Notizie di spettacolo nelle Marche
Il sindaco di San Severino Marche Rosa Piermattei ha, come noto, confermato l’avvocato Riccardo Callea amministratore unico dell’Assem, l’azienda municipalizzata settempedana.

Un’azienda che nei mesi immediatamente precedenti le elezioni amministrative è stata al centro del dibattito politico e che, al netto dei contrasti, presenta alcune criticità, sottolineate dallo stesso avvocato Callea.

“Criticità si riscontrano non di rado nell'attività di efficientamento delle reti,- dichiara l’amministratore - lavori spesso complessi sia in relazione all'ampio territorio gestito, che alla difficoltà degli interventi che spesso si rendono necessari in zone di difficile accesso. Oltre ciò i noti eventi sismici causano ancora oggi dei disagi sia per quanto riguarda l'indebolimento di alcuni tratti delle reti, soprattutto quella idrica. Infine, il Covid in alcuni momenti ha procurato defezioni di personale che avrebbero potuto mettere a rischio la completa efficienza dell'azienda creando disservizi. Ciò, tuttavia, non si è verificato grazie all'abnegazione dei dipendenti stessi e alle modalità alternative previste per la partecipazione alla vita aziendale”.

Nel suo ruolo di amministratore Riccardo Callea traccia anche gli obiettivi che l’azienda intende perseguire.

“Vogliamo continuare ad offrire un servizio qualitativamente eccellente ai nostri utenti – conclude l’amministratore – Desideriamo continuare ad essere quella realtà per cui si è sempre distinta l'Assem negli anni ovvero rispondere in maniera efficiente e rapida alle esigenze dei cittadini e dei relativi territori. Da ultimo adeguarsi a quelli che sono i cambiamenti che le normative vigenti ci impongono e per le quali sussistono sicuramente i presupposti per poter essere parte sostanziale di un progetto condiviso sia per quanto riguarda il settore elettrico che per il servizio idrico”.

Pubblicato in Cronaca
È attivo il nuovo ambulatorio vaccinale pediatrico di Camerino che dall’ospedale è stato trasferito nel quartiere Vallicelle, nell’area di Protezione civile.

Una prima giornata in cui tutto si è svolto con grande ordine e la massima efficienza tant’è che è proprio il dottor Antonio Barboni ad aggiornare il sindaco Sandro Sborgia, rassicurando sulla buona riuscita del servizio: “L’Ambulatorio è stato attivo dalle 8,30 senza intoppi. Grazie a nome della dottoressa Franca Laici e tutto lo staff”.

Il nuovo servizio sarà disponibile a Camerino non più ogni 15 giorni, ma tutti i mercoledì dalle 8.30 alle 13. “È di fondamentale importanza aver intensificato questo servizio per tutte le famiglie che ne hanno bisogno - aggiunge il sindaco Sandro Sborgia - un ringraziamento a tutte le persone che si sono adoperate per la buona riuscita del trasferimento e dell’operatività”.


Ambulatorio pediatrico vaccinale 1
Pubblicato in Cronaca
A distanza di poco più di un mese, da domenica 30 gennaio a sabato 5 febbraio la nazionale di fioretto maschile e femminile, guidata da Stefano Cerioni, torna in ritiro al Palasport di Sarnano per il primo allenamento collegiale in preparazione dei prossimi impegni internazionali. Questa volta sarà presente anche la nazionale paralimpica, agli ordini del responsabile d’arma Simone Vanni.

«Diamo di nuovo il benvenuto agli azzurri e le azzurre del fioretto - commenta il sindaco di Sarnano Luca Piergentili - Anche in questa occasione gli allenamenti si terranno al Palasport, poi, le atlete, gli atleti e lo staff tecnico alloggeranno presso le Terme di Sarnano dove potranno usufruire di servizi per la salute e il benessere. L’accordo con la Federazione Italiana Scherma firmato lo scorso ottobre prevede che Sarnano ospiti periodicamente dei ritiri di allenamento collegiale fino ai Giochi Olimpici di Parigi 2024. Si tratta di uno dei numerosi progetti legati al turismo sportivo che abbiamo in programma nel 2022: stiamo lavorando, infatti, per accogliere ritiri, gare nazionali e gare regionali di diversi sport, consapevoli dell’indotto che queste iniziative possono generare sul territorio».
Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 26 Gennaio 2022 13:40

Senzatetto settantenne trovato privo di vita

Un senzatetto è stato trovato senza vita all'interno del furgone che utilizzava come riparo.
La tragica scoperta è stata fatta questa mattina a Porto Recanati.nel parcheggio di piazzale Europa. Si tratta di un nomade di settant'anni, noto ai servizi sociali del comune, che aveva scelto di vivere fuori dal gruppo rom di appartenenza. L'anziano ieri sera  aveva parcheggiato il mezzo a piazzale Europa dove spesso stazionava; la morte è presumibilmente sopraggiunta durante la notte.
Sarà ora l'autopsia a chiarire le cause del decesso. Sul posto il 118 i cui operatori non hanno potuto che constatare il decesso dell'uomo e i carabinieri per i rilievi del caso.
c.c.
Pubblicato in Cronaca
“Un incremento del 20% degli ospiti da quando la casa di riposo è tornata a Pieve Torina”.

Esprime grande soddisfazione per il risultato ottenuto il sindaco Alessandro Gentilucci, che la definisce “una scommessa vinta. Voglio condividere questa gioia di un’intera comunità manifestando gratitudine verso tutti gli operatori della struttura per come stanno lavorando”.

Inaugurata negli spazi delocalizzati in località La Serra poco prima di Natale, nella struttura sono previsti nuovi ingressi di ospiti anche per il mese di febbraio.

“Questo sta significare la qualità della proposta che siamo riusciti a mettere in campo in queste settimane e di come gli utenti e le loro famiglie, evidentemente, apprezzino i servizi offerti. Spiragli di rinascita - conclude Gentilucci - in una terra che sembra ancora di nessuno”.

Pubblicato in Cronaca
L’avvocato Riccardo Callea continuerà a ricoprire il ruolo di amministratore unico della società Assem Spa. La riconferma ai vertici della municipalizzata settempedana è stata ufficializzata dal sindaco della Città di San Severino Marche, Rosa Piermattei, in rappresentanza del Comune che è detentore del 100% del capitale sociale.

Giovanni Soverchia è stato invece nominato amministratore unico della società Assem Patrimonio Srl, altra società controllata dal Comune. Andrà a sostituire l’ingegner Ermanno Frontaloni che l’Amministrazione ha voluto ringraziare “per la straordinaria professionalità e competenza con la quale ha guidato, in questi anni, la struttura”.


L’azienda Assem è nata, nel 1913, come azienda elettrica municipalizzata per la distribuzione dell’energia elettrica. In questo settore, oggi come allora, la società cura e gestisce il servizio di pubblica illuminazione e delle lampade votive cimiteriali occupandosi della manutenzione ma anche della costruzione di nuovi impianti. Dal 1994 l’Assem è diventata azienda speciale ed ha acquisito personalità giuridica divenendo ente pubblico economico. Dal 1996 sono stati affidati all’Assem anche i servizi acquedotto e depurazione delle acque reflue oltre alla gestione integrata dell’intero ciclo idrico. Dal 2000 l’azienda si occupa anche di vendita e distribuzione del gas metano la cui vendita, dal 2002, è stata conferita a Prometeo. Assem Spa ha mantenuto però la distribuzione del metano e quella dell’energia elettrica. La società si occupa anche del ciclo idrico integrato, della pubblica illuminazione e delle lampade votive cimiteriali.
Pubblicato in Cronaca
Un aiuto a 3700 famiglie marchigiane l’obiettivo che la regione Marche intende realizzare attraverso il bonus pc, un intervento di 2,5 milioni di euro per l’acquisto di personal computer per famiglie, residenti nelle Marche, aventi reddito inferiore a 18 mila euro ed almeno un figlio iscritto a scuole che vanno dalle primarie all’università.


Il contributo singolo previsto è pari a 600 euro per l’acquisto di PC portatili e 570 euro per l’acquisto di PC fissi. Ad oggi sono stati acquistati e rimborsati i contributi per l’acquisto di PC a 3.700 famiglie. Si tratta di una misura di ausilio alle famiglie nelle quali vi siano uno o più figli che frequentano scuola o università che, a causa del riacutizzarsi della diffusione del virus, sono state di nuovo costrette ad attivare la didattica a distanza, grazie all’ausilio di piattaforme informatiche.

“Molte famiglie - commenta l’assessore regionale all’Istruzione Giorgia Latini - si sono trovate in difficoltà, specie quelle più numerose, di fronte alla necessità di dotare i propri figli di personal computer aggiornati, performanti e adatti allo scopo. Per venire incontro a tale esigenza, la Regione Marche ha emanato un avviso pubblico prevedendo uno stanziamento di 2.500.000 euro del Fondo Sociale Europeo”.

I ragazzi che hanno beneficiato del contributo, grazie ad un supporto informatico più adeguato potranno seguire con maggior attenzione e profitto le lezioni (tanti sono gli studenti costretti a seguire le lezioni con lo smartphone) e il sistema di istruzione trarrà beneficio da questo adeguamento dei mezzi.

“Crediamo - conclude l’assessore Latini - che questo sia uno dei passi importanti che consentirà il passaggio dalla semplice didattica a distanza alla didattica digitale integrata (DDI) che davvero potrà far fare un salto di qualità al nostro sistema formativo anche quando, e speriamo accada presto, il coronavirus sarà definitivamente sconfitto”.

Pubblicato in Cronaca
Illecita percezione di finanziamenti a fondo perduto connessi all’emergenza sanitaria per circa 60mila euro, quattro aziende finiscono nei guai.

Questo l’esito di un’indagine condotta dalla Guardia di Finanza di Macerata, in particolare dai finanzieri della Compagnia di Civitanova Marche e della Tenenza di Porto Recanati.

Attraverso le movimentazioni bancarie poste in essere da tre società, risultate percettrici di finanziamenti coperti da garanzia pubblica per complessivi 260mila euro, gli agenti delle Fiamme Gialle, hanno scoperto che parte dei fondi erano stati distratti per fini personali o familiari.

Così gli amministratori delle società controllate sono stati segnalati alla Procura della Repubblica per i reati di malversazione a danno dello stato e appropriazione indebita aggravata, nonché all’Agenzia delle Entrate per l’applicazione delle relative sanzioni amministrative.

L’attività svolta dal Gruppo di Macerata ha riguardato, invece, un’impresa che aveva percepito un contributo a fondo perduto di oltre 14.000 euro.. Attraverso l’esame della documentazione contabile è emerso che l’imprenditore ha dichiarato un fatturato superiore a quello effettivo, allo scopo di incassare un contributo maggiore di quello spettante. Il responsabile è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate per l’applicazione delle relative sanzioni amministrative.
Pubblicato in Cronaca
Il comune, purtroppo, a proprie spese non può sostenere gli importi che implicherebbe l’acquisto di ventilatori meccanici per il ricambio dell’aria; spese che, inoltre, riteniamo sarebbero inopportune visto che saranno realizzate nuove scuole, un ambito sul quale abbiamo investito e abbiamo già illustrato i progetti di edilizia scolastica che consegneranno alla città edifici completamente nuovi”.

Questa la risposta del sindaco di Treia Franco Capponi alla minoranza consiliare che, in merito ai suddetti impianti di ventilazione meccanica, aveva criticato la maggioranza per non aver aderito al bando indetto dalla regione Marche.

“Al primo bando, in capo ai comuni, non abbiamo partecipato perché le somme a disposizione non erano sufficienti per coprire il fabbisogno di tutte le scuole di Treia – risponde sul punto il primo cittadino – Abbiamo, dunque, ritenuto che non fosse un principio giusto generare una disparità tra scuole e le singole aule delle stesse, quindi nel trattamento dei nostri stessi studenti. Quanto al secondo bando, non è vero quanto affermato dall’opposizione, ovvero che “il comune non ha partecipato”, dal momento che non era un bando riferito ai comuni, ma spettava agli istituti scolastici parteciparvi (avviso pubblico n 761 del 13 luglio 2021). In questo caso, l’Istituto Comprensivo Paladini ha presentato domanda per accedere ai fondi, col supporto e la collaborazione del comune, ma non risultano pervenute risposte. Dunque, da parte nostra c’è la massima volontà di garantire agli studenti la sicurezza necessaria, in questo particolare momento e non solo, tant’è che gli investimenti che stiamo facendo lo dimostrano. Ribadiamo che abbiamo scuole in cui riusciamo a garantire un buon ricambio dell’aria, quindi anche ventilazione, grazie ad ampie superfici finestrate. Un aspetto questo a cui abbiamo prestato grande attenzione fin dall’inizio dell’emergenza”.
Pubblicato in Cronaca
Affidati i lavori per la demolizione e la ricostruzione della scuola “Dante Alighieri” di Fiuminata. Il plesso scolastico che ospiterà materna, elementari e medie muove un altro passo avanti importante. La struttura, nonostante non avesse riportato danni tali da renderla inagibile, registrava un rischio sismico elevato. Per questo l’amministrazione guidata da Vincenzo Felicioli aveva deciso per una soluzione radicale. Via il vecchio edificio datato 1962, spazio a un nuovo stabile su due livelli. Aule e mensa al piano terra; laboratori, sala professori e uffici al primo piano. Una struttura completamente antisismica, costruita in legno, acciaio e vetro. Il tutto reso possibile da un finanziamento di 3 milioni e 690 mila euro arrivati dal Miur e dal Gestore Servizi Energetici (GSE) del Mise. La ditta che si è aggiudicata l’appalto avrà ora 300 giorni a disposizione per consegnare i lavori. Non solo: grazie all’Ordinanza commissariale del 31 dicembre scorso il Comune ha intercettato altri 700 mila euro da destinare alla rigenerazione degli spazi che circondano la scuola: nei prossimi mesi partiranno dunque anche i progetti per parcheggi e viabilità.

“Nonostante i ritardi siamo riusciti a far partire un’opera molto importante per Fiuminata – dice il sindaco Felicioli –. C’è grande soddisfazione per questo risultato. La ditta che si occuperà dei lavori è maceratese: è radicata sul territorio e questo fa ben sperare nell’ottica dell’economia circolare, oltre a metterci al riparo dalle eventuali infiltrazioni che potrebbero verificarsi in questi contesti. Entro i prossimi 300 giorni avremo la nuova scuola: c’è rammarico per i ritardi che abbiamo incontrato, visto che faranno slittare il trasloco degli studenti previsto per la prossima estate. Nonostante questo è lecito attendersi che i ragazzi potranno tornare alla Dante Alighieri alla fine delle prossime vacanze di Natale”.

l.c.
Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 9

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo