Longhi lancia " Le Marche Ideali" e dà l'ok per le primarie

Giovedì, 13 Febbraio 2020 15:16 | Letto 365 volte   Clicca per ascolare il testo Longhi lancia " Le Marche Ideali" e dà l'ok per le primarie “Le Marche ideali” è il manifesto lanciato dallingegnere Sauro Longhi ex rettore delluniversità Politecnica delle Marche che allincirca un mese fa annunciato la sua volontà di candidarsi a Presidente della Regione rivolgendosi  alle forze progressiste di centro-sinistra, liste civiche e Movimento 5 Stelle. ”Si tratta di un documento aperto-  dice Sauro Longhi ai nostri microfoni-.  E’ un punto di partenza su una piattaforma unita e aperta a tutti che punta a risolvere una serie di problemi che abbiamo nelle Marche: il rispetto dellambiente, rispetto della persona e dei cambiamenti che abbiamo di fronte e che dovremo gestire accompagnando le persone e poi una ricostruzione vera delle zone che sono state colpite dal terremoto oltre tre anni fa. C’è bisogno di partire, è necessario dare uno slancio che effettivamente sia significativo e bisogna mettere in campo delle serie competenze. E’ ora di partire con la ricostruzione vera ed è necessario che le norme vengano applicate anche se a mio avviso è indispensabile mettere in campo persone molto competenti che vanno trovate e ci deve essere da parte della Regione la capacità di gestire questo gruppo di personalità che secondo me possono offrire un contributo determinante nella risoluzione dei problemi. Il documento aperto è già online ed è già possibile sottoscriverlo.  Dal centro-sinistra intanto emerge la volontà di lavcorare ancora per una coalizione la più larga possibile anche se per il momento non sembrano esserci aperture verso eventuali primarie che potrebbero rappresentare ulteriore momento di frattura e divisione. Primarie di coalizione che secondo Longhi potrebbero essere uno strumento valido per arrivare ad una soluzione attraverso lascolto democratico delle persone: Io appartengo al mondo civico quindi da parte mia cè massimo rispetto di tutto ciò che movimenti e partiti hanno come loro regolamento- afferma lex rettore Sauro Longhi-  So che nel Partito Democratico cè questo strumento delle primarie e così nel Movimento 5 Stelle esiste la piattaforma Rousseau che viene messa a disposizione dei propri iscritti.  Rispetto dunque gli strumenti che partiti e movimenti si sono dati ed è per questo che a mia volta ho presentato la mia piattaforma programmatica che non è un programnma, bensì semplicemente una forza per entrare e costruire insieme un programma; ci sono delle azioni che sono molto complesse ma molto semplici nella descrizione  e- conclude Longhi-  se su quella piattaforma si trova laccordo, poi tutto il resto avviene in maniera molto semplice.  La mia è pertanto unampia disponibilità al confronto e alla collaborazione. Da questa regione ho maturato la mia esperienza e ottenuto tanto; mi sono laureato nelle Marche, ho collaborato molto alle attività di trasferimento tecnologico frutto della nostra ricerca verso le aziende, sono stato retttore di una università ed è tempo che io restituisca  tutto quello che ho ottenuto.  E tempo che mi metta a disposizione per restituire alla società, che in qualche modo mi ha permesso di crescere e di arrivare a questi risultati, le mie competenze le mie idee e anche le mie capacità, qualora ovviamente ci siano tante persone a voler condividere questo progetto. C.C.
Le Marche ideali” è il manifesto lanciato dall'ingegnere Sauro Longhi ex rettore dell'università Politecnica delle Marche che all'incirca un mese fa annunciato la sua volontà di candidarsi a Presidente della Regione rivolgendosi  alle forze progressiste di centro-sinistra, liste civiche e Movimento 5 Stelle.

”Si tratta di un documento aperto-  dice Sauro Longhi ai nostri microfoni-.  E’ un punto di partenza su una piattaforma unita e aperta a tutti che punta a risolvere una serie di problemi che abbiamo nelle Marche: il rispetto dell'ambiente, rispetto della persona e dei cambiamenti che abbiamo di fronte e che dovremo gestire accompagnando le persone e poi una ricostruzione vera delle zone che sono state colpite dal terremoto oltre tre anni fa. C’è bisogno di partire, è necessario dare uno slancio che effettivamente sia significativo e bisogna mettere in campo delle serie competenze. E’ ora di partire con la ricostruzione vera ed è necessario che le norme vengano applicate anche se a mio avviso è indispensabile mettere in campo persone molto competenti che vanno trovate e ci deve essere da parte della Regione la capacità di gestire questo gruppo di personalità che secondo me possono offrire un contributo determinante nella risoluzione dei problemi. Il documento aperto è già online ed è già possibile sottoscriverlo".  
Dal centro-sinistra intanto emerge la volontà di lavcorare ancora per una coalizione la più larga possibile anche se per il momento non sembrano esserci aperture verso eventuali primarie che potrebbero rappresentare ulteriore momento di frattura e divisione.
Primarie di coalizione che secondo Longhi potrebbero essere uno strumento valido per arrivare ad una soluzione attraverso l'ascolto democratico delle persone: 
"Io appartengo al mondo civico quindi da parte mia c'è massimo rispetto di tutto ciò che movimenti e partiti hanno come loro regolamento- afferma l'ex rettore Sauro Longhi-  So che nel Partito Democratico cè questo strumento delle primarie e così nel Movimento 5 Stelle esiste la piattaforma Rousseau che viene messa a disposizione dei propri iscritti.  Rispetto dunque gli strumenti che partiti e movimenti si sono dati ed è per questo che a mia volta ho presentato la mia piattaforma programmatica che non è un programnma, bensì semplicemente una forza per entrare e costruire insieme un programma; ci sono delle azioni che sono molto complesse ma molto semplici nella descrizione  e- conclude Longhi-  se su quella piattaforma si trova l'accordo, poi tutto il resto avviene in maniera molto semplice.  La mia è pertanto un'ampia disponibilità al confronto e alla collaborazione. Da questa regione ho maturato la mia esperienza e ottenuto tanto; mi sono laureato nelle Marche, ho collaborato molto alle attività di trasferimento tecnologico frutto della nostra ricerca verso le aziende, sono stato retttore di una università ed è tempo che io restituisca  tutto quello che ho ottenuto.  E' tempo che mi metta a disposizione per restituire alla società, che in qualche modo mi ha permesso di crescere e di arrivare a questi risultati, le mie competenze le mie idee e anche le mie capacità, qualora ovviamente ci siano tante persone a voler condividere questo progetto". 
C.C.


Letto 365 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo