CORSASPADA 1022X200
"Ill nostro impegno sarà finalizzato al miglioramento e alla crescita di tutta la comunità. Nessuno escluso con l'obiettivo primario e fondamentale del superamento degli effetti del terremoto; ci sentiamo di dire che fin quando l'ultimo muccese non sarà rientrato nella propria abitazione, fin quando l'ultima attività non sarà tornata a lavorare nella propria sede, fin quando non sarà ricostruito il tessuto economico e sociale della nostra comunità il nostro lavoro non potrà dirsi terminato. Questo è il primo è fondamentale obiettivo che ci proponiamo di realizzare". Esordisce così la lista "Muccia verso il futuro" guidata dal candidato sindaco Giuseppe Abruzzo in campo alle prossime elezioni amministrative nel comune di Muccia.  "Tutto ciò potrà realizzarsi eliminando ogni ostacolo di carattere burocratico e amministrativo alla ricostruzione e riparazione degli edifici pubblici e privati - continua il comunicato- ; bisognerà rilanciare l'economia del paese valorizzando le sue eccellenze paesaggistiche e ambientali, attuando politiche di aiuto alle attività produttive, sostenendo le associazioni. Attenzione particolare  - dicono i candidati di "Muccia verso il futuro" sarà rivolta alle famiglie e ai giovani agli anziani; sarà dato inoltre spazio a tutte le iniziative culturali tradizionali e artistiche che portano valore aggiunto alla comunità e favoriscono il rilancio e la ricostruzione del tessuto sociale. Le scelte amministrative saranno condivise con la cittadinanza nel pieno rispetto del principio di trasparenza, apertura, condivisione. collegialità.
Punti programmatici di listasono l' impulso alla ricostruzione degli edifici pubblici e privati attraverso il superamento di tutti gli ostacoli burocratici amministrativi; politiche sociali di sostegno alle famiglie e soprattutto per quelle con bambini e anziani; promozione delle eccellenze gastronomiche locali; promozione del territorio attraverso la creazione di percorsi ciclopedonali e valorizzazione di quelli già presenti; sostegno alle attività produttive locali già esistenti a quelle di nuovo insediamento; realizzazione della nuova palestra comunale in adiacenza all'edificio scolastico; ricostruzione e riconsegna alla cittadinanza della casa di riposo, del teatro e degli altri edifici pubblici anche residenziali; alimentare i rapporti con la Fondazione Andrea Bocelli e crearne di nuovi con altre realtà del mondo del sociale; promuovere le attività sportive culturali e sociali soprattutto nel mondo giovanile; adeguare gli impianti sportivi esistenti e pensarne di nuovi; installare un impianto di videosorveglianza nelle aree residenziali e produttive del Capoluogo e nelle frazioni per garantire sicurezza; favorire la crescita di una società sportiva multidisciplinare che raccolga l'eredità delle società calcistica, ciclistica e di pesca sportiva; partecipare ai bandi regionali statali ed europei per attingere ai finanziamenti di opere pubbliche e progetti di sviluppo; pianificazione urbanistica del centro storico e delle frazioni, assicurando spazi per socialità, parcheggi, aree verdi; realizzare l'area di Protezione Civile.
  c.c
A volte ritornano. È proprio il caso di dirlo per parlare del fronte politico di Muccia dove, ad una settimana dalla scadenza per la presentazione ufficiale delle liste elettorali, sembra farsi spazio un terzo candidato.

Un nome che non è nuovo tra le colonne dell’Appennino Camerte che, già lo scorso mese di giugno, aveva ipotizzato una discesa in campo di Fabio Barboni.

Sarebbe, infatti, proprio l’ex sindaco del paese ad aver manifestato l’intenzione di far parte dei giochi, rimescolando le carte che finora erano state attribuite solo al sindaco uscente, Mario Baroni e all’avversario Diego Camillozzi.

Nonostante sia ancora tutto in divenire e nessuno di loro abbia reso ufficiale la propria candidatura, gli scenari che potrebbero prospettarsi nelle prossime ore sono diversi.

Tre liste distinte, capitanate rispettivamente da Mario Baroni, Diego Camillozzi e Fabio Barboni; oppure due sole liste che non escluderebbero comunque la figura di Barboni, ma che anzi la vedrebbero inglobata all’interno di uno dei due gruppi.

In questa ultima ipotesi, però, sembra impossibile immaginare un legame tra Barboni e Baroni dopo che nel 2016 i due corsero da avversari con due liste civiche distinte, a seguito della rottura di un sodalizio politico durato per vent’anni.

Dal 1993, infatti, i due si sono alternati la poltrona a sindaco mantenendo sempre l’altro come braccio destro.

Ora, invece, non è escluso che i rancori di cinque anni fa tornino a galla e rendano ancora più difficile la sfida elettorale nel comune che non conta nemmeno mille abitanti.



GS

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo