Accolta con vero piacere la notizia della novità dei 'concerti al tramonto' di RisorgiMarche il cui avvio è previsto martedì 23 luglio da Camerino. Sarà l'incantevole scenario della Rocca borgesca ad ospitare, con inizio  alle ore 19,  il primo dei sette concerti, pensati dal festival di Neri Marcorè per entrare direttamente nelle zone colpite dal terremoto. Una scelta motivata da una più incisiva azione di visibilità nei confronti di questi luoghi. 
Dopo il concerto di Tosca ai Piani di Monte Torroncello (tra i Comuni di Camerino, Sefro e Serravalle di Chienti) rivelatosi un perfetto connubio tra natura, musica e poesia, dalla città ducale  ci si potrà immergere  in quello che si preannuncia come un appuntamento di rara suggestione e in cui il silenzio dei luoghi, sarà spezzato dalla forza della musica. 

"Si tratta di una novità per noi bellissima e che abbiamo accolto con grande favore - ha detto l'assessore alla cultura e al turismo del Comune di Camerino Giovanna Sartori - Giovedì scorso è stata un'esperienza bellissima, in un posto magico, per un concerto che ci ha rapiti. Pensare che potremo ripeterla direttamente tra le mura della nostra città, non nascondo che ci emoziona molto. È un momento che riporta i riflettori sul nostro territorio, ma anche una possibilità per le nostre zone. Devo ringraziare gli uffici comunali che hanno fatto e stanno facendo gli straordinari, affinché possa essere tutto pronto per martedì.  È un appuntamento che vogliamo e affrontiamo con grande entusiasmo; ammetto che è anche un motivo di gioia sentire dagli organizzatori di RisorgiMarche che l'idea di partire da Camerino è stata dettata anche dall'entusiasmo e dalla collaborazione che abbiamo mostrato. Sono convinta che la nostra città e i nostri territori possano dare tanto, quindi ben vengano queste occasioni".
Il concerto avrà un numero limitato di presenze, per ragioni di sicurezza. 
Per prenotarsi al concerto di Camerino, accedere ad internet,digitare Rosso Petrolio- Concerto nei Borghi al tramonto e inserire i propri dati. 



Tutto pronto ai Piani di Monte Torroncello per il terzo appuntamento con RisorgiMarche.
Sarà Tosca ad incantare le colline maceratesi.
Con lo zaino pronto e le scarpe da trekking non resta che scegliere tra i tre percorsi che da Camerino, Sefro e Serravalle di Chienti condurranno il pubblico verso una nuova emozione.
Tre, infatti i percorsi a piedi che si potranno scegliere: quello di Sant'Erasmo (Camerino - 8 km) inizia dall'omonima frazione e sale per una strada solo inizialmente asfaltata fino alla frazione Nibbiano. In breve il percorso diventa una ombreggiata carrareccia, oggi in disuso e non è più accessibile ai mezzi carrabili. Il cammino, in continua ma costante dolce salita, regala magnifici panorami, che spaziano dalla collina dove sorge la città di Camerino fino ai Monti Sibillini. Giunti in prossimità della Fonte Ca’ e al Passo Varano, si continua su un breve sentiero affiancato alla pineta, per poi scendere negli ampi prati di un allevamento solo in parte recintato ma, per l’occasione, aperto al pubblico. In breve si giunge al luogo del concerto sui Piani di Monte Torroncello.

C'è poi il percorso Frazione Agolla (Sefro - 5 km) che parte superato il varco a fine abitato, ed è una carrareccia abitualmente utilizzata da chi ancora oggi lavora i terreni e gli allevamenti in quota nell’area di Montelago. Superato il passo Tribbio, dove è anche possibile scendere su un facile sentiero per visitare la grotta del Beato Bernardo, e la vicina Fonte Pigno, il percorso continua ancora in salita fino ad una deviazione a sinistra che conduce verso i piani di Monte Torroncello e all’area concerto. Nell’ultimo tratto il percorso pedonale coincide con la strada di servizio utilizzata dai mezzi dell’organizzazione e di soccorso, ma è possibile non lasciarsi distogliere dalla bellezza dei luoghi camminando lungo i vicini prati.

Infine il percorso di Frazione Copogna (Serravalle di Chienti - 5,9 km) quasi interamente su strada asfaltata non ombreggiata, con una pendenza continua e costante fino al Passo Salegri. Da lì si apre la vista sul piano superiore di Montelago, una suggestiva conca a circa 900 mt di quota circondata da rilievi appenninici che, con il Monte Igno, raggiungono i 1.435 mt. Si continua in discesa fino a superare il rifugio/ristoro di Montelago, le fresche acque della Fonte Ca’ e il Passo Varano, un taglio artificiale voluto nel 1.458 da Giulio Cesare da Varano, signore di Camerino, e ottenuto abbattendo la barriera naturale di roccia che separava i due piani. L’opera favorì il deflusso delle acque dal piano superiore a quello inferiore, e ancora oggi si sentono le acque scendere verso l’inghiottitoio sul piano inferiore, mentre in inverno creano un meraviglioso lago. Il cammino in questo punto attraversa un breve sentiero affiancato alla pineta, per poi scendere dal negli ampi prati di un allevamento, in parte recintati, che per l’occasione saranno aperti al popolo di RisorgiMarche. In breve si giunge al luogo del concerto sui Piani di Monte Torroncello.

Come per gli altri concerti seguiremo l'evento con foto e video. Segnale permettendo, vi aggiorneremo con collegamenti in diretta Radio e Facebook.
Continuate quindi a seguirci sui nostri canali.

GS

auto WhatsApp Image 2019 07 18 at 14.06.13

WhatsApp Image 2019 07 18 at 14.21.06

WhatsApp Image 2019 07 18 at 14.18.52

WhatsApp Image 2019 07 18 at 14.07.42

aWhatsApp Image 2019 07 18 at 14.35.48

WhatsApp Image 2019 07 18 at 14.39.28

aWhatsApp Image 2019 07 18 at 14.41.00

WhatsApp Image 2019 07 18 at 16.19.45
stand del merchandising gestito dall'Anffas Sibillini Onlus

WhatsApp Image 2019 07 18 at 15.25.20

WhatsApp Image 2019 07 18 at 15.25.20 1

WhatsApp Image 2019 07 18 at 15.25.19

WhatsApp Image 2019 07 18 at 16.19.18

WhatsApp Image 2019 07 18 at 15.38.04
Le prove di Tosca 
WhatsApp Image 2019 07 18 at 15.53.16
Le prove di Tosca 

WhatsApp Image 2019 07 18 at 15.59.55
la scaletta

WhatsApp Image 2019 07 18 at 16.59.35

WhatsApp Image 2019 07 18 at 16.59.43

WhatsApp Image 2019 07 18 at 17.10.27

WhatsApp Image 2019 07 18 at 17.13.25
il pubblico

WhatsApp Image 2019 07 18 at 17.14.12

F542D31E 3066 47CE 829C 61EDFD7B145A

EEC6EB9B C32F 4289 AD87 386CD44D2BDD

AC80ECED 5867 46AA A3DF 2F9F62995697

B7DFA4D4 FD3A 4CE6 AAC5 285E1E33D441


WhatsApp Image 2019 07 18 at 18.37.39
WhatsApp Image 2019 07 18 at 18.46.48
Questa mattina il taglio del nastro alla nuova Biblioteca giuridica dell'università di Camerino.  Quaranta postazioni in più per lo studio degli studenti e ben 40mila testi da consultare.
Tanta la soddisfazione del magnifico rettore, Claudio Pettinari: "È stato un percorso lungo - ha detto - , inauguriamo uno spazio per tutto l’ateneo e per la scuola di Giurisprudenza. L’Ateneo cresce se tutte le scuole crescono. Si deve camminare insieme in maniera condivisa. 
Abbiamo portato 40mila libri, coprendo tutte le aree della scuola di Giurisprudenza, con uno sguardo anche a quelle parti storiche che hanno reso importante la nostra scuola. Vogliamo vedere la biblioteca viva.
Abbiamo un patrimonio librario notevole che non può restare in quelle condizioni, anche quando comincerà la ricostruzione dovremo capire come fare. Cercheremo di fare il massimo come abbiamo fatto per questo lavoro".

WhatsApp Image 2019 07 17 at 12.30.18

Felice Mercogliano, delegato del rettore per lo sviluppo e il coordinamento del sistema bibliotecario ha invece esposto l'idea di biblioteca affinchè sia di auspicio per quella dell'ateneo: "La  biblioteca è il luogo dove, nell’età giovane in cui tutto sembra possibile, si può trovare quello che non c’è altrove. Si può leggere senza il bisogno di un ritorno immediato, ma solo per una vera esigenza quotidiana".  
Non un traguardo, ma un punto di partenza per il Polo museale e bibliotecario dell'ateneo: "Come museo - ha detto Gilberto Pambianchi, direttore del Polo - stiamo portando avanti molte iniziative perché, anche non avendo più una sede, dobbiamo pensare ad un museo itinerante. Abbiamo acquistato il planetario, ci saranno novità importanti. Partecipo con emozione alla gioia della scuola di Giurisprudenza per questa apertura".

L'argomento sarà approfondito con foto ed interviste nell'edizione de L'Appennino Camerte della prossima settimana.

GS

WhatsApp Image 2019 07 17 at 12.30.20 1

WhatsApp Image 2019 07 17 at 13.47.14






E’ dell’università di Camerino il nuovo Vice Direttore per il triennio 2018-2021 del CIRM-IMN, il Centro Interuniversitario di Ricerche sulla Malaria-Italian Malaria Network.
Guido Favia, direttore della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria dell’Università di Camerino, è stato eletto Vice Direttore del centro di ricerca finalizzato al potenziamento e al coordinamento degli studi che riguardano i principali aspetti della malattia, che vede la collaborazione tra ricercatori di diversi Atenei italiani e dell’Istituto Superiore di Sanità. L’Italian Malaria Network rappresenta in Italia il punto di riferimento per la ricerca sulla malaria.

Favia è un parassitologo e da molti anni è impegnato in attività di ricerca scientifica relative al controllo delle più pericolose malattie infettive che affliggono in particolare i paesi del terzo mondo, tra cui la malaria, zika e dengue.

“Sono estremamente soddisfatto – dice – per questo nomina, che rappresenta non soltanto una bella gratificazione personale, ma anche un importante riconoscimento della qualità e dell’eccellenza della ricerca e dei ricercatori di Unicam. Ringrazio l’Ateneo ancora una volta per le opportunità che offre ai propri ricercatori”.
Aggregare pensieri, parole, anime. E' il desiderio e lo spirito di RisorgiMarche, festival di solidarietà per le comunità colpite dal sisma, ideato da Neri Marcorè con Giambattista Tofoni,  che prosegue giovedì 18 luglio con il concerto di Tosca ai Piani di Monte Torroncello, tra i comuni di Camerino, Sefro e Serravalle di Chienti. Per la prima volta Camerino si prepara ad accogliere il pubblico del Dopofestival, organizzato in collaborazione col Cus Camerino, approfittando degli Europei universitari di Tennistavolo.
IMG 20190716 151841
La presentazione dell'evento ha avuto luogo nel corso di una conferenza stampa  che ha riunito l'assessore alla cultura e al turismo Giovanna Sartori, il consigliere delegato alle politiche giovanili Riccardo Pennesi in rappresentanza del Comune di Camerino e il consigliere Marco Crispiciani  per il Comune di Sefro. Idealmente presente anche il terzo Comune coinvolto di Serravalle del Chienti, la cui amministrazione ha inviato il suo saluto. Spirito collaborativo per un'iniziativa che coinvolge una vasta zona  e che innesta nella volontà di lavorare uniti per un territorio.
"Bello vedere come anche solo per un'occasione gioiosa e ludica-ha detto l'assesore Sartori- sfumi l'importanza dei confini territoriali; quel che veramente importa è godere delle nostre bellezze naturali, ammirare i nostri incantevoli paesaggi e stare insieme, attraverso un progetto che vuole esaltare tutto questo. L'augurio per le amministrazioni comunali che condividono questa esperienza, è che nasca una sempre più forte collaborazione anche futura".   
Appuntamento al Sottocorte Village per il DopoFestival di Camerino che prevede un nuovo evento musicale alle ore 21.30 con Le Nuvole in concerto. Al popolo di RisorgiMarche, le attività ricettive e di ristorazione che vi hanno aderito, proporranno pacchetti e menù  a prezzi speciali.   
 “Abbiamo voluto il più possibile coinvolgere attività commerciali, non solo cittadine – ha spiegato ancora l'assessore al turismo Giovanna Sartori - per cercare di creare un indotto e soprattutto spingere coloro che verranno nelle nostre zone a fermarsi per conoscerle, visitare la mostra "Dalla polvere allaluce", godere degli eventi dell’Orto botanico, gustare le specialità locali".  Grazie a più iniziative collegate e di varia natura, a chi si fermerà in città anche per poco tempo, la convinzione è che resterà un bel ricordo spingendo magari a tornare da queste parti.  Il consigliere Riccardo Pennesi,ha spiegato i diversi percorsi per  raggiungere i Piani di Monte Torroncello . Da Camerino la partenza dalla frazione di sant'Erasmo passando da Nibbiano in un tragitto a piedi di circa 8 km.. Lo stesso avverrà dal versante sefrense con partenza da Agolla; qui ci sarà la possibilità di fare circa due chilometri in navetta per poi incamminarsi verso l'area del concerto. Nel comune di Serravalle si parte invece dalla frazione di Copogna e il tratto da percorrere è di circa 6 km.  Pennesi ha anche ringraziato “la Pro Loco per aver fatto da tramite nel mettere in contatto i ristoratori, nonché i proprietari dei terreni per aver da subito garantito disponibilità a utilizzare i loro spazi per parcheggiare le auto”. Concerto in bicicletta organizzato per l'occasione dal comune di Sefro con i Club dell'Alta valle del Potenza. " Il ritrovo per  i ciclisti  è alle 15.00 dal parcheggio di Agolla -ha spiegato  Marco Crispiciani- dove consegneremo un ticket che darà diritto ad una bevanda gratuita presso lo stand della Pro Loco nell'area concerto".   Anche il consigliere ha voluto sottolineare lo spirito d'unione che, fin dal primo momento, ha mosso i tre Comuni , nel farsi carico dell’organizzazione per la buona riuscita di questo gioioso "passaggio".
"Uno stimolo importante anche per il futuro”.

C.C.larea del concerto



A mezzo di un comunicato, l'amministrazione comunale di Camerino risponde alla richiesta di rinvio dell'assise consiliare di lunedì prossimo,inoltrata dall'opposizione.
"Apprendiamo, solo ora in modo irrituale e con grande stupore, attraverso la stampa, la richiesta della minoranza del Comune di Camerino di spostare il Consiglio comunale, in programma lunedì 15 luglio alle ore 21 perché si sovrapporrebbe alla cerimonia di apertura del
9° Campionato europeo universitario di Tennistavolo - scrive la maggioranza-. Il Comune di Camerino presenzierà a questo importante appuntamento lieto di aprire le porte della città a tutte le Nazioni che partecipano a questo evento sportivo di portata internazionale.
La cerimonia si terrà alle ore 19,30, come concordato con il Magnifico Rettore Unicam e con il Presidente del Cus Camerino, mentre il Consiglio comunale si svolgerà alle ore 21, come da convocazione del 9 luglio 2019. Dunque, al termine della stessa si svolgerà il Consiglio comunale nel quale si affronteranno importanti argomenti che per troppo tempo non sono stati discussi e hanno tenuto ferma la nostra città. L’attuale amministrazione comunale si è fatta carico di assumersi la responsabilità di un grandissimo lavoro e se questo dovesse richiedere un impegno anche notturno, i componenti della maggioranza non hanno alcuna remora. Il tempo dei tagli dei nastri e delle apparenze è finito, questo è il tempo dell’impegno, del lavoro e delle responsabilità e l’attuale maggioranza è pronta a rinunciare a cene o a quanto sarà necessario per il bene della città e dei concittadini. 


Siamo enormemente attenti a ogni manifestazione interessi Camerino e il nostro territorio- conclude il comunicato-, consapevoli al contempo dell’enorme lavoro che il Comune è chiamato ad affrontare quotidianamente, vista la situazione in cui versa la città. Sarebbe una mancanza di rispetto verso i nostri concittadini e la nostra città non pensare al lavoro a cui siamo chiamati o non rispondere ai nostri doveri.

Con una lettera inviata al sindaco di Camerino Sandro Sborgia e, per conoscenza, al rettore di Unicam Claudio Pettinari e al presidente del CUS Camerino Stefano Belardinelli, il consigliere comunale di minoranza Roberto Lucarelli, in nome e per conto anche degli altri Consiglieri, del gruppo Radici al Futuro, Gianluca Pasqui, Antonella Nalli e Stefano Falcioni, chiede il rinvio del Consiglio comunale fissato per il prossimo lunedì 15 luglio. Il motivo della richiesta di rinvio, scrive Lucarelli, è nellla concomitanza di data e e orario con la Cerimonia di apertura del 9° Campionato Europeo Universitario di Tennistavolo. 

"Considerato che il Campionato Europeo Universitario di Tennistavolo, rappresenta per la Città un’importante 

“vetrina” a livello europeo visto che saranno presenti le Università appartenenti alle seguenti nazionalità: 

Bulgaria, Cipro, Croazia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, 

Russia, Svizzera, Turchia e Ucraina e che tutto il Consiglio Comunale è stato invitato a partecipare, la 

convocazione del Consiglio Comunale per il giorno 15.07.2019, ci sembra una gran mancanza di rispetto 

istituzionale nei confronti di: Unicam, Cus, dei paesi che partecipano al campionato, della Città e di tutti i 

Consiglieri Comunali che sicuramente non potranno essere presenti, per tutta la durata della manifestazione, 

poiché convocati al Consiglio Comunale. 

Contestualmente ringraziamo il Magnifico Rettore e il Presidente del Cus, che ci leggono per conoscenza, per 

aver voluto nuovamente organizzare una così importante manifestazione internazionale, così accendendo 

nuovamente i riflettori sulla nostra Città. 

Certi che la nostra richiesta verrà accolta , a missiva- porgiamo distinti saluti 

i Consiglieri Comunali 

Gianluca Pasqui 

Antonella Nalli 

Roberto Lucarelli 

Stefano Falcioni 




Un arresto cardiaco la causa della morte dello studente universitario a Camerino.
Il dramma si è consumato ieri sera, intorno alle 19, quando il giovane originario del Camerun avrebbe avuto un appuntamento in facoltà con degli amici che, quando non lo hanno visto arrivare, hanno lanciato l'allarme.
Una volta arrivati nella sua stanza al Campus universitario le Cortine, hanno fatto la tragica scoperta.

Il giovane è stato trovato senza vita, sul letto, con un libro in mano.
I sanitari del 118 intervenuti sul posto hanno constatato il decesso avvenute per cause naturali.

Nella stanza dello studente sarebbe stata trovata una cartella clinica che attestava una patologia cardiaca.

Sconcerto tra gli studenti di Camerino e in tutta la facoltà. L'Ateneo su Facebook ha scritto: "Con grande dolore l'Università di Camerino comunica che qualche ora fa è venuto improvvisamente a mancare, nella stanza del suo alloggio presso le residenze universitarie, uno studente iscritto alla Scuola di Scienze e Tecnologie; la morte è riconducibile a cause naturali. In questo terribile momento, l'intera comunità universitaria, ancora sgomenta per l'accaduto, si stringe con affetto e vicinanza attorno alla sua famiglia e ai suoi amici".

GS
Prosegue il maltempo e proseguono i danni.
Questo pomeriggio i vigili del fuoco di Camerino sono intervenuti per un albero caduto in mezzo alla strada a Sentino.
Stessi problemi che durano da giorni, da quando martedì pomeriggio pioggia e vento hanno interessato la provincia.
Con la violenta pioggia di oggi, i vigili del fuoco hanno effettuato altri interventi per allagamenti e alberi abbattuti, oltre a quello che ha impedito il passaggio a Sentino.



Va avanti l'iter per la realizzazione della nuova sede temporanea degli uffici comunali a Camerino a cui la nuova Amministrazione sta continuando a lavorare. E’ stato molto proficuo l’incontro del sindaco Sandro Sborgia con David Piccinini, capo della Protezione civile regionale, per confrontarsi in merito agli aspetti riguardanti la nuova struttura che sorgerà nell’area denominata Vallicelle B e che accoglierà tutto il quartier generale comunale, dislocato da dopo il terremoto in diversi edifici. L’area, attualmente occupata da container in cui abitano alcuni studenti di Unicam, sarà liberata per consentire la realizzazione della nuova costruzione che ospiterà il Comune.
“Col capo della protezione civile Piccinini abbiamo definito alcuni aspetti relativi alla struttura il cui importo è stato ritenuto congruo e rientra nelle somme ammissibili nella gestione delle spese emergenziali e sarà sostenuto dalla Protezione Civile – spiega il sindaco Sandro Sborgia - Rimarrà a disposizione della cittadinanza anche una volta terminati i lavori di ricostruzione e tornati nella sede comunale definitiva, quindi sarà un edificio che potrà essere utilizzato in futuro e non solo momentaneo. Terminate le prime fasi burocratiche daremo il via ai lavori”. La struttura sarà realizzata in acciaio. Lo stanziamento della somma sarà soggetto ad approvazione da parte del Capo della Protezione Civile Nazionale. Inoltre non sarà necessario sostenere ulteriori costi di urbanizzazione visto che l'area è già urbanizzata. La struttura disporrà di ampi spazi, idonei alle necessità di tutto il personale amministrativo. La presenza della nuova sede del Comune nel quartiere Vallicelle contribuirà alla riqualificazione dell'area insieme alla realizzazione di Casa Amica, che sarà donata dalla CRI. Sono in corso le procedure per la destinazione dello stabile dell'Unione montana a sede del Comando Compagnia Carabinieri di Camerino

Fissato per il 22 luglio un incontro a Roma tra il sindaco Sandro Sborgia e Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile Nazionale.

Non solo la nuova sede temporanea degli uffici comunali. Il Comune, infatti, parteciperà al bando per il finanziamento delle dotazione accessorie finalizzate a migliorare le condizioni di accessibilità al servizio di trasporto pubblico locale nelle Sae con la realizzazione di fermate attrezzate di pensiline.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo