Stampa questa pagina

Antognozzi "Il timore di perdere consensi viene prima dell'interesse per la città"

Venerdì, 19 Febbraio 2021 17:46 | Letto 625 volte   Clicca per ascolare il testo Antognozzi "Il timore di perdere consensi viene prima dell'interesse per la città" Una brutta pagina nella storia politico-istituzionale di San Severino Marche. Così lex assessore al bilancio Tarcisio Antognozzi replica al sindaco Rosa Piermattei che, in sede di consiglio comunale, aveva fornito chiarimenti sulla vicenda dellAssem rispondendo allinterrogazione presentata dai consiglieri Panicari e Lampa.Una diversa visione sul futuro dellazienda municipalizzata e della città era stata la motivazione alla base delluscita di Antognozzi dalla giunta comunale, con lex assessore che aveva proposto la stipula di un contratto di rete per la distribuzione dellenergia elettrica con unazienda di Chieti, mentre secondo il primo cittadino non sussiste lurgenza di decidere sullAssem e la questione non deve essere cavallo di battaglia in vista delle prossime amministrative.Si maschera con la prudenza, pur necessaria, la mancanza di coraggio, non essendosi compresa a pieno la valenza del progetto, nellassumere decisioni importanti per lazienda e la città - il commento di Antognozzi - Così come risibile è la giustificazione della prossima scadenza elettorale. La verità è che Assem aveva avanzato la richiesta di stipulare un contratto di rete nellestate scorsa, quando cera ampio margine per fare il passaggio in consiglio comunale e dare il nulla osta. Evidentemente il timore di perdere consenso elettorale è venuto prima dellinteresse per il bene della città.f.u.
"Una brutta pagina nella storia politico-istituzionale di San Severino Marche". Così l'ex assessore al bilancio Tarcisio Antognozzi replica al sindaco Rosa Piermattei che, in sede di consiglio comunale, aveva fornito chiarimenti sulla vicenda dell'Assem rispondendo all'interrogazione presentata dai consiglieri Panicari e Lampa.

Una diversa visione sul futuro dell'azienda municipalizzata e della città era stata la motivazione alla base dell'uscita di Antognozzi dalla giunta comunale, con l'ex assessore che aveva proposto la stipula di un contratto di rete per la distribuzione dell'energia elettrica con un'azienda di Chieti, mentre secondo il primo cittadino non sussiste l'urgenza di decidere sull'Assem e la questione non deve essere cavallo di battaglia in vista delle prossime amministrative.

"Si maschera con la prudenza, pur necessaria, la mancanza di coraggio, non essendosi compresa a pieno la valenza del progetto, nell'assumere decisioni importanti per l'azienda e la città - il commento di Antognozzi - Così come risibile è la giustificazione della prossima scadenza elettorale. La verità è che Assem aveva avanzato la richiesta di stipulare un contratto di rete nell'estate scorsa, quando c'era ampio margine per fare il passaggio in consiglio comunale e dare il nulla osta. Evidentemente il timore di perdere consenso elettorale è venuto prima dell'interesse per il bene della città".

f.u.

Letto 625 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo