PUBBLICIZZA AZIENDA VISIBILITA
Un centauro di 31 anni residente a Tolentino è stato denunciato alla Procura della Repubblica per non essersi fermato all’alt intimato dagli agenti della polizia locale. Durante un normale posto di controllo, il motociclista ha solo finto di fermarsi all'alt per poi ridare gas alla moto e fuggire nel traffico cittadino. Il fatto risale a oltre due mesi. Dalle successive indagini svolte il Comando della polizia locale tolentinate è riuscito ad individuare il centauro, il quale, da controlli più approfonditi, risultava non aver mai conseguito la patente di guida. Inoltre la moto era sprovvista di assicurazione e di ripetute revisioni. Una volta rintracciato, inoltre, l’uomo ha fornito agli agenti false generalità e, così, è stato denunciato.
"Il bilancio finale vede l’uomo sanzionato per oltre 5000 euro, denunciato alla Procura della Repubblica oltre al sequestro del veicolo che verrà a breve definitivamente confiscato - commenta il Comandante della Polizia Locale di Tolentino David Rocchetti - Chi è in regola non deve temere i nostri controlli che sono sempre finalizzati alla tutela della sicurezza pubblica e soprattutto non si pensi di farla franca con comportamenti scorretti o come in quest'ultimo caso non fermandosi all'alt, un'infrazione questa particolarmente grave e che viene irrogata direttamente dal Prefetto in quanto riveste, per l'ordinamento, una certa pericolosità sociale e che ha tutte le potenzialità per creare allarme. Su casi del genere non possiamo assolutamente transigere".

polizia locale 4

“Ancora una brillante operazione portata a termine dalla nostra Polizia Locale – ricorda il sindaco Giuseppe Pezzanesi – che testimonia l’alta professionalità di tutti gli agenti. Grazie al loro costante lavoro sul territorio riusciamo a garantire sicurezza e rispetto della legalità. Certamente anche i cittadini devo impegnarsi maggiormente per recuperare quel sensi civico e il rispetto delle regole che possano garantire a tutti una Città più vivibile”..
Sottolineo ancora una volta – afferma l’Assessore alla Polizia Locale e Sicurezza Giovanni Gabrielli - l’effettivo valore del sistema di videosorveglianza su cui la nostra Amministrazione ha sempre investito, con la volontà di avere un controllo e monitoraggio continui sui punti più sensibili del nostro territorio comunale”.

polizia locale 3
Emozionare, coinvolgere, sognare. Sono questi gli obiettivi che il Politeama di Tolentino, per la sua terza stagione, ha deciso di porsi per il suo pubblico, con un occhio attento ai giovani come pubblico di domani.  “Accomodatevi... tornano le emozioni” è infatti il claim della stagione che vuole proprio enfatizzare la comodità e l’accoglienza del Politeama. Caratteri fondamentali per la struttura rinnovata grazie al patron Franco Moschini.
Cinque rassegne tematiche formeranno così il cartellone di spettacoli al Politeama che prenderà il via il prossimo 5 ottobre: Aperitivo cabaret, Racconti d’attore, Master piano festival, Jazz e Blues.
Per il primo anno, poi, la stagione vede la collaborazione organizzativa di due associazioni che presenteranno in proprio le loro rassegne e sono l’associazione Tolentino Jazz e quella di Blues di San Severino. “La struttura - spiega il direttore Massimo Zenobi - riprende così la sua mission originale, quella di mettere a disposizione uno spazio ai gruppi che vogliono presentare la propria attività”.

Soddisfatto il presidente Franco Moschini che ha aperto la conferenza stampa di presentazione della stagione che si è svolta questa mattina: “Mi complimento con Massimo Zenobi perché le attività e i personaggi sono di una statura molto grande. Il Politeama è una realtà culturale che si muove a favore di tutti e per me è un orgoglio aver messo in sesto questa struttura”.
Ancora una stagione dai grandi nomi: “Da quelli dedicati ai giovani - dice Zenobi - come “Il terzo segreto di Satira” che spopola sui social, agli attori amati dal grande pubblico come Michele Placido, Luca Ward, Roberto Alpi, Daniela Scarlatti e Pino Ammendola”.

11WhatsApp Image 2019 09 12 at 12.34.18

Per il Master piano festival torna poi l’impegno dell’Accademia della Libellula e il Maestro Cinzia Pennesi, con musicisti di alto livello come Gino Brandi, Bruno Canino, Piero D’Egidio e Alessandra Ammara. Anticipato poi un concorso pianistico nazionale che sarà fatto a fine stagione e sarà dedicato a giovani pianisti. Così come tornerà nello stesso periodo, per il secondo anno consecutivo, la rassegna TalentiNati.

Torna anche per questa stagione la Friend card: “Ha avuto molto successo lo scorso anno con 400 fidelizzati - ha spiegato Zenobi - . Con una carta prepagata si potrà quindi accedere agli spettacoli a prezzo ridotto. Altra novità di quest’anno è che riserveremo alcuni spettacoli agli studenti delle scuole al mattino. In alcuni casi faremo il doppio spettacolo per far avvicinare il pubblico di domani che dobbiamo coltivare oggi. Rispetto allo scorso anno, poi, il biglietto per gli spettacoli di Jazz è diminuito”.

In chiusura, il sindaco Giuseppe Pezzanesi ha detto: “Il Politeama si sta avvicinando all’idea che lo ha fatto nascere e cioè che diventi una sorta di palcoscenico e di casa dove trascorrere bei momenti per un caffè o assistere a spettacoli di valore”.

GS


L’argomento sarà approfondito nella prossima edizione de L’Appennino Camerte.
Per l’undicesimo anno consecutivo torneranno a sfilare le stelle in piazza della Libertà a Tolentino, venerdì alle 21.15. Una iniziativa ormai consolidata a Tolentino, diretta da Marco Moscattelli e Chiara Nadenich,  come ha annunciato in conferenza stampa il vice sindaco Silvia Luconi: “Cresce quest’anno il numero delle aziende che sfilano, questo è sintomatico di interesse anche grazie al pubblico che ogni volta riempie piazza della Libertà. È chiaro che in questa fase il centro storico possa avere delle criticità ma non lo aiutiamo se continuiamo a dire questo. Lo aiutiamo vivendolo ed organizzando eventi e motivi per frequentarlo. Credo che questa estate ci sia stato un buon risultato per quanto riguarda gli eventi e c’è sempre stata una grandissima risposta”.

La serata sarà affiancata da un progetto benefico organizzato dalla Linotype che venderà delle t-shirt e il ricavato sarà devoluto a sostegno delle attività del centro alzheimer.
“Per un paio di anni abbiamo fatto il calendario ed è andato molto bene - commenta Jonatan Del Pupo - ora proponiamo questa maglia con i nove simboli della città di Tolentino e ci auguriamo che abbia un buon riscontro”.
Impegnata per l’evento anche la Pro Loco con il presidente Edoardo Mattioni che ha svelato alcune novità della serata: “Premieremo Sara Passarini che ha partecipato a Miss Italia. C’è una ricostruzione scenica più importante rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda la partecipazione della Linotype abbiamo colto subito l’occasione per poter mettere in vendita queste maglie e non poteva esserci obiettivo migliore a cui destinarle se non all’attività del centro alzheimer”.

1274fgh

Grato di questa iniziativa il presidente del Centro, Giorgio Sbaraglia: “Noi siamo rimasti sbalorditi da questa idea di beneficienza. Devo dire che negli ultimi tempi c’è molta attenzione a questo centro anche se oggi è ancora difficile parlare di questa malattia. Noi stiamo facendo del tutto per far trovare nel miglior modo possibile le persone che noi ospitiamo”.

Tra le novità della sfilata anche l’angolo selfie, presentato da Marco Moscatelli: “Si tratta di un autoscatto realizzato da un tablet e poi proiettato in un maxischermo durante la serata. Accanto a me, nella presentazione della serata, Veronica Maya e Claudia Andreatti che nel pomeriggio sarà ospite alle Terme Santa Lucia per provare l’offerta termale e promuoverla durante la serata”.



GS
Un fine settimana all’insegna della solidarietà quello che sta per cominciare a Tolentino grazie alla partita del cuore presentata questa mattina in conferenza stampa e che si terrà sabato alle 16,30 allo stadio della Vittoria. Le vecchie glorie cremisi, con Giovanni Pagliari, Gianfranco Ruffini, Stefano Gobbi, Gianluca Gattari e altri, allenati da Fabrizio Castori, si scontreranno con una rappresentativa del Nord-Est che ha raccolto dei fondi in favore di Tolentino come spiega l’assessore Fausto Pezzanesi: “Tutto è nato dal torneo Luigioni dove Tolentino partecipava grazie ad Alberto Marcelletti tanti anni fa a Merano e ora gli amici di questa città hanno ricordato Tolentino grazie a questo.  Hanno promosso una lotteria per raccogliere dei fondi destinati alla nostra città terremotata.
Si tratta di 10mila euro raccolti grazie alla lotteria e altri 5mila euro aggiunti dal Comune di Merano. 
Arriveranno in 50, alloggeranno nelle strutture di Tolentino, ci saranno momenti di fratellanza - prosegue - . Un evento molto significativo sotto l’aspetto umano e della generosità.
Le donazioni che saranno poi raccolte durante la partita saranno rivolte ad un progetto dei servizi sociali dal momento che il memorial è intitolato a Stefano Pieroni che era appunto impegnato nei servizi sociali”.

Emozionato di questa vicinanza anche Alberto Marcelletti: “Se a distanza di 21 anni si sono ricordati di noi, evidentemente abbiamo lasciato un buon ricordo, non solo come sportivi ma sopratutto come uomini. Questo ci fa davvero piacere e che poi sia legato ad un gesto così significativo come quello della donazione ci riempie il cuore”.

In campo oggi per la partita del cuore e all’epoca del torneo anche Giovanni Pagliari che aveva smesso da poco a giocare a calcio e venne coinvolto da Marcelletti nel torneo a Merano. “Non era un torneo, ma una guerra - commenta ironicamente - perché si giocava a qualsiasi ora. Tanto che io in vent’anni di carriera non mi sono mai strappato a livello muscolare e mi strappai durante il torneo. Ricordo bellissime serate, ci siamo divertiti molto. Quando mi hanno detto che gli amici di Merano sarebbero venuti a Tolentino mi ha fatto molto piacere”.



GS
Anche l’istituto Filelfo ha partecipato al flash mob per l’anniversario dei 200 anni del L’Infinito di Leopardi. Alle 11.30 in punto, come in tutta Italia, circa 400 studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Francesco Filelfo” di Tolentino hanno partecipato alla lettura collettiva della poesia. L’evento “#200infinito”, è nato dalla collaborazione tra il Miur e Casa Leopardi di Recanati per celebrare i 200 anni de L’infinitodi Giacomo Leopardi e prevedeva un collegamento ideale con la piazza centrale di Recanati, città natale del poeta e cuore dell’evento. 
I ragazzi e i docenti del Filelfo hanno utilizzato quattro spazi distinti e particolarmente significativi per l’Istituto che, a causa del terremoto del 2016, ha perso la sede dei licei in Piazza dell’Unità. Il primo luogo dal quale il flash mob è iniziato è stato lo spazio antistante la sede lesionata di Piazza dell’Unità, un luogo circondato da transenne e che rappresenta il passato. Il flash mod è poi proseguito davanti alla sede dell’ITE e del Liceo Coreutico in piazza Don Bosco e davanti all’attuale sede dei Licei Classico e Scientifico in via Francesconi. Alle 11.30, “#200infinito” ha portato i ragazzi e i docenti partecipanti a ritrovarsi in zona Pace, davanti al sito destinato alla costruzione del nuovo Campus, la nuova grande casa di tutti gli studenti. Alcuni ragazzi e ragazze hanno recitato il testo leopardiano, accompagnati dal tema di Mission di Morriconi eseguito al altri giovani alunni mentre tutti gli altri hanno eseguito una coreografia molto originale che partendo dal simbolo dell’infinito, prevedeva alcuni movimenti ispirati ai versi di leopardi, rendendo l’unione tra la poesia e la danza molto suggestiva.

All’evento, oltre alla dirigente scolastica Santa Zenobi, hanno partecipato, prendendo parte al flash mob anche il sindaco Giuseppe Pezzanesi, l’assessore all’istruzione Silvia Tatò e il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari che ha informato gli studenti sulla prossima approvazione del progetto preliminare del nuovo campus che a breve vedrà affidata, con gara, la stesura del progetto definitivo-esecutivo.


GS

Grande successo di pubblico sabato 4 maggio presso l’aula Magna della scuola primaria “M. L. King” al primo appuntamento del “Maggio dei Libri” organizzato dalla referente Maria Cristina Miluch. Sono stati coinvolti gli alunni delle quattro classi prime insieme ai loro genitori per assistere alla presentazione del libro “Le Marche con i bambini”, frutto del lavoro “sul campo” di tre blogger marchigiane, Silvia Alessandrini Calisti, Vissia Lucarelli e Lucia Paciaroni, che si occupano da anni della propria Regione e parlano di viaggi, di eventi, di trekking, di famiglie e di bambini. “Le Marche con i bambini”, è una guida di viaggio pensata per le famiglie con figli da 0 a 13 anni, è suddivisa in cinque sezioni, ognuna corrispondente a un territorio provinciale diverso: Pesaro-Urbino, Ancona, Fermo, Ascoli Piceno, Macerata. All’interno di ogni sezione si trovano le indicazioni e i consigli su cosa vedere, cosa fare, dove mangiare. Dopo la presentazione del libro da parte delle autrici e dell’editore Simone Giaconi, i bambini hanno potuto partecipare ad un laboratorio organizzato dalle autrici e coadiuvato dalle insegnanti di classe dando libero sfogo alla fantasia ed alla creatività. Quindi, Silvia Alessandrini Calisti, ha fatto conoscere il suo ultimo lavoro “Sani e liberi” uno studio che documenta usanze, credenze, superstizioni relative alla gravidanza, al parto ed alla cura dei bambini nella tradizione popolare delle Marche. Durante il suo intervento la preside, Mara Amico, ha messo in evidenza che la scuola in quanto comunità educante, genera una diffusa convivialità relazionale, intessuta di linguaggi affettivi ed emotivi, ed è anche in grado di promuovere la condivisione di quei valori che fanno sentire i membri della società come parte di una comunità vera e viva. La scuola, ha concluso, va intesa quindi come una comunità inclusiva. Hanno mostrato vivo interesse per la manifestazione anche gli assessori Giovanni Gabrielli e Silvia Tatò del Comune di Tolentino. Il pomeriggio si è concluso con una merenda a base di pizza, bibite e giochi di gruppo nel meraviglioso giardino della scuola e con l’intento di conoscere in maniera approfondita la nostra Regione con la guida “Le Marche con i bambini”.

IMG 20190507 WA0013

IMG 20190507 WA0015

IMG 20190507 WA0011

 

È giovane, molto, ma ha le idee chiare: “Così non avremo un futuro. Chi ha il potere di cambiare le cose in questo mondo deve essere più consapevole”.

Queste sono le parole di Aurora Ballini, studentessa 16enne del liceo scientifico di Tolentino. Frequenta il terzo anno e da grande vorrebbe fare l’insegnante. Ma intanto è rappresentante di classe e da qualche mese si è avvicinata al movimento Plant For the Planet di Felix Finkbeiner (un bimbo di 9 anni che dopo aver imparato la fotosintesi clorofilliana e aver fatto una ricerca sul cambiamento climatico ha voluto imitare Wangari Maathai. Quest’ultimo ha lavorato per piantare oltre 30 milioni di alberi in tutta l’Africa).

Non solo, Aurora oggi è anche una delle colonne portanti della manifestazione che si terrà domani, promossa dalla bambina svedese Greta Thunberg. Lo sciopero, è di carattere mondiale e si svolgerà anche a Macerata organizzato dal movimento locale di Fridays For Future.

 

Aurora Ballini, lei è una delle colonne portanti di Fridays For Future. Insomma, la Greta Thunberg del maceratese. Come si è avvicinata alla causa ambientale?

 

Girando su facebook ho conosciuto Plant For the Planet e da lì ho iniziato a seguire anche la storia di Greta. Ho saputo che sarebbero state organizzate delle manifestazioni in tutta Italia e nel mondo, ho cercato quella più vicino a me e mi sono aggregata all’organizzazione dello sciopero di Macerata. Ho cercato di coinvolgere amici, studenti e le scuole in generale. 

 

Qual è il senso che volete dare alla manifestazione che si svolgerà domani a Macerata? 

 

La manifestazione ha lo scopo di smuovere le classi politiche e le classi industriali per far sì che si modifichi il modo di fare industria con un metodo che sia più rispettoso dell’ambiente che fino ad ora è stato solo sfruttato e danneggiato. 

 

Che cosa ti aspetti dallo sciopero e, in generale dal futuro? 

 

Visto che si tratta di uno sciopero mondiale, mi aspetto che le classi politiche si rendano conto di quanti giovani tengono al loro futuro e, soprattutto, credono di avere un futuro. Perché se continuiamo di questo passo non lo avremo. Ci aspettiamo più consapevolezza dagli adulti e da chi ha il potere di cambiare le cose in questo mondo.

Gaia Gennaretti

La decisione del sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, di revocare le deleghe ad Alessia Pupo e Alessandro Massi, ha lasciato basiti anche i commercianti della città che, fino a quel momento, avevano visto l’ex assessore all’Urbanistica dalla loro parte in merito alla scelta di lasciare le scuole in centro. E anche se l’amministrazione ha assicurato che per le scuole non è ancora stato deciso niente, i negozianti non nascondono la loro preoccupazione, non solo legata alle scuole ma ad un centro storico che chiede sempre più aiuto. “In merito alla scelta del sindaco sugli assessori – dice Monica Fammilume, presidente del Comitato Commercianti Centro Storico – siamo rimasti basiti, non ce lo aspettavamo, come molti cittadini. Sulle scuole – precisa – nel corso dell’assemblea con il sindaco abbiamo detto che siamo contrari alla possibilità di portare le scuole via dal centro storico e continuiamo a ribadirlo. Anche noi siamo a favore della sicurezza, ma ci chiediamo come mai la casa di riposo per gli anziani in centro sia considerata sicura e una scuola per i bambini no. Non è la revoca di Massi che ci fa paura – conclude - . A noi tutto fa paura, vediamo che il centro storico sta morendo, non lo diciamo solo noi ma anche i clienti che vengono da noi. Siamo preoccupati”.

Nelle pagine de L’Appennino Camerte, in uscita domani, ci sarà un intero focus dedicato alla revoca delle deleghe dei due assessori tolentinati.

GS 

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo