Sarnano: cenere buttata fra gli alberi. Fermato principio d’incendio

18 Nov 2018
1553 volte

Buttano di fuori, fra le piante, la cenere e poi escono. Prontamente spento un principio d’incendio che pochi istanti fa stava per divampare a Sarnano in zona San Cassiano, non lontano dalle Sae. Una famiglia ha gettato fra gli alberi nei pressi della propria abitazione della cenere fra cui però c’erano probabilmente dei tizzoni ancora roventi. Poi è uscita. Poco dopo del fumo ha iniziato a levarsi e un residente delle casette ha cercato di spegnere il piccolo focolare soffocandolo con una pala. Tuttavia, nei pressi del punto in cui era stata gettata la cenere c’è anche una bombolone del gas si è ritenuto di richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco da Tolentino che sono giunti sul posto mezz’ora fa. Ancora non è stato possibile rintracciare la famiglia che ha gettato di fuori la cenere.

g.g.

769CDB78 E9AA 412D B159 948CB5950D12

3278CE5A 69F1 4CD9 972E 1382B3A4D794

Incendio in un'abitazione di Sarnano. Due morti. Salvata dalle fiamme una terza persona

18 Nov 2018
3065 volte

Tragedia nelle campagne di Sarnano. E' di due morti, madre e figlio disabile, il bilancio di un incendio sviluppatosi, per cause da accertare, in un'abitazione di contrada Case Rosse, vicino Cardagnano. Le fiamme sono divampate circa all'una di notte, probabilmente a causa del camino lasciato incautamente acceso e cogliendo nel sonno la famiglia Piersanti. Sul posto i vigili del fuoco che sono riusciti a domare le fiamme e a salvare il capofamiglia Franco Piersanti di 68 anni che, al momento dell'incendio si trovava in un'altra stanza; nulla si è potuto fare invece per sua moglie Rina Funari di 64 anni e, per il figlio trentottenne della coppia, Emanuele, ancora in vita quando estratto dalla stanza ma, morto poco dopo.  Madre e figlio, con tutta probabilità sono deceduti a causa di una intossicazione letale per i fumi inalati. Squadre di vigili del fuoco sono intervenute da Macerata e Ascoli; in tutto 14 i pompieri che hanno preso parte all'operazione con l'utilizzo di un'autopompa della sede distaccata di Tolentino.  Sul luogo dell'incendio sono intervenuti i Carabinieri di San Ginesio che hanno salvato l'uomo, operando non senza difficoltà a causa del denso fumo che aveva invaso gli ambienti. La tragica notizia ha destato sconcerto e commozione a Sarnano, dove la famiglia Piersanti è molto conosciuta.  

C.C.

Sarnano incendio 2

Sarnano incendio 3

Sarnano Incendio

SARNANO INC A

SARNANO AAA

San Severino: cani antidroga al Divini

17 Nov 2018
331 volte

Due studenti maggiorenni segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Sequestrato circa un grammo di hashish. È l’esito estrememamente positivo dell’operazione svolta all’Itts Divini venerdì mattina, volta al contrasto dello spaccio e dell’uso di stupefacenti a scuola. I Carabinieri di San Severino e Tolentino, coadiuvati dai cani antidroga di Ancona hanno effettuato un controllo in alcune classi dell’istituto: nonostante il gran numero di studenti, i militari hanno potuto rinvenire solo un grammo di hashish, quantità per uso personale e i due detentori, entrambi maggiorenni, sono stati segnalati alla Prefettura. Insegnanti e presidenza si sono dimostrati collaborativi perché l’attività è utile affinché la problematica dell’uso di droghe non diventi cronica.

G.G.

Prima neve a Bolognola, in arrivo il maltempo annunciato

17 Nov 2018
635 volte

Era stata annunciata ed è arrivata nella notte come previsto. A pubblicare le prime foto della coltre bianca scesa sulle cime maceratesi è la pagina Facebook di Bolognola Ski.

”Le nostre webcam - scrivono - ci regalano in atmosfera un po’ più invernale con prima spolverata di neve caduta nella notte.
Attendiamo un ulteriore calo delle temperature previsto nei prossimi giorni per poter iniziare a produrre neve artificiale”.

Se da un lato infatti l’arrivo del maltempo potrebbe sembrare una notizia negativa, a risentirne positivamente sono gli impianti sciistici della zona e le strutture ricettive pronte a lavorare con il turismo invernale.

Intanto, anche a bassa quota le temperature sono scese come previsto e, secondo le previsioni, continueranno ad abbassarsi anche nei prossimi giorni.

(Foto BolognolaSki)

GS

L’importanza della solidarietà: un nuovo scuolabus per San Ginesio

17 Nov 2018
292 volte

Questa mattina la cerimonia di inaugurazione del nuovo scuolabus per gli studenti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “V.Tortoreto” di San Ginesio.

L’acquisto del nuovo mezzo è stato reso possibile grazie alla raccolta fondi organizzata dal Comune di Carpenedolo, in provincia di Brescia, in collaborazione con l’Associazione ChernobyCarpenedolo Onlus, gli alunni della scuola secondaria di primo grado e l’Associazione A.N.C. Ambulanza Carpenedolo.

Il Sindaco di San Ginesio, Giuliano Ciabocco, ha voluto fortemente ringraziare il Comune di Carpenedolo e le Associazioni che hanno collaborato per lo straordinario gesto di generosità.

“Nonostante le innumerevoli difficoltà che il comune sta attraversando- ha dichiarato il Sindaco- non si può non sottolineare quanto la solidarietà che giunge dalla società civile, rappresentata da persone e associazioni, colmi sempre più il vuoto derivante da parte dello stato dove la burocrazia rischia di ucciderepaesi bellissimi come San Ginesio.

Presente per il Comune di Carpenedolo il Vice Sindaco Zigliani Tiziano ritornatoa distanza di un anno dopo il rifacimento del pavimento della palestra e ancora una volta per dimostrare il legame di amicizia instauratosi con San Ginesio subito dopo i drammatici eventi del sisma con la volontà di essere vicino al territorio e a tutti gli studenti che hanno la responsabilità di far crescere il paese e di rappresentarne il futuro.

GS

Regolarità e sicurezza del lavoro, firmato a Camerino il primo protocollo d'intesa amministrazione- sindacati

17 Nov 2018
227 volte

Siglato questa mattina nella sede comunale provvisoria del palazzo del Contram, un protocollo d'intesa tra l'amministrazione comunale e le organizzazioni sindacali,  per la regolarità e la sicurezza del lavoro nel settore delle costruzioni che riguardano il centro commerciale temporaneo di Camerino. L'accordo è stato sottoscritto dal comune di Camerino, rappresentato dal vicesindaco e assesore ai lavori pubblici Roberto Lucarelli, e, i rappresentanti  dei sindacati di FILLEA CGIL,  Federazione italiana Lavoratori Legno Edili industrie Affini ed Estrattive; FILCACISL,  Federazione Italiana Lavoratori Costruzioni e Affini; FENEAL UIL  Federazione Nazionale Lavoratori Edili Affini e del Legno; Comitato Paritetico Territoriale; le ditte Eredi Paci Gerardo;Crucianelli Restedile  S.R.L; Grime S.R.L e SCS di Saltari Ivo e Contigiani Ermanno.  Condividendo la necessità di emanare misure urgenti che assicurino il rispetto della legalità per gli interventi pubblici e privati della situazione contingente al dopo sisma, nonchè la necessità di potenziare l''attività di controllo dei cantieri edili e di ingegneria civile con la verifica dei requisiti dell'intera filiera delle imprese interessate ai lavori ( affidatarie,subappaltatrici e subfornitrici) obiettivo che si sono prefissi i sottoscrittori dell'accordo, prendendo ad esempio il cantiere del " Centro commerciale Temporaneo" che si appresta ad essere inaugurato,quello di redigere una base di partenza  e l'istituzione di un metodo di lavoro per i futuri cantieri.  Rispetto delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro e del contratto di edilizia nazionale al centro dell'accordo siglato tra le parti. Il protocollo d'intesa in questione è anche il primo che viene firmato tra organizzazioni sindacali e un' amministrazione comunale. Il fatto, è stato evidenziato dagli stessi rappresentanti sindacali, come un punto d'arrivo significativo.

Firma 1

 

 "L'accordo - ha sottolineato il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici Lucarelli- riguarda   il nuovo centro commerciale come punto di partenza- ha detto il vice sindaco Lucarelli-  in quanto quella realtà è uno dei cantieri più grandi che il comune sta  realizzando. L'accordo nasce dalla volontà  di realizzare opere edilizie,  in questo caso di emergenza, nel rispetto delle regole e con il rispetto di quelle che sono le esigenze dei tempi di realizzazione di un'opera di qualità.  Come amministrazione  e come assessorato ai lavori pubblici- spiega Lucarelli- per noi il centro commerciale  riveste un ruolo fondamentale.  Riteniamo infatti che, dopo essere riusciti a sistemare i cittadini nelle abitazioni di emergenza, sia fondamentale  ridare quello spirito commerciale che una città come Camerino deve avere e che, da troppo tempo è mancato.  Debbo  riconoscere la sensibilità dei sindacati  nel comprendere le esigenze dell’amministrazione e quella dei tempi di realizzazione dell'opera, secondo la cronologia che ci eravamo dati; in materia di lavori pubblici e di edilizia, molto spesso accade che il rispetto dei tempi  sia un optional.  Questa volta,  pur essendosi verificato un piccolo slittamento, credo che possiamo considerarlo fisiologico; c'è da considerare che è stato realizzato un qualcosa che ha il valore di 3 milioni di euro in 4 mesi, quindi il lavoro c'è stato ". Il vicesindaco ha voluto ringraziare  le imprese che stanno realizzando le costruzioni della nuova area dekl commercio, sia quelle del Lotto 1 sia quelle del Lotto 2.  La firma del protocollo in mattinata è avvenuta  con le imprese del Lotto 2; quelle del Lotto 1 infatti hanno già terminato i lavori e restano solo opere di finitura.  Lucarelli ha voluto anche confermare che le imprese impegnate sono tutte imprese locali serie,  che capiscono le esigenze del territorio e  lavorano con uno spirito di vicinanza, non solo nei confronti delle amministrazioni  ma soprattutto nel rispetto delle esigenze dei cittadiniì e , l'ottemperanza dei tempi di esecuzione, va in questa direzione.  "La verità-ha sottolineato -  è che sui cantieri del comune dove abbiamo avuto il lavoro di imprese locali, non si è verificato nessun tipo di problematica. Il prossimo 8 dicembre, salvo imprevisti imprevedibili, siamo pronti ad  inaugurare la nuova area economica;  i commercianti sono ormai al lavoro per i traslochi, quindi, stiamo andando avanti in maniera sinergica tutti insieme. L'obiettivo raggiunto con la sigla di oggi-ha concluso - mi fa veramente felice e, tanto più piacere quale assessore di riferimento. Grazie davvero a tutte le rappresentanze sindacali e grazie alle imprese che stanno lavorando". 

Carla Campetella 

firma 2

 

Assem di San Severino, ancora più tecnologia per essere sempre più green

17 Nov 2018
50 volte

“Le nuove tecnologie avranno sempre più ampio e diffuso sviluppo per adeguare il sistema elettricoalla politica ambientale adottata negli ultimi anni”. 

Con queste parole stamattina il presidente dAssem Spa, Manila Amici, ha aperto al teatro Feronia l’incontro di presentazione dei primi risultati del progetto europeo “InteGRIDy” che vede, ancora una volta, protagonista l’azienda municipalizzata settempedana a livello internazionale dopo l’esperienza, lanciata nel 2013, del primo progetto pilota sulle smart grid, le reti di distribuzione capaci di gestire la rete elettrica in maniera intelligente sotto vari aspetti e funzionalità.

Il servizio elettrico è uno dei tanti servizi di Assem Spa, società multiservizi che eroga 46 giga watt di energia vettoriale ogni ora servendo, oltre alla città di San Severino, anche i Comuni di Gagliole, Castelraimondo, Pioraco e Fiuminata.

“Assem - ha sottolineato il primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei - rappresentaper noi una grande risorsa. Una risorsa sicuramente economica ma, ancora più importante, questa società è per noi settempedani, e per i cittadini delle altre realtà del territorio da essa serviti, una garanzia di sicurezza e di qualità nella fornitura di serviziche sono essenziali. La professionalità e le competenze di tutto il personale - ha poi sottolineati  - sono riusciti a garantire un importante supporto anche durante i recenti eventi sismici, sia nei primi periodi dell’emergenza sia nella fase di costruzione del campo Sae, della demolizione degli edifici e di tutte quelle attività che San Severino sta avviando per ricostruire la città e per ripartire”.

“Anche le nostre reti di connessione e distribuzione si sono ammodernare- ha  spiegato sempre nell’intervento introduttivo il presidente AmiciOggi siamo a metà del percorso, abbiamo 80 chilometridi rete gas metano e per quanto riguarda l’energia elettrica siamo al secondo progetto a livello europeo”.

La nuova progettualità, finanziata nell’ambito della piattaforma H2020 “Innovation Action”, mira ad integrare tecnologie, soluzioni e strategie innovative in una piattaforma comune in grado di porre efficacemente in contatto i diversi soggetti del sistema elettrico, vale a dire gestori di rete, operatori di mercato ma anche utenti, per facilitare l’esercizio ottimale e dinamico delle reti di distribuzione. Tra gli altri scopi vi sono poi quello di promuovere la stabilità ed il coordinamento delle risorse energetiche distribuite e di indagare sull’utilizzo coordinato di apparati di accumulo per incrementare la capacità di accoglimento delle fonti rinnovabili. Complessivamente, oltre all’Italia, l’iniziativa coinvolge altri 7 Paesi dell’Unione Europea, una trentina di partners e prevede la realizzazione di ben dieci progetti.

g.g.

Corsa alla Spada -La danza nelle corti italiane del '400 al centro della XIII Giornata della Storia

16 Nov 2018
142 volte

La danza nelle corti italiane del Quattrocento, sarà protagonista dell'incontro "Leggeri passi che lo intellecto guida", previsto per questa domenica 18 novembre alle ore 18.00 presso la sede dell'Istituto comprensivo Betti di via Medici. L'associazione Corsa alla Spada di Camerino  aderisce alla  XIII Giornata nazionale della storia, attraverso la promozione di un evento che ha la finalità di valorizzare tradizioni e memoria storica locali. " Nell'ambito di questa giornata che vede tutte le rievocazioni partecipare sviluppando argomenti che riguardano la vita del'400- spiega la presidente dell'Associazione Corsa alla Spada Sandra Gentili- noi abbiamo scelto di esaltare il ballo e la danza nelle corti italiane."Leggeri passi che lo intellecto guida" sarà appunto un incontro con la maestra di ballo Enrica Sabatini che ci illustrerà di come l'arte della danza fosse molto seguita nelle corti italiane, spiegandoci anche come si svolgeva. Si potrà anche osservare una piccola dimostrazione di persone che praticano questa arte -aggiunge Sandra Gentili- ; credo che l'iniziativa possa essere una piacevole occasione per ricordare la nostra storia e, a qualche mese dalla sua  XXXVIII edizione, tenere a mente anche la nostra "Corsa alla Spada". L'invito è dunque rivolto a tutta la cittadinanza per questo appuntamento che si svolgerà domenica 18 novembre alle ore 18.00 nei locali dell'Istituto Comprensivo Betti di Camerino, in via Medici n.22".    

Carla Campetella

 

Locandina

 

 

Sequestro di 90 grammi di droga. Ai domiciliari un 24 enne

16 Nov 2018
258 volte

Sequestrati dai finanzieri della Compagnia di Macerata circa 9grammi di sostanze stupefacenti, tra cocaina e marijuana, oltre a denaro contante e materiale per il confezionamento a fini di spaccio.Tratto in arresto il responsabile.

I finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Macerata, hanno tratto in arresto un ventiquattrenne di Appignanoper detenzione di stupefacenti ai fini di spaccioe proceduto al sequestro di circa 40 grammidi cocaina e di circa 50 grammi di marijuana, oltre a 530 euro in contanti e materiale utile al confezionamento dello stupefacente.  

Decisivo,è stato il fiuto del cane antidroga Edir, dell’unità cinofila della Compagnia di Civitanova Marche che, nel corso della perquisizione domiciliare, ha scovato lo stupefacente occultato in parte in camera da letto ed in parte in uno zaino custodito pin un locale adibito a ricovero attrezzi.

Dell’arresto è stata data notizia al P.M. di turno, che ha disposto la misura degli arresti domiciliari.

g.g.

Canfaito. “Si rispettino le regole”

16 Nov 2018
65 volte

Parcheggi selvaggi e poco rispetto per la natura. La forestale fa le multe e la gente insorge. Eppure il rispetto delle regole dovrebbe essere alla base di qualsiasi società che si ritenga civile. Sta di fatto che un luogo meraviglioso come la faggeta di Canfaito, all’interno della Riserva regionale del Monte San Vicino e Canfaito, che in questo periodo dà il meglio di sé per il foliage attraendo migliaia di visitatori e turisti, sia anche il perfetto esempio dell’inciviltà. Auto parcheggiate nella foresta, rifiuti abbandonati e molto altro. Tanto che l’Unione Montana Potenza Esino Musone, che gestisce l’area, si trova costretta a ricordare quelle regole basilari che puntualmente non vengono rispettate: "Si invitano gli automobilisti e i motociclisti a non parcheggiare o circolare su prati, boschi e pascoli. All’interno della Riserva, infatti, sono state individuate apposite aree per il parcheggio e la sosta che sono delimitate ed indicate da appositi cartelli”. Le aree sono consultabili anche in rete sui principali motori di ricerca e su Google Maps (coordinate 43.304825, 13.078968). L’ampio parcheggio si trova a ridosso della seconda faggeta. 

“Escursionisti e visitatori - prosegue l’ente - sono invitati a portare a casa i rifiuti e a non lasciarli abbandonati nel bosco. Siano rispettate inoltre alcune elementari regole. Si ricorda che le specie vegetali, fossili e minerali non vanno raccolte né danneggiate. Non si possono catturare, uccidere o disturbare gli animali. E’ fatto divieto assoluto di accendere fuochi al di fuori delle apposite strutture presenti nelle aree attrezzate. I cani, infine, vanno obbligatoriamente tenuti sempre a guinzaglio per non arrecare disturbo alla fauna selvatica”. 

G.G.

Oltre cento alunni, coinvolti in "Benvenuti in casa Rossini" spettacolo della Camerata delle Arti

16 Nov 2018
214 volte

Oltre cento alunni, riuniti nel nome di Gioacchino Rossini. Palestra del Polo scolastico provinciale di Camerino, gremita di ragazzi delle scuole medie di Camerino, Pieve Torina, Visso, Valfornace, Fiastra e Serravalle del Chienti, per assistere allo spettacolo “ Benvenuti in casa Rossini”. Un’occasione specialissima con la quale si è voluto celebrare il 150° anniversario del grande musicista e compositore pesarese  (1868-2018). Decisamente originale il racconto che, attraverso una scenografia minimalista capace di esaltare la bravura e l’esposizione brillante di tutti i suoi protagonisti, ha preso vita dall’ambientazione inconsueta di una palestra.

Barbiere di Siviglia

 Atmosfera giocosa e divertente, quella in cui si sono mossi attori e cantanti professionisti della lirica, destreggiandosi con grande abilità in un intreccio operistico e musicale, arricchito da  aneddoti e curiosità riferiti alla vita della più grande stella dell'opera della prima metà dell'ottocento. Attento ed interessato il pubblico di giovanissimi dell’Istituto Boccati di Camerino, attivamente coinvolti nello spettacolo grazie alla recitazione veloce e godibile e alla perfetta caratterizzazione di attori e cantanti. “ Per i ragazzi- ha commentato il dirigente Maurizio Cavallaro- un’opportunità unica di avvicinarsi al mondo dell’opera e alle grandi musiche di Gioacchino Rossini, in una maniera davvero brillante e divertente”. Scritto in forma originale da Davide Garattini Raimondi, “ Benvenuti in casa Rossini” descrive la visita guidata di alcuni ragazzi nella casa del grande musicista. Un passo dietro l’altro, prendono vita i personaggi delle più celebri opere rossiniane, insieme a situazioni bizzarre e molto divertenti. In scena, gli attori Antonella Carone e Antonio Marzolla e tre cantanti professionisti , il mezzo soprano Francesca Copertino, il baritono Eldar Akhmedov e il basso Cesare Filiberto Tenuta. Piano e clarinetto hanno completato la parte musicale, sotto la direzione di Francesco Zingariello, direttore della Camerata delle Arti di Matera che in questi giorni, sta portando lo spettacolo in giro per il Paese.

C.C.

Italiana in Algeri

bemvenuti 2

 Italiana

benvenuti 1

Finita l'estate di San Martino. Arriva la neve sull'Appennino

16 Nov 2018
357 volte

Dopo l'estate di San Martino arriva il calo delle temperature e la neve sull'Appennino.

A spiegare la situazione climatiche che interesserà i prossimi giorni è Redo Fusari dell'Osservatorio Geofisico di Macerata.

"E' cambiata tutta la situazione meteorologica - spiega Fusari - perchè prima le correnti venivano dall'Atlantico e si arricchivano di aria caldo-umida. Il centro depressionario si trovava ad occidente dell'Italia e l'Appennino faceva da barriera: noi avevamo temperature accettabili senza piogge. Ora questa depressione si è attenuata come forza attrattiva e sono prevalse le correnti che vengono dal continente Europeo, attraversano prima la parte Nord-Orientale dell'Europa e arrivano da noi.

Sono correnti più asciutte e più fredde - spiega - e questo sta dando luogo ad un calo delle temperature progressivo che si intensificherà nei prossimi giorni. Ci stiamo così riportando a temperature più consone dell'autunno. Dopo l'estate di San martino arriva il livello termico consono al periodo, addirittura le temperature arriveranno al di sotto della norma con massime intorno ao 10 gradi e nevicate sopra gli 800 e 1000 metri che riguarderanno il nostro Appennino.

Da noi, dalla collina fino alla costa, ci saranno piogge non abbondanti che insisteranno per tutta la prossima settimana".

Giulia Sancricca

 

Consiglio comunale aperto. Le risposte di Pezzanesi

15 Nov 2018
201 volte

A chiusura della seduta straordinaria del consiglio comunale aperto, durato quasi sei ore, è arrivato l'intervento del primo cittadino di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi che, con molta calma e pacatezza ha risposto ai quesiti e alle polemiche sollevate dagli interventi precedenti.

La prima risposta è andata al terremotato che vive nei container. La presidente del Comitato 30 ottobre, Flavia Giombetti, aveva fatto notare come il sindaco non avesse applaudito all'intervento del tolentinate e il sindaco ha detto: "Non l'ho fatto perchè con Michelini ci sentiamo quasi quotidianamente e conosco bene il suo problema come quello degli altri terremotati che attendono risposte sugli appartamenti pignorati. Insieme ai consiglieri Cicconetti e Ceselli ci siamo recati alla Banca Intesa Sanpaolo per risolvere la questione e nelle prossime ore potremmo avere le risposte e le soluzioni che aspettavamo. Pare anche che ci siano dei privati ad effettuare dei lavori".

Pezzanesi ha risposto anche in merito alle situazioni degli altri appartamenti. Gli unici per cui ancora si sta cercando di risolvere il problema sarebbero quelli di via Roma.

Nel ringraziare Mary Zampera, rappresentante dell'istituto Filelfo che ha sottolineato l'impegno dell'amministrazione nel trovare subito dopo il sisma una sede per le scuole superiori, Pezzanesi ha annunciato il completamento del progetto per il nuovo campus da parte della Provincia.

Ferma anche la risposta all'ex presidente del consiglio, Mauro Sclavi che suggeriva di utilizzare l'Hotel Marche al posto dello stabile in contrada Rancia: "Oltre ad essere una struttura fatiscente da sitemare - ha detto il sindaco - a Santa Lucia è in corso un progetto di riqualificazione delle Terme e non è il caso di usufruire di una struttura che rientra nell'obiettivo di rilanciare il turismo termale".

Stesse motivazioni per la proposta del consigliere dem Gianni Corvatta di installare le Sae nella zona Le Grazie: "L'emergenza è iniziata due anni fa - ha risposto il sindaco - ma non finirà domani. Mettere le Sae in quella zona significava fermare la riqualificazione di un punto della città in epsansione".

Sulle dimissioni e sulle elezioni anticipate il sindaco ha concluso: "Non si andrà a votare prima del 2022. Se lo si farà non sarà colpa del sindaco ma di qualche assessore o consigliere che sarà venuto meno alla promessa fatta alla cittadinanza".

L'argomento sarà approfondito nella prossima edizione de L'Appennino Camerte

Giulia Sancricca

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo