chANCE banner Appennino 1022 200px

A 15 anni dalla morte di don Luigi Giussani, avvenuta il 22 febbraio 2005, e a 38 anni dal riconoscimento pontificio della Fraternità di Comunione e Liberazione (11 febbraio 1982), martedì 18 febbraio alle ore 21 sarà celebrata una santa messa di ringraziamento e suffragio dall'arcivescovo Francesco Massara, nella chiesa del Seminario a Camerino, in via Macario Muzio.

Tutta la comunità è invitata a partecipare all’intenzione che “fedeli al carisma di don Giussani nell’appartenenza alla vita della santa chiesa, possiamo assecondare l’invito di papa Francesco a «seguire Gesù, ascoltare ogni giorno la sua chiamata» che ci raggiunge attraverso i Suoi testimoni. Offrendo la nostra esistenza per il Papa e i nostri fratelli uomini, domandiamo allo Spirito che l’incontro con Cristo diventi sempre più l’orizzonte totale della nostra vita e la forma vera di ogni rapporto”.

Un Auditorium Benedetto XIII gremito da oltre 400 giovani provenienti da tutte le vicarie della diocesi di Camerino-San Severino Marche ha fatto da cornice alla celebrazione diocesana della Giornata Mondiale della Gioventù sabato 19 marzo, vigilia delle Palme. "Ci ha liberati per la libertà" il filo conduttore dello spettacolo proposto, un viaggio nel fantastico mondo di Oz dove i partecipanti hanno "incontrato" Simone Riccioni, autore del libro "Eccomi: un'avventura appena iniziata" e protagonista del film "Come saltano i pesci" in uscita al cinema il prossimo 31 marzo. "Da alcuni anni stiamo tentando di puntare ad esperienze più vicine al mondo dei giovani – così suor Gina Masi – Credo che quest'anno siamo riusciti nell'intento attraverso uno spettacolo che ci ha parlato delle dipendenze da cui liberarci per essere liberi di vivere. "La libertà viene da Gesù, la libertà è fatta di valori familiari", il messaggio lanciato anche da Simone Riccioni che ha toccato il cuore dei giovani presenti".

 

giovanivescovo

Auguri all'arcivescovo di Camerino – San Severino Marche Francesco Giovanni Brugnaro per i suoi 73 anni, festeggiati con un momento conviviale, offerto da Bruno e Oreste della MaSoGiBa, insieme ai suoi più stretti collaboratori, che hanno donato a mons. Brugnaro un pastorale, che termina nel vincastro con un mazzo di rose e nel quale sono incisi lo stemma episcopale e lo stemma dell'arcidiocesi. "Non guardiamo alla nostra età – ha ringraziato commosso l'arcivescovo – ma alla continuità del ministero che non ci è stato dato ad tempus. Continuiamo a lavorare per l'unità e nella cordialità. Nonostante le nostre differenze culturali, storiche, personali rappresenta una scelta di vita seria essere capaci di fare unità tra le pluralità. La cordialità permette poi di superare gli ostacoli e le difficoltà quotidiane ed è segno di verà umanità. Tutto ciò permette di operare per l'unità di un progetto".

(La torta con la foto dell'ingresso in diocesi a Camerino)

torta 73 anni brugnaro

 

(Gli auguri del vicario mons. Tranzocchi)

tranzocchi brugnaro73anni

 

Pagina 2 di 2

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo