12 dicembre dialettiamoci

Beccati mentre cercavano di vendere droga. Inseguimento della polizia: uno viene catturato, l'altro riesce a scappare

Venerdì, 19 Luglio 2019 08:56 | Letto 231 volte   Clicca per ascolare il testo Beccati mentre cercavano di vendere droga. Inseguimento della polizia: uno viene catturato, l'altro riesce a scappare Erano stati notati a girovagare con fare sospetto e senza unapparente meta nei pressi dello stadio dei Pini. I poliziotti della Squadra Mobile di Macerata li hanno tenuti sotto controllo e li hanno visti avvicinare diversi ragazzi anche minorenni. Accortisi della presenza degli agenti, sono fuggiti ma uno è stato bloccato. E successo a Macerata nel corso di un servizio antidroga disposto dal Questore Antonio Pignataro. La squadra mobile ha effettuato diversi controlli su cittadini extracomunitari visti aggirarsi nei dintorni dei Giardini Diaz e dello stadio dei Pini. Proprio qui, in particolare, lattenzione è stata rivolta a due nigeriani visti tentare svariate volte di avvicinare dei giovani, anche minorenni con lintenzione di dargli qualcosa. I due nigeriani, accortisi della presenza degli agenti che stavano per fermarli per un controllo, si sono dati alla fuga prendendo due diverse strade. I poliziotti hanno così avviato un inseguimento: uno di loro, confondendosi fra i turisti, è riuscito a far perdere le proprie tracce mentre il secondo, un 27enne, è stato bloccato nonostante la violenza e la resistenza. Uno degli agenti è stato costretto a ricorrere al pronto soccorso per le cure del caso, dove gli venivano diagnosticate delle lesioni guaribili in 8 giorni. Lo straniero ha tentato anche di disfarsi di numerosi involucri che nascondeva in bocca che sono poi risultate essere eroina. E stato portato al commissariato per la perquisizione personale con la quale è stata rinvenuta una consistente somma di denaro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, che veniva sottoposta a sequestro penale unitamente allo stupefacente rinvenuto.Durante il medesimo servizio venivano controllati altri 5 giovani di origine nigeriana orbitanti nello stesso contesto. Il 27enne è stato denunciato a piede libero per spaccio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.Sono in corso serrate indagini al fine di assicurare alla giustizia anche l’altro spacciatore fuggito alla polizia.
Erano stati notati a girovagare con fare sospetto e senza un'apparente meta nei pressi dello stadio dei Pini. I poliziotti della Squadra Mobile di Macerata li hanno tenuti sotto controllo e li hanno visti avvicinare diversi ragazzi anche minorenni. Accortisi della presenza degli agenti, sono fuggiti ma uno è stato bloccato. E' successo a Macerata nel corso di un servizio antidroga disposto dal Questore Antonio Pignataro. La squadra mobile ha effettuato diversi controlli su cittadini extracomunitari visti aggirarsi nei dintorni dei Giardini Diaz e dello stadio dei Pini. Proprio qui, in particolare, l'attenzione è stata rivolta a due nigeriani visti tentare svariate volte di avvicinare dei giovani, anche minorenni con l'intenzione di dargli qualcosa. I due nigeriani, accortisi della presenza degli agenti che stavano per fermarli per un controllo, si sono dati alla fuga prendendo due diverse strade. I poliziotti hanno così avviato un inseguimento: uno di loro, confondendosi fra i turisti, è riuscito a far perdere le proprie tracce mentre il secondo, un 27enne, è stato bloccato nonostante la violenza e la resistenza. Uno degli agenti è stato costretto a ricorrere al pronto soccorso per le cure del caso, dove gli venivano diagnosticate delle lesioni guaribili in 8 giorni. Lo straniero ha tentato anche di disfarsi di numerosi involucri che nascondeva in bocca che sono poi risultate essere eroina. E' stato portato al commissariato per la perquisizione personale con la quale è stata rinvenuta una consistente somma di denaro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, che veniva sottoposta a sequestro penale unitamente allo stupefacente rinvenuto.

Durante il medesimo servizio venivano controllati altri 5 giovani di origine nigeriana orbitanti nello stesso contesto. Il 27enne è stato denunciato a piede libero per spaccio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Sono in corso serrate indagini al fine di assicurare alla giustizia anche l’altro spacciatore fuggito alla polizia.

Letto 231 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo