Anselmi elezionI M. s. martino

 

Notizie sportive nelle Marche

Tirreno Adriatico: una tappa importante, quella dei muri, quella partita stamattina alle 11:30 da Castelraimondo. È dedicata a Michele Scarponi, deceduto quasi un anno fa durante un allenamento a causa di un furgone che lo ha travolto.

Dall’ultimo aggiornamento di circa cinque minuti fa, sono in cinque a dominare la fuga: Steve Morabito (Groupama-FDJ), Igor Boev (Gazprom-RusVelo), Iljo Keisse (Quick-Step Floors), Dario Cataldo (Astana) e Kristjan Koren (Bahrain Merida). In testa si trova proprio Cataldo, compagno di squadra di Scarponi.

Una giornata importante e particolare: tecnicamente, poiché gli atleti arriveranno a Filottrano dopo aver percorso 178 chilometri, passando anche per la costa. Il finale presenta diversi strappi ed il cosiddetto Muro di Filottrano con pendenza 16% da percorrere tre volte; a livello emozionale, non solo perché si ricorda Scarponi ma anche perché questa partenza voleva essere un segnale forte di ripartenza anche per il territorio colpito dal sisma: “Il tempo - ha detto pochi istanti prima del via il sindaco Renzo Marinelli, ci ha un po’ rovinato la festa ma siamo comunque in tantissimi. Vedo la gente sorridere e questa è la cosa più importante. Voglio accostare questa partenza alla rinascita del nostro territorio: un segnale forte che dobbiamo dare alla popolazione tramite questi corridori che lottano per raggiungere gli obiettivi, e noi dobbiamo lottare come loro”.

(Il sindaco Renzo Marinelli con Damiano Caruso e Fabio Luna, presidente Coni Marche)

Marinelli con Damiano Caruso e il presidentedel Coni regionale

 

C’era commozione e emozione anche tra gli atleti, prima di posizionarsi ai nastri di partenza. Il primo ad intrattenersi con la stampa per qualche istante è stato Nicola Bagioli, del team Nippo Vini Fantini Europa Ovini, leader della classifica scalatori Tirreno-Adriatico: “è una grande emozione anche se non conoscevo benissimo Michele scarponi. È il secondo anno che sono professionista, ho corso poco con lui ma dal ricordo che ho, era una persona molto simpatica e con la battuta sempre pronta. È un’emozione ancora più grande correre questa tappa”.

 

(Nicola Bagioli al foglio firme)

Nicola Bagioli

A seguire, Dario Cataldo del team Astana, di cui faceva parte Scarponi: “Oggi è una giornata molto particolare che stiamo vivendo in modo un po’ strano. È un misto tra malinconia e il sorriso che ci esce guardando i gemellini di Michele (che erano presenti insieme alla mamma, ndr). È tutto molto strano, sembra ieri - dice - e invece è passato un anno quasi. Cercheremo di dare il massimo per onorarlo al migliore dei modi”.

A concludere, Damiano Caruso del team Bmc: “Oggi è una giornata che ha tanti significati, il più importante è quello di ricordare Michele. Sarà anche una giornata importante per difendere questa maglia. Una tappa dura, difficile, il tempo fa diventare tutto ancora più incerto ma daremo il massimo”.

(Dario Cataldo)

Dario Cataldo

 

(Altre foto della partenza)

tirreno adriatico 2018 2

tirreno adriatico 2018

Tirreno Adriatico 2018 3

Tirreno Adriatico 2018 5

Tirreno Adriatico 2018 4

Pubblicato in Sport

La Tirreno-Adriatico, la corsa ciclistica dei due mari, nella quarta tappa di ieri Foligno-Sassotetto, ha attraversato la provincia di Macerata e in particolare una parte dei comuni colpiti dal siama del 2016. Un gesto di solidarietà da parte degli organizzatori della corsa che apre la stagione, ampiamante ripagato dalla presenza e dall'affetto del numeroso pubblico presente lungo tutto il percorso e in particolare all'arrivo, a Sassotetto di Sarnano.

DSC 0041

 

Era la tappa più dura con arrivo in salita. Partiti da Foligno e superato il valico di Colfiorito, è iniziata una sequenza di salite e discese che non ha dato attimi di respiro ai corridori. Sono state scalate tra le altre le salite di San Ginesio, Gualdo e Penna San Giovanni, classificate GPM, Gran premio della montagna. Il tracciato si presentava estremamente articolato sia altimetricamente che planimetricamente. Spettacolare la salita finale a Sassotetto da Sarnano di 14.2 km, al 5.8% di media e con massime fino al 12%.

Diversi, come dicevamo, i comuni colpiti dal terremoto e attraversati dalla carovana della competizione su due ruote: Serravalle, Muccia, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cessapaolombo, Belforte del Chienti, Serrapetrona, Colmurano, Urbisaglia, Tolentino, San Ginesio, Gualdo, Penna San Giovanni, Sant'Angelo in Pontano, Amandola e infine Sarnano. La tappa è stata vinta da Mikel Landa.

Nel tratto di attraversamento a Tolentino, all'imbocco del ponte del Diavolo, un ciclista ha avuto un incidente: si tratta di Dani Moreno, della EF, che ha urtato un paletto posto lungo la carreggiata. Il ciclista è stato soccorso e trasportato all'ospedale. Dai controlli i medici hanno riscontrato una lussazione alla spalla, prontamente curata. Moreno si è ritirato dalla gara e una volta uscito dall'ospedale dopo le cure è stato accompagnato all'arrivo per rincontrare i suoi compagni di squadra.

DSC 0046

DSC 0044

DSC 0049

 

Oggi partenza da Castelraimondo e, dopo il passaggio lungo i comuni della costa, arrivo a Filottrano, per l'omaggio all'indimenticato Michele Scarponi, l'aquila di Filottrano, deceduto il 22 aprile 2017 in seguito ad un incidente stradale mentre si preparava al giro d'Italia lungo le strade della sua Filottrano.

(foto di Lorenzo Boccanera)

DSC 0034

DSC 0038

DSC 0043

DSC 0013

DSC 0022

Pubblicato in Sport
Sabato, 10 Marzo 2018 13:00

Oggi e domani si corre la StraCivitanova

Tutta la città guarda con entusiasmo alla StraCivitanova: imprenditori, podisti della domenica e naturalmente gli atleti professionisti che in tutti questi anni hanno reso questa competizione, organizzata dall'Atletica Civitanova e dall'Assessorato allo Sport del Comune insieme a tanti sponsor, degna del podio della nostra Regione.

Sandro Antognini della Fidal ha presentato la 44esima edizione della manifestazione sportiva che si svolgerà oggi e domani, esprimendo grande soddisfazione per le tante novità e i tanti estimatori che ogni anno la fanno crescere.

La StraCivitanova è la manifestazione più longeva della città promossa da Sergio Bambozzi dell'Atletica Civitanova, che ci ha creduto e continua a crederci, arricchendola di iniziative.

Quest'anno sono due le giornate. I primi a darsi battaglia saranno i giovani, si inizia sabato pomeriggio alle ore 16 col Trofeo Giovanile GOBA per ragazzi e cadetti. Nel 2017 furono 2500 i partecipanti – ha detto Bambozzi – Quest'anno sono dieci le regioni rappresentate, con prevalenza di partecipanti dall'Umbria. Ringrazio l'Amministrazione comunale per la vicinanza e il grande sostegno che ci ha dato”.

E' l'appuntamento che apre la bella stagione – ha detto l'assessore al Turismo Maika Gabellieri - ed ha una duplice valenza: quella sociale e sportiva e quella turistica, perché Civitanova viene raggiunta da tantissime persone che arrivano da fuori città. E' un appuntamento molto partecipato di cui siamo orgogliosi ed è bello vedere tanto entusiasmo non solo tra gli appassionati dello sport ma anche tra gli imprenditori che la sostengono. Lavoriamo uniti per rendere ancora più straordinaria questa giornata da trascorrere a Civitanova”.

Da oggi a domani sarà un susseguirsi di appuntamenti tra Mezza Maratona, RUN10 km, Nordic Walking, passeggiata rosa, Stracanina ma anche incontri su salute, benessere e alimentazione.

Presente alla conferenza anche l'assessore Ermanno Carassai, da sempre tra gli iscritti alla corsa, che ha annunciato l'approvazione del progetto per il collegamento delle ciclabili dal lungomare sud con Porto sant'Elpidio e a nord con Porto Potenza, finanziato dalla Regione Marche.

Alla Stracivitanova quest'anno ci sarà anche il gruppo dell'Anthropos, reduce da un titolo mondiale: per la prima volta i disabili correranno non scorporati ma insieme a tutti gli altri atleti.

La giornata clou è domenica 11 marzo, ritrovo alle ore 8.00 al Varco sul Mare per la registrazione e alle 9.30 si parte con la Mezza Maratona di 21 km assieme alla prima edizione della RUN Radio Linea non competitiva di 10,5 Km. I riflettori nazionali saranno puntati sugli atleti del Campionato Italiano Paralimpico di mezza maratona FISPES. Al via passeranno anche il gruppone di Nordic Walking, quello della Stacivitanova Donna e la Stracanina. Le premiazioni si terranno sempre al Varco sul Mare intorno alle ore 11.45.

Nel pomeriggio riprenderanno gli incontri presso la Palazzina Sud di Lido Cluana per il Punto Salute. Si inizia alle 16.30 con “L’Alimentazione dello Sportivo” a cura della Facoltà di Scienze del Fitness e dei Prodotti della Salute di UNICAM. A seguire sarà invece lo chef Mauro Garbuglia di Wild Food ristorante Natura che si esibirà in uno show cooking di grande interesse e attualità: Alimentazione Vegana per non Vegani. Infine alle 18.00 l’incontro con lo scrittore e atleta Luigi del Buono che presenterà il suo libro “Maratona! My friend”, la storia di un mezzofondista che, giorno dopo giorno, capisce cosa vuol dire rinunciare a qualcosa in favore della realizzazione di un sogno.

Durante la due giorni della Stracivitanova dalla mattina fino alle ore 20.00, tra Lido Cluana saranno presenti espositori di Street Food Filiera Corta BIO della rete impresa Vivi La Tua Terra. Si aggiungerà la domenica in Piazza XX Settembre anche il Mercato con i prodotti dei Sibillini.

PERCORSO SU: https://www.scribblemaps.com/maps/view/stracivitanova/stracivitanova

Pubblicato in Sport
A San Severino Marche, un operaio rumeno di 21 anni, incensurato e residente in Abruzzo, è stato denbunciato per resistenza, danneggiamento, ubriachezza e segnalato  quale assuntore di stupefacenti all'Autorità  Giudiziariai. Il giovane, con tutta probabilità proprio sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, si sarebbe reso responsabile del danneggiamento di un'auto parcheggiata davanti ad una balera del luogo, dove avrebbe compiuto anche atti lesionistici. Qualcuno ha avvertito il 112. Sul posto sono giunti i Carabinieri della Compagnia  d Tolentino che, una volta identificato il ragazzo, si sono ritrovati ad essere minacciati di morte e ad essere colpiti più volte dal giovane, con calci e pugni, senza riportare lesioni.  
Immobilizzato e trasportato  al pronto soccorso dell'ospedale di Camerino, dalle analisi il 21enne  è risultato positivo all'assunzione di cocaina. 
Pubblicato in Sport

Castelraimondo si prepara per la partenza della 5° tappa della Tirreno-Adriatico, in programma per questa domenica mattina, 11 marzo. La tappa è quella dedicata a Michele Scarponi, e infatti si concluderà proprio a Filottrano. Il clou emotivo – dunque – della corsa dei due mari, che per la quarta volta torna a Castelraimondo. Una tappa che sarà anche decisiva per la classifica finale, definitiva dagli organizzatori “la tappa dei muri”.

“È facile intuire come ciò rappresenti un’occasione unica per il Comune di Castelraimondo – ha affermato il sindaco, Renzo Marinelli, nella lettera inviata ai cittadini, con la quale li ha ringraziati per la collaborazione per la riuscita della manifestazione – di conseguenza, per l’intero comprensorio provinciale, dal punto di vista della visibilità, dell’impatto mediatico e della diffusione dell’immagine e delle peculiarità della nostra terra. Si tratta di un evento che richiede un’elevata capacità organizzativa; c’è, perciò, bisogno dello sforzo di tutti, per cogliere appieno tutte le opportunità che l’importanza di questo evento offrirà. Per questo invitiamo ciascuno di voi a collaborare per mostrare al meglio il nostro territorio, sia abbellendo con fiori o piante le abitazioni che si trovano lungo il percorso che quest’anno sarà lungo in quanto come potete vedere dalla piantina allegata saranno toccati diversi quartieri.

Sarà d’altro canto importante rispettare le indicazioni del personale della protezione civile addetto alla viabilità ed evitare ogni comportamento che possa minare la sicurezza della gara, in particolare dovrà essere posta particolare attenzione a non occupare in alcun modo la sede stradale ed impedire agli animali, in particolar modo ai cani, di girare liberi per le strade. Il passaggio della corsa comporterà, inoltre, qualche sacrificio per la viabilita poiché il transito delle auto dovrà subire dei fermi o rallentamenti nel momento in cui passeranno i ciclisti. La circolazione dei veicoli in alcuni tratti di strada all’interno del Capoluogo sarà regolamentata come indicato di seguito:

  1. dalle ore 14.00 di sabato 10 marzo fino alle ore 16.00 di domenica 11 marzo è vietato il transito e la sosta dei veicoli in Piazza della Repubblica e in Piazzale della Vittoria – Aree indicate in verde sulla mappa.
  2. dalle ore 01.00 alle ore 14.00 di Domenica 11 marzo è vietato il transito e la sosta dei veicoli in Corso Italia, in Via Giovanni XXIII, in Via Verdi, in Viale Brugnola, nel parcheggio adiacente Via Brugnola, in Piazza Dante, in Via Battisti, in Via Mazzini, nel tratto di Viale Europa compreso tra Via Brugnola e Largo della Libertà ed in Largo della Libertà – Aree indicate in rosso sulla mappa.
  3. dalle ore 06.00 alle ore 14.00 di Domenica 11 marzo è vietata la sosta dei veicoli nel tratto di Via Brugnola compreso tra Viale Europa e Via Battisti, nel tratto di Viale Europa compreso tra Viale Brugnola e la S.S. 256, in Via Piancatelli, in Via G. Pascoli, nel tratto di Via Betti compreso tra la S.S. 256 e Via G. Pascoli, sulla S.S. 256 e sulla S.S. 361 – Aree indicate in giallo sulla mappa. Negli stessi tratti è vietato il transito dei veicoli durante il passaggio dei partecipanti alla corsa ciclistica che inizierà indicativamente alle ore 11.40.

Fermo restando che nelle aree suindicate non dovranno essere presenti veicoli in sosta per tutta la durata dei divieti, va tenuto presente che eventuali veicoli lasciati in sosta nelle vie interne a quelle in cui vige il divieto di transito e sosta (area verde e area rossa) utilizzate per la sosta dei veicoli al seguito della corsa non potranno circolare su quest’ultime per allontanarsi dal centro cittadino per l’intera durata dei divieti. Si consiglia, pertanto, di parcheggiare i propri veicoli al di fuori delle aree interne alle zone indicate in rosso ed in verde. Si segnala inoltre che, per motivi di sicurezza, i cassonetti per la raccolta dei rifiuti posizionati nelle aree rossa, verde e gialla, indicate nell’allegata mappa, nel giorno di svolgimento della corsa verranno rimossi”.

Pubblicato in Sport

Attese oltre 800 persone per la quinta tappa della Tirreno Adriatico. La partenza, domenica 11 marzo alle 11:30, sarà a Castelraimondo in piazza della Repubblica. Presentato il programma nella sede dell’Unione Montana del Potenza e dell’Esino. Presenti il sindaco di Castelraimondo Renzo Marinelli, il sindaco di Treia Franco Capponi, l’assessore allo sport di San Severino, Paolo Paoloni e l’assessore allo sport di Castelraimondo Elisabetta Torregiani, nonché il presidente dell’Unione Matteo Cicconi.

“Una manifestazione ormai tradizionale per il nostro territorio - ha detto Cicconi - di particolare importanza non solo dal punto di vista sportivo ma anche di rilancio. Parteciperanno tutti i più grandi campioni del ciclismo ma sarà un’occasione anche per promuovere, valorizzare e sostenere il territorio. Sono convinto che per ripartire sia importante prendere spunto dagli atleti che impiegano tutta la grinta e l’energia per superare un ostacolo e raggiungere l’obiettivo”.

La tappa attraverserà San Severino per circa 9 chilometri e Treia per circa 20 chilometri, dopo di che passerà per Montelupone, Morrovalle, Civitanova, Porto Potenza, Porto Recanati, Osimo, e terminerà a Filottrano, città natale di Michele Scarponi.

“Sarà una mattinata di festa - ha commentato Marinelli - e l’orario ci permetterà, tempo permettendo, di vivere a pieno le emozioni di un evento del genere. Si potranno vedere da vicino gli atleti, parlare con loro e assistere a tutta la preparazione tecniche che c’è dietro ad ogni competizione. Sarà un momento anche per farci conoscere, un segnale forte, e crediamo che potrà contribuire a donare un sorriso, anche solo per un giorno, a chi è in difficoltà”.

Dal canto suo Capponi ha ricordato il legame affettivo con Michele Scarponi “che con la sua voglia di vincere, la sua naturalezza, rappresentava al meglio il nostro territorio. Sarebbe stato un testimonial perfetto”.

Sempre per il legame con la famiglia Scarponi, si è detto orgoglioso del passaggio nel territorio settempedano l’assessore Paoloni. “È anche un’occasione ghiotta per valorizzare il nostro territorio, cosa di cui abbiamo molto bisogno”.

Ad illustrare alcuni dettagli tecnici, l’assessore Torregiani: “Il via sarà da piazza della Repubblica, poi gli atleti passeranno per alcune vie del centro. Sarà un’importante vetrina, dato che la Tirreno Adriatico è una competizione propedeutica, di preparazione, ai tour ciclistici più importanti. Ci saranno i più grandi campioni. Lungo Corso Italia - ha aggiunto - saranno posizionati tutti i pullman dei team e i visitatori potranno avvicinarsi, vedere e parlare con gli atleti che sono sempre molto disponibili. Gli alloggi della zona - ha concluso - sono già tutti al completo. Si prevedono circa 800 persone, di cui 180 atleti, più personale dei team e famiglie”.

Pubblicato in Sport

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo