Controlli nei cantieri edili, due aziende nei guai. Multe per 10mila euro

Sabato, 05 Febbraio 2022 12:16 | Letto 937 volte   Clicca per ascolare il testo Controlli nei cantieri edili, due aziende nei guai. Multe per 10mila euro Multe per un totale di 10mila euro e lavori sospesi per due ditte per irregolarità riscontrate.  E il bilancio dellultima attività di monitoraggio dei cantieri edili da parte del Comando provinciale dei carabinieri di Macerata. Unattività che prosegue, specie nei cantieri del cratere, sulla base delle indicazioni recentemente impartite anche dal Comando generale dell’Arma, con lobiettivo di abbattere il numero degli infortuni, ancora troppo elevato e di contrastare il fenomeno del lavoro nero.Le ultime verifiche del rispetto delle normative di settore, con particolare riferimento alle condizioni di sicurezza dei lavoratori, sono state svolte dalle Compagnie carabinieri di Civitanova Marche e di Tolentino che hanno coordinato i controlli operati dai militari delle stazioni di Porto Recanati, di Tolentino e di Caldarola, tutti effettuati unitamente alla componente specialistica dell’arma, il nucleo Ispettorato lavoro di Macerata.       A Tolentino è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria il legale rappresentante di una societa’ di costruzioni per gravi violazioni riscontrate nel cantiere posto in essere per la ristrutturazione di una palazzina nel centro cittadino. Numerose le carenze rilevate, dalla mancanza dei parapetti a difesa delle aperture dei solai, alla mancanza del piano di montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi. Disposta la sospensione temporanea dei lavori ed elevate sanzioni penali per la somma di cinquemila euro.A Porto Recanati lispezione di un cantiere in cui operavano due distinte ditte ha portato ad accertare violazioni in materia di piano di montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi ed omissioni varie negli adempimenti connessi all’incarico di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione dei lavori. Anche qui sono state complessivamente elevate sanzioni per cinquemila euro e, per una delle due ditte, e’ scattato anche il provvedimento della sospensione dei lavori. Al vaglio dell’ Autorità  giudiziaria, le posizioni dei due titolari delle società e quella del Coordinatore della sicurezza.       c.c. 
Multe per un totale di 10mila euro e lavori sospesi per due ditte per irregolarità riscontrate.  E' il bilancio dell'ultima attività di monitoraggio dei cantieri edili da parte del Comando provinciale dei carabinieri di Macerata.
Un'attività che prosegue, specie nei cantieri del cratere, sulla base delle indicazioni recentemente impartite anche dal Comando generale dell’Arma, con l'obiettivo di abbattere il numero degli infortuni, ancora troppo elevato e di contrastare il fenomeno del lavoro nero.
Le ultime verifiche del rispetto delle normative di settore, con particolare riferimento alle condizioni di sicurezza dei lavoratori, sono state svolte dalle Compagnie carabinieri di Civitanova Marche e di Tolentino che hanno coordinato i controlli operati dai militari delle stazioni di Porto Recanati, di Tolentino e di Caldarola, tutti effettuati unitamente alla componente specialistica dell’arma, il nucleo Ispettorato lavoro di Macerata.      

A Tolentino è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria il legale rappresentante di una societa’ di costruzioni per gravi violazioni riscontrate nel cantiere posto in essere per la ristrutturazione di una palazzina nel centro cittadino. Numerose le carenze rilevate, dalla mancanza dei parapetti a difesa delle aperture dei solai, alla mancanza del piano di montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi. Disposta la sospensione temporanea dei lavori ed elevate sanzioni penali per la somma di cinquemila euro.


Porto Recanati l'ispezione di un cantiere in cui operavano due distinte ditte ha portato ad accertare violazioni in materia di piano di montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi ed omissioni varie negli adempimenti connessi all’incarico di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione dei lavori. Anche qui sono state complessivamente elevate sanzioni per cinquemila euro e, per una delle due ditte, e’ scattato anche il provvedimento della sospensione dei lavori. Al vaglio dell’ Autorità  giudiziaria, le posizioni dei due titolari delle società e quella del Coordinatore della sicurezza.       

c.c.

 

Letto 937 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo