anno fa, una raccolta fondi tra i suoi 240 soci. Una delegazione piemontese, con in testa il presidente Emanuele Sandri, lo scorso fine settimana ha consegnato i proventi al circolo settempedano che ora li utilizzerà per dare il via al rifacimento di palestra e spogliatoio lesionati dal sisma. 

Tutti sono stati accolti negli spazi verdi del circolo con una bella giornata di sport e divertimento con un’amichevole fra le due rappresentative, e una grigliata per concludere.

Presente anche il Comitato regionale della Federazione Italiana Tennis con il consigliere Andrea Pallorro che ha dato in omaggio un gagliardetto del tennis marchigiano agli ospiti di Vallebelbo.

Pubblicato in Cronaca

Il Capitano Danilo Torti, dopo tre anni di permanenza al comando della Compagnia di Macerata, lascia le Marche per assumere l’incarico di Capo Ufficio Amministrazione presso la Scuola Addestramento di Specializzazione di Orvieto. 

Al suo posto, si è insediato il Capitano Emilio Fuscellaro. Originario di Macchia d’Isernia (IS), classe 1990, l’Ufficiale, celibe, si è arruolato nel Corpo nel 2009 ed ha frequentato l’Accademia della Guardia di Finanza fino al 2014.

Al termine dell’attività addestrativa, è stato assegnato, come suo primo incarico, alla Compagnia di Foggia, dove ha ricoperto l'incarico di Comandante della Sezione Operativa Volante fino a luglio 2016.

In seguito, è stato assegnato alla Scuola Ispettori e Sovrintendenti de L’Aquila, dove ha ricoperto l'incarico di Comandante di plotone.

Da oggi assume il comando della Compagnia di Macerata.

Laureato in Scienze della Sicurezza Economico-Finanziaria, ha altresì conseguito, presso l'Università degli Studi di Bergamo, la laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza. 

Pubblicato in Cronaca

Operazione, durante la notte, all’Hotel House. I finanzieri della Tenenza di Porto Recanati hanno tratto in arresto, per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, un cittadino di origine pakistana. Sequestrati circa 120 grammi di eroina pura e materiale da taglio e confezionamento.  

Prosegue l’attività della Guardia di Finanza finalizzata alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti e psicotrope, attraverso il controllo economico del territorio, che quotidianamente viene posto in essere dal Corpo mediante il dispiego di pattuglie operative. 

Nella nottata, è infatti scattato un blitz all’interno dell’Hotel House, in un appartamento occupato da un immigrato, giunto a Porto Recanati da poco tempo, che da diversi giorni veniva tenuto sotto osservazione in quanto sospettato di spacciare sostanze stupefacenti. 

Nel corso della perquisizione domiciliare, venivano rinvenuti, occultati, circa 120 grammi di eroina pura, oltre a circa 60 grammi di sostanza da taglio ed altro materiale utile al confezionamento dello stupefacente.

Il responsabile, un cittadino pakistano di 45 anni, munito di regolare permesso di soggiorno, è stato tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Montacuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca

Tre borse di studio in memoria di Emanuele Bonifazi, a favore di studenti meritevoli dell’università di Camerino. Sono state consegnate questo pomeriggio nella sede del rettorato di Unicam a conclusione di un percorso voluto dalla famiglia del giovane di Pioraco, morto nel gennaio del 2017a soli 31 anni nella tragedia dell’Hotel Rigopiano di Farindola, dove lavorava come receptionist. I premi sono stati assegnati a Manuel Capesciotti studente di Pioraco risultato meritevole nell’anno accademico appena concluso,a Margherita Bufalini per il suo elaborato sui rischi idrogeologici delle arre montane e a Matteo Cimadamore per la sua tesi. Toccante la cerimonia, alla quale erano presenti il fratello Enrico con i genitori Paola Ferretti ed Egidio Bonifazi, l’amica Maila Santarelli, il rettore Claudio Pettinari e il Direttore Generale di Unicam Vincenzo Tedesco. Già lo scorso anno, con l’iniziativa “Una partita per il futuro” tenutasi nel giorno del compleanno di Emanuele, la famiglia e l’associazione ‘Ciao Manu’ avevano manifestato la volontà di destinare i fondi raccolti a ragazzi meritevoli dell’università di Camerino. “Concludiamo un percorso che è quello che Paola ed Egidio volevano dedicare alla memoria del loro figlio, assegnando dei premi che fossero diretti esattamente ad un lavoro il cui obiettivo è far sì che certe cose non accadano mai più”. Così il rettore, nel ringraziare anche la famiglia Bonifazi per la continua vicinanza all’ateneo. “E’ per questo che individuammo fin da subito tra gli argomenti da proporre per tesi e borse di laurea i temi specifici dei disastri ambientali, il problema delle frane e dei dissesti idrogeologici, aspetti che la nostra Scuola di Scienze della Terra sta studiando con attenzione. Si chiude un percorso- ha aggiunto- ma in realtà si apre una strada importante che è quella di far comprendere a tutta la società, quanto si debba lavorare ancora affinché tutti possano essere messi sempre nelle condizioni di massima sicurezza. Grazie al nome di Emanuele i nostri studenti e laureati ottengono una borsa e un valore economico in più, a sostegno del loro impegno. Ringrazio l’associazione Ciao Manu costituita un anno fa e mi auguro che la collaborazione continui e che, anche per il tramite di questa iniziativa, il ricordo di Emanuele resti sempre vivo in tutti noi, come nelle aule frequentate dai nostri studenti , dottori, tesisti e borsisti . “ Nostro figlio è morto il 18 gennaio 2017 insieme ad altre 38 persone. Uccisi da una valanga di neve e una valanga di inadempienze e di incapacità. Di questo se ne dovrà occupare la magistratura” . Così la mamma di Emanuele nel suo intervento. “Noi familiari abbiamo costituito il comitato “Vittime di Rigopiano” per chiedere giustizia. Il nostro slogan è “ Mai più” affinché mai più avvengano simili tragedie. Emanuele aveva il grande desiderio di organizzare un evento per raccogliere fondi da devolvere alle popolazioni terremotate e, proprio per portare avanti questo sogno, è nata l’associazione “Ciao Manu”. Abbiamo deciso di devolvere il ricavato della “Partita per il futuro” in memoria di Emanuele, all’università di Camerino per tre borse di studio; una parte è invece destinata al comune di Pioraco per la sistemazione del Polo industriale. Con la devoluzione ad Unicam la cui sede principale è in uno dei comuni più colpiti dal sisma del 2016, abbiamo pensato che fosse giusto premiare studenti iscritti a Geologia che abbiano prodotto una tesi di laurea su argomenti riguardanti la prevenzione e lo studio dei rischi”. Rivolgendosi ai ragazzi premiati e nel congratularsi con loro, la signora Paola ha voluto ringraziarli per aver scelto un percorso di studi fondamentale per il nostro futuro . “ La vostra formazione- ha detto-è da considerarsi salvavita, perché soltanto un’adeguata attività di prevenzione potrà evitare che accadano tragedie come quella di Rigopiano. Vi ringrazio per averci offerto l’opportunità di esaudire un desiderio del nostro Emanuele”.

Carla Campetella

                                                     

nelle foto di seguito Manuel Capesciotti, Margherita Bufalini e Matteo Cimadamore 

IMG 20180730 182937969

IMG 20180730 183031897

IMG 20180730 183108548

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Fugge per la seconda volta dai domiciliari. Sconterà la pena in carcere il 34enne che il 18 luglio scorso era stato arrestato dai carabinieri di Macerata dopo essere scappato dalla comunità di Civitanova e aver aggredito due poliziotti.

Posto ai domiciliari il 34enne è fuggito di nuovo ed è stato arrestato.

Ora i carabinieri di Corridonia, su ordine del Gip di Macerata, hanno notificato all'uomo che si trova nel carcere di Fermo l'aggravamento dei domiciliari tanto che li dovrà scontare in carcere.

Pubblicato in Cronaca

Fa rifornimento e paga con una banconota falsa. È stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata un 58enne accusato di aver spero una banconota falsa.

È accaduto a Monte San Giusto dove il benzinaio si è però accorato che la banconota da cento euro con cui aveva pagato il cliente era falsa.

Si è così rivolto ai carabinieri che, dopo le indagini, sono risaliti all'uomo.

i militari hanno svolto ulteriori ricerche, ma non hanno trovato ulteriori banconote.

Pubblicato in Cronaca

Tra pochissimi giorni sarà completamente riaperto alla circolazione il ponte di via Collio interessato da lavori di miglioramento sismico eseguiti dall’impresa Calzolari Costruzioni di Macerata per un importo complessivo di 153mila euro. 

“Le opere sono praticamente ultimate – spiega il sindaco di San Severino, Rosa Piermattei –. Insieme all’impalcato, con la realizzazione di una nuova soletta in cemento armato, sono state sistemate le spallette e sono stati rifatti completamente i sottoservizi, vale a dire fognature e impianti di luce, gas e acqua, che interessano una vasta zona della città. Questo ha richiesto un po’ più di tempo ma le opere pubbliche, quando vengono fatte, devono essere fatte bene – aggiunge il primo cittadino settempedano, che sottolinea - Per consentire la riapertura del ponte in tempi celeri abbiamo accelerato di molto i lavori rispetto alla originaria scadenza prevista nel contratto. Grazie ai lavori, realizzati dal Comune e finanziati dalla Regione Marche, verrà rifatta anche la pubblica illuminazione”.

La ditta Calzolari Costruzioni è in procinto di terminare le opere strutturali mentre la ditta Carlo Crescimbeni di Cingoli provvederà, sempre in questi giorni, ad asfaltare i piani viabili. Con la riapertura del ponte verrà predisposta anche una nuova segnaletica e saranno installati nuovi lampioni ad alta efficienza da parte della municipalizzata Assem SpA.

Pubblicato in Cronaca

È laureato in scienze della sicurezza economica-finanziaria, ha frequentato il corso di perfezionamento post laurea in intelligence e sicurezza nazionale ed è attualmente iscritto alla facoltà di giurisprudenza di Bergamo. È il tenente Alessandro Tomei, il nuovo comandante della Guardia di Finanza Tenenza di Camerino. Originario di Rho, Milano, classe 1992, è celibe e si è arruolato nel Corpo nel 2011 frequentando l’Accademia della Guardia di Finanza fino al 2016. Come primo incarico ha ricoperto il ruolo di Comandante della 1^ sezione operativa del II nucleo operativo e del I nucleo operativi all’aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze-Peretola. Da oggi è al comando della tenenza ducale dopo l’avvicendamente col Capitano Antonio Di Palo. Quest’ultimo, dopo tre anni di permanenza a Camerino, lascia per assumere il comando della Compagnia di Siena.

Gaia Gennaretti

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 11

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo