Notizie sportive nelle Marche
Vincenzo Nibali, uno dei pochi atleti nella storia del ciclismo per aver vinto contemporaneamente 2 Giri D’Italia, il Tour de France, la Vuelta di Spagna, la Milano - Sanremo, 2 Campionati Italiani, è il testimonial della Regione Marche per i prossimi due anni per la promozione del turismo outdoor e del bike, un cluster della offerta turistica sul quale la Regione intende investire in Italia e all’estero. Questa mattina, a Parma dove domani su correrà il Campionato Italiano, nel ritiro della sua formazione ciclistica (la Bahrain Merida), alla presenza dei suoi agenti, il dirigente del Turismo della Regione Marche Raimondo Orsetti ha sottoscritto il contratto che lega il campione Nibali alla promozione del cluster del bike marchigiano. Un legame che nei prossimi due anni veicolerà l’immagine del turismo esperienzale specie nelle zone interne, quelle che sono maggiormente sofferenti a seguito del sisma del 2016. E Nibali certamente non si risparmierà avendo già assicurato la sua presenza in quei territori per girare gli spot e scattar le foto che serviranno per promuovere quei territori e le Marche in Europa e in Italia. Nibali ha assicurato la sua presenza per alcuni giorni nelle Marche dopo il Tour, che dalla prossima settimana lo vedrà tra i grandi favoriti per la vittoria finale. “Con Nibali testimonial - ha commentato l’assessore regionale al Turismo Moreno Pieroni - intendiamo promuovere con forza e con decisione, non in modo episodico, un prodotto turistico che vede la nostra regione come destinazione turistica in crescita e sempre più di tendenza. Con impegno anche di tutti gli operatori, punteremo ad offrire servizi di qualità per fare della nostra terra, una destinazione di. qualità e di tendenza”. Al termine della sottoscrizione dell’accordo Vincenzo Nibali è stato raggiunto da una telefonata del Presidente della Regione Luca Ceriscioli, nel corso della quale il campione siciliano ha manifestato la volontà di organizzare nella nostra regione delle attività legate al suo nome ed al cicloturismo. Il Presidente nel ringraziare ha assicurato la massima attenzione ed il sostegno a questi eventi (Gran fondo), che sicuramente consacreranno le Marche come una primaria regione drl settore bike.
Pubblicato in Sport
Tolentino premia gli atleti e le squadre che si sono distinti per i risultati agonistici raggiunti nelle diverse discipline sportive nei campionati e nelle gare delle stagione appena conclusa.

"E' stata una bella festa - dice l'assessore allo Sport, Fausto Pezzansi, una bella riunione di cittadini che hanno espresso in un unico abbraccio con l'amministrazione la soddisfazione per i risultati ottenuti.

Il pezzo forte di quest'anno è stata sicuramente la vittoria del Tolentino che dall'Eccellenza è passata in Serie D, proprio nel'anno del centenario ed è stato per questo un momento molto toccante. 
La disciplina più numerosa - prosegue - è quella del nuoto dove, sia singolarmente che di squadra, ci sono molti atleri che si stanno imponendo. Sicuramente di supporto, per questo, la vicinanza dell'Arena. Poi abbiamo anche molti premiati nel karate, amato da tanti bambini e quest'anno abbiamo anche un terzo posto nazionale per la squadra di bocce.
Non dimentichiamo poi personaggi come Fabrizio Castori, allenatore del Carpi in serie B, che anche se quest'anno ha visto una retrocessione abbiamo comunaue voluto premiare dimostrando che per noi è un esempio dei valori alti dello sport, sempre. E anche  Raffaele Gesuelli viceallenatore della Sangiustese in serie D che per il secondo anno consecutivo ha vinto il premio della disciplina, dsimostrando quindi di aver trasmesso ai suoi il rispetto per gli avversari".


Sono stati consegnati attestati di merito all’Unione Sportiva Tolentino per la brillante vittoria nel campionato di Eccellenza, alla squadra degli Allievi e a Luca Cicconetti titolare nella nazionale dilettanti Under 18.

Premi anche ad Andrea Gattari, Graziano Pettinari e Matteo Salvucci della Bocciofila Tolentino che hanno conquistato la medaglia di bronzo ai campionati italiani categoria C. La Bocciofila Tolentino è risultata essere anche la prima società italiana tra le 6.600 operanti nel nostro paese ed è stata insignita del prestigioso “Premio Marche Bowls FIB Award 2018.

Riconoscimenti al Borgorosso che nel primo anno di attività ha conquistato la promozione nel campionato di serie C2 di calcio a 5, alle Cantine Riunite che ha vinto la Coppa Marche femminile di calcio a 5 e all’Elfa Tolentino 2° classificata nel Campionato di Seconda Categoria di calcio.

Premiata anche la squadra femminile under 16 per la vittoria del Trofeo Ciminari e la squadra di Prima Divisione maschile della Futura Volley.

Per il karate sono stati menzionati e premiati Riccardo Concettini, Nicolas Morbidoni, William Garcia Caveda, Matilde Corvatta e Selena Sforzini del DojoKyuShin; tutti si sono distinti per il numero delle medaglie vinte ai campionati regionali.

Tantissimi gli atleti dell’Associazione Nuoto Pallanuoto Tolentino che hanno conquistato importanti medaglie e che hanno anche partecipato a competizioni nazionali e internazionali nel nuoto: Caterina Meschini, Viola Schiavoni, Ilaria Simoncini, Marta Fornaro, Linda Bastia, Alessandro Gattari, Nicolò Brugnoni, Massimiliano Fornaro. Premiati nella categoria “salvamento” a Lorenzo Maccari, Alessandro Luchetti e Mattia Luciani.

Infine per la pallanuoto riconoscimenti e attestati di merito alla squadra under 11 vincitrice dei Campionati Interregionali Marche/Umbria estivo ed invernale, alla squadra under 13 maschile prima classificata nel Campionato interregionale Marche/Umbria girone Eccellenza e alla squadra under 17 maschile prima classificata nel Campionato interregionale Marche/Umbria Girone regionale.  

Riconoscimenti a Fabrizio Castori, allenatore del Carpi in serie B, a Raffaele Gesuelli Viceallenatore della Sangiustese in serie D, a Caterina Cavarischia prima classificata alla CrazyRun e a Roberto Sorichettiportiere della Settempeda neo promossa in Prima Categoria.

Tanti applausi e qualche lacrima, specie di qualche genitore e nonno. Una bella festa dedicata allo sport che ancora una volta testimonia il grande lavoro di tantissime società, tecnici, educatori, allenatori, dirigenti e volontari che donano il proprio tempo, specie ai giovani, per la diffusione della pratica sportiva e per insegnare i più alti valori della lealtà, del rispetto dell’avversario e delle discipline agonistiche. Tolentino si conferma esempio da seguire sia per i tanti risultati di prestigio raggiunti dalle società operanti sul territorio ma anche per la qualità dell’impiantistica sportiva.

GS

Pubblicato in Sport
Arriva l’appuntamento principale della stagione CAEM/Scarfiotti. Nel prossimo fine settimana auto d’epoca tra il territorio ascolano, fermano e maceratese, con prove a cronometro, tradizioni e cultura.
Siamo ormai a ridosso della 24^ edizione del Trofeo Scarfiotti, l’omaggio del club CAEM al grande campione, il più eclettico nella storia dell’automobilismo marchigiano e tra i migliori italiani.
La manifestazione a calendario ASI continua anno dopo anno a ricevere riconoscimenti nazionali, che assommano a nove Manovelle d’Oro, quattro premi speciali ed un encomio, a segno di una garanzia di qualità organizzativa acquisita nel tempo e che si misura sempre con nuove proposte.

Le operazioni preliminari si apriranno venerdi 14 giugno dalle ore 16 alle 22 presso il San Paolo Hotel di Piane di Montegiorgio (Fermo), con la possibilità per i partecipanti di visitare alcuni outlet di firme prestigiose. Sabato 15 dalle ore 8,30 alle 9,30 supplemento di operazioni preliminari e briefing dell’organizzazione prima di affrontare il lungo e suggestivo percorso di circa 170 km suddivisi in due tappe, con 3 controlli timbro, 4 controlli orari e 57 prove da disputare in 6 sezioni: Montegiorgio, Gualdo, Sassotetto e Comunanza il primo giorno, Montegiorgio e Servigliano la domenica. La prima tappa del sabato da tradizione è la più impegnativa e vede in programma il via alle 9,46 per il primo equipaggio con al mattino la disputa delle prove a Montegiorgio, Gualdo e Sassotetto, prima della discesa verso Sarnano, dove ci sarà la sosta pranzo. Nel pomeriggio il via sarà alle 14,30 in direzione Comunanza (Ascoli Piceno) per la quarta ed ultima sezione di prove della prima tappa. A seguire interessante sosta al Birrificio Le Fate con la degustazione di birre artigianali. Alle ore 17 il via per Montedinove (Ascoli Piceno) con sosta in centro storico e visita del borgo, prima del rientro serale e cena a Piane di Montegiorgio. Nella prima giornata il programma sarà ravvivato anche da un singolare concorso fotografico tra i concorrenti chiamati ad immortalare con il loro cellulare l’atmosfera del Trofeo Scarfiotti.

Domenica 16 giugno alle ore 9 avvio della seconda tappa con la quinta sezione di prove presso l’Ippodromo e l’itinerario verso Servigliano (Fermo) dove oltre all’ultima sezione di prove a cronometro è prevista la visita al locale “Campo di Concentramento e Casa della Memoria”. Il rientro sarà verso Piane di Montegiorgio ed il Ristorante “Oscar e Amorina” per il pranzo conclusivo e le premiazioni delle classifiche di merito per le categorie “ante 1940”, “post 1940” e “post 1965”, oltre alla “femminile” ed alla speciale classifica “Caem Young”.

Lo staff organizzatore del club CAEM/Lodovico Scarfiotti ringrazia nell’occasione per il supporto San Paolo Hotel, Tecnostampa, G.M. Meccanica, Ca.Bi. Gomme e Water M.

scarfiotti 5




Pubblicato in Sport

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo