Stampa questa pagina

Al via la “Carta dei servizi” che unifica gli studenti degli atenei delle Marche.

Giovedì, 25 Luglio 2019 14:48 | Letto 551 volte   Clicca per ascolare il testo Al via la “Carta dei servizi” che unifica gli studenti degli atenei delle Marche. Una Carta dei servizi degli studenti nel sistema universitario marchigiano che unifica a livello regionale gli strumenti di erogazione per circa 45mila iscritti. La presentazione è avvenuta in Regione alla presenza di tutti i protagonisti: Regione Marche, Erdis (ente regionale diritto allo studio), i quattro atenei regionali, Ubi Banca e alcuni rappresentanti dei consigli studenteschi. Attraverso la Carta dei servizi che, in quanto carta unica regionale rappresenta un unicum a livello italiano, si potrà accedere a mense, a sconti vari anche su attività culturali, gestire il proprio denaro e farsi accreditare rimborsi, grazie all’ Iban e conto collegato come prepagata e potrà essere utilizzata anche come chiave elettronica per la propria stanza di studentato.  L’ha definita “una chiave virtuale sinonimo di accoglienza e qualità negli atenei marchigiani,  il Governatore delle Marche Ceriscioli, sottolineando anche la scelta di unificare con una riforma, il diritto allo studio nelle Marche.
Una Carta dei servizi degli studenti nel sistema universitario marchigiano che unifica a livello regionale gli strumenti di erogazione per circa 45mila iscritti.
La presentazione è avvenuta in Regione alla presenza di tutti i protagonisti: Regione Marche, Erdis (ente regionale diritto allo studio), i quattro atenei regionali, Ubi Banca e alcuni rappresentanti dei consigli studenteschi.
Attraverso la Carta dei servizi che, in quanto carta unica regionale rappresenta un unicum a livello italiano, si potrà accedere a mense, a sconti vari anche su attività culturali, gestire il proprio denaro e farsi accreditare rimborsi, grazie all’ Iban e conto collegato come prepagata e potrà essere utilizzata anche come chiave elettronica per la propria stanza di studentato.
 L’ha definita “una chiave virtuale sinonimo di accoglienza e qualità negli atenei marchigiani,  il Governatore delle Marche Ceriscioli, sottolineando anche la "scelta di unificare con una riforma, il diritto allo studio nelle Marche".

Letto 551 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo