Notizie di spettacolo nelle Marche

Si è conclusa con una brutta caduta la giornata sugli sci, a Bolognola, di una giovane ragazza. Stava sciando quando è caduta riportando una frattura al bacino. Inizialmente il 118 che è intervenuto sul posto l’ha trasferita in ambulanza al pronto soccorso di Macerata. Qua però dai controlli è emerso che si trattava di una frattura complessa del bacino e pertant si è deciso di portarla in eliambulanza a Torrette di Ancona.

g.g.

Pubblicato in Cronaca

Al termine di un' attività investigativa, avviata da tempo, consistente in osservazioni e appostamenti, volta a contrastare il fenomeno di abbandono rifiuti, i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di Camerino hanno dato esecuzione ad un provvedimento della Procura della Repubblica di Macerata, operando una perquisizione su un’area pertinente un edificio industriale sito nella Zona Artigianale del Comune di Belforte del Chienti presso il quale hanno accertato il livellamento di un piazzale con rifiuti da demolizione. La stessa area presentava tracce di recente combustione di scarti dell’attività edilizia, quali bancali in legno e materiale plastico. Tra i rifiuti da demolizione livellati al suolo, il cui volume è stato stimato in circa 40 metri cubi, ricorrendo ad ispezione tramite escavatore, i Carabinieri Forestali hanno individuato altresì la presenza di frammenti di fibrocemento. Gli stessi sono stati analizzati dai tecnici ARPAM del Dipartimento di Macerata, intervenuti appositamente sul luogo per verificare, tramite successiva analisi, l’eventuale presenza di amianto in tale materiale.

area sequestrata

L’area di circa 250 mq ed i rifiuti sono stati posti sotto sequestro. L’edificio ed il piazzale sono di proprietà di una ditta edile con sede legale in Tolentino (MC), il cui titolare è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per attività di gestione illecita e combustione di rifiuti speciali. L’origine delle macerie sequestrate è attualmente ignota, ad ogni modo il controllo sulla gestione dei rifiuti da demolizione nel cratere del sisma continua ad essere una priorità per i Carabinieri Forestali.

Pubblicato in Cronaca

Incidente senza particolari conseguenze per le persone coinvolte a Castelraimondo.

A scontrarsi un pulmino dei servizi sociali del Comune e una macchina. Sembra che il pulmino non abbia dato la precedenza all’incrocio di viale Europa e così sarebbe avvenuto l’impatto con la vettura.

Il danno stando ai primi rilievi sarebbe di piccolissima entità e non ci sono feriti.

Sul posto i carabinieri della locale stazione per i rilievi di rito.
 
Di seguito le foto dell'incidente
 
incidente castelraimondo
rilievi incidente 
 
 
Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 15 Febbraio 2019 14:16

Lungodegenza a San Severino: a marzo si parte

Sopralluogo all’ospedale di San Severino. A marzo pronta la lungodegenza e il terzo piano ritornerà a vivere. Il sindaco Rosa Piermattei insieme al direttore dell’Area Vasta Alessandro Maccioni hanno fatto visita al cantiere di ristrutturazione al Bartolomeo Eustachio che ospiterà poi il nuovo reparto di lungodegenza e cure mediche.

Entro la fine di marzo l’impresa Elettro Stella Srl di Monsampolo del Tronto concluderà gli interventi di ristrutturazione nelle due ali del piano. Nella parte ovest ci sarà l’area di degenza con l’attivazione di 20 nuovi posti letto autonomi e indipendenti rispetto a tutte le altre Unità Operative e, nella parte est, tutte le attività di supporto al reparto. Le opere, seguite dal geometra Marco Sabbatini, responsabile dell’Ufficio tecnico dell’Area Vasta 3, prevedono la rimozione del vecchio controsoffitto e la sua sostituzione, l’adeguamento del sistema antincendio con il rifacimento di un nuovo impianto idrico insieme a un nuovo impianto per i gas medicinali e a un nuovo impianto elettrico comprensivo del quadro elettrico di piano. Nove le camere ricavate grazie ai lavori: 2 quadruple, 5 doppie e 2 singole. Al terzo piano troveranno posto anche una palestra e gli spazi per la riabilitazione, gli studi medici di supporto, i locali per gli archivi e le cartelle cliniche, le postazioni per gli infermieri, due ambulatori per le visite e le medicazioni, una sala tv, mensa e ricreazione.

Tutto il terzo piano dell’ospedale “Bartolomeo Eustachio” sarà anche dotato di un impianto di aria condizionata, inizialmente non previsto ma necessario per garantire maggior comfort ai pazienti, e si presenterà con un nuovo look e nuovi infissi interni sui quali compariranno serigrafie con alcuni scorci e paesaggi della città di San Severino Marche.

“Con il sopralluogo di oggi – sottolinea il primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei – abbiamo fatto una fotografia sullo stato del cantiere ripromettendoci, insieme al direttore dell’Area Vasta e ai tecnici, di tornare tra un paio di settimane prima della conclusione delle opere. Mi auguro di poter vedere i pazienti in corsia entro maggio”.

“Per la Lungodegenza siamo partiti un anno dopo con i lavori per una mia scelta legata alla necessità di dover fare, dopo il sisma che ha rimesso in discussione risorse economiche ma anche e soprattutto umane, altri lavori importanti in altre strutture - sottolinea il direttore dell’Area Vasta 3 dell’Asur Marche, Alessandro Maccioni – L’ospedale di San Severino Marche ha però dimostrato di avere i numeri giusti. Qui, a titolo d’esempio, l’attività chirurgica è aumentata e sono stati fatti investimenti per quanto riguarda eccellenze importanti come l’Oculistica, l’Oncologia, la Radiologia e la Medicina insieme alla Chirurgia con la Week Surgery. Inoltre abbiamo dotato la struttura di una ambulanza medicalizzata H12 su di un nuovo mezzo avanzato che è stato inaugurato di recente. L’ultimo cantiere partito è quello che riguarda il rifacimento delle facciate esterne di tutto il complesso per riparare il cemento armato ammalorato”.

g.g.

Pubblicato in Cronaca

Scoperto e denunciato a causa di un apparecchio holther smarrito. E' quanto accaduto ad un tunisino 62enne, clandestino e senza fissa dimora, denunciato dai carabinieri della compagnia di Civitanova Marche per il furto di un furgone avvenuto a Montecosaro lo scorso mese di gennaio. Nel trafugare il mezzo il tunisino aveva perduto l'holter costretto ad utilizzare a causa di problemi cardiaci e attraverso l'apparecchio stesso i militari sono riusciti a risalire all'identità dell'uomo.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 15 Febbraio 2019 09:23

30enne di Fiastra denunciato per ricettazione

Succede a Cagliari, in Sardegna. Un gruppo di truffatori sono accusati di aver raggirato i proprietari di due ricevitorie SISAL per un importo di 18mila euro. Avrebbero poi cambiato il denaro con i bitcoin. In cinque sono finiti nei guai e fra questi un 30enne di Fiastra. 

Ad effettuare le indagini, la polizia postale di Cagliari dopo la denuncia delle vittime della banda. Stando a quanto emerso, i cinque truffatori si sarebbero spacciati per tecnici della società e avrebbero chiesto ai due titolari delle ricevitorie di effettuare operazioni di ricarica per 18mila euro. Prima avevano simulato malfunzionamenti ai terminali, inducendo i due sventurati a spegnerli per effettuare degli aggiornamenti. Tuttavia le cifre delle operazioni sono state girate a società che si occupano di cambiare la valuta in bitcoin.

Pubblicato in Cronaca

Grave incidente stradale a Cingoli, in località Cervidone, lungo la strada provinciale 23 alle porte della frazione di Villa Strada. Un uomo di 40 anni, che viaggiava in sella alla propria bicicletta, è stato investito da un furgone condotto da un 63enne del luogo. Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri di Apiro, intervenuti sul posto per i rilievi di rito, il conducente del furgone mentre, uscendo da un capannone, si immetteva sulla strada ha colpito in pieno il quarantenne che procedeva nell'opposto senso di marcia. Un urto violento a seguito del quale il ciclista ha riportato gravi traumi per i quali i sanitari del 118 ne hanno disposto il trasporto in eliambulanza all'ospedale regionale di Torrette.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 14 Febbraio 2019 16:48

Auto contro scooter davanti allo Sferisterio

Non sembra abbia riportato gravi conseguenze il giovane che oggi, intorno alle 13:45,  proprio di fronte allo Sferisterio è stato travolto mentre era in sella al suo scooter. Stando alla ricostruzione della dinamica, il giovane stava provenendo da Corso Cairoli quando è entrato all’interno della rotatoria ed un’auto, proveniente da via Pantaleoni, l’ha centrato per ragioni ancora da chiarire.  Il giovane ha perso l’equilibrio ed è caduto a terra e subito è stato soccorso dai sanitari del 118 che lo hanno poi trasferito all’ospedale di Macerata. Sul posto anche gli agenti della polizia locale e della polizia di Stato.

Pubblicato in Cronaca

Il cavallino usato per tagliare i capelli ai più piccoli è ancora lì nella bottega di via Lanzi, a Treia. In 60 anni di lavoro, Renzo Castellani chissà quanti visi di bambino imbronciati avrà visto diventare sorridenti di fronte a un nuovo taglio. Il barbiere raggiunge oggi l'importante traguardo e lo fa circondato dall’affetto della famiglia e dei clienti che continuano a varcare l’ingresso di uno dei negozi più longevi del Centro storico. Un mestiere che ha iniziato giovanissimo, il 15 febbraio del 1959, a dodici anni, come garzone di Benito Raponi, il quale, successivamente, avrebbe esercitato il suo talento imprenditoriale anche nello sport e nel manifatturiero, fondando con Luciano Sileoni la Sira e la Lube cucine. Rispettoso e attento, il giovane Renzo non perdeva occasione di carpirne i segreti con gli occhi, seguendo le parole premurose del nonno: «Ruba l’arte e mettila da parte, che nella vita non si sa mai». Consiglio seguito alla lettera, tanto che, vent’anni dopo, Castellani decise di mettersi in proprio, insegnando il mestiere ad altri giovani con quella stessa dedizione. Nonostante le crescenti difficoltà burocratiche e qualche normale acciacco, non è difficile incrociarlo mentre si appresta ad aprire il negozio e accogliere il prossimo cliente. In divisa, come si conviene e sempre con lo stesso sorriso, al servizio di un’arte che, tra mille ricordi e vicende cittadine, in sessant’anni di lavoro dalle mani è passata facilmente al cuore.

 

Pubblicato in Cronaca

Nuova illuminazione per il villaggio dei terremotati. In arrivo anche due nuovi marciapiedi. Proseguono le opere per migliorare l’area delle soluzioni abitative emergenziali “Campagnano” di San Severino, dove abitano 103 famiglie, e la sicurezza delle persone. La Regione e il dipartimento nazionale di Protezione Civile stanno concludendo i lavori sollecitati dal sindaco Rosa Piermattei per mettere in sicurezza gli accessi a tutta l’area sia per gli automobilisti che per i pedoni. Consistono nell’installazione di lampioni lungo la strada provinciale e nella pulizia del fosso che si ricongiunge al fiume Potenza.

A breve saranno anche realizzati, stando a quanto annunciato dal primo cittadino lunedì in consiglio comunale, anche due tratti di marciapiede: uno in direzione centro città e uno in direzione Tolentino, per garantire la sicurezza dei pedoni.

g.g.

Pubblicato in Cronaca

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo