30 novembre dialettiamoci
Notizie di spettacolo nelle Marche
Lunedì, 30 Settembre 2019 19:20

Rinvenuta una piscina dell'antica Septempeda.

E' una piscina di circa 2mila anni fa quella ritrovata in un campo privato che costeggia la pronvinciale Septempedana, a San Severino. Nel 2018 l'Assem stava conducendo dei lavori quando ci si accorse della presenza di reperti archeologici. Come da prassi la Sovrintendenza ne venne messa al corrente e nei giorni scorsi ha provveduto a svolgere un primo esame del sito. Gli scavi sono durati qualche giorno e proprio oggi dovrebbero concludersi. I risultati potrebbero essere interessanti: l'ipotesi, che potrebbe essere poi smentita dagli studi che la Sovrintendenza condurrà sui rilievi effettuati in questi giorni  è che questa piscina si trovasse all'interno di un più ampio centro sportivo. Dunque non a scopo termale ma a scopo sportivo. Ma la risposta si potrà avere solo dopo un attento approfondimento e studio degli elementi. Il prossimo step prevede che gli scavi vengano richiusi e qualora dovesse effettivamente trattarsi di qualcosa di interessante come appare da queste prime ipotesi, bisognerà vedere se sarà possibile reperire finanziamenti per effettuare gli scavi e portare alla luce quel che resta dell'antico impianto. 

g.g.
Pubblicato in Cronaca
Domenica, 29 Settembre 2019 20:57

Macerata, fiamme in un appartamento in centro

Fiamme in un appartamento in centro a Macerata.
Un incendio è divampato dopo le 20 nel palazzo di una traversa di corso Cairoli.
Sul posto sono ancora al lavoro i vigili del fuoco per spegnere le fiamme.
Non si sa ancora da cosa sia scaturito l'incendio.

(Servizio in aggiornamento)

GS
Pubblicato in Cronaca
Beccato nella tarda serata di ieri il 30enne autore della rapina avvenuta ai danni di una farmacia di Macerata, in via dei Velini. Ad arrestarlo i Carabinieri della Stazione di Cingoli insieme ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Macerata. Il ragazzo è di origini sudamericane ma residente a Cingoli. Si era introdotto nella farmacia ieri nel primo pomeriggio brandendo una mazzetta da muratore.

Le ricerche del giovane rapinatore, che per assicurarsi la fuga ha provocato la rovinosa caduta a terra della titolare della farmacia con la conseguente frattura della spalla destra, sono state condotte ininterrottamente fino al suo rientro a casa dove ha trovato i Carabinieri di Cingoli ad attenderlo. I militari della radiomobile avevano esaminato le  immagini della videosorveglianza riuscendo a riconoscerlo e a ricollegarlo a un gruppo di tossicodipendenti controllatidi recente.

Durante la perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti il martello e gli indumenti indossati durante la rapina, insieme a una minima parte delle monete contenute nel registratore di cassa che aveva sottratto dalla farmacia e ad alcune armi da softair, perfette riproduzioni di armi vere, tutto posto sotto sequestro e acquisito come prove per il dibattimento.

Terminate le formalità il fermato è stato tradotto al carcere di Ancona in attesa dell’udienza di convalida.
g.g.
Pubblicato in Cronaca
Ladri in azione ieri a Passo San Ginesio.
A finire nel mirino dei malviventi una abitazione inagibile di proprietà di un geometra.
I ladri si sono introdotti nella casa disabitata a causa del sisma, portando via solo uno strumento topografico utilizzato dal professionista per il lavoro.
Un fatto che ha comunque creato indignazione fra i cittadini dal momento che i ladri hanno preso di mira una abitazione danneggiata dal terremoto.
Sul furto indagano i carabinieri.

GS
Pubblicato in Cronaca
Sabato, 28 Settembre 2019 17:12

Tolentino, investite due ragazzine

Due ragazzine investite a Tolentino, in via Garibaldi, la strada che conduce alla piazza. Il fatto è avvenuto alle 16:40 circa. Un tolentinate del '34 alla guida della sua Fiat Panda vecchio tipo proveniente da via Nazionale, abbagliato dal sole non ha notate le due ragazze del 2005 che nel frattempo stavano attraversando la strada. L'auto ha provocato lo schiacciamento dei piedi di entrambe, rompendo anche un'unghia di un piede di una delle due. Tutte e due sono state portate in codice verde all'ospedale di Macerata. L'anziano è risultato negativo all'alcoltest e tutti i documenti sono regolari. Gli accertamenti sono stati condotti dal Nucleo Operativo e Radiomobile di Tolentino.
g.g.
Pubblicato in Cronaca
Belforte in lutto per la prematura scomparsa di Pietro Meo, conosciuto da tutti per essere stato per anni l'autista dello scuolabus del Comune.
Malato da tempo, Meo è scomparso la notte scorsa, all'età di 56 anni, lasciando nello sconforto la moglie Oriana e i suoi tre figli, Michela, Daniele e Leonardo.
Un paese sconvolto per questo grave lutto.
"Una grave perdita- commenta il vice sindaco Giampiero Feliciotti - . Un lavoratore sempre disponibile. Il dispiacere è ancora più grande se si pensa che non ha potuto godersi la pensione con la sua famiglia, raggiunta all'inizio della scorsa estate".
La salma si trova nella sala del commiato Terracoeli a Tolentino. I funerali avranno luogo domani alle 15.30 nella chiesa di Sant'Eustachio a Belforte del Chienti.

GS
Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 27 Settembre 2019 19:21

Droga, nei guai un 28enne

Operazione antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Camerino: una denuncia a piede libero ed un arresto. Nei guai un 28enne italiano, sequestrato più di un etto di sostanza stupefacente, bilancini di precisione e serre indoor per la coltivazione delle piante di marijuana denominate grow-box. L’operazione si è conclusa a Matelica stamattina con l’arresto, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio F. S., nato a Napoli e residente a Matelica, classe ’91, operaio, incensurato. 

A seguito di perquisizione personale e domiciliare sono stati rinvenuti 100 grammi di marijuana, due bilancini di precisione, una serie di strumenti per il confezionamento delle dosi e una serra indoor, per la coltivazione di marjuana denominata grow-box, completa di tutti gli accessori necessari al funzionamento e perfettamente installata all’interno di un vano cantina. Il giovane è ai domiciliariin attesa della direttissima che avra’ luogo domani mattina. Stamattina è stato anche denunciato perché colto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio sempre di marijuana anche S.B., nato e residente a Matelica, classe ’81, operaio, incensurato. In casa sua sono stati trovati 35 grammi di marijuana e un’altra serra anch’essa completa di tutti gli accessori necessari.
g.g. 
Pubblicato in Cronaca
Taglio del nastro oggi pomeriggio per la 29esima edizione della Mostra Mercato Attività Produttive. Presente anche il capo della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli che ha poi fatto un giro fra i 60 stands allestiti nell’ovale simbolo della città. 

A fare gli onori di casa il sindaco Rosa Piermattei: “Quando si fanno belle cose mi emoziono. Questa manifestazione fa esporre tutte le eccellenze del nostro territorio, sia agricole che artigianali o industriali. Tutti sono qua perché la città vuole ripartire. Grazie per aver subito accettato l’invito - sono state le parole del sindaco per Borrelli -. Il corpo della protezione civile è grande ed ha un cuore immenso. Il sisma ci ha bloccato ma da buoni settempedani siamo testardi e vogliamo far crescere la città, che i giovani restino e che vengano anche da fuori. Ce la stiamo mettendo tutta e la sua presenza ci dà molto”.

Il ringraziamento anche da parte di Borrelli, “era giusto portare la mia vicinanza ad un territorio che si sta risollevando come ha fatto dal primo momento. Rosa è stato il sindaco più efficiente e tempestivo, si sta facendo un lavoro notevole nonostante le difficoltà legate alla burocrazia. Quello che conta è la tenacia. Dobbiamo lavorare per mettere in sicurezza le case che saranno migliorate ma serve anche tutta una serie di misure preventive anche nel tessuto economico e produttivo”. Con Confindustria era stato subito elaborato un piano, con risorse e strutture. “Bisogna che anche le attività produttive siano in grado di ripartire subito e subiscano il meno possibile le conseguenze del sisma”. 

Ricco il programma della tre giorni, da stasera a domenica: stand aperti tutti i giorni, domani alle 21, presentata da Marco Moscatelli e Cinzia Poli, sfilata di moda “Moda sotto le Stelle” con la partecipazione di Pasion Tango e Andrea Petrucci. In passerella: Marilungo, La Bottega dei Giovani, parrucchieria Maryna, Pippy Canaglia, atelier Delsa, estetica Armonie, abbigliamento Manhattan, laboratorio Trea, ottica Pietroni, Maryse intimo, abbligliamento Don Pabro e manifattura capelli Carlo Forti. Durante la manifestazione sarà assegnato il Memorial Sandro Tomassini all’azienda Fratelli Bonci e verranno consegnati gli annuali premi a chi, nei vari settori, si è contraddistinto nella propria attività. Per l’artigianato riconoscimento a Gabriele Prato, elettricista, per la Coldiretti a Simone Fattobene produttore della prima birra agricola della provincia di Macerata, per il commercio a Mario Eugeni, 83 anni d’età, titolare di un distributore carburanti. Domenica, lo spettacolo della scuola Studio Dance Academy , alle 17, e la premiazione del concorso nazionale di prosa e poesia “A braccia aperte”, promosso dall’Associazione ex allievi del don Orione, alle 18.
g.g.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 27 Settembre 2019 14:33

Occhio alle truffe. I consigli dell'Arma

Questa mattina il secondo incontro con il comandante della Compagnia dei carabinieri di Tolentino, Giacomo De Carlini, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle truffe.
Dopo l’incontro della scorsa settimana dove è stato affrontato il problema della guida in stato di ebbrezza e sostanze stupefacenti, oggi i riflettori sono stati accesi sulle truffe e sul vademecum per contrastarle.
Forze dell’ordine e stampa, quindi, insieme per essere d’aiuto alla sensibilizzazione dei cittadini.
“Le truffe - ha spiegato il comandante - sono molto frequenti ed hanno un impatto sociale molto alto. Oltre al danno economico, c’è anche la mortificazione nei confronti di coloro che la subiscono, soprattutto se anziani.
Quando le vittime sono anziani, infatti, il danno è triplo: principalmente economico e psicologico, ma si distruggono le certezze di una vita, tanto che l’anziano, per la vergogna, non denuncia e  spesso non si confida nemmeno con i parenti”.
Il reato che prevede una pena da sei mesi a tre anni di reclusione con multe che vanno dai 51 ai 1032 euro, viene messo in pratica con diverse tecniche note in tutta Italia e che nello specifico vengono utilizzate anche in provincia.
Si va dalla truffa dei finti carabiniere e avvocato che contattano la vittima chiedendo dei soldi per un parente che ha avuto un incidente, alla truffa dello specchietto; dalla frode informatica al phishing; dalla tecnica dell’abbraccio, fingendo di essere un vecchio conoscente o l’amico di un parente, alla seduzione della vittima a cui viene fatto intendere che potrebbero esserci rapporti più intimi e, una volta in casa, la persona sedotta non solo viene “abbandonata” ma si accorgerà presto che mancano anche i suoi averi custoditi in casa.

toto truffa 62 4


Per quanto riguarda la zona di competenza della Compagnia di Tolentino, di truffe dello specchietto se ne registrano tra i 20 e i 3 casi l’anno, mentre di frodi informatiche tra le 100 e le 150. D Un fenomeno costante, quest’ultimo, ma tenuto sotto controllo grazie all’attenzione dei server che si occupano della vendita online. 

Due le persone che sono state, invece, sedotte e derubate a Tolentino durante l’estate appena trascorsa.
“Possiamo dire - ha proseguito De Carlini - che grazie alle tante segnalazioni, soprattutto sui falsi operatori, le forze dell’ordine sono riuscite a fare un controllo più capillare sul territorio”. 
Da qui ne scaturisce il vademecum per prevenire le truffe e per aiutare i militari dopo che sono successe: “Bisogna essere sempre particolarmente vigili - raccomanda il comandante - . La truffa è dietro l’angolo.
Consiglio di non condividere mai con nessuno le proprie abitudini, soprattutto sui social. Di affidarsi sempre alle forze dell’ordine, senza avere vergogna di denunciare di essere stati vittima di truffe. Sappiamo che questo è chiedere troppo, perché si chiede alla vittima di ricordare qualcosa che l’ha particolarmente mortificata, ma non bisogna perdere la fiducia nelle istituzioni e bisogna chiamare il 112 alla prima avvisaglia.
È importante parlare con i parenti più stretti di quello che succede, anche delle cose più banali che potrebbero servire per capire di essere stati vittima di un raggiro. Mai fornire informazioni personali alle mail che arrivano per posta elettronica. 
In caso di truffa dello specchietto - aggiunge - non fermarsi e se si viene fermati a forza, cercare di prendere con discrezione quanti più dati inerenti la macchina che lo ha fermato. Infine un appello a figli e nipoti affinché si prendano cura degli anziani. Oltre ad essere un dovere morale, aiuta l’anziano stesso ad uscire dalla mortificazione della eventuale truffa patita, lo aiuta a parlarne e a dare il via alla collaborazione con le forze dell’ordine”. 




L'argomento sarà ulteriormente approfondito nella prossima edizione deL'Appennino Camerte.




GS
Pubblicato in Cronaca
Unione, speranza, futuro. Tante le sensazioni e i messaggi positivi suggeriti dalla serie di momenti che, nell’area SAE di Fiastra, hanno animato tutto il pomeriggio. Attese e speranze della popolazione ,a tre anni dal sisma, hanno costituito il nucleo portante della tavola rotonda tenutasi all’auditorium San Paolo, presenti l’arcivescovo Francesco Massara, il sindaco Sauro Scaficchia, il vice sindaco e vice presidente dell'Unione Montana di Camerino Claudio Castellett e il presidente regionale Acli Maurizio Tomassini con gli interventi di Angelo Sciapichetti, Paola Nicolini, Valerio Valeriani, Stefano Tassinari e Roberto Rossini.
Più tardi. sottolineato dalle note del giovane Gruppo  musicale di Fiastra, il taglio del nastro del centro polifunzionale “ Casa della comunità”: un segno di vicinanza che testimonia l’attenzione concreta nei confronti di una collettività coraggiosa e determinata a reagire alla sofferenza. Donata al comune dalle Acli Nazionale e di Macerata, la struttura in legno servirà da centro di aggregazione per tutte le fasce d’età del paese
IMG 20190927 181727
 Al primo ingresso e alla benedizione della struttura da parte dell’arcivescovo Massara, auguratosi che la comunità possa ritrovare spirito di unione e socialità, è seguita l’inaugurazione di un bellissimo murales realizzato sui muri di contenimento dell'area SAE del capoluogo.
IMG 20190927 183453
E’ frutto del progetto di street art, ispirato alla flora e alla fauna del Sibillini, che gli artisti dell’Associazione ricreativa e culturale Jassart hanno realizzato in collaborazione con alcuni studenti dell'Accademia delle belle arti di Macerata. Idea di fondo del progetto sviluppato in sinergia con la Regione Marche e il comune, quella di restituire alla comunità parte della bellezza perduta in seguito al terremoto. Sentimenti di gratitudine nei confronti dei donatori sono stati espressi dal sindaco di Fiastra Sauro Scaficchia: “ Ricostruire all’interno dell’area SAe un punto d’incontro e ristabilire un legame tra la popolazione, vuol dire lanciare un messaggio forte. La struttura favorirà il ritrovarsi, la relazione e l’interazione tra più generazioni. Da questo bellissimo segnale solidale- afferma Scaficchia- il ritorno a quella che ha sempre rappresentato la vita e il momento d’incontro del nostro paese e delle tante frazioni. La vita delle persone oggi è concentrata nelle aree SAE e, dalla “ Casa della comunità” si potrà ritornare a questi momenti di relazione che negli ultimi tempi sono mancati. L’amministrazione comunale- conclude il sindaco- sta provvedendo a realizzare un altro punto di incontro per l’area SAE di Polverina proprio con l’intento di ricostituire lo spirito di collegialità, unione e condivisione delle persone”.
cc

Servizio di approfondimento sul prossimo numero di Appennino Camerte

IMG 20190927 181542



Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 14

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo