Antica Via Romano-Lauretana, sistemata gran parte del tracciato

Venerdì, 19 Febbraio 2021 11:56 | Letto 565 volte   Clicca per ascolare il testo Antica Via Romano-Lauretana, sistemata gran parte del tracciato Giunge ad un passo cruciale,dopo la sistemazione di buona parte del tracciato, liter  di Valorizzazione Cammini sullAntica via Romano- Lauretana che, nella parte marchigiana, riguarda i comuni di San Severino Marche, Castelraimondo, Pioraco, Camerino, Serrapetrona, Serravalle di Chienti e Treia.  Per fare il punto della situazione e coordinare una efficace promozione, proprio ieri si è tenuto un incontro allUnione Montana Potenza, Esino Musone che è ente capofila del progetto, con la partecipazione dei comuni. Erano presenti anche il rettore di Unicam prof. Claudio Pettinari e la dottoressa Emanuela Di Stefano alla quale si devono le preziose ricerche e lanalisi storica che attesta la presenza dellantica via medioevale.Nel corso della riunione- spiega il presidente dellUnione Montana Matteo Cicconi - abbiamo affrontato il quadro della situazione attuale di questo nuovo percorso di ampio respiro che appunto va ad inserirsi nellitinerario complessivo della via Lauretana, progetto interregionale che come tutti i cammini spirituali è di valenza internazionale. Per la nostra parte- continua Cicconi- lente montano è capofila  in relazione al tratto dellantica via medioevale da Serravalle, Serrapetrona e Camerino a scendere verso Castelraimondo, Pioraco, San Severino, Treia e per il quale si è ottenuto un finanziamento regionale di 500 mila euro. Cifra importante ma - prosegue Cicconi- rispetto ai tanti chilometri di percorso, purtroppo limitata. È comunque un inizio: è già stata sistemata buona parte dei fondi stradali e posizionata la relativa segnaletica e dunque ci si sta organizzando adesso per la sua ulteriore valorizzazione, pensando anche ad un momento inaugurale  che potrà dare avvio ad una serie di attività promozionali.  Non posso che esprimere ringraziamento a tutti i sindaci che hanno collaborato  - aggiunge-; ora il compito nostro insieme a tutte le istituzioni, a cominciare dalla Regione Marche che ha elargito il finanziamento, è quello di lavorare  per un ulteriore impulso e sviluppo. Ora più che mai è importante dare stimolo a questi cammini -osserva Cicconi- e, particolarmente quelli di profilo spirituale che si inseriscono in un determinato contesto territoriale architettonico, di pregio anche culturale qual è il nostro territorio. È questo pertanto un ulteriore tassello che integra la nostra attività di promozione turistica del nostro territorio.  Un ringraziamento particolare il presidente dellUnione Montana Esino Musone intende rivolgerlo alla dottoressa Di Stefano i cui studi, iniziati da oltre un decennio, hanno avuto un ruolo determinante.  Rispetto a tanti altri cammini- sottolinea Cicconi-, il valore aggiunto e lelemento importante del tracciato è proprio la sua storicità; il grande ringraziamento per un lavoro meticoloso riconosciuto da tutti, va dunque allUniversità di Camerino  e in special modo alla prof.ssa Di Stefano  che possiamo considerare la madre storica di tutta la via. La sua, una vita dedicata allo studio di questo territorio e le siamo davvero grati perchè ci ha permesso di valorizzare e di riconoscere dal punto di vista anche istituzionale questo tratto della via Lauretana.  c.c.
Giunge ad un passo cruciale,dopo la sistemazione di buona parte del tracciato, l'iter  di "Valorizzazione Cammini sull'Antica via Romano- Lauretana che, nella parte marchigiana, riguarda i comuni di San Severino Marche, Castelraimondo, Pioraco, Camerino, Serrapetrona, Serravalle di Chienti e Treia. 
Per fare il punto della situazione e coordinare una efficace promozione, proprio ieri si è tenuto un incontro all'Unione Montana Potenza, Esino Musone che è ente capofila del progetto, con la partecipazione dei comuni. Erano presenti anche il rettore di Unicam prof. Claudio Pettinari e la dottoressa Emanuela Di Stefano alla quale si devono le preziose ricerche e l'analisi storica che attesta la presenza dell'antica via medioevale.
"Nel corso della riunione- spiega il presidente dell'Unione Montana Matteo Cicconi - abbiamo affrontato il quadro della situazione attuale di questo nuovo percorso di ampio respiro che appunto va ad inserirsi nell'itinerario complessivo della via Lauretana, progetto interregionale che come tutti i cammini spirituali è di valenza internazionale. Per la nostra parte- continua Cicconi- l'ente montano è capofila  in relazione al tratto dell'antica via medioevale da Serravalle, Serrapetrona e Camerino a scendere verso Castelraimondo, Pioraco, San Severino, Treia e per il quale si è ottenuto un finanziamento regionale di 500 mila euro. Cifra importante ma - prosegue Cicconi- rispetto ai tanti chilometri di percorso, purtroppo limitata. È comunque un inizio: è già stata sistemata buona parte dei fondi stradali e posizionata la relativa segnaletica e dunque ci si sta organizzando adesso per la sua ulteriore valorizzazione, pensando anche ad un momento inaugurale  che potrà dare avvio ad una serie di attività promozionali.  Non posso che esprimere ringraziamento a tutti i sindaci che hanno collaborato  - aggiunge-; ora il compito nostro insieme a tutte le istituzioni, a cominciare dalla Regione Marche che ha elargito il finanziamento, è quello di lavorare  per un ulteriore impulso e sviluppo. Ora più che mai è importante dare stimolo a questi cammini -osserva Cicconi- e, particolarmente quelli di profilo spirituale che si inseriscono in un determinato contesto territoriale architettonico, di pregio anche culturale qual è il nostro territorio. È questo pertanto un ulteriore tassello che integra la nostra attività di promozione turistica del nostro territorio".  
Un ringraziamento particolare il presidente dell'Unione Montana Esino Musone intende rivolgerlo alla dottoressa Di Stefano i cui studi, iniziati da oltre un decennio, hanno avuto un ruolo determinante.  
"Rispetto a tanti altri cammini- sottolinea Cicconi-, il valore aggiunto e l'elemento importante del tracciato è proprio la sua storicità; il grande ringraziamento per un lavoro meticoloso riconosciuto da tutti, va dunque all'Università di Camerino  e in special modo alla prof.ssa Di Stefano  che possiamo considerare la "madre storica" di tutta la via. La sua, una vita dedicata allo studio di questo territorio e le siamo davvero grati perchè ci ha permesso di valorizzare e di riconoscere dal punto di vista anche istituzionale questo tratto della via Lauretana".  

c.c.

Letto 565 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo