Camminata solidale della Roccaccia. L'incasso devoluto per il progetto "I Fuori Classe"

Giovedì, 19 Settembre 2019 14:17 | Letto 299 volte   Clicca per ascolare il testo Camminata solidale della Roccaccia. L'incasso devoluto per il progetto "I Fuori Classe" Camminata Solidale della Roccaccia. Alla seconda edizione liniziativa di solidarietà che si terrà a Treia il 22 settembre. Lintero incasso sarà devoluto al progetto I Fuori Classe, pensato da Antonio Quaranta, e sostenuto anche da Anteas Macerata (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà) della Cisl e dallassociazione Albero dei Cuori. Il progetto si propone di permettere laccesso ad attività sportive o culturali ai bambini dai 6 ai 13 anni che vivano in condizioni di disagio familiare. Contestualmente alla camminata, questanno a Treia saranno anche proposti quattro workshop dedicati ad altrettante categorie (giovani, insegnanti, sportivi e allenatori), una sorta di festival dal nome Autunno in Sport che si terranno il domani e dopodomani.Oggi la presentazione della tre giorni e del progetto I Fuori Classe con il vicesindaco di Treia David Buschittari, Silvia Spinaci di Cisl Macerata, Antonio Quaranta, Lorenzo Tamburrini di Anteas Macerata, Nazzareno Tartufoli dellassociazione Albero dei Cuori e Gianmarco DOrazio, mental coach di Ekis. Domenica - ha detto Buschittari - riproporremo la seconda edizione della Camminata dopo il grande successo dello scorso anno. Avevano partecipato circa 200 persone. Ringrazio ovviamente tutte le associazioni e le aziende, le scuole e le società sportive che gravitano intorno a questo progetto. La novità di questanno sarà il festival Autunno in Sport i cui incontri si terranno nellaula multimediale di Treia. Sport e solidarietà sono un binomio vincente che abbiamo portato avanti lo scorso anno e che riproponiamo con maggior convinzione questanno. A fare gli onori di casa è stata Silvia Spinaci, presidente di Cisl Macerata che ha ospitato la presentazione della tre giorni. Il patronato sostiene tante attività e tanti progetti dedicati agli anziani e ai più giovani: La Cisl è vicina ai cittadini e lAnteas è uno strumento essenziale della nostra azione. La nostra associazione di volontariato nata dentro alla Cisl ci permette di esercitare in maniera puntuale questa vicinanza. Per la Cisl prossimità e partecipazione sono la vera sfida per costruire comunità in cui si possa vivere bene. Progetti come I Fuori Classe si integrano in un contesto di progetti che Anteas e Cisl stanno sperimentando nel territorio maceratese.  Nati per sostenere il mondo degli anziani, hanno ampliato la loro offerta e i loro servizi Anteas e Albero dei Cuori che sostengono il progetti de I Fuori Classe sia attraverso iniziative economiche (come la distribuzione di agende scolastiche con offerta minima di 15 euro) che attraverso i volontari delle due associazioni. A conludere, Antonio Quaranta, ideatore del progetto I Fuori Classe e il mental coach Gianmarco DOrazio che si occuperà dei quattro workshop in programma a Treia domani e dopodomani.Questo progetto - ha spiegato Quaranta - è nato per dare una possibilità a quei bambini che sarebbero tagliati fuori dal mondo dello sport per problemi economici. Lo sport costa e per questo abbiamo stanziato per ogni ragazzo 500 euro allanno che servono per liscrizione alla società sportiva o allattività culturale che deciderà di intraprendere, per labbigliamento, lattrezzatura, le visite mediche e il trasporto. La famiglia quindi non deve pensare a nulla, solo a incitare il proprio figlio nella sua attività. Lanno scorso sono stati ben 17 i bambini treiesi coinvolti e la speranza è quella di riuscire ad aumentarne il numero. Tutto dipenderà dalla riuscita delle attività di autofinanziamento. Sport non è solo agonismo - ha affermato DOrazio - ma anche prefissarsi e raggiungere degli obiettivi ed è un elemento fondamentale di crescita. A Treia incontreremo gli studenti, gli sportivi delle società sportive locali, e poi insegnanti e allenatori che hanno un ruolo fondamentale nel consentire ai ragazzi di coniugare bene scuola e sport.g.g. 
"Camminata Solidale della Roccaccia". Alla seconda edizione l'iniziativa di solidarietà che si terrà a Treia il 22 settembre. L'intero incasso sarà devoluto al progetto "I Fuori Classe", pensato da Antonio Quaranta, e sostenuto anche da Anteas Macerata (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà) della Cisl e dall'associazione Albero dei Cuori. Il progetto si propone di permettere l'accesso ad attività sportive o culturali ai bambini dai 6 ai 13 anni che vivano in condizioni di disagio familiare. Contestualmente alla camminata, quest'anno a Treia saranno anche proposti quattro workshop dedicati ad altrettante categorie (giovani, insegnanti, sportivi e allenatori), una sorta di festival dal nome "Autunno in Sport" che si terranno il domani e dopodomani.

Oggi la presentazione della tre giorni e del progetto "I Fuori Classe" con il vicesindaco di Treia David Buschittari, Silvia Spinaci di Cisl Macerata, Antonio Quaranta, Lorenzo Tamburrini di Anteas Macerata, Nazzareno Tartufoli dell'associazione Albero dei Cuori e Gianmarco D'Orazio, mental coach di Ekis.
"Domenica - ha detto Buschittari - riproporremo la seconda edizione della Camminata dopo il grande successo dello scorso anno. Avevano partecipato circa 200 persone. Ringrazio ovviamente tutte le associazioni e le aziende, le scuole e le società sportive che gravitano intorno a questo progetto. La novità di quest'anno sarà il festival Autunno in Sport i cui incontri si terranno nell'aula multimediale di Treia. Sport e solidarietà sono un binomio vincente che abbiamo portato avanti lo scorso anno e che riproponiamo con maggior convinzione quest'anno".
A fare gli onori di casa è stata Silvia Spinaci, presidente di Cisl Macerata che ha ospitato la presentazione della tre giorni. Il patronato sostiene tante attività e tanti progetti dedicati agli anziani e ai più giovani: "La Cisl è vicina ai cittadini e l'Anteas è uno strumento essenziale della nostra azione. La nostra associazione di volontariato nata dentro alla Cisl ci permette di esercitare in maniera puntuale questa vicinanza. Per la Cisl prossimità e partecipazione sono la vera sfida per costruire comunità in cui si possa vivere bene. Progetti come 'I Fuori Classe' si integrano in un contesto di progetti che Anteas e Cisl stanno sperimentando nel territorio maceratese".  
Nati per sostenere il mondo degli anziani, hanno ampliato la loro offerta e i loro servizi Anteas e Albero dei Cuori che sostengono il progetti de "I Fuori Classe" sia attraverso iniziative economiche (come la distribuzione di agende scolastiche con offerta minima di 15 euro) che attraverso i volontari delle due associazioni. 
A conludere, Antonio Quaranta, ideatore del progetto "I Fuori Classe" e il mental coach Gianmarco D'Orazio che si occuperà dei quattro workshop in programma a Treia domani e dopodomani.
"Questo progetto - ha spiegato Quaranta - è nato per dare una possibilità a quei bambini che sarebbero tagliati fuori dal mondo dello sport per problemi economici. Lo sport costa e per questo abbiamo stanziato per ogni ragazzo 500 euro all'anno che servono per l'iscrizione alla società sportiva o all'attività culturale che deciderà di intraprendere, per l'abbigliamento, l'attrezzatura, le visite mediche e il trasporto. La famiglia quindi non deve pensare a nulla, solo a incitare il proprio figlio nella sua attività". L'anno scorso sono stati ben 17 i bambini treiesi coinvolti e la speranza è quella di riuscire ad aumentarne il numero. Tutto dipenderà dalla riuscita delle attività di autofinanziamento. 
"Sport non è solo agonismo - ha affermato D'Orazio - ma anche prefissarsi e raggiungere degli obiettivi ed è un elemento fondamentale di crescita. A Treia incontreremo gli studenti, gli sportivi delle società sportive locali, e poi insegnanti e allenatori che hanno un ruolo fondamentale nel consentire ai ragazzi di coniugare bene scuola e sport".
g.g. 

Letto 299 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo