Simone Riccioni presenta il suo nuovo film tratto da una storia vera “La mia seconda volta”, distribuito da Dominus Production, e sponsorizzato da Banca Macerata. Lungi dalle solite commedie, è un film che promuove i valori morali e sottolinea l’importanza delle nostre scelte, soprattutto di quelle dei giovani quando entrano in contatto con il mondo della droga. Il film si ispira alla storia vera di Giorgia Benusiglio che, dopo aver assunto una mezza pasticca di ecstasy, si è trovata a dover lottare tra la vita e la morte. Grazie ad un donazione di fegato fatta in extremis, potrà tornare a vivere come tutti i suoi coetanei. ”Un film decisamente educativo e di esempio per i giovani. Al progetto infatti aderiranno più di 360 scuole su tutto il territorio nazionale, tra cui ci saranno 20.000 studenti delle Marche”, dichiara l’attore e produttore del film, Simone Riccioni. Si tratta di un’opera cinematografica interamente girata fra le città di Macerata, Recanati, Porto S. Elpidio, Montegranaro, Civitanova Marche, Corridonia e Montegiorgio. E’ orgoglio marchigiano per la stessa Banca Macerata, che da tempo collabora con l’attore di Corridonia, e che ha sempre dimostrato una forte sensibilità per i temi etici e sociali. Il Presidente di Banca Macerata, Ferdinando Cavallini, insieme al Direttore Generale Rodolfo Zucchini, hanno posto l’attenzione sull’importanza di dover promuovere nonché valorizzare la nostra regione, con lo scopo di diventare un vero e proprio modello di Banca locale, vicina ed attenta alle necessità che arrivano dalla collettività. Il Presidente di Banca Macerata, Ferdinando Cavallini prosegue tal pensiero, sottolineando il concetto di banca locale: “Il senso è quello di valorizzare le imprese locali per apportare sviluppo e benessere all’intera comunità. Auspichiamo quindi che la comunità si stringa intorno alla Banca per aiutarla a crescere velocemente e diventare in breve tempo l’Istituto di credito di riferimento del territorio”.

IMG 5687

IMG 5691

IMG 5712

IMG 5710

Lo hanno denunciato i Carabinieri di Corridonia per un furto all’intero di un negozio di abbigliamento. Si tratta di un 50enne residente in provincia di Macerata ma di fatto domiciliato in quella di Ancona che i Carabinieri hanno scoperto essere autore del furto avvenuti nella tarda serata di mercoledì in un negozio di abbigliamento di Corridonia. Ignoti si erano infatti introdotti all’interno forzando la porta d’ingresso e rubando circa 200 euro dal registratore di cassa. Il proprietario aveva sporto denuncia e per tutta la giornata di ieri i militari hanno visionato le immagini delle telecamere della città per cercare di identificare l’auto sospetta e l’autore del furto. Si era appreso che una Fiat Multipla era stata notata nelle vicinanze e dopo aver passato al setaccio le riprese effettivamente l’auto è stata identificata. Dalla targa i militari sono risaliti al proprietario, noto alle cronache per specifici precedenti e non reperibile in quel momento. L’uomo è stato denunciato e dovrà rispondere di furto aggravato. Sono in corso anche ulteriori accertamenti per verificare eventuali complici.

g.g.

Con la neve che ha imbiancato tutto l’alto maceratese dalla serata di domenica e fino a ieri pomeriggio, con black out, alberi caduti e incidenti, di certo non sono mancate le difficoltà nemmeno per il trasporto pubblico locale su gomma. 

Gli autisti della Contram hanno dovuto fare un super lavoro per garantire le corse e i minori ritardi possibili: “La situazione era critica inizialmente - racconta l’autista Andrea Brandi - ma poi col trascorrere delle ore è andata via via migliorando e tutto sommato siamo riusciti a rientrare nei tempi di percorrenza. Alzataccia per montare le catene ai mezzi ma questo è il nostro lavoro e non possiamo fare finta di nulla quando c’è l’allerta meteo”.

IMG 7651

A delineare la situazione sulle principale arterie e i collegamenti con Camerino, Macerata e San Severino è stato il presidente Contram Stefano Belardinelli: “Nella zona montana la neve ha coperto le strade e certamente la chiusura o la sospensione di alcuni tratti ferroviari ha richiesto il nostro intervento con autobus sostitutivi. Questo ovviamente mette in difficoltà l’utenza che è costretta a cambiare mezzi. A Macerata - aggiunge - al terminal di piazza Pizzarello abbiamo costantemente monitorato lo stato del piazzale. I mezzi sono usciti senza problemi anche dalle maggiori sedi che sono Corridonia, Treia, Fabriano e anche Camerino. Abbiamo garantito le corse per Roma che anno viaggiato regolarmente. Mi ritengo abbastanza soddisfatto - conclude - e ringrazio tutti gli operatori della Contram che hanno dimostrato ancora una volta come l’autobus funzioni in ogni condizione e sia vicino alle esigenze delle persone”.

g.g.

 

Personale e mezzi del Comando dei Vigili del Fuoco di Macerata sono intervenuti  in Via Verdi a Corridonia, per spegnere un incendio che ha interessato due autovetture, una Fiat Grande Punto e  un'Alfa 33 alimentata a metano che si trovavano parcheggiate in strada. Le due auto sono andate completamente distrutte.

Nel rogo, le cui cause sono in corso di accertamento, è rimasta coinvolta anche una terza vettura. Si tratta di una Fiat Panda Natural Power, lambita dalle fiamme e rimasta lievemente danneggiata .

Incendio auto 2

 

Provvidenziale l'arrivo dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale  giunti sul posto con un' autopompa, un' autobotte, il cui intervento è valso allo spegnimento delle fiamme, a scongiurare l'esplosione delle bombole di metano alloggiate nell'Alfa 33, e, alla messa in sicurezza della zona

I Carabinieri indagano sulla natura del rogo.

Un incendio, per cause in corso d'accertamento, ha interessato l'abitazione posta al secondo piano di uno stabile di via Maria de Reja nel centro storico di Corridonia. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Macerata, coadiuvati dal personale e dai mezzi del Distaccamento di Tolentino. Le fiamme hanno distrutto arredi e mobilio vario. L’intervento delle squadre dei Vigili del Fuoco è valso allo spegnimento dell’incendio e alla rimozione dei materiali. A termine intervento l’appartamento risultava impraticabile. Non si sono registrati feriti

 

Avrebbe fruttato diverse migliaia di euro il colpo messo a segno nella notte ai danni del Bar dell'area di servizio Tamoil di Colbuccaro di Corridonia. Forzando la porta d'ingresso, ignoti malviventi si sono introdotti all'interno dei locali, portando via i soldi contenuti all'interno delle macchinette videopoker e cambia monete. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Corridonia e Mogliano che stanno svolgendo le indagini per risalire agli autori.

Cerca di salvare un gattino salito su un albero, ma precipita dal terrazzo della propria abitazione. Si trova ricoverato in gravi condizioni all'ospedale regionale di Torrette un anziano residente in località Campogiano a Colbuccaro di Corridonia che nella tarda mattinata di oggi ha cercato di salvare il piccolo felino sporgendosi dal terrazzo su cui era salito. Per cause in corso di accertamento l'uomo ha perso l'equilibrio ed è precipitato al suolo. Immediato l'allarme con l'arrivo sul posto di vigili del fuoco e sanitari del 118 che, viste le condizioni dell'anziano, ne hanno disposto il trasporto in eliambulanza all'ospedale di Torrette. Il gatto è stato infine recuperato dagli stessi vigili del fuoco.

I carabinieri di Corridonia, nel corso di controlli notturni, hanno notato nei pressi di un'area di servizio due uomini armeggiare vicino alla saracinesca del bar. Vistisi scoperti i due hanno tentato di scappare, ma sono stati subito bloccati. I malviventi, due stranieri di 35 e 24 anni, sono stati trovati in possesso di arnesi atti allo scasso. Inoltre uno dei due aveva in tasca cocaina e un tirapugni. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scoprire in casa del 24enne anche 10 grammi di marijuana. I due sono stati arrestati con l'accusa di tentato furto aggravato e denunciati a piede libero per il possesso degli attrezzi atti allo scasso e detenzione di stupefacenti.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo