Elezioni piedino spoglio 7

Tolentino: perde il controllo dell'auto e finisce contro un palo della luce

25 Mag 2019
163 volte

Dopo l'incidente del motociclista avvenuto a Tolentino, in contrada Ributino, intorno alle 18 di oggi si è verificato un altro sinistro, questa volta in via Brodolini. Una anziana era al volante della sua auto quando, per cause ancora sconosicute, ha perso il controllo della vettura ed è finita contro un palo della luce. Sul posto il 118 che ha portato la donna all'ospedale di Macerata e i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la zona. 

 

Bomba d'acqua a San Ginesio, frana a San Liberato

25 Mag 2019
1393 volte

Pietre, melma, tronchi d'albero. Frana a San Liberato dopo lo scroscio d'acqua di oggi pomeriggio che ha interessato la zona. Sul posto è subito intervenuto il sindaco Giuliano Ciabocco con Francesco Paletti, capogruppo e consigliere delegato alla protezione civile. I detriti si sono dapprima fermati nella vasca di contenimento appositamente creata per le frane, ma il materiale era talmente tanto che l'acqua lo ha trascinato anche verso il santuario: "Verso il santuario c'è una vasca di contenimento fatta per evitare che le frane possano coinvolgere la struttura - spiega Paletti - ma il materiale era talmente tanto che ha otturato quella vasca e l'acqua ha trascinato pietre e fango anche verso il santuario. Tutti gli scarichi erano completamente otturati e siamo intervenuti per liberare innanzitutto la strada che è già stata riaperta e i primi scarichi, e ora procederemo a liberare anche la vasca di contenimento perché per questa notte è prevista altra pioggia. L'intervento porterà via parecchio tempo, e si lavorerà anche domani mattina per liberare la zona. Il materiale franato - ha concluso - è veramente tanto e ci ha colto di sorpresa anche se nel giro di 15 minuti siamo intervenuti, giusto il tempo dici".

frana 

frana 2

 

 

Incidente a Tolentino, motociclista a Torrette

25 Mag 2019
475 volte

Incidente in moto: 31enne finisce a Torrette. Si tratta di Giacomo Ciamarra, ex portiere della Palombese e attualmente portiere dello Sforzacosta che oggi pomeriggio intorno alle 15 ha avuto un incidente con la sua moto nei pressi del rifornimento di metano. Sul posto i sanitari del 118 che hanno chiesto l'intervento dell'eliambulanza per trasportare il giovane a Torrette di Ancona. Per i rilievi è intervenuta la polizia stradale di Camerino. 

Sarnano deve scegliere il dopo Ceregioli. Sfida fra i Piergentili

25 Mag 2019
100 volte

Ancora poche ore e anche gli elettori di Sarnano dovranno scegliere il prossimo primo cittadino.

La sfida è fra i Piergentili con Giacomino chiamato a sfidare Luca Piergentili che nel suo gruppo ha scelto di portare anche il sindaco uscente Franco Ceregioli. Lo slogan è " La buona amministrazione ". In un comunicato, programma e le scelte della lista.

" E' doveroso - scrive Luca Piergentili - poter stilare una prima analisi delle proposte programmatiche della nostra lista. 

La nostra amministrazione uscente, guidata dal sindaco Franco Ceregioli e che trova la sua linea di continuità nella lista “La Buona Amministrazione” con il candidato sindaco Luca Piergentili, distinguendosi nettamente da tutti gli altri comuni marchigiani del cratere, ha ricostruito nei primi due anni post sisma tutte le strutture legate all’istruzione, e questo è stato possibile sicuramente anche per la concomitanza di diverse circostanze positive e fortunate (la fortuna aiuta gli audaci), ma soprattutto con una grande capacità relazionale e di gestione dei lavori pubblici.

Contemporaneamente è stato redatto un progetto di fattibilità chiamato “Sarnano 5000” in cui, oltre all’analisi delle potenzialità e del territorio, nonché della situazione contingente, sono stati stilati otto progetti per affrontare il prossimo periodo post terremoto creando anche opportunità di sviluppo e di lavoro per i giovani.

( nella foto tutta la squadra )

intero gruppo luca piergentili

Tali progetti tendono a completare e integrare nei singoli settori il Comune di Sarnano.

Per il raggiungimento di questi obbiettivi si tende a usufruire dei fondi strutturali europei, già previsti per la regione Marche dalla comunità europea nella programmazione 2014-2020, e poi dal programma 2021-2027: infatti questi studi sono stati redatti secondo le tematiche dei fondi consentendo la domanda preventiva agli stessi.

L'erogazione di queste provvidenze europee è determinata dall’influenza e dall'impatto dell’investimento nei confronti del territorio, non solo comunale, ma anche e soprattutto sovracomunale. Saranno infatti premiati i progetti che avranno un respiro che vada oltre i confini del singolo comune, quale il nostro progetto “Sarnano 5000”, che proprio del suo titolo individuale la formazione di servizi per 5000 abitanti equivalenti, rispetto ai 3200 abitanti attuali del paese.

Sarnano punta ad un turismo di tipo familiare e quindi ha bisogno di dotare il proprio territorio di tutte quelle opportunità che consentono alla famiglia intera di attuare il proprio programma di turismo.

Nell’analisi effettuata dal progetto, il turismo è costituito da più settori: da quelli classici del relax a quelli più specialistici di tipo culturale, termale, religioso, sportivo, di lavoro, etc..

Agli stessi fondi strutturali potranno avere accesso anche i singoli operatori economici, i quali potranno trovare la giusta via per poter – ove necessario – rinnovare ed adeguare le proprie strutture alle norme attuali (antisismiche, energetiche, impiantistiche), ma anche rispondere ad esigenze di ulteriore miglioramento della qualità del servizio.

La proposta sopra descritta viene effettuata a seguito della competenza e della esperienza acquisita dall’attuale amministrazione, la quale proprio in questa ottica garantisce la popolazione della sua capacità di gestione dello sviluppo del paese, conoscendo bene la macchina amministrativa, il personale da cui è composta e la complessa procedura burocratica che parte dalla fase di progettazione, per arrivare alla attribuzione dei contributi, per concludersi con la realizzazione finale dell’opera.

Affidare la gestione di questo particolarissimo momento storico e delle eccezionali opportunità che da esso conseguono ad una amministrazione inesperta quale è quella rappresentata dalla lista n. 2, che peraltro si propone alla popolazione con una campagna elettorale vuota di contenuti e basata solo su maliziose illazioni tendenti a carpire la buona fede degli elettori, potrebbe portare la vita amministrativa del paese alla completa paralisi ed avere come conseguenza il blocco di tutte le attività in essere, che rappresentano la spinta propulsiva per far ripartire il territorio dopo il sisma, facendo sicuramente perdere a Sarnano la posizione di vantaggio e di centralità acquisita con i fatti.

Sarnano non può correre questo rischio: l'improvvisazione deve essere assolutamente bandita perché provocherebbe danni irreparabili al nostro futuro.

Mercatone Uno in crisi. Ceriscioli: “Si faccia l’incontro al Mise”

25 Mag 2019
47 volte

“Un comportamento inaccettabile, che necessita di un intervento imminente da parte del Ministero”. Commenta così il presidente della Regione Luca Ceriscioli in merito al caso del Mercatone Uno. Una situazione delicata, con il rischio di tanti posti di lavoro. Il 30 maggio avrebbe dovuto esserci una riunione al Ministero per lo Sviluppo e l’Economia ma pare sia stato rinviato: “Non può essere assolutamente rinviato l’incontro del 30 maggio a tutela dei lavoratori e di un indotto fondamentale per il territorio - commenta il presidente - ci aspettiamo un intervento deciso per risolvere questa criticità. Noi ci eravamo già attivati a novembre 2018 con Anpal sevizi per il punto vendita di ancona ex “ Tre Stelle “ per supportare i centri per l ‘impiego al fine di implementare le politiche attive del lavoro”. 

Per quanto riguarda il punto vendita di Ancona, il presidente fa sapere che la Regione si è impegnata  per ricollocare i 14 lavoratori.
Sette di loro sono entrati nel percorso di ricollocazione, uno è stato assunto a tempo indeterminato presso una azienda.
Sono ancora 3 i punti vendita delle Marche ( Monsano, Civitanova e Pesaro) , per 120 dipendenti complessivi. “Sarebbe un dramma in un momento così difficile non Trovare una soluzione. Il 30 maggio era già previsto l’incontro al Mise sul preannunciato piano di ricapitalizzazione dell’azienda e l’apertura della procedura di concordato preventivo. La comunicazione giunta nella giornata di ieri, in tarda serata, modifica complessivamente lo scenario, i punti vendita di tutta Italia e anche quelli delle Marche sono stati chiusi dalla direzione aziendale, senza la minima comunicazione a Istitutuzioni, lavoratori e sindacati. Occorre un intervento straordinario - conclude - per preservare tutta l’occupazione a livello nazionale 1800 lavoratori e per ricercare la continuità dell’attività lavorativa”.

Foglio di via per due marocchini

25 Mag 2019
79 volte

I militari della stazione di Caldarola hanno avanzato la proposta di disporre il foglio di via per due cittadini marocchini. Stamattina infatti, a Serrapetrona i militari hanno svolto un servizio antisciacallaggio nelle abitazioni inagibili e in questo contesto è stato svolto un controllo ad una Opel con due cittadini marocchini a bordo di 30 e 35 anni. Entrambi residenti a Gubbio e pregiudicati per delitti contro il patrimonio non hanno saputo giustificare la loro presenza sul territorio. I militari quindi hanno avanzato Alla questura di Macerata la proposta del foglio di via dai comuni del cratere e la situazione è attentamente seguita dai militari della stazione di Caldarola.

 

 

Frattura del femore per Gaetano Curreri caduto sul palco al Lanciano Forum

25 Mag 2019
1721 volte

Come da sua espressa richiesta, dovrebbe essere trasferito all'ospedale di Bologna  il frontman degli Stadio Gaetano Curreri, rimasto vittima di un infortunio accidentale sul palco mentre  si stava esibendo al Lanciano Forum di Castelraimondo nella data zero del Tour Live del gruppo. Il leader degli Stadio,  dal nosocomio camerte ha intanto risposto  sui social ai tanti fan che gli hanno inviato messaggi , rincuorando sulle sue condizioni di salute e ringraziando per le numerosissime  testimonianze d'affetto ricevute. 

IMG 20190525 173940

La sua improvvisa caduta aveva ieri sera costretto ad interrompere la musica, tra la preoccupazione del pubblico che non capiva cosa fosse successo. Pubblico subito tranquillizzato sullo stato di salute del cantante che, soccorso dai volontari della Croce Rossa di Camerino, è stato poi trasportato in ambulanza al nosocomio camerte. Secondo quanto riferito dall'assessore alla cultura del comune di Castelraimondo Elisabetta Torregiani che fino a tardi ha seguito l'evolversi della situazione, Gaetano Curreri, scivolato sul palco dopo un banale passo all'indietro, ha riportato la frattura del femore e dovrà subire un intervento chirurgico. Il cantante, aveva espresso il desiderio  di essere trasferito all'ospedale di Bologna  e il personale medico sembra stia valutando la possibilità dello spostamento. 

C.C.

FB IMG 1558780254578

Contram al Motor Show

25 Mag 2019
74 volte

Contram protagonista al Motor Show di Villa Potenza che aprirà i battenti oggi alle 10 fino a Domenica alle 20 grazie alla partnership con GI.MA car. Quest'anno i visitatori troveranno all'ingresso una biglietteria del tutto inedita: un autobus snodato 18mt proprio della società di trasporti dell’Alto maceratese. Una veste del tutto nuova ed insolita per il mezzo che testimonia la vicinanza dell'azienda alle iniziative del territorio.

Consegnati il centro polivalente e l'area riqualificata di Montagnano a Camerino

24 Mag 2019
250 volte

A Camerino, l’attuale amministrazione termina il mandato con la consegna del centro sociale polifunzionale e dell’area verde riqualificata di Montagnano.  Iniziati a febbraio scorso, i lavori nell’area erano stati divisi in due lotti funzionali per un importo complessivo di 240 mila euro. Del primo lotto faceva parte la costruzione della struttura posizionata a valle del parco;   col secondo lotto  si è invece provveduto alla sistemazione dell’area verde esistente, comprensiva degli allestimenti e del piccolo campo sportivo polivalente con gradinate.

IMG 20190524 WA0003

All’inaugurazione, presenziata dal sindaco Gianluca Pasqui sono intervenuti  il vice sindaco Roberto Lucarelli, l’ing. Marco Orioli, personale dell’ufficio tecnico e l’architetta Manuela Fiorentino che ha redatto il progetto.

IMG 20190524 WA0011

Molti gli abitanti che hanno preso parte al momento di festa, compresi numerosi rappresentanti del Comitato del quartiere Montagnano . Apprezzamento è stato espresso per la nuova struttura che potrà essere utilizzata in diverse occasioni per riunire la comunità. Soddisfatto anche il primo cittadino: “ Nell’ottica della riqualificazione di tutti i quartieri che girano intorno alle mura cittadine- ha detto Pasqui- ci fa piacere consegnare anche questo spazio molto bello che si mette  a vantaggio sia dei giovani che dei meno giovani come punto di riferimento di ulteriore socialità . La città va considerata  un tutt'uno che guarda alle sue frazioni, come a tutti i suoi quartieri e, ovviamente, guarda anche il centro storico che dovremmo ricostruire quanto prima. Credo che sia stato fatto il massimo sia per quanto riguarda le opere infrastrutturali e degli asfalti , sia dal punto di vista  della  riqualificazione delle zone a verde,  basti pensare alle aree di Vallicelle o di Fonte San Venanzio, che i cittadini aspettavano da anni. Sono tutte aree per le quali il comune ha scelto di fare degli investimenti  importanti  e che vanno a dare una dignità a chi risiede nei quartieri che, oggi più che mai, credo possano vantare anche un significativo aspetto estetico e di socialità”.

IMG 20190524 WA0008

La consegna del centro sociale polivalente, è stata accolta con piacere da tutto il Comitato Montagnano che, per mano di alcune volenterose signore, ha preparato un piccolo. rinfresco. Lo stesso comitato, si è reso disponibile per la gestione della struttura polivalente, inoltrando richiesta formale agli uffici comunali. Da ricordare che nei mesi scorsi, i rappresentanti del sodalizio si sono presi cura dell'organizzazione di più eventi risultati molto partecipati, occupandosi attivamente per la salvaguardia del parco e  il suo abbellimento. Per voce della presidente Cristina Petrelli, soddisfazione è stata espressa per un bel segnale d’attenzione, accolto come opportunità di nuova aggregazione.

C.C.

San Severino: taglio del nastro per la lungodegenza. Investimento per 900mila euro

24 Mag 2019
87 volte

Inaugurato questa mattina il nuovo reparto di lungodegenza, tanto atteso per ripopolare l’ospedale Bartolomeo Eustachio. Arriva dopo il doloroso taglio avvenuto nel 2016 quando l’Area Vasta 3, diretta da Alessandro Maccioni, dispose la chiusura del punto nascite e della pediatria in ottemperanza alla legge sanitaria regionale. Il reparto dispone di 20 posti letto, due nuovi medici, 5 infermiere e 6 operatori socio sanitari. Insomma, investimenti importanti, nel caso specifico circa 900mila euro ma l’Area Vasta 3 nell’ultimo triennio ha effettuato investimenti per 3 milioni di euro. Presente alla cerimonia oltre a Maccioni, il presidente della Regione Luca Ceriscioli, il consigliere regionale Francesco Micucci, il sindaco Rosa Piermattei e l’assessore Tarcisio Antognozzi in rappresentanza della provincia. 

Il nuovo reparto, inaugurato dopo la ristrutturazione delle due ali del terzo piano, da giugno vedrà attivati 20 nuovi posti letto ma ospita anche le attività di supporto compresi gli studi medici, le postazioni per gli infermieri, gli ambulatori per le visite e le medicazioni, una sala tv, la mensa, i locali per l’archivioe una sala ricreativa. I lavori hanno permesso  il rifacimentocompleto degli impianti, compreso quello di aria condizionata, e delle controsoffittature oltre chedella pavimentazione. Nuovi anche gli arredi e il mobilio, i bagni, le porte e l’atrio di ingresso.

(un approfondimento sull’argomento sarà sul prossimo numero de L’Appennino Camerte)

Feste di San Venanzio. La Banda Città di Camerino torna ad emozionare

24 Mag 2019
235 volte

La tradizione musicale bandistica legata alle feste del Santo Patrono, si è puntualmente rinnovata ieri sera , davanti ala stupenda basilica di S. Venanzio Martire ancora chiusa ma che, come ha sottolineato Don Marco Gentilucci, presto ritornerà al suo splendore.

Organizzato dal comitato festeggiamenti, il concerto che ha visto protagonista la Banda musicale Città di Camerino, ha particolarmente emozionato il numeroso pubblico presente e, nonostante le basse temperature della serata , i 45 componenti del corpo bandistico, grazie alla musica proposta sono riusciti a riscaldare tutti.

Iniziato con l’Inno a S. Venanzio Martire, composto da I. Cicconi e strumentato per banda dal M° Nelio Biondi, il programma è proseguito con i brani “Arsenal “di J.van de Roost, il tema di “Giù la testa”di Ennio Morricone, un omaggio a Fabrizio De Andrè e a Lucio Battisti.

Il m° Vincenzo Correnti con il suo inseparabile clarinetto, nello stile e spirito che lo caratterizzano, ha poi proposto “America” di Henghel Gualdi.

Apprezzato il momento dedicato alla musica medievale come omaggio alla Corsa alla Spada e Palio. Eseguiti “La Dama e il cavaliere”, composizione di Vincenzo Correnti dedicata alla manifestazione camerte e,“Danze di Corte” di Michele Mangani

Su tutto è regnata una magica atmosfera di bella musica condita da ottime esecuzioni . La Banda musicale di Camerino, si conferma come un’eccellente realtà musicale, non solo cittadina ma di tutto territorio. Numerose le collaborazioni con importanti solisti che hanno sempre espresso apprezzamento per l’ottimo livello di questa formazione. Un gruppo di giovani molto affiatati che, sotto la direzione del M° Vincenzo Correnti , incanta ad ogni esibizione.

Riconsegna dell'Annunciazione di Arquata. Unicam ha coordinato il restauro

24 Mag 2019
70 volte

Si avvicina la riconsegna della tela della chiesa della SS. Annunziata di Arquata del Tronto raffigurante l’Annunciazione. La cerimonia è prevista martedì 28 maggio presso il Palazzo Vescovile di Ascoli Piceno. 

L’opera, di notevole bellezza, è tornata al suo iniziale splendore e potrà presto essere ammirata nei Musei Diocesani di Ascoli Piceno.

Il restauro del dipintointeramente finanziato dalla solidarietà di Colgate-Palmolive e dai contributi dei suoi dipendentiin segno di vicinanza ai territori colpiti dal terremoto, è stato coordinato dall’Università di Camerino ed in particolare dalla prof.ssa Graziella Roselli, che ha seguito le attività di diagnostica scientifica dell’opera prima del restauro e gli interventi sull’opera.

Le attività di analisi e diagnostica sono state effettuate dallo spin off di Unicam A.R.T.& Co. ed in particolare dal dott. Di Girolami e dott. Cinaglia, che hanno fornito utili informazioni per effettuare le scelte migliori per un restauro corretto e rispettoso del dipinto.

Il restauro è stato effettuato da Serena Petrelli, Michele Aureli e Davide Di Silvestro della ditta ADiP Restauri, in un primo momento presso la Italico Onlus di Corropoli e successivamente nei laboratori di Ascoli dell’ADiP.

Alla solidarietà di Colgate –Palmolive si aggiunge la preziosa opera dei  Carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio ed in particolare il maggiore Carmelo Grasso ed i Vigili del Fuoco che hanno provveduto al recupero della tela e alla sua messa in sicurezza

Sotto il recupero del dipinto

tela recupero Arquata

Elezioni comunali ed europee. Si vota dalle 7 alle 23 di domenica

24 Mag 2019
66 volte

Si avvicina l’Election Day  di domenica 26 maggio. Nelle Marche si andrà alle urne, oltre che per le elezioni europee, anche per esprimere il voto per 152 candidati sindaco. Urne aperte dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 26 maggio. Gli elettori dovranno presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale (in caso di smarrimento, va richiesta all’ufficio elettorale del comune di residenza). I primi risultati si avranno il giorno seguente: diversamente  dalle europee (il cui spoglio comincerà domenica sera), lo spoglio per i comuni avrà inizio lunedì alle ore 14.

Le elezioni comunali 2019 interesseranno domenica 152 dei 228 Comuni marchigiani. Solo tre i capoluoghi coinvolti: Pesaro, Urbino e Ascoli Piceno.

Quattro i Comuni sopra i 15mila abitanti i cui elettori andranno a votare: Fano in provincia di Pesaro e Urbino, Osimo in provincia di Ancona, Recanati Potenza Picena in provincia di Macerata.

I Comuni della provincia di Macerata chiamati alle urne per il rinnovo delle amministrazioni:   Apiro ( 2421 abitanti); Appignano ( 4212); Belforte del Chienti (1860); Caldarola (1839); Camerino (6902); Camporotondo di Fiastrone (589); Castesantangelo sul Nera (310); Cessapalombo (546); Cingoli (10.509); Comurano (1278); Fiastra (700); Fiuminata (1497); Gualdo (868); Loro Piceno (2481);  Matelica ( 10,178); Mogliano (4773); Monte Cavallo (149); Monte San Giusto (8071); Monte San Martino (792); Montecassiano (7185); Montecosaro (6198); Montefano (3555); Montelupone ( 3658);  Pieve Torina (1.483); Pioraco (1.250); Poggio San Vicino (297);  Pollenza (6.583); Potenza Picena (15.843), Recanati (21.416); Ripe San Ginesio (860); Sant'Angelo in Pontano (1483);  Sarnano (3.367); Sefro (431); Serrapetrona (1.008); Serravalle del Chienti (1.085); Treia (9.745); Urbisaglia (2.712); Visso (1.180). 

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo