"Comportamento di parte" sfiducia ed esposto del Pd contro Ceselli

Giovedì, 16 Maggio 2019 09:57 | Letto 440 volte   Clicca per ascolare il testo "Comportamento di parte" sfiducia ed esposto del Pd contro Ceselli     Ancora una volta è il presidente del consiglio di Tolentino, Carmelo Ceselli, a finire nell’occhio del ciclone. Dopo la nota di Forza Italia, infatti, ora arriva la mozione di sfiducia nei suoi confronti da parte del Pd, a seguito dell’ultima seduta del consiglio comunale. “Proprio per evitare che il consiglio Comunale possa essere sfruttato da qualche Consigliere sfrontato ed arrogante – scrive il Pd in una nota - , l’attuale Regolamento del Comune di Tolentino e le norme vigenti stabiliscono che nessun argomento può essere sottoposto a discussione o a deliberazione in Consiglio Comunale se non risulta iscritto allordine del giorno, salvo per eventi di somma urgenza ed indifferibili. Solo il Presidente del Consiglio o il Sindaco possono eventualmente fare comunicazioni su fatti e circostanze che siano di interesse generale. Noncuranti di questo – spiegano - , nell’ultimo consiglio comunale del 14 maggio, il consigliere Luca Scorcella, autorizzato dal Presidente Ceselli, ha preso la parola per informare i presenti del nuovo gruppo consiliare (rappresentato guarda caso da Ceselli e Scorcella) nato dai fuori-usciti di Forza Italia, in conseguenza della cacciata dell’Assessore Pupo da parte del sindaco. Quando i consiglieri di minoranza hanno sottolineato la totale inopportunità e l’evidente illegittimità di un comizio elettorale (perché di questo si è trattato) all’interno di un Consiglio Comunale, alle porte di un’importante tornata elettorale, l’imparzialissimo Presidente Ceselli ha alzato la voce contro costoro, permettendo al consigliere Scorcella di continuare il suo “comunicato d’amore” verso il sindaco Pezzanesi e la destra che governa in modo arrogante la città di Tolentino. Bene hanno fatto i consiglieri di minoranza ad abbandonare l’aula in segno di protesta per un fatto grave – aggiungono - , che sottolinea la mancanza del minimo rispetto per le regole democratiche di questa maggioranza.  In particolare stupisce l’abuso di potere perpetrato dall’attuale Presidente del Consiglio Comunale Ceselli che, noncurante delle regole e delle norme, invece di essere arbitro imparziale dell’assise, dirige il Consiglio in modo palesemente di parte, contravvenendo ad ogni principio democratico. Il Partito Democratico non intende rimanere in silenzio – concludono - ; nei prossimi giorni verrà depositata una mozione di sfiducia contro il Presidente del Consiglio ed al contempo sarà presentato un esposto al Prefetto sui gravi fatti avvenuti in Consiglio Comunale”. GS    
 
 

Ancora una volta è il presidente del consiglio di Tolentino, Carmelo Ceselli, a finire nell’occhio del ciclone.

Dopo la nota di Forza Italia, infatti, ora arriva la mozione di sfiducia nei suoi confronti da parte del Pd, a seguito dell’ultima seduta del consiglio comunale.

“Proprio per evitare che il consiglio Comunale possa essere sfruttato da qualche Consigliere sfrontato ed arrogante – scrive il Pd in una nota - , l’attuale Regolamento del Comune di Tolentino e le norme vigenti stabiliscono che nessun argomento può essere sottoposto a discussione o a deliberazione in Consiglio Comunale se non risulta iscritto all'ordine del giorno, salvo per eventi di somma urgenza ed indifferibili. Solo il Presidente del Consiglio o il Sindaco possono eventualmente fare comunicazioni su fatti e circostanze che siano di interesse generale.

Noncuranti di questo – spiegano - , nell’ultimo consiglio comunale del 14 maggio, il consigliere Luca Scorcella, autorizzato dal Presidente Ceselli, ha preso la parola per informare i presenti del nuovo gruppo consiliare (rappresentato guarda caso da Ceselli e Scorcella) nato dai fuori-usciti di Forza Italia, in conseguenza della cacciata dell’Assessore Pupo da parte del sindaco.

Quando i consiglieri di minoranza hanno sottolineato la totale inopportunità e l’evidente illegittimità di un comizio elettorale (perché di questo si è trattato) all’interno di un Consiglio Comunale, alle porte di un’importante tornata elettorale, l’imparzialissimo Presidente Ceselli ha alzato la voce contro costoro, permettendo al consigliere Scorcella di continuare il suo “comunicato d’amore” verso il sindaco Pezzanesi e la destra che governa in modo arrogante la città di Tolentino.

Bene hanno fatto i consiglieri di minoranza ad abbandonare l’aula in segno di protesta per un fatto grave – aggiungono - , che sottolinea la mancanza del minimo rispetto per le regole democratiche di questa maggioranza.  In particolare stupisce l’abuso di potere perpetrato dall’attuale Presidente del Consiglio Comunale Ceselli che, noncurante delle regole e delle norme, invece di essere arbitro imparziale dell’assise, dirige il Consiglio in modo palesemente di parte, contravvenendo ad ogni principio democratico.

Il Partito Democratico non intende rimanere in silenzio – concludono - ; nei prossimi giorni verrà depositata una mozione di sfiducia contro il Presidente del Consiglio ed al contempo sarà presentato un esposto al Prefetto sui gravi fatti avvenuti in Consiglio Comunale”.

GS

 
 

Letto 440 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo