Le Fiamme gialle sequestrano 1600 articoli potenzialmente pericolosi per la salute

Mercoledì, 28 Febbraio 2024 11:04 | Letto 400 volte   Clicca per ascolare il testo Le Fiamme gialle sequestrano 1600 articoli potenzialmente pericolosi per la salute Le Fiamme Gialle di Civitanova Marche, nell’ambito di un più ampio e specifico piano di interventi, predisposto dal Comando Provinciale di Macerata su tutto il territorio della provincia, finalizzato alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti, con particolare riguardo al settore dell’abusivismo commerciale e della sicurezza prodotti, a tutela dei consumatori – e che ha già visto i sequestri di oltre 5.000 articoli di vario genere (prodotti tessili per l’arredo della casa, articoli di cancelleria e capi di abbigliamento) e di circa 450 cosmetici e articoli per la cura della persona da parte della Tenenza di Camerino e del Gruppo di Macerata, rispettivamente, in data 26.01.2024 e in data 12.02.2024 – hanno condotto nel corrente mese, anche in concomitanza con le feste di Carnevale e San Valentino, una mirata operazione di servizio a contrasto del commercio di prodotti insicuri per la salute pubblica. Le attività di polizia economico – finanziaria condotte dai Finanzieri sono state orientate, principalmente, a verificare il corretto assolvimento delle prescrizioni imposte dalla normativa di settore, in ordine alle informazioni minime da indicare sulla merce esposta per la vendita, allo scopo di garantire all’acquirente una scelta consapevole e l’utilizzo del prodotto in sicurezza. Nel corso dei controlli eseguiti dai Militari della Guardia di Finanza sono stati rinvenuti presso due esercizi commerciali e sottoposti a sequestro circa 1600 articoli destinati alla vendita (maschere, indumenti, giocattoli e kit per travestimenti), in quanto privi delle informazioni minime, in lingua italiana, previste dal “Codice del Consumo” tra cui i materiali impiegati, i metodi di lavorazione, le istruzioni, le precauzioni e la destinazione duso. Per tali irregolarità i titolari dei suddetti esercizi commerciali sono stati segnalati alla competente Camera di Commercio per l’adozione dei conseguenti provvedimenti sotto il profilo amministrativo. L’attività svolta si inquadra nella più ampia azione condotta dalla Guardia di Finanza a tutela della salute dei consumatori: contrastare la diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza significa contribuire a garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo ove gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza.
Le Fiamme Gialle di Civitanova Marche, nell’ambito di un più ampio e specifico piano di interventi, predisposto dal Comando Provinciale di Macerata su tutto il territorio della provincia, finalizzato alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti, con particolare riguardo al settore dell’abusivismo commerciale e della sicurezza prodotti, a tutela dei consumatori – e che ha già visto i sequestri di oltre 5.000 articoli di vario genere (prodotti tessili per l’arredo della casa, articoli di cancelleria e capi di abbigliamento) e di circa 450 cosmetici e articoli per la cura della persona da parte della Tenenza di Camerino e del Gruppo di Macerata, rispettivamente, in data 26.01.2024 e in data 12.02.2024 – hanno condotto nel corrente mese, anche in concomitanza con le feste di Carnevale e San Valentino, una mirata operazione di servizio a contrasto del commercio di prodotti insicuri per la salute pubblica.

Le attività di polizia economico – finanziaria condotte dai Finanzieri sono state orientate, principalmente, a verificare il corretto assolvimento delle prescrizioni imposte dalla normativa di settore, in ordine alle informazioni minime da indicare sulla merce esposta per la vendita, allo scopo di garantire all’acquirente una scelta consapevole e l’utilizzo del prodotto in sicurezza.

Nel corso dei controlli eseguiti dai Militari della Guardia di Finanza sono stati rinvenuti presso due esercizi commerciali e sottoposti a sequestro circa 1600 articoli destinati alla vendita (maschere, indumenti, giocattoli e kit per travestimenti), in quanto privi delle informazioni minime, in lingua italiana, previste dal “Codice del Consumo” tra cui i materiali impiegati, i metodi di lavorazione, le istruzioni, le precauzioni e la destinazione d'uso.

Per tali irregolarità i titolari dei suddetti esercizi commerciali sono stati segnalati alla competente Camera di Commercio per l’adozione dei conseguenti provvedimenti sotto il profilo amministrativo.

L’attività svolta si inquadra nella più ampia azione condotta dalla Guardia di Finanza a tutela della salute dei consumatori: contrastare la diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza significa contribuire a garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo ove gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza.

Letto 400 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo