chANCE banner Appennino 1022 200px

A San Severino si ricorda la visita del papa.

Mercoledì, 02 Maggio 2007 02:00 | Letto 1208 volte   Clicca per ascolare il testo A San Severino si ricorda la visita del papa. Grande partecipazione popolare, ieri – domenica 29 aprile – a San Severino, alla cerimonia organizzata dal Comune per lapposizione di una lapide sulla facciata del municipio in ricordo della visita di Papa Giovanni Paolo II, avvenuta nel marzo del 1991. Dopo la messa allaperto, celebrata dal vescovo Giancarlo Vecerrica, amministratore apostolico dellarcidiocesi di Camerino-San Severino, è stato il vice sindaco Sante Petrocchi a scoprire la lapide togliendo il drappo con i colori della città. Lapplauso dei tanti cittadini presenti in piazza del Popolo e le note del Corpo filarmonico “Adriani” hanno accompagnato lemozionante momento. La lapide, cui mons. Vecerrica ha impartito la benedizione di rito, riporta il seguente testo: “18 marzo 1991 Giovanni Paolo II in questa piazza si fece testimone dei valori che danno senso e dignità alla condizione delluomo. La Città di San Severino Marche in memoria pose. 29 aprile 2007”. Terminata la cerimonia in piazza, autorità civili, militari e religiose – erano presenti, fra gli altri, lassessore provinciale Marco Romagnoli, il vice sindaco di Camerino Giulio Mancinelli, il sindaco di Apiro Settimio Novelli, labate cistercense mons. Luigi Rottini – si sono trasferiti nel vicino complesso monumentale di San Domenico per la mostra fotografica e filatelica dedicata alla storica visita di Giovanni Paolo II a San Severino. A tagliare il nastro è stato il vescovo Vecerrica, circondato da tantissima gente, incuriosita dallidea di rivedere le immagini di quel 18 marzo 1991. La mostra, allestita grazie alla collaborazione del Circolo filatelico “Pizzi” e dellOpera Pia Luzi, resterà aperta al pubblico tutti i giorni fino a domenica 6 maggio dalle ore 17 alle ore 19.30. Nella foto: il vice sindaco Sante Petrocchi scopre la lapide sulla facciata del municipio

Grande partecipazione popolare, ieri – domenica 29 aprile – a San Severino, alla cerimonia organizzata dal Comune per l'apposizione di una lapide sulla facciata del municipio in ricordo della visita di Papa Giovanni Paolo II, avvenuta nel marzo del 1991. Dopo la messa all'aperto, celebrata dal vescovo Giancarlo Vecerrica, amministratore apostolico dell'arcidiocesi di Camerino-San Severino, è stato il vice sindaco Sante Petrocchi a scoprire la lapide togliendo il drappo con i colori della città. L'applauso dei tanti cittadini presenti in piazza del Popolo e le note del Corpo filarmonico “Adriani” hanno accompagnato l'emozionante momento.

La lapide, cui mons. Vecerrica ha impartito la benedizione di rito, riporta il seguente testo: “18 marzo 1991 Giovanni Paolo II in questa piazza si fece testimone dei valori che danno senso e dignità alla condizione dell'uomo. La Città di San Severino Marche in memoria pose. 29 aprile 2007”.

Terminata la cerimonia in piazza, autorità civili, militari e religiose – erano presenti, fra gli altri, l'assessore provinciale Marco Romagnoli, il vice sindaco di Camerino Giulio Mancinelli, il sindaco di Apiro Settimio Novelli, l'abate cistercense mons. Luigi Rottini – si sono trasferiti nel vicino complesso monumentale di San Domenico per la mostra fotografica e filatelica dedicata alla storica visita di Giovanni Paolo II a San Severino. A tagliare il nastro è stato il vescovo Vecerrica, circondato da tantissima gente, incuriosita dall'idea di rivedere le immagini di quel 18 marzo 1991.

La mostra, allestita grazie alla collaborazione del Circolo filatelico “Pizzi” e dell'Opera Pia Luzi, resterà aperta al pubblico tutti i giorni fino a domenica 6 maggio dalle ore 17 alle ore 19.30.

Nella foto: il vice sindaco Sante Petrocchi scopre la lapide sulla facciata del municipio

Letto 1208 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo