Il grande cuore della gente attraversa gli Appennini e, da Camerino, raggiunge Amatrice. La casetta su ruote che l’associazione “ La Via del Sale onlus” aveva consegnato a gennaio ad una famiglia di Camerino rimasta senza abitazione, mercoledì 5 luglio è ripartita alla volta di Amatrice per essere destinata ad un’altra famiglia sfollata. Nella campagna di Camerino, i tenaci giovani dell’associazione benefica di Cittàreale avevano raggiunto  la famiglia dell’agricoltore e allevatore Giorgio Fabiani, nella  grigia e piovosa mattinata del 3 gennaio; si era dovuto faticare non poco per sistemare il modulo su ruote di otto metri per tre. Qualche giorno fa la stessa famiglia Fabiani  ha ricevuto il MAPRE, il modulo abitativo emergenziale previsto dallo Stato per gli allevatori. Grati per essere riusciti ad andare avanti per tutto l’inverno, in virtù della donazione recapitata dai ragazzi della “ Via del Sale”, e ,felici di poter arrecare aiuto ad altri i Fabiani si sono subito attivati per la restituzione della casetta mobile. E’ così che dopo lungo lavoro, alleviato da piccole pause a base di prodotti caserecci e dolcetti, squisitamente offerti dalla famiglia camerte, “ La Via del Sale” si è rimessa in moto con destinazione Amatrice. Da Camerino la casetta su ruote ha finalmente raggiunto una dottoressa rimasta senza casa e ambulatorio, a seguito del sisma del 24 agosto 2016. Unico medico di base di Amatrice, finora la donna è stata costretta a fare tutti giorni la pendolare da L’ Aquila, dove si è spostata a vivere con la famiglia, con grave disagio personale e per la popolazione sfollata che usufruisce dei suoi servizi. Da quel 24 agosto, il medico di base di Amatrice ha percorso più di 100 Km al giorno di strade interne, per riuscire a curare i suoi pazienti. Grazie al gesto della famiglia di Camerino si è dunque concretizzata la solidarietà nei confronti di una nuova famiglia e anche dell’intera comunità amatriciana. E' la ventiquattresima casetta consegnata dalla onlus di Cittareale, per un totale di 90 persone aiutate. 

Ideato allo scopo di formare i ragazzi alla realtà dell'emergenza e della solidarietà, nonchè per educarli al valore del volontariato, il campo scuola di protezione civile organizzato dall'istituto "San Giuseppe", scuola paritaria di Bologna, ha visto la presenza, sabato 1 e domenica 2 luglio, della referente del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Caldarola, Tamara Carducci, e della dirigente dell'istituto comprensivo "Simone De Magistris", Fabiola Scagnetti, invitate a presenziare da alcuni volontari che hanno operato a Caldarola nei mesi di novembre e gennaio, in piena emergenza sismica. Ai ragazzi, tra gli 11 e i 16 anni, partecipanti al campo Tamara Carducci e Fabiola Scagnetti hanno offerto la loro testimonianza in relazione al sisma che ha colpito il territorio maceratese nello scorso ottobre, partecipando nel contempo anche alle attività svolte nel campo. Durante la messa conclusiva sono stati consegnati i contributi raccolti dagli alunni del "San Giuseppe", grazie ad uno spettacolo teatrale organizzato nel corso dell'anno scolastico allo scopo di raccogliere fondi per le scuole di Caldarola, e da un supermercato di Bologna. Un incontro molto significativo e toccante, che ha messo in luce la comune sensibilità per l'educazione alla sicurezza e per la collaborazione con i volontari della Protezione Civile. Si apre, così, la strada a future relazioni e collaborazioni tra scuole, volontari e comunità locali.

 

(L'intervento di Tamara Carducci)

tamara campo

 

(La dirigente scolastica Fabiola Scagnetti)

 

preside scagnetti

La comunità di Bagnacavallo (Ravenna) ha completato la donazione di arredi al plesso di Cesolo dell'Istituto comprensivo "P. Tacchi Venturi" di San Severino Marche. Dopo aver consegnato banchi e sedie nuove, cattedre e personal computer per migliorare la vivibilità nelle aule e rendere più moderna la didattica, è stata la volta dei nuovi armadietti. A portare a scuola gli arredi sono stati i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di Bagnacavallo che sono stati accolti dal vice sindaco del Comune di San Severino Marche, Giovanni Meschini, e dal coordinatore dei volontari del gruppo settempedano di Protezione civile Dino Marinelli. Dopo la consegna gli alunni hanno ricambiato con un piccolo spettacolo musicale. Tutto il materiale è stato acquistato grazie alla raccolta fondi "Aiutiamo San Severino Marche" che vede impegnati il Comune del Ravennate insieme a numerosi altri enti, istituzioni e associazioni.

Al via dal Palazzetto dello Sport di Castelraimondo la “ data zero” del nuovo tour di Raf. L’appuntamento per il concerto, aperto al pubblico è per venerdì 28 aprile. In segno di solidarietà verso le popolazioni colpite dal sisma, l’artista ha scelto di allestire il nuovo tour nel maceratese.

“A distanza di mesi dal terremoto che ha colpito il centro Italia- scrive Raf sui social media-  è necessario mantenere l'attenzione sulle difficoltà che la popolazione colpita deve affrontare. Tra i tanti problemi anche quelli di poter tornare a una vita normale fatta di lavoro, ma anche di svago e serenità”. Per questi motivi Raf ha scelto di allestire il nuovo tour al Palazzetto dello Sport di Castelraimondo. L'incasso della serata sarà devoluto al Comune per finanziare i lavori di adeguamento della sala polivalente cittadina, il Lancianoforum, che a seguito del sisma è rimasta l'unica struttura nel territorio comunale in grado di poter ospitare attività culturali e manifestazioni di vario genere.

Per la partenza della sua tournèè estiva, il cantautore italiano dà un forte segnale di solidarietà per testimoniare concretamente la propria vicinanza alla popolazione marchigiana, così duramente colpita dal sisma.

Raf 1

L’evento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa al Relais Borgo Lanciano, alla presenza del cantautore, del sindaco Renzo Marinelli e della titolare di Borgo Lanciano Vittorina Zuffellato.

RAF 2

“ Ho voluto essere qui per cercare di dare una mano per il ritorno alla normalità che i cittadini di queste zone meritano- ha sottolineato Raffaele Riefoli- Io sono convinto che le persone che vivono in questo bellissimo territorio ce la possano fare, meritano di andare avanti e, prima lo si fa, meglio è. Il mio è un piccolo gesto ma penso che possa arrecare la sua utilità. E’ importante anche per mantenere alta l’attenzione su un problema che è ancora vivo- ha rimarcato Raf-. Con il ruolo oggi ricoperto dai media che riescono a condizionare le scelte a favore di qualsiasi cosa, sappiamo bene che quando i riflettori si spengono di solito le cose poi vanno per le lunghe; accade che ci si dimentica e il dramma si trasforma in una piaga del nostro Paese. Il mio auspicio per queste terre è che si possa ritrovare la normalità, che la gente possa andare avanti e ricostruire quello che non c’è più. Iniziative di questo tipo servono a mantenere alta l’attenzione, ma anche a comunicare la normalità che esiste; non bisogna avere paura di venire qui a rilassarsi, a ritrovare la tranquillità, immersi in una campagna meravigliosa  ”

 Marinelli

“Grazie a Raf  e a tutto  il suo staff per la grande solidarietà dimostrata e per il gesto di profonda generosità che resterà nel tempo e nel cuore dei cittadini – ha detto il sindaco di Castelraimondo Renzo Marinelli-  Soprattutto in questo momento è importante sottolineare che Borgo Lanciano e le altre strutture del territorio sono in grado di ospitare tutti coloro che vogliono tornare nelle nostre zone. Dopo un periodo drammatico e difficile vissuto per alcuni mesi- ha continuato Marinelli- il nostro desiderio è quello di tornare alla quotidianità e l’organizzazione di questo evento è un modo per riuscirci”

Zuffellato

 “ A Borgo Lanciano – ha dichiarato Vittorina Zuffellato- credo che Raf sia riuscito a trovare la giusta concentrazione per il suo lavoro. La struttura è assolutamente sicura e ristrutturata secondo le norme antisismiche e non ha riportato alcun danno. Bisogna riportare il turismo tra queste splendide colline e vallate immerse in una natura rigogliosa– ha aggiunto- Questo è quello che possiamo offrire oltre ad una struttura e una SPA di un certo rilievo. Per quel che ci riguarda stiamo riscontrando una positiva ripresa; con le festività pasquali abbiamo assistito al ritorno dei clienti consolidati e siamo pronti ad accogliere nuovi arrivi” 

Raf.jpg

“Durante il concerto- ha spiegato Raf-  proporrò tutte i miei brani più conosciuti a partire dagli anni ’80 ( Self Control, Cosa resterà, Infinito, ecc) fino a quelli contenuti nel mio ultimo lavoro che risale a due anni e mezzo fa, ma anche canzoni meno conosciute. Nel frattempo mi dividerò tra il tour e lo studio di registrazione perché sto scrivendo alcune nuove canzoni d’amore.  Per quel che mi riguarda tuttavia - ha dichiarato il cantautore- ho concentrato tutta la mia attenzione su questa “data zero” che rappresenta la prosecuzione di un tour andato avanti per oltre un anno e, ovunque andrò a cantare, parlerò delle prove e della data zero di Castelraimondo che considero il momento più significativo di tutto il mio tour estivo” 

A Macerata una giornata dedicata alla condivisione grazie al Nordic walking e alla trentaduesima edizione della Stra- Macerata che domenica 29 maggio ha radunato tante persone per un facile percorso di circa 10 chilometri d: Una finalità benefica per l'evento i cui proventi derivanti dalle iscrizioni, sono andati a favore dell' Associazione Oncologica Maceratese onlus che sostiene i malati di tumore e le loro famiglie.

Nordic Walking pres daniela Merelli durante il discorso

" E' la terza edizione di una camminata che noi di Nordic Walking Macerata- spiega la presidente Daniela Merelli- facciamo insieme all'Associazione Oncologica Maceratese, con persone che stanno affrontando un periodo difficile. Domenica scorsa eravamo in 150;in segno di solidarietà, abbiamo camminato tutti con una maglietta dell'Associazione Oncologica e il ricavato è stato devoluto tutto in beneficenza." Stare all'aria aperta, fare movimento praticare questo tipo di sport porta beneficio a tutti e, in particolare, ai malati di patologie oncologiche. " Il nordic Walking- sottolinea Daniela Merelli- è una disciplina sportiva che si può praticare ovunque, adatta a tutte le età e a tutte le situazioni. Alla Stra-Macerata abbiamo anche camminato sull'asfalto ed è disciplina soprattutto indicata per chi ha problemi di natura oncologica anche perché, è stato scientificamente dimostrato che l' attività fisica è molto importante. Per le persone che stanno affrontando un periodo molto difficile della loro vita , è come se fosse una pillola in meno da prendere. Con il nostro grupp, oramai sono due anni che portiamo avanti un progetto che si chiama " Spassi di salute" e tutti i giovedì alle 17:30, ci ritroviamo per camminare all'Abbadia di Fiastra con le persone che hanno problemi oncologici. E' un progetto che portiamo avanti con il dottor Luciano Latini che fino al 31 maggio è stato il primario di oncologia dell'ospedale di Macerata. Si rivolge alle persone che stanno facendo chemioterapia o che abbiano concluso o stiano ancora affrontando un percorso di terapia oncologica. Il cammino lento, il cammino dolce - aggiunge - nell'ambito della loro malattia è infatti fondamentale; mi rivolgo a chi si trovi a dover combattere questa tipologia di difficili battaglie per la vita: il mio consiglio è quello di fare comunque attività fisica e di stare tra le persone e condividere il dolore della malattia con persone che conoscono e si rendono conto di quello che stanno attraversando perché lo stannovivendo sulla propria pelle. Non esitate a contattarci; è bello poter portare avanti questo progetto con più persone possibile. Potete contattarci ealla nostra pagina Facebook o al nostro sito : www.maceratanordicwalking.it . Recapito telefonico: 327 29 19 452.

Nordic Walking barbara baroni

Pagina 4 di 4

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo