Serrapetrona: Grande successo per il Festival d'estate a Palazzo Claudi

Martedì, 10 Agosto 2021 14:08 | Letto 893 volte   Clicca per ascolare il testo Serrapetrona: Grande successo per il Festival d'estate a Palazzo Claudi Si è chiusa con un grande successo a Serrapetrona la 9à edizione del Festival destate, che ogni anno vede protagonista la spendida località famosa per la Vernaccia Doc, ed è già in cantiere la rassegna 2022 con una mostra dedicata a Claudio Claudi per il cinquantesimo anniversario della sua morte.La serata finale del Festival destate 2021, a Palazzo Claudi, si è chiusa con il concerto finale e con lesecuzione magistrale - da parte del Sestetto darchi composto da Michele Torresetti, Stefano Menna, Francoise Renard, Matteo Torresetti, Giacomo Grava, Chiara Burattini - che hanno suonato un brano di Strauss tratto dallOpera Capriccio op. 85 e del sestetto per archi op. 18 di Brahms. Nellintermezzo è stata ricordata la figura della filosofa e saggista Maria Zambrano, di cui ricorrono i 30 anni dalla morte. Il presidente della Fondazione Claudi, il professor Massimo Ciambotti, (foto) ha letto pubblicamente una lettera da lei inviata nellaprile del 1962 allamico Claudio Claudi. In essa, con riferimento a un esperimento di fisica sul vuoto dei liquidi, la Zambrano scriveva: “Mi impressiona da un punto di vista metafisico. Dato che sarebbe qualcosa di molto vicino alla creazione (…). Una creazione totale supporrebbe di creare il vuoto, creare il nulla e poi la realtà. Creare il nulla (…). Dio ha fatto la prima cosa. E questo luomo non lo può fare, perché in quel nulla egli sprofonderebbe...”. Parole sulle quali gli spettatori hanno poi meditato, “cullati” dalle dolci note del Sestetto darchi e accarezzati dalla timida frescura serale di Serrapetrona. “Un ringraziamento particolare va al maestro Michele Torresetti per la direzione artistica del Festival - sottolinea il presidente Ciambotti - e a tutto lo staff operativo della Fondazione che ha reso possibile, come ogni anno, la realizzazione di questo evento partecipato da un pubblico sempre più numeroso. Arrivederci dunque alla decima edizione che promette grandi sorprese, nellanno in cui ricorderemo i 50 anni della morte di Claudio Claudi con una grande mostra allestita nelle stanze del Palazzo Claudi a Serrapetrona”.  M.S.
Si è chiusa con un grande successo a Serrapetrona la 9à edizione del Festival d'estate, che ogni anno vede protagonista la spendida località famosa per la Vernaccia Doc, ed è già in cantiere la rassegna 2022 con una mostra dedicata a Claudio Claudi per il cinquantesimo anniversario della sua morte.
La serata finale del Festival d'estate 2021, a Palazzo Claudi, si è chiusa con il concerto finale e con l'esecuzione magistrale - da parte del Sestetto d'archi composto da Michele Torresetti, Stefano Menna, Francoise Renard, Matteo Torresetti, Giacomo Grava, Chiara Burattini - che hanno suonato un brano di Strauss tratto dall'Opera Capriccio op. 85 e del sestetto per archi op. 18 di Brahms.

Nell'intermezzo è stata ricordata la figura della filosofa e saggista Maria Zambrano, di cui ricorrono i 30 anni dalla morte.
Il presidente della Fondazione Claudi, il professor Massimo Ciambotti, (foto) ha letto pubblicamente una lettera da lei inviata nell'aprile del 1962 all'amico Claudio Claudi.
In essa, con riferimento a un esperimento di fisica sul vuoto dei liquidi, la Zambrano scriveva: “Mi impressiona da un punto di vista metafisico. Dato che sarebbe qualcosa di molto vicino alla creazione (…). Una creazione totale supporrebbe di creare il vuoto, creare il nulla e poi la realtà. Creare il nulla (…). Dio ha fatto la prima cosa.
E questo l'uomo non lo può fare, perché in quel nulla egli sprofonderebbe...”. Parole sulle quali gli spettatori hanno poi meditato, “cullati” dalle dolci note del Sestetto d'archi e accarezzati dalla timida frescura serale di Serrapetrona.

massimo ciambotti

“Un ringraziamento particolare va al maestro Michele Torresetti per la direzione artistica del Festival - sottolinea il presidente Ciambotti - e a tutto lo staff operativo della Fondazione che ha reso possibile, come ogni anno, la realizzazione di questo evento partecipato da un pubblico sempre più numeroso. Arrivederci dunque alla decima edizione che promette grandi sorprese, nell'anno in cui ricorderemo i 50 anni della morte di Claudio Claudi con una grande mostra allestita nelle stanze del Palazzo Claudi a Serrapetrona”. 

M.S.



Letto 893 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo