Litiga con i fratelli e colpisce un Carabiniere. In manette un uomo

Lunedì, 01 Giugno 2020 10:02 | Letto 658 volte   Clicca per ascolare il testo Litiga con i fratelli e colpisce un Carabiniere. In manette un uomo Stava litigando con i fratelli ma è finito per colpire un Carabiniere. E quanto accaduto ieri intorno alle 17 quando i Carabinieri della Stazione di Cingoli in servizio perlustrativo hanno ricevuto una richiesta di intervento da parte di un 45enne di Apiro che stava litigando con gli altri due fratelli di 42 e 57 anni. Giunti sul posto insieme ai colleghi della Stazione di Apiro i militari hanno visto che i tre stavano animatamente litigando per la gestione di un magazzino in via Pianore ad Apiro, distante circa 300 metri dal luogo ove si trovavano. Mentre stavano cercando di tenere separati i tre contendenti, che continuavano ad urlare ed a inveire uno contro l’altro colpendosi reciprocamente con calci e pugni, il più giovane dei tre ha raccolto un bastone da terra per tirarlo contro il fratello più vecchio ma è finito per colpire uno dei militari alla mano sinistra procurandogli la lussazione di un dito; medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Jesi, ha ottenuto una prognosi di 15 giorni. Per tale motivo l’uomo è stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale e posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida fissata per oggi.g.g. 
Stava litigando con i fratelli ma è finito per colpire un Carabiniere. E' quanto accaduto ieri intorno alle 17 quando i Carabinieri della Stazione di Cingoli in servizio perlustrativo hanno ricevuto una richiesta di intervento da parte di un 45enne di Apiro che stava litigando con gli altri due fratelli di 42 e 57 anni. Giunti sul posto insieme ai colleghi della Stazione di Apiro i militari hanno visto che i tre stavano animatamente litigando per la gestione di un magazzino in via Pianore ad Apiro, distante circa 300 metri dal luogo ove si trovavano.

Mentre stavano cercando di tenere separati i tre contendenti, che continuavano ad urlare ed a inveire uno contro l’altro colpendosi reciprocamente con calci e pugni, il più giovane dei tre ha raccolto un bastone da terra per tirarlo contro il fratello più vecchio ma è finito per colpire uno dei militari alla mano sinistra procurandogli la lussazione di un dito; medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Jesi, ha ottenuto una prognosi di 15 giorni.

Per tale motivo l’uomo è stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale e posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida fissata per oggi.
g.g. 


Letto 658 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo