Piedino elezioni COMUNALI

 

Serrapetrona, schianto in superstrada

21 Apr 2019
481 volte

Quattro persone sono finite in ospedale dopo essere rimaste coinvolte in un incidente in superstrada all’altezza di Caccamo di Serrapetrona. Due macchine sono rimaste coinvolte, per un totale di due uomini e due donne portati al pronto soccorso rispettivamente di Macerata e Camerino. Altri due soggetti invece non hanno voluto essere portati all’ospedale. Nessuno comunque è in pericolo di vita.

Terribile frontale a Sambucheto

20 Apr 2019
302 volte

Gravi le condizioni di un papà e di suo figlio. Portati all’ospedale Torrette di Ancona. Un bruttissimo frontale quello avvenuto oggi pomeriggio, intorno alle 16:30, a Sambucheto, lungo la provinciale 77. A scontrarsi, per cause in accertamento, una Punto è una Golf. I soccorsi del 118 hanno deciso di trasferire il giovane che viaggiava con suo papà a Torrette di Ancona in eliambulanza mentre suo padre è stato portato nel capoluogo dorico in ambulanza. Meno grave, pare, la persona che viaggiava nell’altra vettura, che è stata portata al pronto soccorso di Macerata. Sul posto anche Vigili del fuoco e Carabinieri. 

 

Morìa di carpe al lago di Caccamo. Dalle analisi emerge positività all'edema della carpa

20 Apr 2019
274 volte

Dopo la morìa di carpe che dal 29 marzo sta interessando il Lago di Caccamo, l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Tolentino ha emesso i dati emersi dalle analisi sulla prima carcassa

campionata dai Carabinieri Forestali di Camerino. In quel caso non sono stati riscontrati né patogeni né sostanze tossiche ma le verifiche sono proseguite con ulteriori carcasse campionate l'11 aprile e da uno dei referti è emersa la positivà al virus dell’edema della carpa (CEV). Si tratta di un patogeno che non è trasmissibile all'uomo, comparso di recente nel continente europeo e che colpisce solo le carpe determinandone una sindrome letargica, oltre ad una condizione edematosa generalizzata, che conduce l’animale alla morte. 

Solitamente il CEV, qualora presente, persiste in forma latente e diventa virulento, determinando i sintomi patologici, anche attivandosi in seguito a variazioni termiche delle acque. Si attende la fine delle analisi per poter avere un quadro preciso sulla causa della morte delle carpe, fin'ora 50 esemplari. Nel frattempo i Carabinieri Forestali stanno ancora monitorando la situazione e la notizia della possibile presenza di CEV è stata comunicata agli enti preposti per eventuali provvedimenti. 

Giuseppetti apre l'uovo di Pasqua, ecco i candidati

20 Apr 2019
1008 volte

La lista civica “Per il bene comune”, a sostegno del sindaco uscente Luca Maria Giuseppetti, scopre le carte e ufficializza l’intera squadra, all'interno della quale saranno individuati ruoli, attribuzioni ed i nominativi dei componenti la futura giunta comunale.

Insieme al sindaco uscente Luca Giuseppetti scendono in campo Mauro Alesiani, Giovanni Ciarlantini, Simone Ansovini, Cinzia Cicconi, Roberto Cipollari, Giorgio Di Tomassi, Teresa Minnucci, Alberto Parrucci, Luca Pesaresi, Marco Pontoni.

La presentazione ufficiale avrà luogo mercoledì 24 aprile, ore 21, presso il Circolo di Pievefavera. Faranno seguito gli incontri pubblici del 10 maggio alle ore 18.00 presso la zona SAE di Caldarola, il 15 Maggio alle ore 21.00 presso il ristorante “Eremo” a Bistocco di Caldarola, il 20 Maggio 2019 alle ore 21.00 presso il ristorante Picciolo di Rame a Vestignano di Caldarola, il 22 Maggio alle ore 21.00 presso il Circolo di Croce

Il 24 Maggio alle ore 21.00 presso la tensostruttura Piemonte (C/o ex chiesa moduli blu) di Caldarola si concluderà ufficialmente la Campagna Elettorale.

 

foto candidati lista

 

A Castelraimondo, consegnato il pulmino donato dal Comitato Sisma Centro Italia

20 Apr 2019
433 volte

Consegnato  al comune di Castelraimondo il nuovissimo pulmino Renault, donato  dal Comitato Sisma Centro Italia ai servizi sociali.  Il mezzo, che sarà messo al servizio della collettività, è stato acquistato con il contributo di Confindustria e i sindacati Cgil, Cisl e Uil, grazie alla solidarietà di lavoratori e imprese. Alla cerimonia di consegna erano presenti il sindaco Renzo Marinelli, la vicesindaco e assessore ai servizi sociali Esperia Gregori, l’assessore Elisabetta Torregiani e gli altri consiglieri di maggioranza. Per Confindustria e associazioni imprenditoriali dei sindacati hanno portato il loro saluto il presidente Gianluca Pesarini , e i rappresentanti delegati  David Ballini responsabile Cisl regionale del settore tessile e Angelica Bravi e Gofffredo Cambiucci di CGIL.

IMG 20190420 111556

L’iniziativa meritoria, alla quale si è approdati partecipando ad un bando che ha visto finanziato il progetto presentato, è stata sottolineata dal sindaco Renzo Marinelli, ringraziando il Comitato Sisma Centro Italia e ricordando l’opportunità che si apre di incrementare i servizi a favore di anziani, persone sole  e bisognose,  che contribuirà anche al rafforzamento della coesione sociale. Il grazie è stato esteso ai volontari autisti del mezzo. A nome delle associazioni sindacali che compongono il Comitato, soddisfazione è stata espressa da Ballini, ricordando anche l’adesione all’iniziativa solidale, attraverso la quale si è potuto raggiungere un’azione concreta e materiale di supporto alle esigenze della popolazione colpita dal sisma e , in particolare, a favore delle persone anziane e sole. Grato all’amministrazione comunale il presidente di Confindustria Macerata Pesarini “ Iniziative come queste sono significative- ha detto- Il Comune di Castelraimondo è molto attivo come tutta la sua collettività. L’attività di una comunità la fanno le persone che la vivono e in una comunità sono importanti le persone anziane, quelle di mezza età e i giovani. Quello che è necessario è il forte legame tra territorio e popolazione; due giorni fa la presentazione dell’andamento dell’economia marchigiana dal quale risulta che le Marche stanno soffrendo per numero di abitanti. Fino al 2008 eravamo pochi e buoni; oggi siamo pochi e abbiamo scarsi risultati, il che ci dice che, come è stato fatto in questo caso, dobbiamo incrementare le progettualità ”. Pesarini ha esortato a mettersi a sistema, costruendo iniziative di rete e , soprattutto, a che ognuno sia partecipe al progetto del territorio, rinnovando la disponibilità a sostenere idee che possano essere fonte di sviluppo e progresso per la sfida regionale. Dedicato al positivo riscontro ottenuto dal progetto, l’intervento di Esperia Gregori,i cui ringraziamenti, oltre che a Confindustria e sigle sindacali, per la collaborazione pratica, sono stati rivolti all’ufficio dei servizi sociali, al dott. Paolo Paoletti, Laura Micarelli e Giuseppina Belardinelli. “ La finalità- ha ricordato- è quella di ridurre al minimo l’isolamento e l’abbandono; molte sono infatti le persone che vivono da sole e questo pulmino sarà utile per il loro trasporto al capoluogo e dalla periferia, un utile servizio per accompagnarle a fare la spesa, ai centri di aggregazione, al segretariato sociale e in tutte le loro esigenze del quotidiano dal lunedì al sabato. Grazie a questa opportunità , abbiamo anche in mente di poter  allargare il servizio della consegna dei farmaci a domicilio”. La cerimonia si è conclusa con la benedizione del pulmino e dei suoi autisti volontari, da parte del viceparroco don Tharcisse Samboy.

IMG 20190420 110347

 

Tenta un furto ma il colpo va in fumo. Denunciato un ragazzo

20 Apr 2019
174 volte

Denunciato per tentato furto aggravato un 20enne della provincia. A beccarlo i carabinieri della stazione di Cingoli.

Nella serata di ieri, nella sala slot di Cingoli – già presa di mira lo scorso anno per un tentativo di furto da cui è partita l’indagine “Shelter” che ha condotto all’emissione di misure cautelari di 4 soggetti – un individuo ha tentato l’acceso in modo furtivo nella stanza dove era collocata una macchinetta del video poker, tentando poi di scassinarla con un arnese. L’azione non è riuscita e il malvivente si è dato alla fuga. Subito sono stati avvertiti i Carabinieri della locale stazione che hanno esaminato le immagini della videosorveglianza individuando un soggetto incappucciato. 

Poi si sono messi subito sulle sue tracce col solo indizio dei vestiti indossati.

Dopo alcune ore hanno notato in giro nel paese un uomo con l’abbigliamento moto simile a quello indossato dal malvivente e per questo lo hanno poi fermato e condotto in caserma. Qui, l’immediata comparazione con le immagini ha consentito di osservare la corrispondenza della felpa con un noto marchio e degli occhiali indossati dal soggetto. È stato anche rintracciato dai militari  il “piede di porco” utilizzato per il tentato furto.

Il ragazzo è stato poi denunciato alle Autorità Giudiziarie.

Sofia e Sebastiano Compagnucci, sul podio delle Olimpiadi di scienze naturali

20 Apr 2019
101 volte

Sofia Compagnucci e Sebastiano Compagnucci, della 2°A dell’Ite Gentili di Macerata, si sono classificati rispettivamente al secondo e al terzo posto, per la sezione Istituti Tecnici, nella fase regionale dell’edizione 2019 delle Olimpiadi delle scienze naturali che si è svolta a Senigallia alcuni giorni fa.
La competizione, nata nel 2002 con l’obiettivo di fornire a studenti e studentesse un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni e dei processi naturali, è diventata nel corso degli anni, per chi vi partecipa, anche un’occasione per conoscere coetanei provenienti da tutta Italia che condividono gli stessi interessi e per creare fra di loro legami di amicizia che spesso proseguono oltre il tempo della manifestazione.
Le prove regionali hanno visto cimentarsi gli alunni e le alunne del primo biennio, provenienti da 60 diverse scuole della Regione, su 30 domande raggruppate in più sezioni e vertenti ciascuna su un argomento di Biologia o Scienze della Terra.
Una bella esperienza per Sofia e Sebastiano ed una grande soddisfazione per la loro docente Rosella Ancillai.

Ritrovata la 20enne scomparsa

19 Apr 2019
460 volte

È stata ritrovata Rachele Leonetti, la 20enne scomparsa questa notte dopo un litigio col fidanzato.

Originaria di Loreto, aveva trascorso la notte all’hotel Bianchi insieme al fidanzato poi dopo un forte litigio aveva fatto perdere le sue tracce e non era tornata più a casa. Non aveva né denaro né cellulare. Nel tardo pomeriggio si è messa in contatto con un conoscente. 

È stato così scongiurato il peggio: i Carabinieri avevano allertato anche le unità cinofile e i cani molecolari ma per fortuna non c’è stato bisogno del loro intervento.

Scomparsa una 20enne

19 Apr 2019
214 volte

Scomparsa una giovane di 20 anni da Porto Recanati. Si tratta di Rachele Leonetti, originaria di Loreto, pare abbia passato la notte con il fidanzato all'hotel Bianchi di Porto Recanati e che però abbia avuto una accesa discussione. Sembra che i vicini abbiano sentito urlare e poi qualcuno cadere dalle scale. Il fidanzato, un ragazzo di origini calabresi, si trova nella caserma della locale stazione dei Carabinieri per essere interrogato. Benché si spera che si tratti solo di un momentaneo allontanamento della giovane, si teme tuttavia che il litigio fra i due possa aver portato a una tragedia.

26 agnelli salvati da macellazione clandestina

19 Apr 2019
192 volte

Erano tenuti in condizioni di degrado e isolamento, chiusu all'interno di un immobile disabitato, senza luce, cibo o acqua. I Carabinieri Forestali hanno salvato 26 agnelli, probabilmente provento di furti, da macellazione clandestina. Sono stati ritrovato in un casolare disabitato dai militari di Abbadia di Fiastra a Morrovalle, a seguito di una segnalazione da parte dei proprietari dell'edificio, a loro volta avveriti da un confinante che aveva sentito il belare delle bestie. Insieme ai Forestali sono giunti sul posto anche i veterinari dell'Asur di Civitanova per valutare lo stato di salute degli agnelli che ora sono stati affidati in custodia a un allevatore della zona. Gli sono state fornite le cure necessarie e cibo e acqua. Per ora è stata sporta denuncia contro ignoti per il reato di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la propria natura. Si ipotizza che la loro sorte, data l'illecita provenienza, sarebbe stata quella della macellazione clandestina che per conseguenza avrebbe visto sul mercato della carne potenzialmente pericolosa per la salute.

Ricordo di Dario Conti ,ad un anno dalla sua scomparsa.

19 Apr 2019
291 volte

Una giornata in ricordo di Dario Conti: è prevista il prossimo 1 maggio a Fiastra. Nel primo anniversario della sua morte i socialisti della provincia di Macerata, per onorare la sua figura e la sua persona che tanto si è impegnata per il territorio montano,  hanno organizzato un appuntamento. " I suoi compagni  di Macerata e di tutto l'entroterra, compresi i socilaisti dell'anconetano- afffrma il coordinatore del gruppo di Camerino Nando Ferretti- hanno ritenuta opportuna questa commemorazione. Abbiamo deciso di ritrovarci tutti il primo maggio davanti al comune di Fiastra per  poi recarci  insieme al cimitero, dove verrà onorata e ricordata la vita di Dario Conti, strenuo difensore  della zona montana. Ci si trova sempre in difficoltà nel descrivere la sua personalità e la sua figura, tanto è ricca e piena di sfaccettature, ma in realtà, tutti sappiamo quanto ha amato la sua terra e la sua città. Un amore che si è sempre esteso a tutto il comprensorio montano: Dario si è speso davvero tanto per ogni causa e problematica fino all'ultimo dei suoi giorni. Negli ultimi mesi della sua vita, nonostante  le sue condizioni di salute fossero precarie e la sofferenza fosse accentuata dall'aver dovuto lasciare la sua casa inagibile di via Cisterna e trasferirsi a Castelraimondo, seppur provato, noi lo ricordiamo presente in tutte le situazioni riguardanti Camerino e il territorio. Tutte le mattine raggiungeva Camerino e il tendone del City Park, immancabile, con la classica bottiglietta d'acqua tra le mani, era lì a cercare soluzioni, ad offrire  sempre delle parole di incoraggiamento per reagire alle difficoltà.  Una figura amata, indipendentemente dalla sua appartenenza politica e per questo riteniamo giusto farne memoria"

C.C.

Loro Piceno: Catalini-Paoloni, una sfida che si rinnova?

19 Apr 2019
766 volte

Da tre a due candidati (forse) alla carica di primo cittadino rispetto al 2014. Anche Loro Piceno subisce la contrazione delle liste per le prossime elezioni amministrative del 26 maggio, analogamente a quanto avviene per molti comuni del maceratese, anche se in questo caso potrebbe rinnovarsi la sfida. A candidarsi per la guida dell’amministrazione comunale sarà ancora una volta Robertino Paoloni, principale competitor nell’ultima tornata amministrativa del sindaco uscente Ilenia Catalini che non avrebbe ancora sciolto la riserva se correre nuovamente per la carica di primo cittadino. Ancora da completare l’elenco dei candidati anche se, soprattutto visti i tempi ristretti per la presentazione delle liste, mancherebbero soltanto pochi dettagli. Una compagine rinnovata, rispetto a 5 anni fa, e con diversi volti nuovi quella dello sfidante Paoloni, che accoglierebbe fra le sue fila alcuni elementi di spicco dell’attuale compagine di governo. A fare da ago della bilancia, nell'ipotesi delle due canidature, potrebbe essere il gruppo “Progetto Loro Piceno” che alle precedenti elezioni aveva come candidato sindaco Claudio Tedeschi e che aveva a lungo corteggiato per guidare la coalizione il funzionario della regione Marche Fabrina Mucci, tra l’altro moglie del direttore dell’Ufficio Ricostruzione Cesare Spuri, che alla fine ha scelto di correre insieme a Robertino Paoloni.

"Quale rinascita del territorio". Riflessioni a confronto a Camerino

18 Apr 2019
197 volte

Quale rinascita del territorio” il titolo della tavola rotonda tenutasi questa mattina nella Geotenda dell’area ex City Park a Camerino. Vi hanno preso parte Elio Cerri, Segretario Spi Cgil Marche, Daniel Taddei, Segretario Cgil Macerata, Stefano Tordini, segretario SPI Cgil Macerata, Sara Spuntarelli, docente Unicam in diritto amministrativo, Valerio Valeriani, coordinatore degli Ambiti Territoriali sociali 16-17-18 e il segretario nazionale Spi Cgil Ivan Pedretti. Poco prima l’inaugurazione della nuova struttura della Camera del Lavoro in località San Paolo, alla quale cittadini e pensionati, potranno rivolgersi e realizzata grazie alla raccolta fondi attivata dal Sindacato Pensionati Nazionale e Regionale.  

IMG 20190418 113728

Ad aprire il convegno- dibattito, moderato dalla giornalista Barbara Olmai, è stato l’intervento di Elio Cerri che ha inteso sottolineare la necessità di offrire opportunità ai giovani come stimolo a restare sul territorio e a credere nel futuro. Il segretario Spi Cgil Marche ha citato la positiva esperienza di due progetti nati per iniziativa di giovani subito dopo il sisma, quali quelli della “Favalanciata”, crema di fave che porta il nome di una frazione di Acquasanta Terme e del “Furgoncinema” un progetto itinerante che, grazie al sostegno di Unicam, raggiunge i paesi terremotati con film da proiettare, raccogliendo anche memorie e testimonianze degli abitanti per farle diventare documentari di vita. Tra i segnali di solidarietà a favore delle terre ferite, Cerri ha anche annunciato che il prossimo 14 giugno verrà consegnata la somma di 115 mila euro all’Unione Montana di Camerino per l’ampliamento del Centro diurno Alzheimer Millecolori. Un risultato raggiunto grazie ad una positiva campagna di raccolta fondi destinata ai servizi sociosanitari del territorio dell’entroterra.

IMG 20190418 113649

Difficoltà, perdita di lavoro, stordimento iniziale e coraggio ritrovato, nelle storie portate al tavolo da Sauro Bravi di Gagliole e dall’insegnante Clara Maccari di Camerino, che hanno riacquistato fiducia e stimolo nel mettersi al servizio degli altri, seppure evidenziando che tutto lo sforzo è stato sostenuto in perfetta solitudine e senza alcun sostegno da parte delle istituzioni.

IMG 20190418 120730

Di fronte al coraggio e alla capacità di resistenza delle persone che hanno subito un dramma, il Segretario di Cgil Macerata Daniel Taddei ha lamentato non solo la mancanza di prospettive e certezze ma soprattutto il fatto che le persone siano state umiliate “ portano avanti la loro lotta quotidiana nell’assenza e latitanza delle istituzioni e il loro senso di frustrazione si trasforma in rabbia, in intolleranza o rassegnazione. E’ questa la più grande preoccupazione- ha detto- Le persone si sentono sempre più sole e sempre meno rappresentate”. Della necessità di una tenuta sociale dei territori ha parlato anche Stefano Tordini, sottolineando la condizione di vita inaccettabile delle persone che si ritrovano private di tanti servizi e, richiamando alla necessità di mettere in campo azioni concrete che, da un lato siano capaci di superare la mancanza di coordinamento che porta a disperdere energie e, dall’altro possano garantire un futuro possibile per i territori: “ Bisogna creare le condizioni per far ritornare i cittadini ancora lontani dalle loro terre”. La professoressa Sara Spuntarelli ha poi ricordato le collaborazioni che l’università di Camerino, già dal 2014 porta avanti grazie alla Consulta per lo sviluppo, dalla quale potrebbero venire anche nuove esperienze da mettere a frutto insieme. La docente ha poi ricordato che di recente Giurisprudenza Unicam ha ricevuto nuovo accreditamento per il Corso di “Legalità, diritti e senso civico” ed è stato avviato il Centro interscuola di ricerche e formazione per lo studio delle mafie e fenomeni sociali devianti.

IMG 20190418 123836

Nell’approfondire il tema della ricostruzione, lo psicologo Valerio Valeriani, ha portato l’attenzione su casa, lavoro e servizi, evidenziando la necessità di pungolare la politica a fare le scelte opportune. “ Manca la funzione di ascolto e partecipazione delle persone- ha sottolineato- La conflittualità che si avverte sempre di più, parte dal sentirsi fortemente e doppiamente frustrati. La partecipazione nel decidere quale sarà la sorte delle nostre case è un bisogno vitale. Non si può espropriare le persone dal partecipare a questo processo decisionale. Questa è una fonte importante di frustrazione. Quello che manca è un’idea condivisa di futuro e di dove vogliamo andare ”. E i servizi sociali scivolati a valle hanno reso la comunità più fragile e , in uno skyline completamente cambiato c’è bisogno di una pianificazione integrata da costruire da qui a 20 anni.

IMG 20190418 132154

Le conclusioni finali sono state tratte da Ivan Pedretti, tornato a sottolineare come l’apertura della nuova sede della camera del lavoro di Camerino, rappresenti una resistenza sociale del territorio. “ E’ un segnale importante che testimonia come in un paese delle aree interne dove c'è stato il terremoto si può continuare a vivere ma bisogna investirci.”. Per il segretario nazionale Spi, occorre costruire un'idea di futuro partendo dall'ascolto dei bisogni delle persone residenti..Lo stesso, ha evidenziato la necessità di costituire una piattaforma sociale. "Il sindacato è un agitatore sociale che deve chiamare i soggetti competenti a fare scelte e provare a costruire delle risposte innovative.” Pedretti ha parlato dell'università di Camerino come di un punto di attrazione per sviluppare quella spinta innovativa necessaria, capace di favorire le nuove generazioni fornendogli i giusti strumenti. "L’energia incontenibile dei ragazzi rappresenta la forza, il motore del cambiamento che tiene conto della sua storia e della sua memoria. Il Segretario ha inoltre evidenziato che in questi territori martoriati dal sisma molte istituzioni se ne vanno, mentre lo Spi Cgil resta guardando avanti e cercando di usare l'energia che ha a disposizione per creare una comunità sociale da reinventare.

"Bisogna ragionare come comunità; occorre un percorso partecipato ma è necessaria la volontà politica e una pianificazione partecipata.Tanti sono i bisogni necessari, dalla sanità al lavoro, dall’assistenza alle esigenze della scuola a quelle della popolazione più anziana e, da parte nostra, vogliamo essere presenti e provare a dare il nostro contributo”.

A conclusione dell’incontro, Ivan Pedretti ha consegnato le bandiere dell'Europa,ai rappresentanti delle sedi provinciali 

C.C.

IMG 20190418 132222

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo